Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel 3 stelle Roma, tariffe economiche
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

Rome hôtel offre spéciale
Colazione sulla terrazza esterna con vista della città ..by Booking"




 

Roma sotterranea. L’Ipogeo di Via Livenza - Ass. l'Asino d'oro

2016-02-21

Ipogeo di via Livenza


Ara Pacis - Ass. l'Asino d'oro

2016-02-21

Museo dell'Ara Pacis


Musei Capitolini - Ass. l'Asino d'oro

2016-02-20

Musei Capitolini


La Roma del Grand Tour - Ass. l'Asino d'oro

2016-02-20

Piazza del Popolo, Piazza di Spagna, Via del Corso


Santa Pudenziana - Ass. l'Asino d'oro

2016-02-18

Santa Pudenziana al Viminale


Visita guidata con aperitivo all'Oratorio del Gonfalone

2016-02-27

Oratorio del Gonfalone


Storie di Cinema, di arte e di misteri dietro i portoni di via Margutta

2016-03-19


Visita guidata agli stabilimenti di Cinecittà

2016-02-27

Cinecittà Studios


Michelangelo a Roma - Radici

2016-03-13

Chiesa San Pietro in Vincoli


Visita ai Mercati di Traiano - Radici

2016-03-06

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali


Speciale Giubileo: Rione Borgo - Ass. Altair

2016-02-14


Museo della Repubblica Romana e Fontana dell'Acqua Paola - Ass. Altair

2016-02-13

Fontana dell'Acqua Paola, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina - Complesso monumentale di Porta San Pancrazio


La Basilica e il chiostro medievale di S. Lorenzo al Verano

2016-02-28

Basilica di San Lorenzo fuori le Mura


L'area archeologica sotterranea del vicus Caprarius - RomArte

2016-02-21

Area Archeologica del Vicus Caprarius - Insula di S. Vincenzo - Città dell'acqua


La Basilica, il chiostro e l'oratorio affrescato dei SS. Quattro Coronati - RomArte

2016-02-20

SS. Quattro Coronati


Nel cuore della Piramide - RomArte

2016-02-13

Piramide di Caio Cestio


La Basilica Neopitagorica - Ass. Itinera

2016-02-27

Underground Basilica near Porta Maggiore


I sotterranei del Palazzo dell'Inps - Ass. Itinera

2016-02-26


Il complesso di San Pietro in Montorio - Ass. Itinera

2016-02-21

Chiesa San Pietro in Montorio


Il Tempio della pace: il nuovo restauro - Ass. Itinera

2016-02-21

Tempio della Pace (Foro della Pace)


L'Hotel Antico Palazzo Rospigliosi - Ass. Itinera

2016-02-20

Antico Palazzo Rospigliosi


La casa del Burcardo - Ass. Itinera

2016-02-18

Museo teatrale SIAE del Burcardo


Agli albori del Giubileo - Ass. Itinera

2016-02-14


Tesori archeologici presso la via Labicana - Ass. Itinera

2016-02-14

Mausoleo di Elena, Villa De Sanctis Parco Prenestino-Labicano


San Vito e San Alfonso all'Esquilino - Ass. Itinera

2016-02-13

Chiesa di Sant'Alfonso all'Esquilino, Chiesa Ss. Vito e Modesto


C’era una volta…A Carnevale!

from 2016-02-04 to 2016-02-09

Explora - il museo dei bambini di Roma


Pensatori Creativi

from 2016-02-01 to 2016-02-28

Explora - il museo dei bambini di Roma


Chiese medievali a Roma…e non solo: SAN CLEMENTE

2016-02-27

San Clemente al Laterano


Speciale San Valentino. La Villa dell’Amore, Villa Farnesina - Ass. l'Asino d'oro

2016-02-14

Villa Farnesina


Speciale San Valentino. L’Amore ai tempi dei Romani - Ass. l'Asino d'oro

2016-02-14

Piazza del Campidoglio


La basilica dei Santi Apostoli e la cappella del Cardinale Bessarione - Ass. L'Asino d'oro

2016-02-13

SS. XII Apostoli


DUPLICATO DI [Testaccio - Ass. L'Asino d'oro]

2016-02-13

Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette


Testaccio - Ass. L'Asino d'oro

2016-02-11


La Roma del Grand Tour - Ass. L'Asino d'oro

2016-02-09

Piazza del Popolo, Piazza di Spagna, Via del Corso


Gianicolo, il colle del Risorgimento - Radici

2016-02-28

Gianicolo


Il caratteristico quartiere della Garbatella - Radici

2016-02-21

Garbatella


Visita alla Basilica di San Pietro - ScopriRoma

from 2016-01-01

Basilica di San Pietro in Vaticano


Visita a Castel Sant'Angelo - ScopriRoma

from 2016-01-01

Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo


Visita ai Musei Vaticani - ScopriRoma

from 2016-01-01

Musei Vaticani


Prati e della Vittoria - Trasecoli

2016-02-28

Quartiere della Vittoria, Quartiere Prati


Visita alla Basilica dei Santi Quattro Coronati - Trasecoli

2016-02-27

SS. Quattro Coronati


Casino Massimo Lancellotti - Trasecoli

2016-02-21

Casino Massimo Lancellotti (in Villa Giustiniani Massimo)


I sotterranei di San Giovanni in Laterano - Trasecoli

2016-02-20

Basilica di San Giovanni in Laterano


L'Esquilino - Trasecoli

2016-02-14


San Crisogono - Trasecoli

2016-02-13

San Crisogono


Il Cimitero Acattolico e la Poesia Romantica - Radici

2016-02-14

Cimitero Acattolico


S. Giovanni a Porta Latina e apertura straordinaria dell’Oratorio - Ass. Altair

2016-02-28

San Giovanni a Porta Latina, San Giovanni in Oleo


La Lupa e la Sfinge: l'Egitto a Roma - Ass. Altair

2016-02-28

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco


S. Maria dei Sette Dolori ed il Convento delle Oblate Agostiniane - Ass. Altair

2016-02-27

Santa Maria dei Sette Dolori


S. Stefano Rotondo Al Celio: Storie delle prime reliquie entro le mura - Ass. Altair

2016-02-21

Santo Stefano Rotondo al Celio


"La Città dell'Acqua": resti archeologici a Fontana di Trevi - Ass. Altair

2016-02-21


Residenze storiche: Casino Massimo Lancellotti - Ass. Altair

2016-02-14

Casino Massimo Lancellotti (in Villa Giustiniani Massimo)


Palazzo della Cancelleria: la Cappella del Pallio e il laghetto sotterraneo - Ass. Altair

2016-02-13

Palazzo della Cancelleria


Visita Guidata alla Galleria Borghese con i bambini - Mamma Cult

2016-02-14

Galleria Borghese


Roma da vivere: il “Dio Mandrione” di Pasolini e Gabriella Ferri - Rome4u

2016-02-28


Le vie dei pellegrini e i cammini giubilari della “Misericordia”. 3° percorso: dalla Chiesa Nuova della Vallicella alla tomba dell’apostolo Pietro - Rome4u

2016-02-28

Santa Maria in Vallicella - Chiesa Nuova, Tomba di San Pietro, Necropoli Vaticana (precostantiniana) e Basilica Costantiniana


Musei Vaticani: Pinacoteca, Stanze di Raffaello e Cappella Sistina - Rome4u

2016-02-28

Musei Vaticani


L’Acquedotto Virgo e il Percorso dell’Acqua - Rome4u

2016-02-27

Acquedotto Vergine


Sotterranei e Mitreo delle Terme di Caracalla - Rome4u

2016-02-27

Sotterranei e Mitreo delle Terme di Caracalla


Palazzo Corsini - Ass. Irradiazioni

2016-02-28

Galleria Nazionale d'Arte Antica - Palazzo Corsini


Il Battistero, la Basilica di San Giovanni in Laterano e il Giro delle 7 chiese - Rome4u

2016-02-21

Basilica di San Giovanni in Laterano, Battistero Lateranense


Le vie dei pellegrini e i cammini giubilari della “Misericordia”. 2° percorso: dall’Ospedale della Trinità dei Pellegrini all’Ospizio dei Pellegrini boemi ai Banchi Vecchi - Rome4u

2016-02-21


I misteri della Roma occulta - Rome4u

2016-02-20


L'antica spezieria di Santa Maria della Scala - Ass. Irradiazioni

2016-02-20

Antica Farmacia - Spezieria di S. Maria della Scala


Falconieri e la simbologia “mistica” del genio barocco di Francesco Borromini - Rome4u

2016-02-20

Palazzo Falconieri


Spirito in Sassia e le antiche Scholae Peregrinorum di Borgo - Rome4u

2016-02-20

Complesso monumentale Santo Spirito in Sassia


“RomAmor” romantica passeggiata nei tramonti di Roma - Rome4u

2016-02-14


Antiche Spezierie e Monasteri di Clausura nel Rione Trastevere - Rome4u

2016-02-14

Antica Farmacia - Spezieria di S. Maria della Scala, Santa Maria dei Sette Dolori


Farnesina alla Lungara e la Loggia di Psiche - Rome4u

2016-02-14

Villa Farnesina


San Valentino a Villa Farnesina alla Lungara - Ass. Irradiazioni

2016-02-14

Villa Farnesina Chigi


I Sotterranei affrescati della Via Latina e i resti della Villa degli Anicii - Rome4u

2016-02-14

Parco delle Tombe di Via Latina - Tomba dei Valeri e Tomba dei Pancrazi


Le vie dei pellegrini e i cammini giubilari della “Misericordia”. 1° percorso: dalla Basilica di San Giovanni in Laterano alle starioni della Via Crucis al Colosseo - Rome4u

2016-02-14

Basilica di San Giovanni in Laterano


Santa Croce in Gerusalemme, il Palazzo del Sessorio e il Giro delle 7 chiese - Rome4u

2016-02-13

Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, Complesso Archeologico del Sessorio - Santa Croce in Gerusalemme


Il colle dell’Aventino tra storia, arte e natura - Rome4u

2016-02-13


Le Sibille di Raffaello in Santa Maria della Pace e il Chiostro del Bramante - Rome4u

2016-02-13

Chiesa Santa Maria della Pace, Chiostro del Bramante


Il mistero dell’antico Egitto - Rome4u

2016-02-28

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia


Il segreto degli Etruschi narrato dalle sale del Museo Etrusco di Villa Giulia - Rome4u

2016-02-27

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia


La basilica di San Pietro - Rome4u

2016-02-27

Basilica di San Pietro in Vaticano


Il Gianicolo di Garibaldi e lo sparo del cannone di mezzogiorno - Rome4u

2016-02-21

Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina - Complesso monumentale di Porta San Pancrazio


Villa Farnesina: la villa delle “Favole dipinte” - Rome4u

2016-02-14

Villa Farnesina


I Sotterranei e il Mitreo di San Clemente - Rome4u

2016-02-13

Mitreo di San Clemente


Il Fontanone dell'Acqua Paola inedito - TripPlus

2016-02-21

Fontanone dell'Acqua Paola (Fontanone del Gianicolo)


Visita al complesso di Santa Maria dei sette dolori - TripPlus

2016-02-13

Santa Maria dei Sette Dolori


Safari d'arte: Colosseo e Celio

from 2016-02-21 to 2016-03-20

Colosseo - Anfiteatro Flavio, Rione Celio


Safari d'arte: Il Ghetto

from 2016-02-14 to 2016-03-13

Antico Ghetto ebraico


Safari d'arte: Piazza Navona

from 2016-02-07 to 2016-03-06

Piazza Navona


Safari d'arte: Villa Borghese

from 2016-01-31 to 2016-03-27

Villa Borghese Parco di Culture


L'Aperitivo delle mamme e cena dei bambini - Il giardino di Lulù

from 2016-01-29 to 2016-05-31


Safari d'Arte

from 2016-01-01


Visita alla mostra: Cobra. Una grande avanguardia europea (1948-1951) - Ass. L'arte della memoria

2016-03-12

Fondazione Roma Museo (Museo del Corso) - sede di Palazzo Cipolla


Chiesa di Santa Caterina della Rosa ai Funari - Ass. L'arte della memoria

2016-03-18

Santa Caterina dei Funari


Galleria Doria Pamphilj - Ass. L'arte della memoria

2016-03-05

Galleria Doria Pamphilj


Visite guidate al Teatro di Villa Torlonia - Calendario mese di febbraio 2016

from 2016-02-03 to 2016-02-28

Teatro di Villa Torlonia


Chiesa dei Santi Luca e Martina - Ass. Res Antiquae

2016-02-27

Chiesa Santi Luca e Martina al Foro Romano


Il sogno del Cardinale Scipione: la Galleria Borghese - Ass. Res Antiquae

2016-02-14

Galleria Borghese


"Affinità elettive. Da de Chirico a Burri" - Visite guidate alla mostra con i curatori storici dell'arte

2016-02-18

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

In occasione della nuova esposizione Affinità elettive: da de Chirico a Burri. Opere della Galleria d’Arte Moderna e della Fondazione Magnani Rocca, i curatori storici dell’arte della Galleria d’Arte Moderna offriranno gratuitamente, incluse nel costo del biglietto di ingresso alla Galleria, visite guidate concepite come momento di incontro e di approfondimento sulle opere e gli artisti più importanti e rappresentativi presenti in mostra.


Musei Vaticani - Miramuseo

2016-02-28

Musei Vaticani


Passeggiata esoterica: Simbolismo e magia del femminile in Trastevere - Miramuseo

2016-02-27

San Francesco d'Assisi a Ripa


Roma invisibile: Spezieria di S. Maria della Scala - Miramuseo

2016-02-20

Antica Farmacia - Spezieria di S. Maria della Scala, Santa Maria della Scala


James Tissot al chiostro del Bramante - Miramuseo

2016-02-19

Chiostro del Bramante


San Valentino: Amori antichi passeggiando nel cuore di Roma - Miramuseo

2016-02-14

Pantheon, Piazza Navona


A Carnevale ogni scherzo vale! - Miramuseo

2016-02-13

Piazza Navona


Caravaggio segreto del Casino Ludovisi - Miramuseo

2016-02-13

Casino Boncompagni Ludovisi (dell'Aurora Ludovisi)


Visita guidata alla Domus Romana sotto il Convento di Santa Susanna - L'Arteficio

from 2016-02-07 to 2016-05-29

Domus Romana sotto il Convento di Santa Susanna


Mausoleo di Cecilia Metella e Villa di Capo di Bove - Associazione Vesta

2016-03-06

CAPO DI BOVE - APPIA ANTICA, Mausoleo di Cecilia Metella


Domus Aurea - Associazione Vesta

2016-02-28

Domus Aurea


Sessorium - Associazione Vesta

2016-02-21

Complesso Archeologico del Sessorio - Santa Croce in Gerusalemme


Visita guidata al Mitreo di Santa Prisca - Associazione Vesta

2016-02-13

Mitreo di Santa Prisca


Visita con Laboratorio e Merenda allo Stadio di Domiziano - Mamma Cult

2016-04-30

Stadio di Domiziano


Visita con Laboratorio e Merenda allo Stadio di Domiziano - Mamma Cult

2016-03-19

Stadio di Domiziano


Visita con Laboratorio e Merenda allo Stadio di Domiziano - Mamma Cult

2016-02-28

Stadio di Domiziano


Mitreo di Santa Prisca - Ass. L'arte della memoria

2016-02-27

Mitreo di Santa Prisca


Visita alla mostra: "Affinità eletttive" alla Galleria d'Arte Moderna - Ass. L'arte della memoria

2016-02-20

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale


Chiesa di S. Isidoro - Ass. L'arte della memoria

2016-02-13

Sant'Isidoro degli Irlandesi


Colora il Nepal

2016-02-25

Teatro del Lido di Ostia


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-04-28

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-02-11

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-02-18

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-02-25

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-03-03

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-03-10

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-03-17

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-04-07

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-04-14

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Il Deposito delle sculture di Villa Borghese

from 2016-01-14 to 2016-04-28

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il    deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia:

A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Apertura straordinaria del Sepolcreto Romano della via Ostiense

from 2016-01-30 to 2016-06-18

Necropoli Ostiense (Sepolcreto Ostiense)

In occasione del Grande Giubileo della Misericordia, la Sovrintendenza Capitolina promuove un ciclo di aperture straordinarie dell’area archeologica del Sepolcreto della via Ostiense, importante testimonianza delle vaste necropoli che sorgevano in età romana lungo la strada che conduceva al porto della città e dove trovò sepoltura l’apostolo Paolo dopo il martirio. La sua tomba, originariamente inserita in un colombario pagano, costituì il fulcro del primo luogo di culto e della successiva basilica paleocristiana.
Questo il calendario delle visite previste per il 2016: 30 Gennaio; 27 Febbraio; 12 Marzo; 16 Aprile; 21 Maggio; 18 giugno (ore 11:30). Le visite guidate verranno effettuate dagli archeologi della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

NOTA STORICA
La Basilica di S. Paolo Fuori le Mura, oggi al centro di un’area urbanizzata a circa 2 km dalle Mura di Aureliano, sorgeva nell’antichità in una vasta pianura alluvionale tra la Rupe di S. Paolo e l’ansa del Tevere, occupata da una estesa necropoli disposta ai lati della via Ostiense. Il luogo di culto deve la sua origine proprio alla deposizione dell’Apostolo delle genti, avvenuta intorno al 67 d.C. in una di queste sepolture, monumentalizzata dapprima con la costruzione di un piccolo trofeo e successivamente con l’edificazione della basilica per volontà dell’imperatore Costantino.
Scoperta nel Settecento e indagata in più riprese tra la fine dell’Ottocento e gli anni Trenta del Novecento, la necropoli non risulta ancora completamente nota nella sua estensione complessiva. La parte esplorata e visitabile, annessa all’area verde del Parco Schuster, segue l’andamento nord/sud dell’asse della via Ostiense e dimostra una continuità d’uso dal I sec. a.C. fino al IV secolo d.C.
L’utilizzo ininterrotto dell’area a scopo sepolcrale per ben cinque secoli costituisce uno degli aspetti più interessanti del sito, che conserva straordinarie testimonianze materiali del passaggio dall’uso del rito funerario dell’incinerazione e quello dell’inumazione, tra la fine dell’età repubblicana e i primi due secoli dell’impero.
I più antichi edifici funerari sono in prevalenza "colombari", ambienti a pianta quadrangolare nelle cui pareti interne erano ricavate piccole nicchie, in file di più piani, per la deposizione delle urne cinerarie, mentre i livelli più recenti della necropoli documentano il suo utilizzo per le inumazioni. In molti casi si conservano tracce delle decorazioni dipinte, con elementi riconducibili ai proprietari delle sepolture ed altri che rimandano alle loro ideologie funerarie e religiose. In essi si può cogliere il riflesso delle graduali, ma significative trasformazioni sociali, economiche e culturali, avvenute a Roma con l’avvento e la diffusione del Cristianesimo.


Laboratori creativi della mostra "CoBrA. Una grande avanguardia europea" (per bambini e famiglie)

from 2015-12-26 to 2016-03-20

Fondazione Roma Museo (Museo del Corso) - sede di Palazzo Cipolla


Laboratori creativi della mostra "CoBrA. Una grande avanguardia europea" (per le scuole)

from 2015-12-04 to 2016-04-03

Fondazione Roma Museo (Museo del Corso) - sede di Palazzo Cipolla


Mamma Cult 0-3 Caccia ai tesori al Museo di Scultura antica Giovanni Barracco

2016-02-21

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Una caccia ai tesori per scoprire la Roma Antica al Museo Giovanni Barracco. Mamma Cult organizza un percorso 100% formato famiglia, mettendo a disposizione i Marsupi per i piccolissimi durante la visita guidata. Scopriremo importantissimi reperti dell’arte greca, egizia e assira, coinvolgendo i bambini in una divertente Caccia ai Tesori Antichi.


Mamma Cult 0-3 Caccia ai tesori al Museo di Scultura antica Giovanni Barracco

2016-03-20

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Una caccia ai tesori per scoprire la Roma Antica al Museo Giovanni Barracco. Mamma Cult organizza un percorso 100% formato famiglia, mettendo a disposizione i Marsupi per i piccolissimi durante la visita guidata. Scopriremo importantissimi reperti dell’arte greca, egizia e assira, coinvolgendo i bambini in una divertente Caccia ai Tesori Antichi.


Mamma Cult 0-3 Caccia ai tesori al Museo di Scultura antica Giovanni Barracco

2016-04-17

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Una caccia ai tesori per scoprire la Roma Antica al Museo Giovanni Barracco. Mamma Cult organizza un percorso 100% formato famiglia, mettendo a disposizione i Marsupi per i piccolissimi durante la visita guidata. Scopriremo importantissimi reperti dell’arte greca, egizia e assira, coinvolgendo i bambini in una divertente Caccia ai Tesori Antichi.


Mamma Cult 0-3 Caccia ai tesori al Museo di Scultura antica Giovanni Barracco

2016-05-15

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Una caccia ai tesori per scoprire la Roma Antica al Museo Giovanni Barracco. Mamma Cult organizza un percorso 100% formato famiglia, mettendo a disposizione i Marsupi per i piccolissimi durante la visita guidata. Scopriremo importantissimi reperti dell’arte greca, egizia e assira, coinvolgendo i bambini in una divertente Caccia ai Tesori Antichi.


Mamma Cult 0-3 Caccia ai tesori al Museo di Scultura antica Giovanni Barracco

2016-06-12

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Una caccia ai tesori per scoprire la Roma Antica al Museo Giovanni Barracco. Mamma Cult organizza un percorso 100% formato famiglia, mettendo a disposizione i Marsupi per i piccolissimi durante la visita guidata. Scopriremo importantissimi reperti dell’arte greca, egizia e assira, coinvolgendo i bambini in una divertente Caccia ai Tesori Antichi.


Mamma Cult 0-3 Visita ai Mercati di Traiano

2016-03-06

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Un percorso 100% formato famiglia per scoprire la Roma Antica nei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Un affascinante percorso nella Roma Antica negli spazi dei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Scopriremo con delle schede creative per bambini come si svolgeva la vita nell'Antica Roma.
Scheda “Caccia al particolare” e snack biologico per i Bambini


Mamma Cult 0-3 Visita ai Mercati di Traiano

2016-04-03

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Un percorso 100% formato famiglia per scoprire la Roma Antica nei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Un affascinante percorso nella Roma Antica negli spazi dei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Scopriremo con delle schede creative per bambini come si svolgeva la vita nell'Antica Roma.
Scheda “Caccia al particolare” e snack biologico per i Bambini


Mamma Cult 0-3 Visita ai Mercati di Traiano

2016-05-01

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Un percorso 100% formato famiglia per scoprire la Roma Antica nei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Un affascinante percorso nella Roma Antica negli spazi dei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Scopriremo con delle schede creative per bambini come si svolgeva la vita nell'Antica Roma.
Scheda “Caccia al particolare” e snack biologico per i Bambini


Mamma Cult 0-3 Visita ai Mercati di Traiano

2016-06-05

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Un percorso 100% formato famiglia per scoprire la Roma Antica nei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Un affascinante percorso nella Roma Antica negli spazi dei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Scopriremo con delle schede creative per bambini come si svolgeva la vita nell'Antica Roma.
Scheda “Caccia al particolare” e snack biologico per i Bambini


Mamma Cult 0-3 Visita ai Musei Capitolini

2016-03-06

Musei Capitolini

Visita allo storico appartamento dei Conservatori, i resti dell’antico Tempio di Giove Capitolino fino alla grandiosa statua equestre originale del Marc’Aurelio e una affascinante vista dalla terrazza panoramica del Campidoglio.

Mamma Cult in collaborazione con i Musei In Comune e Zètema Progetto Cultura, organizza un percorso 100% formato famiglia ai Musei Capitolini, mettendo a disposizione i Marsupi Stokke per i piccolissimi (previa prenotazione) durante la visita guidata.


Mamma Cult 0-3 Visita ai Musei Capitolini

2016-04-03

Musei Capitolini

Visita allo storico appartamento dei Conservatori, i resti dell’antico Tempio di Giove Capitolino fino alla grandiosa statua equestre originale del Marc’Aurelio e una affascinante vista dalla terrazza panoramica del Campidoglio.

Mamma Cult in collaborazione con i Musei In Comune e Zètema Progetto Cultura, organizza un percorso 100% formato famiglia ai Musei Capitolini, mettendo a disposizione i Marsupi Stokke per i piccolissimi (previa prenotazione) durante la visita guidata.


Mamma Cult 0-3 Visita ai Musei Capitolini

2016-05-01

Musei Capitolini

Visita allo storico appartamento dei Conservatori, i resti dell’antico Tempio di Giove Capitolino fino alla grandiosa statua equestre originale del Marc’Aurelio e una affascinante vista dalla terrazza panoramica del Campidoglio.

Mamma Cult in collaborazione con i Musei In Comune e Zètema Progetto Cultura, organizza un percorso 100% formato famiglia ai Musei Capitolini, mettendo a disposizione i Marsupi Stokke per i piccolissimi (previa prenotazione) durante la visita guidata.


The collecting game - Animated tour and workshop for schools and families

from 2015-12-30 to 2016-02-14

Palazzo delle Esposizioni

in the context of Impressionisti e moderni. Capolavori dalla Phillips Collection di Washington

 
How do you choose a painting?  How do you put together a collection?  An unbelievable selection of masterpieces, a unique collection of modern and contemporary works of art help us to reflect on the art of collecting art and on the enthusiasm that drove its founder.  In the workshop we learn to become art experts and to put together collections with the assistance of Kandinsky, Matisse, Picasso and Mark Rothko.

families • children aged 7 to 11


It's never too soon - Reading and workshop for children aged 1 to 3

from 2016-01-19 to 2016-06-21

Palazzo delle Esposizioni

From Scaffale d’arte books to look at, touch and explore, and a first workshop experience for toddlers to share with mum, dad, grandparents, aunts and uncles, because after all... it's never too soon to start learning to read!


Drawing with Picasso - Reading and workshop for children aged 3 to 6 with their parents

from 2015-12-27 to 2016-02-14

Palazzo delle Esposizioni

in the context of Impressionisti e moderni. Capolavori dalla Phillips Collection di Washington

 
A workshop for younger children devoted to reading and art, with stories of the modern artists who depicted the world in a new and unusual way told through a selection of books from the Art Bookshelf, as we explore the shapes and colours of Van Gogh, Modigliani and Picasso and draw unusual or positively weird faces!
families • children aged 3 to 6 with their parents


Colour in art - Training course for teachers families students professionals

2016-02-13

Palazzo delle Esposizioni

Fourth meeting with the course devoted to Colour in Art. Works of art, readings and offering hands-on experience to understand the way artists view the world and explore the color. After Monet, Van Gogh and Kandinsky, this is the time of Rothko. Rothko's work consists of large surfaces of intense colour - red, yellow and orange - and immense canvases covered in thin layers of paint, where each layer of colour allows the observer to perceive the layer below. In this workshop we explore the technique used by the artist to train the eye to perceive transparency and depth.
During the seminars we will be using books by artists and illustrators from the Scaffale d'Arte as well as the Colour Kit of practical exercise books specially designed by the Education Services.


Colour in art - Training course for teachers families students professionals

2016-03-12

Palazzo delle Esposizioni

Last meeting with the course devoted to Colour in Art. Works of art, readings and offering hands-on experience to understand the way artists view the world and explore the color. After Monet, Van Gogh, Kandinsky and Rothko, the course end with Klein and the blue. Klein assigns blue the power of involving and guiding the observer in a state of total freedom. This workshop is a full immersion in the colour, leaving our mark on the surface of the canvas and reliving the creative gestures of Klein's Anthropometries.
During the seminars we will be using books by artists and illustrators from the Scaffale d'Arte as well as the Colour Kit of practical exercise books specially designed by the Education Services.


Visite al Castello della Magliana

from 2016-01-30 to 2016-12-30

Castello della Magliana


Visite alla Chiesa di Santa Passera

from 2016-02-20 to 2016-11-19

Chiesa di Santa Passera


Visite alle Catacombe di Generosa

from 2016-01-16 to 2016-12-30

Catacomba di Generosa


Visite per tutti alla Casa Museo Alberto Moravia - Marzo 2016

2016-03-05

Casa museo Alberto Moravia

Visita guidata alla Casa Museo, a cura di Bellitalia 88

Nell’attico affacciato sul Tevere, Moravia ha passato la seconda parte della sua vita. Una grande casa, colma di libri e di quadri, divenuta nel tempo luogo di parole, di storie, di incontri umani e intellettuali.  Una visita per scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del ‘900.


Visite per tutti alla Casa Museo Alberto Moravia - Aprile 2016

2016-04-02

Casa museo Alberto Moravia

Visita guidata alla Casa Museo, a cura di Bellitalia 88

Nell’attico affacciato sul Tevere, Moravia ha passato la seconda parte della sua vita. Una grande casa, colma di libri e di quadri, divenuta nel tempo luogo di parole, di storie, di incontri umani e intellettuali.  Una visita per scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del ‘900.


Visite per tutti alla Casa Museo Alberto Moravia - Maggio 2016

2016-05-07

Casa museo Alberto Moravia

Visita guidata alla Casa Museo, a cura di Bellitalia 88

Nell’attico affacciato sul Tevere, Moravia ha passato la seconda parte della sua vita. Una grande casa, colma di libri e di quadri, divenuta nel tempo luogo di parole, di storie, di incontri umani e intellettuali.  Una visita per scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del ‘900.


Visite per tutti alla Casa Museo Alberto Moravia - Giugno 2016

2016-06-11

Casa museo Alberto Moravia

Visita guidata alla Casa Museo, a cura di Bellitalia 88

Nell’attico affacciato sul Tevere, Moravia ha passato la seconda parte della sua vita. Una grande casa, colma di libri e di quadri, divenuta nel tempo luogo di parole, di storie, di incontri umani e intellettuali.  Una visita per scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del ‘900.


Alla scoperta delle opere nascoste

from 2015-11-01 to 2016-06-30

MACRO Museo d'Arte Contemporanea Roma

Come in una caccia al tesoro, i bambini sono portati a “scoprire” le opere di Duff, Buren, Poinsard, Cucchi, De Maria, Cuoghi e Corsello, Van Der Pol, che fanno parte dell’arredo permanente del MACRO e di Ozmo, Bross, Sten & Lex esposti temporaneamente.


L’edificio e la sua storia

from 2015-11-01 to 2016-06-30

MACRO Museo d'Arte Contemporanea Roma

Da fabbrica della Birra Peroni a Museo d’Arte Contemporanea.

La storia dell’edificio e della sua riqualificazione ad opera di celebri architetti come Gustavo Giovannoni e Odile Decq nel contesto della trasformazione urbanistica di Roma.


Il cerchio dei colori

from 2016-01-11 to 2016-03-13

MACRO Museo d'Arte Contemporanea Roma

Gillo Dorfles. Essere nel Tempo. Dal 27 Novembre 2015 al 13 Marzo 2016.

Dalla mostra antologica sulla poliedrica figura di Gillo Dorfles, su indicazione dello stesso Maestro le proposte didattiche si incentreranno sull’educazione al colore.
“...Si può sentire attraverso il colore cosa i colori hanno da raccontare all’uomo, poiché nei colori c’è il mondo intero”.
(Rudolf Steiner)


Ritratto, autoritratto e selfie

from 2016-01-11 to 2016-03-08

MACRO Museo d'Arte Contemporanea Roma

EGOSUPEREGOALTEREGO. Dal 27 Novembre 2015 all’ 8 Marzo 2016.

La mostra pone l’accento sul volto e il corpo dell’artista che si auto-rappresenta e, a sua volta, è rappresentato. Esplicito è il riferimento al ritratto e all’autoritratto e al contemporaneo selfie.
Il trascorrere del tempo raccontato dagli studenti attraverso foto di famiglia, autoritratti e selfie.


Laboratorio sul mosaico

from 2016-03-01 to 2016-06-30

MACRO Museo d'Arte Contemporanea Roma

Il laboratorio, che nasce dalla collaborazione tra la Didattica del MACRO e l’Ufficio di Valorizzazione del C.R.D.A.V. intende offrire ai ragazzi l’opportunità di approfondire la conoscenza della tecnica del mosaico affrontando il tema del ritratto.


Musei da toccare - visite tattili

2016-02-10

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-02-24

Museo di Roma - Palazzo Braschi

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-02-17

Museo Napoleonico

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Visite a Sant’Urbano alla Caffarella

from 2015-11-14 to 2016-06-11

S. Urbano alla Caffarella


Palazzo del Freddo Gelato Tour

from 2015-12-01 to 2016-09-30


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo Civico di Zoologia

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Civico di Zoologia su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.

Sito web     www.museodizoologia.it
Info e prenotazioni: Cooperativa Myosotis (lunedì 9.00-14.00; martedì-venerdì 9.00-19.00) 06 32609200; 06 97840700; mobile 320 2476948


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo di Roma in Trastevere

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo di Roma in Trastevere su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo di Roma in Trastevere     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Musei di Villa Torlonia - Casino Nobile

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nei Musei di Villa Torlonia su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nei Musei di Villa Torlonia di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Pietro Canonica su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo Pietro Canonica di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Bilotti su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo Bilotti di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Planetario gonfiabile a Technotown

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole del Planetario gonfiabile su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nella Galleria d'Arte Moderna su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nella Galleria d'Arte Moderna di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo Napoleonico

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Napoleonico su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Casa museo Alberto Moravia

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole alla Casa Museo Alberto Moravia su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Gardens of Rome’s Japanese Cultural Institute: opening

from 2015-10-30

Istituto Giapponese di Cultura

Guided tours, free of charge on Tuesday, Thursday, Friday 14.30-17.00, Saturday 10.00-12.30
Bookings can only be made by telephone. To reserve a place on the tour tel. +39 06 94844655


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo di Roma su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo di Roma di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo di Casal De' Pazzi

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo di Casal de' Pazzi su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Circo, Villa di Massenzio e Mausoleo di Romolo

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nella Villa di Massenzio su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina - Complesso monumentale di Porta San Pancrazio

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo dell'Ara Pacis

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo dell'Ara Pacis su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo dell'Ara Pacis di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo delle Mura

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo delle Mura su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo delle Mura di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattica per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nei Mercati di Traiano su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nei Mercati di Traiano di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattica per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Barracco su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo Barracco di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Musei Capitolini

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nei Musei Capitolini su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nei Musei Capitolini di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattica per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Centrale Montemartini

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nella Centrale Montemartini su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nella Centrale Montemartini di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Notizie dagli scavi: le Mura riscoperte in Piazza di Porta San Giovanni; l’Arco di Tito al Circo Massimo; il Criptoportico del Colle Oppio

2016-03-15

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari. A cura di Ersilia Loreti, Letizia Bonfiglio, Stefania Pergola, Rita Volpe.


Comunicazione e Propaganda: l'esperienza della Grande Guerra nelle Collezioni dei Manifesti della Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea

2016-03-17

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari.

A cura di Maria Pia Critelli.


“L’orrendo Terremoto”: Roma e il sisma del 1915

2016-04-05

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari. A cura di Simonetta Cirinna.


Paesaggio urbano e trasformazioni: il verde pubblico a Roma, origini e sviluppi

2016-04-13

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari. A cura di Alessandro Cremona.


Da muratori a costruttori. La parabola dell'autocostruito nella periferia romana del Novecento

2016-04-19

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari. A cura di Stefania Ficacci.


Documentare il Contemporaneo. Materiali di Ricerca: gli anni Ottanta

2016-05-05

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari. A cura di Nicoletta Cardano.


Incontro sul tema: In gioco, insieme, con le opere d'arte

2016-02-10

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari. A cura di Antonella Sbrilli.
La natura dei dispositivi digitali, delle reti e dei social network ha ampliato il ricorso a modalità di interazione che derivano dal gioco (per esempio il gioco di ruolo), anche al di fuori di contesti strettamente ludici.

E questa è proprio una delle definizioni del termine “gamification”, usato attualmente - insieme con espressioni come “serious game” - nella formazione aziendale e professionale, nella didattica scolastica e anche all'interno dei musei. Nell’incontro curato da Antonella Sbrilli saranno presentati  alcuni esempi di questo percorso.

Nel gennaio del 1950, nel primo numero della rivista Paragone, apparve un indovinello a premio: il pubblico della rivista fondata da Roberto Longhi era invitato a rintracciare le fonti di un collage di opere d'arte, allestito ritagliando e incastrando dettagli di riproduzioni di dipinti di Lotto, Veronese, Tiziano, Carpaccio e altri pittori italiani. Sono passati più di sessant'anni da quella precoce e innovativa proposta editoriale, che allargava al pubblico dei lettori l'attività consueta degli storici dell'arte (osservare composizioni, confrontare particolari, riconoscere stili e autori), e applicava alla storia dell'arte una delle componenti del gioco, la competizione con premio. 

Da allora, la cultura del gioco - inteso come sfida, simulazione, immedesimazione, divertimento, partecipazione – si è diffusa largamente, sulla scia di analisi storiche e di pratiche, di scoperte scientifiche e di invenzioni artistiche, in tante zone della vita contemporanea, oltre i confini dell'infanzia e dell'intrattenimento. Portando con sé l'idea di una creatività all'interno di regole, di una sospensione della realtà abituale, di un recupero di capacità affinate da bambini, di un modo per ingannare il tempo, il gioco è ben presente nell'arte e ha via via coinvolto, nel corso del Novecento, anche il discorso sull'arte e sulla sua ricezione.  

Antonella Sbrilli insegna Storia dell'arte contemporanea nel Dipartimento di Storia dell'arte e Spettacolo della Sapienza Università di Roma; fra le sue attività legate al gioco: l'ideazione di giochi per la collana CdArt (Repubblica- Giunti Multimedia, 1996); la partecipazione alle 3 edizioni del Festival Parole in Gioco, diretto da Stefano Bartezzaghi e Maria Perosino (Urbino, 2006, 2007, 2008); la cura, con Ada De Pirro, della mostra Ah che rebus! Cinque secoli di enigmi fra arte e gioco in Italia, Roma, Istituto Nazionale per la Grafica (2010-2011); l'ideazione dei giochi con il pubblico della Galleria nazionale d'arte moderna di Roma (TU M'inviti, 2012; Giochi di Sala, 2015); la sceneggiatura, con Stella Bottai, de Il Cerchio dell'arte per il Centro Trevi di Bolzano (2012, 2016); la rubrica di giochi con i lettori sul settimanale Pagina99 (2014, 2015); ha fondato e gestisce il blog     www.diconodioggi.it sul tempo nella finzione artistica, che propone giochi e interazioni sui social network.


Incontro sul tema: 'Roma: tracce per una lettura demoetnoantropologica della Città'

2016-02-11

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari. A cura di Roberta Tucci.

Fra la metà dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento Roma è stata oggetto di attenzione da parte di folkloristi, letterati, giornalisti, musicologi, artisti, fotografi che hanno preso in esame, in vario modo e a vario scopo, i tratti di un mondo popolare largamente presente nella realtà urbana: una realtà dinamica, caratterizzata da mescolanze culturali, stretto rapporto con la campagna, fenomeni di inurbamento e di progressiva espansione.

Oggi Roma appare globalizzata e multietnica, al pari delle altre capitali europee, eppure mantiene in una certa misura un suo riconoscibile stile, a cui contribuiscono svariati modelli identitari basati su sistemi simbolici e sulla trasmissione orale, gestuale e corporale della cultura.

L’incontro si propone una lettura della città incentrata sugli aspetti di interesse demoetnoantropologico, da quelli vivi nella contemporaneità di determinati contesti culturali, a quelli rappresentati dai patrimoni di oggetti e di documenti presenti nei musei e negli archivi audio-visivi di Roma.


Documentare il Contemporaneo. Tra voce off, letteratura e canto: la parola nel video d'autore

2016-02-18

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari. A cura di Francesca Gallo.

Nel video delle origini, desideroso di differenziarsi dal cinema e dalla tv, la parola era quasi assente. A partire dagli anni Ottanta, invece, prima attraverso i riferimenti letterari poi anche con la recitazione, il linguaggio verbale ha iniziato a comparire in misura crescente nella videoarte.

Negli ultimi quindici anni, infine, le movenze sociologiche e documentarie, tanto quanto la rivisitazione ironica del patrimonio culturale depositato nella letteratura e nel canto, hanno ridato centralità alla parola e alla voce umana anche nella ricerca video. L'incontro ripercorre le diverse modalità di dialogo fra linguaggio verbale e immagine in movimento, come osservatorio privilegiato della vocazione a mescolare i codici proprio di questa forma d'arte.

Francesca Gallo insegna Storia dell’arte contemporanea alla Sapienza Università di Roma. Si è occupata del nesso fra teoria e tecniche esecutive nell’arte e nella critica d’arte dell’Ottocento e del Novecento. I suoi interessi si sono poi concentrati sulle neoavanguardie e i new media, con studi dedicati al video e alla performance in Italia (Ricerche di storia dell’arte, 2006 e 2014). A Jean-François Lyotard e a Les Immatériaux ha dedicato diversi studi e una monografia (Aracne 2008). Sono in uscita gli atti del convegno (curato con A. Simonicca) dedicato all’Effimero fra arte e antropologia.


Incontro sul tema: La Grande Guerra. I diari raccontano

2016-03-03

Museo di Roma in Trastevere

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari a cura di Nicola Maranesi.
La Grande Guerra, i diari raccontano è un progetto pubblicato sul Web e nato dalla collaborazione tra l’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano e il gruppo editoriale L’Espresso, in occasione del Centenario dallo scoppio della Prima guerra mondiale.

Connettendosi al sito    espressonline.it/grandeguerra/ , attraverso le parole chiave, i luoghi geografici e la cronologia degli eventi, chiunque può creare il proprio percorso di scoperta e conoscenza della Prima guerra mondiale raccontata dai testimoni diretti, da persone comuni che in qualità di soldati o civili hanno vissuto sulla propria pelle uno degli eventi più rilevanti del Novecento. Al momento della pubblicazione online avvenuto il 12 giugno 2014, erano presenti circa 150 autori per un totale di oltre 1.000 brani selezionati (al gennaio 2015, gli autori sono divenuti 170).
Nicola Maranesi, giornalista, è membro della direzione artistica del Premio Pieve Saverio Tutino. Dal 2013 coordina il Progetto Grande Guerra della    Fondazione Archivio Diaristico Nazionale ed è responsabile per l’Archivio del progetto    La Grande Guerra - i diari raccontano, realizzato in collaborazione col Gruppo L’Espresso.
Il progetto editoriale ha realizzato un campione veramente emblematico dell’intero Paese entrato in guerra: i diari, le memorie e gli epistolari appartengono infatti a italiani e italiane provenienti da tutte le regioni della Penisola, sono rappresentativi di tutti i ceti sociali e dei gradi gerarchici presenti nell’esercito. I soldati che rappresentano la colonna portante del progetto, hanno combattuto su tutti i fronti nei quali l’Italia è stata
protagonista, dal Carso, all’Isonzo al fronte alpino, fino alla Macedonia e all’Albania, senza contare i cittadini nati nei territori irredenti schierati sotto la bandiera asburgica sul fronte Orientale, e quelli che hanno riempito i ranghi della Legione Redenta schierata in Siberia.


Incontro sul tema: "Viaggio nella storia del Novecento: personaggi e atmosfere nella Casa e Museo di Pietro Canonica"

2016-05-10

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Incontro per i docenti e per gli studenti universitari

Incontro sul tema: "Viaggio nella storia del Novecento: personaggi e atmosfere nella Casa e Museo di Pietro Canonica"
A cura di Bianca Maria Santese.


Incontro sul tema "Ville e giardini attraverso i dipinti di Carlo Montani (1868-1936)"

2016-04-07

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Incontro a cura di Donatella Germanò


Incontro sul tema "Il Foro, la Colonna e i Mercati di Traiano nel 2016: nuovi dati scientifici e nuove prospettive museali"

2016-03-21

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Incontri per i docenti e per gli studenti universitari.

Incontro sul tema "Il Foro, la Colonna e i Mercati di Traiano nel 2016: nuovi dati scientifici e nuove prospettive museali".
A cura di Roberto Meneghini, Lucrezia Ungaro  


Incontro e visita guidata alla mostra "Roma sotterranea. Un viaggio sotto la città eterna"

2016-04-11

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Incontri per i docenti e per gli studenti universitari.

Incontro e visita guidata alla mostra "Roma sotterranea. Un viaggio sotto la città eterna".
A cura di Lucrezia Ungaro e Adriano Morabito


Incontro sul tema "Le due anime. Musei e allestimenti in Italia dal dopoguerra ad oggi"

2016-02-23

Musei Capitolini

Incontri per i docenti e per gli studenti universitari.

Incontro sul tema "Le due anime. Musei e allestimenti in Italia dal dopoguerra ad oggi"
A cura di Francesco Moschini


Incontro e visita guidata sul tema "Mostrare il museo: la sistemazione della statua equestre di Marco Aurelio"

2016-03-09

Musei Capitolini

Incontri per i docenti e per gli studenti universitari.

Incontro  e visita guidata sul tema "Mostrare il museo: la sistemazione della statua equestre di Marco Aurelio"
A cura di Francesco Stefanori


Incontro sul tema "Vivere e morire nella Roma antica: La Galleria Lapidaria dei Musei Capitolini"

2016-05-03

Musei Capitolini

Incontri per i docenti e per gli studenti universitari.

Incontro sul tema "Vivere e morire nella Roma antica: La Galleria Lapidaria dei Musei Capitolini"
A cura di Daniela Velestino


Incontro e visita guidata sul tema "Mostrare il museo: l'allestimento della Centrale Montemartini"

2016-03-01

Centrale Montemartini

Incontri per i docenti e per gli studenti universitari.

Incontro e visita guidata sul tema "Mostrare il museo: l'allestimento della Centrale Montemartini"
A cura di Francesco Stefanori


Educare alle mostre, educare alla città 2015 - 2016

from 2015-10-20 to 2016-05-14


Colosseum, underground and third ring

from 2016-01-01 to 2016-03-31

Colosseo - Anfiteatro Flavio

The Underground of the Colosseum reopen to the public with the tours - limited and subject to booking - that allow you to descend into the hypogeum of the most famous and visited ancient monument in the world.
The tour ends with a climb to the third ring, an extraordinary point of view of the valley of the Colosseum with the Roman Forum and Palatine Hill. 


Vaticano in Treno: Musei e Giardini Vaticani e Giardini delle Ville Pontificie

from 2015-09-12

Giardini Vaticani, Musei Vaticani, Museo del Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo, Ville Pontificie di Castel Gandolfo e Giardini Barberini


Gruppo di famiglia in un interno

2016-05-13

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Dialogo intorno all’"Autoritratto con la famiglia" di G. B. Chiari.
Curatore: Rossella Leone


Roma quasi ieri

2016-02-12

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Dialogo intorno alla veduta di "Via di Porta Pinciana" di G. Van Wittel.
Curatore: Federico De Martino


Roma quasi ieri

2016-04-30

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Dialogo intorno alla veduta di "Via di Porta Pinciana" di G. Van Wittel.
Curatore: Federico De Martino


La sopravvivenza degli Antichi Dei

2016-03-05

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Gli affreschi del Cigoli con Amore e Psiche, dal demolito Casino di palazzo Borghese al Museo di Roma.
Curatore: Angela Maria D'Amelio.


La sopravvivenza degli Antichi Dei

2016-04-08

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Gli affreschi del Cigoli con Amore e Psiche, dal demolito Casino di palazzo Borghese al Museo di Roma.
Curatore: Angela Maria D'Amelio.


Vestivamo "Stile Impero"

2016-02-20

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Riflessioni sulla ‘Rivoluzione’ della moda di fine ‘700, attraverso il dipinto di Antonio Canova: "La famiglia Vitali".
Curatore: Pina Di Michele


Emozioni da collezione. Dialoghi intorno a un’opera d’arte

from 2015-10-09 to 2016-05-13

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Il Museo di Roma intende inaugurare una stagione di incontri partecipati con il pubblico dei visitatori, instaurando con essi un rapporto continuativo e duraturo; perché il Museo diventi un luogo familiare in cui tornare e nel quale sentirsi ‘a casa’.

Il Museo come luogo familiare in cui ritornare e nel quale sentirsi ‘a casa’.

Questo lo spirito nuovo che anima la stagione di incontri con il pubblico, promossa dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, che ha inizio venerdì 9 ottobre nelle sale del Museo di Roma in Palazzo Braschi. Il primo appuntamento è con Parlami di te, bella signora. Dialogo intorno al ritratto di Girolama Santacroce Conti di P. Batoni, presentato da Fulvia Strano. Un doppio itinerario nel mondo reale dell’aristocrazia di metà Settecento e, allo stesso tempo, nell’allegoria della caducità della bellezza, della gioventù e della ricchezza.

Le opere vengono raccontate dai curatori del museo, che le hanno scelte  in base ai propri studi o alle esperienze più personali. Come l’appuntamento di dicembre I giardini di marzo. Dialogo intorno al quadro di Francesco Gai: La principessa Brancaccio con i figli nel giardino del palazzo a via Merulana, curato da Donatella Germanò, che condurrà il pubblico nell’atmosfera fiabesca di uno tra i più famosi ed esclusivi luoghi di ritrovo della società romana di fine ottocento. Oppure l’incontro di febbraio, curato da Cristina De Gregorio, La devozione e la cura. Dialogo sul restauro della Madonna con Bambino proveniente da una edicola sacra demolita per l’apertura di via della Conciliazione.

I temi trattati sono molteplici come varia è la collezione del Museo; si passa da Ottocento al secolo breve con La Memoria in bianco e nero. Dialogo intorno alle Fotografie della Grande Guerra in mostra a Palazzo Braschi, un incontro di dicembre condotto da Anita Margiotta. E si continua Nel corso del tempo. Appunti sul Ritratto di John Staples, di P. Batoni, come quadro di viaggio, a gennaio con la guida di Patrizia Masini.Pina Di Michele condurrà il pubblico nel mondo della moda del passato con Vestivamo ‘Stile Impero’. Riflessioni  sulla ‘Rivoluzione’ della moda di fine ‘700, attraverso il dipinto di  Antonio Canova: La famiglia Vitali, un incontro previsto in novembre. Mentre Anna Aletta andrà Oltre lo sguardo con le Vedute e visioni di Roma, da Ippolito Caffi alla stereoscopia, in due appuntamenti di dicembre e gennaio.
Federico De Martino propone ad aprile Roma quasi ieri. Dialogo intorno alla veduta di Via di Porta Pinciana di G. Van Wittel e, nello stesso mese, Angela Maria D’Amelio parlerà attorno a La sopravvivenza degli Antichi Dei. Gli affreschi del Cigoli con Amore e Psiche, dal demolito Casino di palazzo Borghese al Museo di Roma. Termina il ciclo, venerdì 13 maggio, Rossella Leone con Gruppo di famiglia in un interno. Dialogo intorno all’ Autoritratto con la famiglia di G. B. Chiari, un dipinto di gruppo che richiama, nella composizione e nello stile, la tradizione della pittura religiosa rinascimentale.

Emozioni da collezione propone, come si è visto, un approccio diverso rispetto alla tradizionale conferenza, in grado di allacciare un dialogo continuativo e duraturo tra i presenti partendo dall’emozione, dal proprio sentire personale oltre che dalla conoscenza approfondita dell’opera che viene presentata.


Parlami di te, bella signora

2016-03-19

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Dialogo intorno al ritratto di "Girolama Santacroce Conti" di P. Batoni.
Curatore: Fulvia Strano


La devozione e la cura

2016-02-26

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Dialogo sul restauro della "Madonna con Bambino" proveniente da una edicola sacra demolita per l’apertura di via della Conciliazione.
Curatore: Cristina De Gregorio


Visite guidate gratuite al Semenzaio di San Sisto

from 2015-06-11

Semenzaio di S. Sisto


Giardini Vaticani - Tour in Open Bus

from 2015-04-13

Giardini Vaticani


Roma barocca - ScopriRoma

from 2016-01-01

Piazza Navona


Visita al Colosseo - ScopriRoma

from 2016-01-01

Colosseo - Anfiteatro Flavio


Visita al Foro Romano - ScopriRoma

from 2016-01-01

Archaeological area of the Roman Forum and Palatine Hill


Domus Aurea Project. Visit to the worksite

from 2015-03-01 to 2016-06-26

Domus Aurea

The Soprintendenza has completed the Definitive Project for the rehabilitation of the area above the Domus Aurea. The Project represents a development of the outline set out in the Preliminary Project of March 2011, following the recommendations of the Committees for Archaeological Heritage and Architectural and Landscape Heritage at a joint meeting on 11 April 2011 and entailing various theoretical and practical test phases.
The SSBAR planning team, with the support of external specialists for physical/environmental, hydraulic and bio-botanical aspects has tested the monument’s physical/environmental responses to various technical solutions for a new sustainable park for the conservation of the Domus Aurea that will completely replace the current park.
The first phase of the project will see the complete removal of the current park, archaeological excavations to uncover the ancient surface of the monument and essential consolidation work, the repairing of lesions and filling of gaps.
The Integrated Protection System will be installed on the rehabilitated ancient surface, connecting the underground monument to the ground surface of the new park, lowering the current weight by 70%. The System, less than a metre thick, does not consist of a simple waterproof layer, but combines waterproofing with insulation to maintain higher humidity and thus ensure the vitality of the new park and with a complex drainage system to maintain optimal humidity levels in the underground structures. Finally, it will be possible to intervene beneath the deep layer of waterproofing in the event of variations in humidity. Given its properties, this System will lead to an intrinsic general increase in security and will be controlled by a Monitoring System for sensitive data.
The system will cover an area of about 16,000 m2, subdivided into 22 basins that function autonomously from a hydraulic and structural point of view. This design responds to a variety of needs dictated both by the very large area to be treated, making it necessary to stagger the implementation of the project (the time schedule specifies 7 phases over 4 years) and by the need for compartmentalization to ease management and the identification of any problems that might arise.
The project for the “Domus Aurea Park” on the Oppian Hill confirms the objective of recovering and integrating the perception of the two ancient monuments, the older underground structure (Domus Aurea) with the upper more recent one (Baths of Trajan) by visually underlining the architectural features of the Domus Aurea from the outside.
The need to avoid vertical plant features is compensated for by a careful choice of green and flowering plants arranged in these ample spaces in such a way as to support the reading of the ancient architectural features. As already described in the Preliminary Project, the park – though its management is conditioned by the security of the Integrated Protection System and its Monitoring System – aims to recreate the ancient functions of the vast terrace belonging to Trajan’s bath complex. This was a monumental development of the concept of the “multifunctional” public space, where culture and physical exercise were combined.


Laboratori di manualità creativa

from 2014-09-24 to 2016-02-28

Casina di Raffaello


AL MUSEO CON. Patrimoni narrati per musei accoglienti

from 2014-07-16

Museo Nazionale d'Arte Orientale Giuseppe Tucci (Palazzo Brancaccio), Museo Nazionale Preistorico Etnografico "Luigi Pigorini"


Percorso di audioguida per bambini ai Musei Capitolini

from 2014-06-25

Musei Capitolini


Visite guidate a Villa Maraini. Una terrazza su Roma

from 2014-01-01

Villa Maraini


Roma Nascosta: apertura speciale del Convento di Santa Sabina all'Aventino

from 2014-02-01

Basilica di Santa Sabina all'Aventino


Visite guidate alla Basilica Papale di Santa Maggiore

from 2015-01-01

Basilica di Santa Maria Maggiore, Museo del Tesoro della Basilica Liberiana (Santa Maria Maggiore), Santa Maria Maggiore, sotterranei


Montecitorio a porte aperte

from 2014-01-12 to 2016-12-31

Palazzo di Montecitorio (sede della Camera dei Deputati - Parlamento)


Aperitivo dell'Antica Roma / Ancient Aperitif in Rome

from 2013-08-01

Case Romane del Celio sotto SS. Giovanni e Paolo


Visite alla cappella del Cardinal Bessarione nella chiesa dei SS. XII Apostoli - Spazio Libero

from 2013-01-01

SS. XII Apostoli


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Borghese

from 2013-01-01

Villa Borghese Parco di Culture


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Torlonia

from 2013-01-01

Villa Torlonia


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Celimontana

from 2013-01-01

Villa Celimontana


Dipartimento Ambiente: visite guidate al Semenzaio di San Sisto

from 2013-01-01

Semenzaio di S. Sisto


Dipartimento Ambiente: visite guidate al Parco dei Martiri di Forte Bravetta

from 2013-01-01

Parco dei Martiri di Forte Bravetta


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Pamphili

from 2013-01-01

Villa Doria Pamphilj


Dipartimento Ambiente: visite guidate in Parchi e Ville

from 2013-01-01

Parco dei Martiri di Forte Bravetta, Semenzaio di S. Sisto, Villa Borghese Parco di Culture, Villa Celimontana, Villa Doria Pamphilj, Villa Torlonia


MACRO / 1:1 projects ARCHIVE

from 2012-03-30

MACRO Testaccio

MACRO/1:1projects ARCHIVE is an archive dedicated to young artists: an indispensable point of reference for research, open to the public and available to scholars and researchers. The initial core of the collection is formed by the material and the documentation collected by the Associazione culturale 1:1projects, given on loan to MACRO for a long-term period.


Guided tours in Palazzo Madama, Senato della Repubblica

from 2014-01-01 to 2016-03-05

Palazzo Madama (sede del Senato della Repubblica - Parlamento)

Free 40 minutes guided tours in Palazzo Madama.
Tickets can't be reserved in advance.
For further information: 06 67062177  or  visitealsenato@senato.it


Cinecittà si mostra

from 2011-04-29 to 2016-12-31

Cinecittà Studios

A spectacular journey through the Cinecittà studios to discover the secrets of cinema.

Cinecittà Shows off, traces the History of Cinecittà: scenes, costumes, sets, characters – actors, directors, producers – who passed through we called The Dream Factory
Actually, Cinecittà has always been the place where you can realize the immaterial, where authors and professionals can express themselves: going in with a script and coming out with a finished film. All this is made possible by the stages and workshops where the entire production process is carried out, but above all by the experience and expertise of the people working at Cinecittà.
The exhibition intends to pay homage to all the people who helped make Cinecittà great, to all those working “behind the scenes” and contributing to the creation of films with their talent and expertise.
The exhibition route reproduces every step of the film-making process, from the script to the post-production stage, focussing on the jobs and skills of the professionals involved in producing the finished work.
Admire the skill of the costume designers and seamstresses in the costume room along with the talent and creativity of the set designers and craftsmen in the set room!
The area of the exhibition is a pleasant place to spend some time with your family or alone in the middle of the green park looking at the historical buildings perfect examples of the rationalist architecture or the sculptures used for many movies all around the area.
Cinecittà Si Mostra is also dedicated to kids with Cinebimbi, the workshop where children can try out new things, play and have fun.
The exhibition takes place in a variety of exhibition spaces, both inside and outside, ranging from the Palazzina Direzione Generale to the Palazzina Fellini, , and taking in viale Broadway, Martin Scorsese’s Gangs of New York set and the set of Imperial Rome.


Visite per non vedenti e ipovedenti ai Musei Vaticani

from 2011-03-01

Musei Vaticani

From 1 March the Vatican Museums make their immense heritage even more accessible by offering a new range of tours, all free of charge. Among such tours is a multisensory tour, enabling the blind and visually impaired to explore a selection of works in the Vatican Pinacoteca and guided tours for the deaf in Italian Sign Language (LIS).

In addition to the tactile tours, which enable visitors who are blind or visually impaired to explore a selection of original sculptures on display in the Gregorian Profane Museum, a new multisensory itinerary has been developed, enabling the blind and visually impaired to explore a selection of works in the Vatican Pinacoteca (Picture Gallery). The aim of this tour is to enable these visitors to understand iconographically a selection of masterpieces, by allowing them to touch thermoformed panels and scale reproduction bas-reliefs, equipped which Braille legends and black print descriptions.

During the tour, the visitors' idea of the work of art is stimulated through other senses, so as to facilitate the re-elaboration of the artistic message. Multidisciplinary didactic communication systems are used, such as literary and musical stimuli as well as multisensory systems using analytic and synaestetic references.

Syncretic and analytic reading of the works of art reproduced on the thermoformed panels and on the scale reproduction bas-reliefs. In-depth study of the subject, including the different aspects and effects of the composition, techniques, form and colour.
The visitor can listen to poetry reading and music, which together with analogical, syncretic references (aural, olfactory, tactile, etc.), stimulated by the guide, evoke the images depicted, enabling visitors to experience the work of art in its entirety.
This guided tour offers the possibility of touching a fragment of a fresco with the detail of the halo of the angel, by Melozzo, and a section of the painting portraying the shroud of the Deposition, created - as similar as possible to the original - by expert restorers.

Admission tickets and guided tours for the blind are free of charge. One free ticket is granted to an accompanying person.
The duration of the tour is approximately 2 hours.
A maximum of 8 visitors may take part in each tour.
One didactic guide is provided for one or two visitors so as to optimise the experience.
Booking is mandatory.
For information and reservations email to visitedidattiche.musei@scv.va or phone + 39 06 69883145 - + 39 06 69884676 - + 39 06 69884947.


Visite guidate agli studi di Cinecittà

from 2014-01-01 to 2016-12-31

Cinecittà Studios


hotel san lorenzo roma

Rome Hotel | Home

Hoteles en Roma San Lorenzo wifi gratuito del hotel
Hotel di Charme Roma
hotel roma nomentano trieste
. Hotel Carlo Magno ™ Hotel Address: Via Sacco Pastore ,  13, Rome, Italy.
Tel: +39 06/8603982. Fax: +39 06/068604355. City Zone of Rome Montesacro - Nomentana Salaria - Porta di Roma - Tiburtina
GeoCoordinates +41° 55' 54.85", +12° 31' 37.62"