Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel 3 stelle Roma, tariffe economiche
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

Rome hôtel offre spéciale
I stayed in this hotel with my brother last year in August (low season and reasonable rates). The staff was very friendly and helpful. We were totally satisfied with the room (very clean and spacious ..by TripAdvisor"




 

Robinson Crusoe


Il gregge


MACBETH di Roman Polanski (GB, 1972, 140')

2016-05-07

MACBETH di Roman Polanski (GB, 1972, 140') V.O sott. IT

Macbeth e Banquo, generali di Duncan, re di Scozia, al ritorno da una vittoriosa campagna contro i ribelli, incontrano tre streghe, le quali predicono al primo che diventerà signore di Cawdor e poi re; al secondo che, senza mai ascendere al trono, genererà dei sovrani. Avveratasi subito la prima parte della profezia, Macbth si confida con la moglie, che lo esorta a liberarsi degli scrupoli e fare quanto sta in lui perché il resto ne segua. Mentre Duncan è ospite nel suo castello, Macbeth lo uccide, attribuendo l'assassinio a due servi, che egli giustizia con le proprie mani prima che possano discolparsi. Fuggiti i figli di Duncan, Malcolm e Donalbain, Macbeth, benché dilaniato dal rimorso, prende la corona. Per impedire che s'avveri, per Banquo, la profezia delle streghe, assolda due sicari con l'ordine di uccidere l'amico e suo figlio Fleance, che riesce a mettersi n salvo. Perseguitato dallo spettro di Banquo, apparsogli durante un festino, Macbeth consulta le streghe, che gli dicono: di guardarsi da Macduff, signore di Fife, che nessun nato di donna potrà nuocergli; che, infine, egli sarà vinto soltanto quando la foresta di Birnam si muoverà. Macbeth fa uccidere la moglie e i figli di Macduff, che si è unito a Malcolm per raccogliere un esercito in Inghilterra. Persa la ragione, lady Macbeth si uccide. Mascherandosi dietro i rami strappati alla foresta di Birnam, l'esercito di Malcolm e Macduff assale il castello di Macbeth. Morto il sovrano, ucciso da Macduff (che era stato estratto coi ferri dal ventre della madre morta), Malcolm diviene il nuovo re.

ENRICO V di Laurence Olivier (GB, 1944, 138')

2016-05-08

ENRICO V di Laurence Olivier  (GB, 1944, 138')

E' la trasposizione del dramma di Shakespeare. Essendo state respinte dal Delfino le sue richieste, Enrico V d'Inghilterra scende in Francia con un forte esercito e batte ripetutamente i francesi; ma la lotta ha decimato e prostrato le truppe inglesi, che sono ormai alla mercè del nemico, ancora forte. Dopo una notte insonne, passata a interrogare i suoi soldati e a ragionare con loro, Enrico decide d'attaccare le truppe francesi numericamente preponderanti e riporta ancora la vittoria. Divenuto Reggente di Francia in base al trattato di Troyes, Enrico sposa Caterina, la bellissima figlia di Carlo VI, della quale s'è invaghito.

SHAKESPEARE & BFI

from 2016-05-06 to 2016-05-08

La Casa del Cinema in collaborazione con il BFI (British Film Institute) celebra i 400 anni dalla morte di William Shekespeare con una rassegna di film e una master class di Adrian Wotton che presenta ALL THE WORLD’S A SCREEN: SHAKESPEARE ON FILM di David Thompson (scritto da Adrian Wootton e David Thompson) UK, 2016, 60’

A MIDSUMMER NIGHT'S DREAM (Sogno di una notte di mezza estate) di Max Reinhardt , William Dieterle (usa, 1935, 133')

2016-05-07

A MIDSUMMER NIGHT'S DREAM (Sogno di una notte di mezza estate) di Max Reinhardt , William Dieterle (usa, 1935, 133')

V.O. SOTT. INGLESI

Dalla commedia di Shakespeare. Durante le feste per le nozze del Duca di Atene, si nascondono nel bosco alcuni artigiani che vogliono provare la commedia da recitare al cospetto del Duca, e due coppie di giovani innamorati che fuggono la città per diverse ragioni sentimentali. Infatti la prima coppia si nasconde per sfuggire all'opposizione del padre della ragazza, la seconda insegue la prima perché l'uomo deve sposare la ragazza (appunto con il consenso del padre) e la donna ama perdutamente il giovane che invece è fuggito con l'altra. Nel bosco però, con la notte sorgono le fate e gli spiriti folletti che hanno altre brighe da contendere. Oberon, dio della notte, vuol rapire alla Fata il paggetto indiano che ella possiede e per far ciò incarica un faunetto dispettoso di incantesimi acconci. Tra queste baruffe di umani e di spiriti, passa la notte. E gli intrighi e i filtri e gli incantamenti mescolano tra loro le diverse contese. All'apparire del giorno tutto ritorna in chiaro. La festa nuziale del sovrano ha luogo. Gli artigiani recitano in modo spassosissimo la loro commedia. E poi la corte si ritira mentre per le deserte stanze penetra volando e danza le più matte sarabande, tutta la folla di spiriti che, rinascendo la notte, ritornano a vivere.


THE TAMING OF THE SHREW (La bisbetica domata) ITALIA, GB 1967, 118'

2016-05-06

THE TAMING OF THE SHREW (La bisbetica domata) ITALIA, GB 1967, 118' V.O. sott. IT Verso la fine del 1500, Lucenzio, giovane studente pisano, giunge a Padova per completare gli studi. Innamoratosi di Bianca, figlia prediletta del ricco Battista, vede naufragare i suoi propositi matrimoniali per l'opposizione del padre della ragazza: Bianca non potrà convolare a nozze prima della sorella maggiore Caterina, la quale, per il suo carattere insopportabile, è evitata da tutti i giovani patavini. Giunge frattanto in città un gentiluomo di nome Petruccio, il quale, allettato dalla cospicua dote assegnata da Battista a Caterina, si dichiara disposto a sposare la ragazza. A matrimonio avvenuto, Petruccio, considerata l'inutilità del tentativo di addolcire il carattere della consorte con le buone maniere, comincia a sperimentare il metodo opposto, sottoponendo la donna ad ogni sorta di umiliazioni. Caterina cerca di persistere fin che può nel suo atteggiamento ribelle, finché, alla vigilia delle nozze di Bianca e Lucenzio, è costretta alla resa. La bisbetica, finalmente domata, cede all'amore che, senza confessarlo, aveva sempre nutrito per Petruccio e si assoggetta ad una vita tranquilla al fianco dell'innamorato marito.

KING LEAR di Peter Brook (GB, 1971, 137')

2016-05-08

KING LEAR di Peter Brook (GB, 1971, 137') V.O. SOTT. IT

Dalla tragedia in versi e in prosa (1606) di William Shakespeare che il regista aveva già messo in scena a teatro nel 1962 con lo stesso P. Scofield e la Royal Shakespeare Company. Girato in esterni nello Jutland in un paesaggio desolato fatto di nebbia e di freddo, di neve e di fango, e negli interni coagulato intorno a scarni elementi scenografici del veterano Georges Wakhevitch (paglia, legno, fuoco dei focolari). Ancor più di Kozincev, Brook mette a partito la lettura che della tragedia fece il polacco Jan Kott in Shakespeare nostro contemporaneo (1961-64), accostandolo a Samuel Beckett e al suo Finale di partita: "... con tutta la pregnanza 'fisica' degli elementi primordiali, trovava il massimo della sua tensione nel grande silenzio nudo davanti al quale Lear urla il suo dolore" (Roberto Vaccino). Uno Scofield eccezionale. Senza musica.

ALL THE WORLD'S A SCREEN: SHAKESPEARE ON FILM di David Thompson UK, 2016, 60'

2016-05-06

MASTERCLASS DI ADRIAN WOTTON

segue

  ALL THE WORLD'S A SCREEN: SHAKESPEARE ON FILM di David Thompson UK, 2016, 60' Dai tempi del cinema muto, le opere di Shakespeare sono state spesso adattate per il grande schermo. i registi erano attratti dai personaggi vivaci e dalle trame drammatiche così come dalla magia e dalla poesia del suo lavoro. All’inizio i risultati furono discontinui, ma con l’ENRICO V, Laurence Olivier ha perfettamente tradotto Shakespeare dal palcoscenico allo schermo aprendo la strada a registi come Orson Welles, Kurosawa, Franco Zeffirelli, Roman Polanski, Baz Luhrmann e Kenneth Branagh. Sono state realizzate  versioni audaci dei suoi drammi provenienti dalla Russia, dal Giappone, dall'India e da molti altri paesi, per non parlare di adattamenti liberi fatti  da Hollywood nei generi come il musical e la fantascienza. solo da ROMEO E GIULIETTA sono stati realizzate più di 30 film. Per la prima volta in un unico documentario, si esplora Shakespeare nel cinema, con estratti di film e interviste d'archivio con i loro creatori.   Film: All the World’s a Screen: Shakespeare on Film Directed: David Thompson Produced: David Thompson and Adrian Wootton Series editor: Anthony Wall A documentary film for the BBC’s critically acclaimed Arena, looking at the heritage, complex history, artistic contradictions and cultural achievements of Shakespeare, translated into the moving image. Exploring Shakespeare’s interrelationship with film and presenting a rich, diverse and globally inclusive portrait of his influence, this documentary is thought to be the only one of its type in the world – a fitting achievement for the world’s longest-running arts strand which is currently celebrating its 40th anniversary. With contributions from the great mast

Play On! Silent Shakespeare

2016-05-07

Play On! Silent Shakespeare Proiezione di film muti tratti da Shakespeare con il maestro Antonio Coppola che eseguirà brani dal vivo King John (1899), The Tempest(1908), A Midsummer Night’s Dream (1909),King Lear (1910), Twelfth Night (1910), The Merchant of Venice (1910) and Richard III(1911). In the British Mutoscope & Biograph Company’s production King John (1899) not much happens other than grand British actor Herbert Beerbohm Tree writhing on King John’s throne, attended by a caring Prince Henry. The scene of less than a minute is played in front of a painted flat for scenery. The one-reel film The Tempest (1908), produced in England by the Clarendon Film Company, is the first film in the collection that attempts to tell a story. Prospero, with the young Miranda, seeks refuge away from the world on an island. Calaban is discovered on the island. The fairy Ariel is freed from a tree. Prospero then concocts the tempest. A ship is wrecked and Ferdinand, washed ashore, promptly begins wooing Miranda. Prospero intervenes turning Ferdinand into a lumberjack. Love prevails however. Antonio and party are tricked by Ariel. Everything doesn’t quite gel however. The film is successful only at stringing together pastiches of Shakespearean scenes. Studio photography with painted flats a la Méliès is combined with location work. The filmmakers do pull off a tricky in-camera matte shot, with scale model and live photography combined in the matte. Vitagraph’s A Midsummer Night’s Dream (1909) starring Maurice Costello, Julia Swayne Gordon and a very young Gladys Hulette is a fairly entertaining film, with William V. Ranous as Bottom being a comic standout. The film audience would still have had a passing familiarity with the play to make sense of the lengthy expositional intertitles. The film covers a lot of Shakespearean ground in the length of a reel, but there is some semblance of a beginning, middle and end to the story. Who can tell how funny this film would have been to 1909 audiences? Today, at least, the film is entertaining and quite watchable. King Lear (1910) is a Film d’Arte Italiana production starring Ermete Novelli and Francesca Bertini. Once again, much is packed into a film lasting just 16 minutes. Novelli makes an interesting and visually striking Lear. Twelfth Night (1910) is another Shakespearean Vitagraph production in one reel. Again, as appears to be Vitagraph’s style, we have lengthy expository intertitles. One can see evidence that Vitagraph lasted longer than the other pioneering film companies by producing films of higher quality. The Merchant of Venice (1910) is another Italian production starring Ermete Novelli and Francesca Bertini. The film looks as though it has been shot on location in Venice. Novelli, here again, makes a pleasing Shylock. However, Olga Novelli is a mannish-looking woman who disguises herself as a male lawyer, looking every bit like a man dressed as a woman dressed as a man. Will Barker’s Richard III (1911) was produced in England. The staging is routine and theatrical, with painted backdrops and scenery, but with a higher number of extras in the frame than usual for a production shot entirely in a motion picture studio. The floorboards of the studio are clearly visible in the foreground of each shot. Sir Frank Benson’s Richard is more flexible and mobile than other interpretations of the character    

Infernet

Attraverso cinque storie di vita, il film affronta l'uso sconsiderato dei social network, soprattutto da parte dei giovani.

La grande Rabbia


10 Cloverfield Lane

Dopo essere stata coinvolta in un incidente d'auto, una giovane donna si trova in un misterioso rifugio insieme ad uno sconosciuto che sostiene di averle salvato la vita da un attacco chimico...

Lo Stato contro Fritz Bauer

Germania 1957, Fritz Bauer procuratore generale, combatte per portare in tribunale gli autori dei crimini nazisti perpetrati durante il Terzo Reich.

La memoria dell'acqua

Il regista narrà la storia della sua terra, il Cile e ricorda l'eccidio perpetrato dal regime di Pinochet nei confronti di cittadini indifesi.

Fuga dal pianeta terra

Sul pianeta Baab l'astronauta Scorch Supernova è un eroe nazionale. Scorch riesce a compiere prodezze incredibili grazie all'aiuto del fratello Gary, responsabile delle missioni alla BASA.

Benvenuti...ma non troppo

A causa di un inverno molto rigido, il governo francese obbliga i cittadini ad accogliere nelle loro case le persone più disagiate. In un palazzo lussuoso del centro parigino, la monitonia del condominio verrà messa a dura prova...

Zeta - Una storia hip-hop

Tre giovani amici sognano, attraverso l'hip hop, di abbandonare la periferia e vivere una vita diversa. Solo uno di loro ci riuscirà, ma scoprirà che la realtà è molto diversa dai sogni...

La foresta dei sogni

Sono l'amore e il rimorso a condurre Arthur Brennan in Giappone, nella foresta misteriosa nota come la foresta dei sogni, situata alle pendici del Monte Fuji.

Appena apro gli occhi - Canto per la libertà

Tunisi 2010, la giovane Farah si è appena diplomata e la sua famiglia sogna per lei l'iscrizione alla facoltà di medicina. La ragazza però canta in un gruppo rock e vuole sentirsi libera...

La Coppia dei Campioni

Due dipendenti della stessa azienda, uno milanese benestante e vice direttore, l'altro romano nulla tenente e magazziniere, vincono una lotteria aziendale che regala due biglietti per la finale della Champions League di calcio...

The Dressmaker - Il diavolo è tornato

Dopo aver trascorso molti anni in Europa, Tilly ritorna in Australia per accudire la madre sola e malata. Tilly ha studiato da stilista a Parigi e mette a disposizione delle donne del posto la sua esperienza, aiutandole a migliorarsi e a farsi valere.

Lui è tornato

Adolf Hitler si sveglia, dopo settant'anni dalla sua scomparsa, nel luogo dove un tempo si trovava il suo bunker. Intorno a lui tutto è cambiato ma non le sue intenzioni...

Gli introvabili! 5 splendide pellicole scomparse… ad Alphaville finalmente riapparse

from 2016-04-27 to 2016-05-01


NEMICO DELL'ISLAM? (Un incontro con Nourid Bouzid) (Italia, 2015, 74') di Stefano Grossi

2016-05-01

NEMICO DELL'ISLAM? (Un incontro con Nourid Bouzid) di Stefano Grossi (Italia, 2015, 74') Nouri Bouzid è il più importante regista tunisino. Ha raccontato nei suoi film tutto ciò che sembra impossibile raccontare dall’interno di un paese arabo: omofobia, tortura, prigionia politica, repressione, patriarcato, integralismo religioso, antisemitismo, patologie sessuali. Non ha trascurato nulla, senza dimenticare che nel cinema (come nella vita) lo stile è la cosa più importante: e che le storie che stanno a cuore bisogna raccontarle in modo prodigioso, perché chi guarda non desideri guardarne altre. Alla fine della proiezione incontro con il regista Stefano Grossi e con Nouri Buozid, coordina Maurizio di Rienzo.  

Truman - Un vero amico è per sempre

Julián, attore argentino che vive a Madrid, riceve la visita inaspettata di Tomás, un caro amico che vive in Canada. Insieme a Truman, l'inseparabile cane di Julián, i due amici trascorerranno 4 giorni indimenticabili...

Codice 999

Un gruppo di poliziotti corrotti, per portare a termine una rapina, decide di usare il codice 999. Il codice viene utilizzato dalla polizia per segnalare che un agente è stato colpito, il caos che segue è quello che serve per il colpo....

Zona d'ombra

La vera storia di Bennet Omalu, il neuropatologo che cercò di portare all'attenzione pubblica un'importante scoperta: una malattia degenerativa del cervello che colpiva i giocatori di football vittime di ripetuti colpi subiti alla testa.

Grotto

L'incredibile incontro tra una stravagente stalagmite dagli occhioni azzurri, che vive nelle profondità della terra, e cinque bambini inghiottiti in un mondo sotterraneo dove impareranno l'importanza della vera amicizia.

Le confessioni

In un grande albergo di lusso sta per riunirsi il G8. Con gli uomini del governo ci sono anche tre ospiti: una celebre scrittrice, una rock star, e un monaco italiano. Un fatto tragico e inatteso blocca la riunione dei politici....

Sole Alto

La guerra dei Balcani raccontata attraverso l'amore fra un ragazzo croato e una ragazza serba.

Amleto - National Theatre Live


Mistress America

Tracy, studentessa universitaria a New York, è delusa dalla sua vita che non è come si era immaginata. Solo quando viene accolta dalla sorellastra Brooke le cose iniziano a girare nel verso giusto.

Les Souvenirs

Romain ha 23 anni e fa il guardiano notturno in un albergo,il suo sogno è diventare uno scrittore. Quando la nonna, 85 anni scappa dalla casa di cura in cui si trova, Romain parte alla sua ricerca, aiutandosi con qualcuno dei suoi ricordi.

L'Universale

La storia del cinema Universale di Firenze e di tre amici Alice, Marcello e Tommaso che si raccontano la cultura, la musica, la politica, i film, le speranze e i movimenti nell'Italia degli anni 70.

Il libro della giungla

Mowgli è un cucciolo d'uomo allevato da una famiglia di lupi. Quando viene annunciato l'arrivo della tigre Shere Khanche Mowgli è costretto ad abbandonare la sua casa e ad imbarcarsi in un'avventura insieme alla pantera Bagheera, e all'orso Baloo.

Fiore del deserto

La vera storia di Waris Dirie che a tredici anni fugge dalla famiglia nomade per scampare ad un matrimonio forzato. Con l'aiuto della nonna, la ragazza arriva a Londra dove si guadagna da vivere con lavori umili fino a quando un famoso fotografo la lancia nel mondo della moda...

Un'estate in Provenza

Léa, Adrien e il fratellino Théo vengono condotti in vacanza in Provenza dalla nonna Irène. Lì vive anche Paul, il nonno che non hanno mai conosciuto. Tra il nonno e i ragazzi nasce un sentimento profondo che nessuno di loro avrebbe mai immaginato di provare.

Nonno Scatenato

Jason sta per sposarsi con la figlia del suo capo ma quando si ritrova in vacanza in Florida con suo nonno, un vedovo lussurioso e arzillo, il matrimonio diverrà fortemente a rischio...

The Power of music

from 2016-04-26 to 2016-06-09


Criminal

I ricordi del defunto agente della CIA Bill Pope vengono trapiantati nel condannato a morte Jericho Stewart, a fine di completare la sua missione e sventare una minaccia internazionale.

Nemiche per la pelle

Lucia, psicologa degli animali, e Fabiola, agente immobiliare, si disprezzano profondamente. In comune hanno solo l'amore per Paolo. La morte dell'uomo e la scoperta che avesse un figlio, le porta ad affrontare insieme una difficile battaglia legale.

ATTRICI ITALIANE - UN CICLO DI INCONTRI CON ISABELLA RAGONESE, LUCIA MASCINO, ANNA BONAIUTO, SONIA BERGAMASCO.

from 2016-04-11 to 2016-05-11

UN CICLO DI INCONTRI CON ISABELLA RAGONESE, LUCIA MASCINO, ANNA BONAIUTO, SONIA BERGAMASCO.

GLI INCONTRI SARANNO PRECEDUTI DA UN FILM SCELTO DALL'ATTRICE

a cura di Andrea Minuz e Emiliano Morreale

In collaborazione con

FACOLTA' DI LETTERE E FILOSOFIA

DIPARTIMENTO DI STORIA DELL'ARTE E SPETTACOLO

DIPARTIMENTO DI STUDI GRECO-LATINI, ITALIANI, SCENICO MUSICALI

 

Troppo napoletano

L'ex marito di Debora, cantante neomelodico napoletano, perde la vita durante un concerto. La donna è preoccupata per suo figlio Ciro di 11 anni, decide cosi di portarlo in terapia da uno psicologo e scopre che...

Il cacciatore e la regina di ghiaccio

Quando lo specchio magico le svela che la figlia di sua sorella Freya è destinata a spodestarla in bellezza, la perfida regina Ravenna non esita a porre fine alla sua giovane vita...

Veloce come il vento

Giulia, 17enne, corre nel campionato GT sotto la guida del padre che muore prematuramente. La ragazza si ritrova sola ad affrontare la pista e soprattutto la sua complicata esistenza...

La comune

Erik e Anna, una coppia di intellettuali, decidono di dare vita a una comune. Iniziano cosi incontri, feste e cene il tutto all'insegna dell'amicizia, ma una relazione inaspettata mette a dura prova la comunità.

Un bacio

Tre amici sedicenni hanno molte cose in comune, frequentano la stessa classe e hanno una famiglia che li ama. I tre ragazzi però, per motivi diversi, vengono isolati dagli altri coetanei...

Billy il Koala

Il giovane Billy, cucciolo di koala, vuole diventare un avventuriero come suo padre. Quando, dopo 1 anno, il papà di Billy non torna a casa da una delle sue leggendarie avventure, il piccolo koala decide di partire, da solo, alla ricerca del padre scomparso.

Race: Il colore della vittoria

Il film narra la storia del grande Jesse Owens, vincitore di quattro medaglie d'oro alle Olimpiadi di Berlino del 1936, attraverso i racconti di sua figlia Marlene.

"Viaggio alla Mecca" di I. Ferroukhi (2004)

2016-05-18


"La cena dei cretini" di F. Veber (1998)

2016-05-04


Padri e figli (Like Father Like Son / A Tailor's Maid) - Cinema

2016-05-15

directed by Mario Monicelli. Italy, France, 1957, 104 min.

Have you ever thought of the things your doctor's nurse sees?  Monicelli tracks a sympathetic Marisa Merlini with light humour as she discovers four families and their problems.  The Italian cinema had found the lucid, smiling gaze of its greatest observer.


Le notti di Cabiria (Nights of Cabiria) - Cinema

2016-05-15

directed by Federico Fellini. Italy, 1957, 111 min.

A naive prostitute seeking to shake off her fate succumbs to the cruelty of others and discovers the sense of the human condition.  Moving and ironic, cynical and poetic, the film turned Cannes award-winner Giulietta Masina into an icon and won the prize for the best foreign film.


L'uomo di paglia (The Seducer – Man of Straw) - Cinema

2016-05-18

directed by Pietro Germi. Italy, 1958, 105 min.

Germi frees a tangle typical of so many dramas –passionate love between a married man and a young girl – from all temptation to slide into sentiment, laying bare the conflict underlying human behaviour and nullifying the sacred aura of family unity in a working-class environment.


La sfida (The Challenge) - Cinema

2016-05-19

directed by Francesco Rosi. Italy, Spain, 1958, 87 min.

Rosi's astonishing film debut won him the Special Jury Prize in Venice. The master of the civic film began his long career in the cinema of denunciation by probing the power of the Naples Camorra at the frenzied pace of a Hollywood movie.


I soliti ignoti (Big Deal on Madonna Street) - Cinema

2016-05-20

directed by Mario Monicelli. Italy, 1958, 100 min.

In this legendary masterpiece of Italian comedy, the director, screenplay writers and unsurpassed actors all work together to turn laughter into a serious experience.  Countless now proverbial sequences – Gassman stuttering, Totò's lesson in breaking and entering, the hole in wall – have us rolling in the aisles every time we see it.


La notte brava (The Big Night) - Cinema

2016-05-21

directed by Mauro Bolognini.  Italy, France, 1959, 95 min.

Scintillone and Ruggeretto live out their lives as petty thugs in a Rome suburb amid theft, prostitution and violence.  Co-writer Pasolini's hustlers were making their first appearance on the screen, plunging the audience nose-first into the seamier side of society.


Arrangiatevi (You're on Your Own) - Cinema

2016-05-22

directed by Mauro Bolognini.  Italy, 1959, 105 min.

One of the most amusing and influential comedies of the era, with Totò and Peppino unleashing their talent in full as they get to grips with the postwar housing shortage.  Misunderstandings and woes are peppered with irresistible inventions as a well-to-do family moves into what was once a house of ill-repute.


Estate violenta (Violent Summer) - Cinema

2016-05-22

directed by Valerio Zurlini.  Italy, France, 1959, 113 min.

Towards the end of the decade, serious film-making returned to the summer of '43.  Zurlini explores the tension of those months through the story of a sweeping passion, in one of the best love stories in the history of Italian film-making, a synthesis of the teachings of Rossellini, Antonioni and Visconti.


Peccato che sia una canaglia (Too Bad She's Bad) - Cinema

2016-05-04

directed by Alessandro Blasetti.  Italy, 1954, 96 min.

This Italian comedy is a pearl of grace and frenzied pace, steered by Blasetti's skilled hand and supported by the seductive charm of the characters: Loren the petty thief in her first full-length feature film as leading lady, and Mastroianni the gorgeous cab driver.


Un americano a Roma (An American in Rome) - Cinema

2016-05-05

directed by Steno. Italy, 1954, 94 min.

This now legendary comedy propelled Sordi into the realm of Italy's cult figures, then as now, thanks to his irreppressible comic vein.  His personification of a young man fanatical about all things American is truly memorable, as the film takes a dig at the postwar generation drunk on movies and comic books from the other side of the Atlantic.


Senso (The Wanton Contessa) - Cinema

2016-05-06

directed by Luchino Visconti.  Italy, 1954, 122 min.

A masterpiece of extraordinary intensity and visual beauty unique in the history of the cinema, the film reconstructs a melodrama of sensuality, perdition and death against the backdrop of Italy's Risorgimento, displaying a critical take on history.


La strada (The Road) - Cinema

2016-05-07

directed by Federico Fellini. Italy, 1954, 108 min.

The miserable trajectory of two bum artists, the naive Gelsomina and the uncouth Zampanò, won the Oscar for the best foreign film and caused the whole world to bow before the magical poetry of Fellini.  The film marked a crucial moment both in the director's own career and in the history of film-making.


Lo scapolo (The Bachelor) - Cinema

2016-05-08

directed by Antonio Pietrangeli.  Italy, Spain, 1955, 104 min.

 “Anna, Ava, Beatrice…”: for Sordi the inveterate bachelor, the catalogue of emancipated women in the 'fifties is a flight from the straitjacket of marriage. The great director builds a "highly amusing" film (so the trailer tells us) on the shoulders of Italian comedy's giant in a bitter parable on male immaturity and solitude.


Le amiche (The Girlfriends) - Cinema

2016-05-08

directed by Michelangelo Antonioni.  Italy, 1955, 104 min.

A masterly if merciless probe into the psychology and disorientation of the individual in an idle bourgeois environment, this choral masterpiece offers a snapshot of a group of women unmasked by the repetition of their empty and insincere relationships.


Gli sbandati (Abandoned) - Cinema

2016-05-10

directed by Francesco Maselli.  Italy, 1955, 79 min.

A very young Maselli made his directing debut by addressing an awkward topic with astonishing maturity, a topic that was still taboo ten years after the war had ended:  the bourgeoisie's conduct towards the Resistance and Fascism.


Lo svitato - Cinema

2016-05-11

directed by Carlo Lizzani.  Italy, 1956, 98 min.

Italian cinema's most eclectic director meets the surreal humour of a youthful Dario Fo, who cooperated on the screenplay. The great actor lends his sharp talent and his mask of nonchalance to a farce set in the world of journalism.


Poveri ma belli (Poor But Beautiful) - Cinema

2016-05-12

directed by Dino Risi.  Italy, 1956, 102 min.

This milestone of Italian popular sentimental comedy thrives on handsome hunks and buxom gals from Trastevere, a masterpiece of sunlit grace and optimism.  A huge success at the time, it is still unsurpassed even today.  Leaving postwar misery behind, Italy was regaining its roguish self-confidence.


Il grido (The Outcry) - Cinema

2016-05-14

directed by Michelangelo Antonioni. Italy, 1957, 115 min.

The anatomy of contemporary malaise that singles Antonioni out amongst the masters of world film-making achieves one of its loftiest peaks in this film.  Forsaking the parlours of the bourgeoisie, Antonioni focuses here on the working-class environment which turns out to be mined by the same desolate and powerless void.


Le notti bianche (White Nights) - Cinema

2016-05-14

directed by Luchino Visconti.  Italy, France, 1957, 102 min.

To tell Dostoevsky's tale, Visconti reinvented a city on the water, thick with fog and snow, a dreamlike labyrinth where two young people's sentiments lose their way.  This film strikes the perfect balance between theatre and cinema, enhanced by the handsome Mastroianni's splendid performance.


Il condominio dei cuori infranti

In un ascensore guasto di un palazzo in periferia, in un'anonima cittadina francese, l'improbabile incontro di sei insoliti personaggi che si troveranno uniti da grandi sentimenti...

Heidi

Heidi vive felice in compagnia del nonno e del suo migliore amico in una piccola casetta sulle montagne svizzere. Quando però zia Dete decide di portare Heidi a Francoforte, la nostalgia per le amate montagne si farà sentire...

Batman v Superman: Dawn of Justice

Superman è l'indiscusso difensore della città di Metropolis, Batman nel timore che il suo potere possa diventare assoluto scende in guerra con lui.

IRISHFILMFESTA I 9


Risorto

Dopo la crocifissione di Gesù, Ponzio Pilato ordina a Clavio, un tribuno militare romano di alto rango, di assicurarsi che i seguaci di Cristo non rubino il suo corpo. Quando però il corpo scompare Clavio inizia la ricerca per smentire le voci che il Messia sia risorto.

Brooklyn

1952. Eilis, nata e cresciuta in Irlanda, ha difficoltà a trovare un lavoro, decide allora di emigrare in America alla ricerca di un futuro migliore. Dopo un periodo difficile si stabilisce a Brooklyn e si innamora di Tony. L'improvvisa morte della sorella, costringe la ragazza a tornare in Irlanda e alla vita che si era lasciata alle spalle..

Kung Fu Panda 3

Dopo essersi ricongiunto con il pap, Po raggiunge con lui il suo villaggio d'origine: un paradiso segreto dei panda in cui incontra una serie di esilaranti nuovi personaggi.

La corte

Xavier Racine è un temuto giudice della corte d'Assise di Saint-Omer, nei suoi processi gli imputati non hanno mai meno di dieci anni di reclusione. Tutto cambia quando l'uomo incontra Birgit. La donna, chiamata come giudice popolare in un processo, è la stessa di cui si era perdutamente innamorato sei anni prima...

Ave, Cesare!

Hollywood anni '50, Eddie Mannix è un fixer, cioè colui che deve tenere lontani dagli scandali le star che stanno lavorando ai film di un grande Studio. Quando scompare il protagonista di un film su Gesù la situazione si complica...

IO E' UN ALTRO (auto)ritratti d'artista. Dalla collezione della Cineteca Nazionale e del MACRO

2016-05-05

Settimo appuntamento nell'ambito della rassegna di film e video selezionati da Marco Fabiano e Annamaria Licciardello in occasione della mostra    Egosuperegoalterego. Volto e Corpo Contemporaneo dell’Arte in corso al MACRO.

PROGRAMMA

-        Morire gratis, di Sandro Franchina (1967, 87’)


Il caso Spotlight

Il film racconta la storia dei giornalisti del Boston Globe che nel 2002, dopo una lunga inchiesta, hanno rivelato la sistematica copertura da parte della Chiesa Cattolica, degli abusi sessuali commessi su minori da sacerdoti locali.

Zootropolis

Zootropolis è una città straordinaria, moderna, tecnologica e... abitata esclusivamente da animali.

Fuocoammare

Attraverso la storia del giovane Samuele, il regista racconta la tragedia delle migrazioni nell'isola di Lampedusa.

Lo chiamavano Jeeg Robot

Enzo entra in contatto con una sostanza radioattiva che le dà una forza sovraumana, l'uomo accoglie il cambiamento come un dono per la sua carriera criminale. Quando incontra Alessia però, che lo crede il grande eroi dei fumetti, tutto cambia...

Perfetti Sconosciuti

Un gruppo di amici si incontrano per una cena, la padrona di casa propone un "gioco": ciascuno dei commensali deve condividere con gli altri tutto quello che ha sul proprio cellulare. L'idea, iniziata come un passatempo, diventerà un gioco al massacro...

IO E' UN ALTRO (auto)ritratti d'artista. Dalla collezione della Cineteca Nazionale e del MACRO

from 2016-02-11 to 2016-05-05

Rassegna di film e video selezionati da Marco Fabiano e Annamaria Licciardello nell’ambito della mostra    Egosuperegoalterego. Volto e Corpo Contemporaneo dell’Arte a cura di Claudio Crescentini e promossa da Roma Capitale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. Verranno proiettati una serie di film d’artista e video in cui gli artisti, fra gli anni Sessanta e Ottanta, hanno indagato sul tema del volto e del corpo umano, con prospettive di autorappresentazione e presentazione di grande impatto tecnico e visivo.

In contemporanea, e fino all’8 maggio 2016, prosegue la mostra EgosuperEgoalterEgo mediante la quale si è cercato di approfondire e dimostrare, nel concreto dell’arte stessa, l’iter contemporaneo di quella che storicamente è definita come “pittura di genere”, con riferimento appunto all’autoritratto e al ritratto, ampliando e attualizzando la denominazione fino al selfie che, in poco tempo, si è andato imponendo a livello mass-mediale come nuova forma di comunicazione e diffusione del sé, riportando, consapevolmente o meno, il volto e corpo contemporaneo di nuovo in primo piano nella società e di riflesso nell’arte contemporanea.

In mostra dipinti, fotografie, video, installazioni site specific, stencil, ecc. di, Franco Angeli, Vito Acconci, Claudio Abate, Ennio Calabria, Candy Candy, Giacinto Cerone, Sandro Chia, Francesco Clemente, Plinio De Martiis, Stefano Di Stasio, Mariana Ferratto, Giosetta Fioroni, Gilbert&George, Francesco Guerrieri, Renato Guttuso, Bertina Lopes, Mimmo Jodice, Carlo Levi, Urs Luthi, Carlo Maria Mariani, Nino Migliori, Bruce Nauman, Luigi Ontani, Luca Maria Patella, Cristiano Pintaldi, Arnulf Rainer, Mario Schifano, Sissi, Sten e Lex.

In questo ambito e sempre dall’11 febbraio, in una già prevista turnazione di opere, il MACRO ospiterà un autoritratto mai esposto in precedenzadi Karl Schmidt-Rottluff, artista ormai da considerare come il padre dell’Espressionismo tedesco, autorappresentatosi nel cortile della sua casa di Zehlendorf.

L’opera è stata realizzata, nel febbraio 1962, appositamente per il collezionista/prestatore, come dono delle sue nozze e racchiude una piccola storia personale significativa per conoscere il lato sentimentale di Karl Schmidt-Rottluff. Il dipinto riporta, infatti, sul retro la scritta “WENN MUHAMMAD GEHT NICHT ZU BERG, BERG...” (“se Maometto non va alla montagna, la montagna...), direttamente riferita al collezionista amico dell’artista, il quale aveva programmato di andare a trovare il pittore a Berlino, proprio in viaggio di nozze, senza però riuscire ad ottenere il visto. L’artista quindi decide di “inviare se stesso”, appunto il suo autoritratto, alle nozze dell’amico.

Nel catalogo (Palombi Editori), che pubblica anche i primi 100 selfie del contest #MACROego, campagna lanciata attraverso il suo sito e i social network, saggi di Hans Belting, Claudio Crescentini, Marco Fabiano, Annamaria Licciardello e Federica Pirani.

PROGRAMMA

Giovedì 11 febbraio 2016, ore 17.30
-        Anna (Anna Carini Naturale), di Mario Schifano (n.d., 12’)
-        Film, di Mario Schifano (1967, 15’)
-        In viaggio con Patrizia, di Alberto Grifi (1967, 30’)
-        [Attualità], di Franco Angeli (1967, 16’)
-        [Doppio ritratto: Schifano/Angeli], di Franco Angeli  (n.d., 4’)

Giovedì 25 febbraio 2016, ore 17.30
-        SKMP2, di Luca Maria Patella (1968, 30’)
-        Libro di santi di Roma eterna, di Alfredo Leonardi  (1968, 15’)
-        Ferreri, di Mario Schifano (n.d., 16’)
-        Le avventure di Giordano Falzoni, di Alberto Grifi (1971, 20’)

Giovedì 10 marzo 2016, ore 17.30
-        Anamnesi, di Michele Sambin (1968, 19’)
-        Dissolvimento, di Pia Epremian De Silvestris (1970, 9’)
-        Hilarisdoppio, di Paolo Gioli (1973, 25’)
-        Diogene, di Michele Sambin (1977, 3’)
-        The box of life, di Federica Marangoni (1979, 12’)

Giovedì 24 marzo 2016, ore 17.30
-        Il cinema sperimentale di Paolo Bologna, 11 cortometraggi super8 (1977/1980, 58’)

Giovedì 14 aprile 2016, ore 17.30
-        Inquietudine, di Mario Carbone (1960, 13’)
-        Novorealismo, di Enzo Nasso (1962, 10’)
-        Gruppo uno, di Emilio Marsili (1965, 11’)
-        Antonio Ligabue pittore, di Raffaele Andreassi (1965, 15’)
-        Zoommm track!, di Mario Carbone (1968, 10’)
-        La metropoli di Titina Maselli, di Massimo Mida (1969, 10’)

Giovedì 28 aprile 2016, ore 17.30
Dalla collezione dei video della Galleria del Cavallino di Venezia
-        Da zero a zero, di Paolo Cardazzo / Peggy Stuffi (1974, 7’)
-        Tempo, spazio, superficie, di Guido Sartorelli (1974, 5’)
-        De Photografia, di Claudio Ambrosini (1976, 23”)
-        Hair Cut, di Claudio Ambrosini (1976, 3’)
-        The Motovun Tape, di Ziva Kraus (1976, 4’)
-        Monument, di Sonja Ivekovic (1976, 6’)
-        Reconstructions 1952-1976, di Sonja Ivekovic (1976, 8’)
-        100" per…, di Michele Sambin (1976, 2’)
-        Focus, di Piccolo Sillani (1976, 4’)
-        Make up - Make down, di Sonja Ivekovic (1978, 6’)
-        Narcissus, di Piccolo Sillani (1978, 4’)
-        Video as no video, di Luigi Viola (1978, 2’)
-        Smoke gets in your eyes, di Giovanni Soccol (1979, 3’)
-        Do you remember this movie?, di Luigi Viola (1979, 5’)
-        Nascita, sviluppo e morte dell'illusione, di Guido Sartorelli (1981, 3’)

Giovedì 5 maggio 2016, ore 17.30
-        Morire gratis, di Sandro Franchina (1967, 87’)


Il viaggio di Norm

Norm, orso bianco con il potere di parlare la nostra lingua, deve lasciare il Polo Nord per raggiungere New Yok e fermare l'uomo che sta tentando di distruggere il Circolo Polare Artcico...

CHIAMATEMI FRANCESCO (Italia, 2015, 98') di Daniele Luchetti

2016-05-08

CHIAMATEMI FRANCESCO (Italia, 2015, 98') di Daniele Luchetti

 

La vicenda umana e pastorale di Jorge Mario Bergoglio dalla sua gioventù fino all'elezione al soglio pontificio come Papa Francesco nel 2013, attraversando le sue esperienze di vita: professore di scuola superiore, giovane Padre Provinciale dei Gesuiti argentini durante gli anni bui della dittatura militare, Arcivescovo di Buenos Aires durante la drammatica crisi economica che ha colpito l'Argentina negli ultimi decenni

CinemAccessibile - Il primo programma di cinema italiano dedicato alle persone sorde.

from 2016-01-24 to 2016-05-08

CinemAccessibile

Il programma di cinema italiano dedicato alle persone sorde. Una rassegna di film contemporanei per abbattere una barriera di fruizione del cinema

Le proiezioni avranno luogo la domenica mattina alle ore 11.00 nella Sala Deluxe e saranno gratuite con accesso alla sala fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Si inaugura domenica 24 gennaio, alla Casa del Cinema, un programma sperimentale di cinema italiano dedicato alle persone sorde. Grazie al supporto di Istituto Luce – Cinecittà e in collaborazione con l’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi (ENS), per quattro domeniche il nuovo cinema italiano si rende accessibile ai sordi, con la partecipazione di autori, attori e tecnici dei film selezionati. Il primo film della rassegna, aperta anche al pubblico nei limiti dei posti disponibili, è Gli ultimi saranno gli ultimi di Massimiliano Bruno. Seguiranno Alaska di Claudio Cupellini (il 28 febbraio), Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti (il 13 marzo) e Chiamatemi Francesco di Daniele Luchetti (in programma domenica 8 maggio).  I film, messi a disposizione da Cinecittà – Istituto Luce con il supporto delle case produttrici e distributrici) sono stati scelti, su indicazione dell’ENS, tra quelli oggi promossi nel mondo e selezionati dai festival internazionali. “Pensiamo che appartenga ai compiti della Casa del Cinema – dice il direttore Giorgio Gosetti – offrire servizi nella linea dei supporti all’accessibilità e mettere in valore anche il cinema italiano più recente creando le condizioni perché anche comunità di pubblico abitualmente escluse dalla fruizione possano apprezzare il lavoro degli autori, degli interpreti e dei tecnici che oggi danno luce al nostro cinema. Siamo grati a Istituto Luce – Cinecittà per aver lanciato quest’idea e per sostenerla con un impegno concreto, ma ancor più all’ENS che ha scelto di collaborare con noi aprendo a Roma uno spazio del tutto inedito”. L’iniziativa sarà presentata da Giuseppe Petrucci (Presidente Nazionale ENS), Roberto Cicutto (Presidente di Istituto Luce – Cinecittà) e Giorgio Gosetti (direttore della Casa del Cinema) mercoledì 20 gennaio alle ore 11 alla Casa del Cinema.  

ItaliaDoc - decima edizione

ITALIADOC

 Dal 19 gennaio al 5 aprile torna alla Casa del Cinema la rassegna dedicata ai nuovi documentati italiani a cura di Maurizio di Rienzo

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Riapre i battenti martedì 19 gennaio ore 20.30 alla Casa del Cinema di Roma la rassegna ITALIADOC – nuovi documentari italiani, curata da Maurizio Di Rienzo e giunta quest’anno alla decima edizione “Ecco un nuovo viaggio sugli articolati binari percorsi dall’attuale cinema del reale italiano capace, con indipendenza e acume, di partire da temi di rilievo mondiale quanto circostanziati (migrazioni e politiche, contaminazioni e confronti religiosi, scelte di maternità o no, di dogmatico celibato o no) per snodare storie, umanità, culture, prospettive. Come quella di scegliere se restare coppia oppure slegarsi, vitale fulcro dell’ennesimo film ‘partecipato’ di Antonietta De Lillo Oggi insieme domani anche che sventaglia ambiti amorosi colti, tranches filmate da parte di 29 ‘complici’ registi (e non). I Temi, dicevamo: Dustur di Santarelli mette a confronto la Costituzione italiana e il Corano attraverso l’osservazione di un laboratorio tenuto da un gruppo di detenuti nordafricano; il sud aggrovigliato di cristiani convertitisi all’Islam ma restanti ugualmente cittadini in Napolislam di Pagano; due vecchi a specchiarsi in un presente inafferrabile e immemore del passato fra Lampedusa e Tunisia in Sponde della Dionisio. Donne e società: in Stato interessante della Bruno la maternità discussa da chi l‘ha scelta o attesa o rimandata e quella evitata con autocoscienza in Sbagliate di Menozzi&Pandimiglio. Altro dilemma epocale: sacerdoti in amore, è così sbagliato vivere travolti da sentimenti e sessualità diventando Uomini proibiti, film della Fiore? E in Vincenzo da Crosia di Mollo quel ragazzino calabrese fu davvero un contatto divino, oppure poi, da uomo contano più le moleste ambiguità subite allora? Ad altre altezze procede a Milano l’osservazione meticolosa, sonora e inedita di un Monumento non solo cristiano in L’infinita fabbrica del Duomo di D’Anolfi&Parenti. Altra Italia: sguardo geometrico e rivelatore su come e perché delle guardie svizzere in Vaticano in L’esercito più piccolo del mondo di Pannone; e in Danimarca a ‘casa’ di Eugenio Barba fondatore 50 anni fa dell’utopico, resistente, polivalente e multietnico Odin Teater per una spettacolare festa raccontata da Barletti&Quadri in Il paese dove gli alberi volano. Questi i 9 appuntamenti  dei 14 previsti, già definiti in programma. A febbraio altri 5 da definire in sinergia con SNGCI-Nastri d’Argento 2016. Sempre per entrare in realtà sorprendenti proprio perché quotidiane”.

Maurizio di Rienzo

 Programma ITALIADOC

tutti i documentari verranno replicati il sabato o la domenica

Martedi 19 GENNAIO ore 19 Oggi insieme domani anche di Antonietta De Lillo 88’ Aggiungere sinossi Giovedi 21 GENNAIO ore 18 DUSTUR di Marco Santarelli 74’ Martedi 26 GENNAIO L’INFINITA FABBRICA DEL DUOMO di Massim D’Anolfi e Martina Parenti 74’ Martedi 2 FEBBRAIO L’ESERCITO PIU’ PICCOLO DEL MONDO di Gianfranco Pannone 80 Giovedi 4 FEBBRAIO Doc  vincitore o candidato ai NASTRI d’argento Martedi 9 FEBBRAIO Doc  vincitore o candidato ai NASTRI d’argento Giovedi 11 FEBBRAIO Doc  vincitore o candidato ai NASTRI d’argento Martedi 16 FEBBRAIO Doc  vincitore o candidato ai NASTRI d’argento Martedi 23 FEBBRAIO Doc  vincitore o candidato ai NASTRI d’argento Martedi 8 MARZO  SBAGLIATE di Daria Menozzi e Elisabetta Pandimiglio 67’  STATO INTERESSANTE di Alessandra Bruno 60’ Martedi 15 MARZO UOMINI PROIBITI di Angelita Fiore 75’ Martedi 22 MARZO SPONDE di Irene Dionisio 60’ NAPOLISLAM di Ernesto Pagano 75’ Martedi 29 MARZO VINCENZO DA CROSIA di Fabio Mollo 82’

Buongiorno Notte (Marco Bellocchio, 2003, 106')

2016-05-03

Il film sarà preceduto da una breve lezione introoduttiva a cura dei docenti di Cinema della Facoltà di Lettere - (DASS, Università di Roma "La Sapienza")

Buongiorno Notte (Marco Bellocchio, 2003, 106')

Negli anni Settanta, Chiara è una giovane terrorista coinvolta nel sequestro del leader della D.C. Aldo Moro. Chiara vive con molto disagio la sua doppia vita fatta da un lato di normalità (lavoro, colleghi, il suo ragazzo), dall'altro di appartenza a una cellula armata. Attraverso i suoi occhi rivive il clima degli "anni di piombo" e il travaglio dei brigatisti, stretti fra la fiducia nell'avvento della rivoluzione e la realtà quotidiana fatta di clandestinità e piccole e grandi tragedie...


La grande scommessa

Tratto dal libro di Michael Lewis L'arte di vincere, la vera storia di alcuni investitori che hanno previsto il collasso del mercato prima del crollo finanziario del 2008.

Royal Opera House in diretta da Londra

from 2016-01-26 to 2016-06-27


Il viaggio di Arlo

Il nuovo lungometraggio Disney trasporterà il pubblico in un viaggio nell¿era della preistoria, dove un coraggioso e curioso dinosauro di nome Arlo stringe un'insolita amicizia con un essere umano.

Dio esiste e vive a Bruxelles

Dio esiste e vive a Bruxelles con una moglie timorosa e una figlia ribelle che annoiata decide di ribellarsi contro il padre, entrare nel suo computer e rivelare al mondo intero la data fatale della loro morte...

La Grande Arte al Cinema - Stagione 2015-2016

from 2015-11-03 to 2016-06-08


Alaska

Fausto e Nadine si incontrano nei salone di un grande albergo a Parigi, ossessionati dall'idea di una felicità irraggiungibile. Si amano, si perdono e si ritrovano superando mille ostacoli

The Prisoner of Shark Island - Cinema

2016-05-03

The Prisoner of Shark Island, Usa 1936, di John Ford, con Warner Baxter, Gloria Stuart, b/n, durata: 96’, 35mm versione italiana

Benché innocente, un medico viene condannato all’ergastolo per l’omicidio di Lincoln e relegato in una prigione su un’isola sperduta. Quando però un’epidemia di febbre gialla inizia a mietere vittime, riuscirà a riconquistare la libertà salvando detenuti e guardiani. Tratto da una storia vera e tra i titoli meno noti del regista, è in realtà un grande Ford d’annata, in cui si fondono alla perfezione epica e quotidianità, vigore e commozione, senso della giustizia e culto del coraggio.


Sons and Lovers - Cinema

2016-05-17

UK 1960, directed by Jack Cardiff, starring Trevor Howard, Dean Stockwell, Wendy Hiller, b/w, 103’, 35mm original language with Italian subtitles

Son of a coarse and violent miner, Paul grew up close-knit with his mother, whose jealousy prevents him from having any relationship with other women. A married colleague will take him into adulthood, but she will destroy his family's fragile balance, too. For this successful and enthralling adaptation of D. H. Lawrence's novel, credit must be given to the distinguished cast (including a very young Dean Stockwell) and to Freddie Francis' amazing photography, which won an Academy Award.


Leon Morin, priest - Cinema

2016-05-31

France 1961, directed by Jean-Pierre Melville, starring Jean-Paul Belmondo, Emmanuelle Riva, b/w, 130’, 35mm Italian dubbed version

In Besançon, during the German occupation, a young Jewish communist widow goes into a church to confess her sins. But her real intent is to provoke the young local priest. Yet he manages to build a meaningful relationship with the woman, who will end up falling in love with him. An apparently uncharacteristic film in Melville and Belmondo's body of work, it succeeds in exploring the relationship between faith and secularism in those complicated times, with extraordinary participation and sensitivity.


La felicità porta fortuna – Lo sguardo del cinema tedesco

from 2015-10-08 to 2016-06-09


Non essere cattivo

Vittorio e Cesare, poco più che ventenni, sono amici da sempre e vivono un'esistenza fatta di eccessi, notti in discoteca, alcool, droghe sintetiche e spaccio di cocaina. Ma quando Vittorio inizia a desiderare una vita diversa, le loro strade si dividono...

Il sale della terra

Un viaggio alla scoperta di territori inesplorati, un omaggio alla bellezza del nostro pianeta. Un omaggio a Sebastião Salgado che da quarant'anni attraversa i continenti sulle tracce di un'umanità in pieno cambiamento e di un pianeta che a tale cambiamento resiste.

Ribelle - The Brave

Merida, impetuosa figlia di Re Fergus e della Regina Elinor, è determinata a costruirsi il proprio futuro. Si oppone così a una secolare tradizione sacra ai signori della sua terra: Lord MacGuffin, Lord Macintosh e Lord Dingwall.

Alexander Nevskij


Il Casanova


hotel san lorenzo roma

Rome Hotel | Home

Hoteles en Roma San Lorenzo wifi gratuito del hotel
Hotel di Charme Roma
hotel roma nomentano trieste
. Hotel Carlo Magno ™ Hotel Address: Via Sacco Pastore ,  13, Rome, Italy.
Tel: +39 06/8603982. Fax: +39 06/068604355. City Zone of Rome Montesacro - Nomentana Salaria - Porta di Roma - Tiburtina
GeoCoordinates +41° 55' 54.85", +12° 31' 37.62"