Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel 3 stelle Roma, tariffe economiche
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

faceBook hotel Rome

Rome hôtel offre spéciale
My husband was attending a conference at the University Sapienza for a few days. I was on my own to tour the city. The desk help was very knowledgeable with directions and recommendations. The breakfa ..by GuestReview"




 

Dalla Villa dei Sette Bassi all'Antiquarium di Lucrezia Romana - Tuscola

2016-06-12

Antiquarium di Lucrezia Romana, Villa dei Sette Bassi


Street Art a Torpignattara e Wunderkammern Gallery - Tuscola

2016-06-11

Galleria Wunderkammern, Street Art a Pigneto, Torpignattara e Tor Sapienza


Il porto di Traiano: visita guidata dell’area archeologica di Portus - Rome4u

2016-06-12

Area archeologica del Porto di Traiano


"C'erano un italiano, un tedesco e... una capra!” ovvero: piccola storia del Campidoglio

2016-06-11

Musei Capitolini

Lezione spettacolo nell'ambito della mostra     “Campidoglio. Mito memoria archeologia”  (drammaturgia e recitazione a cura di Antonietta Bello, Teatro di Roma)

Attraverso le stanze e i corridoi di Palazzo Caffarelli, fra rocchi di antiche colonne, terracotte, fotografie e divertenti aneddoti scopriremo quanto la storia recente abbia trasformato il colle più famoso di Roma. Partendo dall'idea che l'architettura, così come l'urbanistica, siano spazi da visitare non solo con gli occhi proveremo a far rivivere architetture ormai perdute tramite il teatro, piccoli strumenti e qualche prode volontario: e chissà che Antonietta Bello, attrice del Teatro di Roma, non riesca a far apparire per magia, dal pozzo sacro, una capra al posto di un coniglio!

La lezione-spettacolo si svolgerà in modo dinamico nello spazio espositivo. La vivace drammatizzazione, che alternerà toni gravi e giocosi, approfondirà alcuni temi presenti in Mostra con l’aiuto di testi e lettere di famosi scrittori, coinvolgendo in modo interattivo i visitatori e facendoli partecipare alla narrazione. 

I visitatori con disabilità motoria e visiva potranno partecipare, ricevendo una particolare accoglienza

Potranno essere  effettuate alcune riprese filmate a scopo di documentazione dell’attività didattica, pertanto i visitatori dovranno dare la loro autorizzazione al momento della prenotazione.


Massenzio: il grande sconfitto - Rome4u

2016-06-12

Circo, Villa di Massenzio e Mausoleo di Romolo


Tramonti romani. Passeggiata storico-artistica del Colle del Pincio - Rome4u

2016-06-11

Pincio


I Borgia: passioni, segreti ed intrighi politici nella Roma del ‘400 - Rome4u

2016-06-11


EUR-E42: la Terza Roma e l’Esposizione Universale - Rome4u

2016-06-10

Eur district


I misteri della Roma occulta - Rome4u

2016-06-04

Piazza della Minerva


Viaggio nel Seicento: sulle orme di Caravaggio, Bernini e Borromini - Rome4u

2016-06-04


La Sala dei 100 Giorni del Vasari e il lago “sotterraneo” del Palazzo della Cancelleria - Rome4u

2016-06-04

Palazzo della Cancelleria


Coppedè: il quartiere delle Fate - Rome4u

2016-06-03

Quartiere Coppedè


Architettura contemporanea: Auditorium di Renzo Piano, Maxxi e Ponte della Musica - Rome4u

2016-06-03

Auditorium Parco della Musica, MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, Ponte della Musica - Armando Trovajoli


Villa Adriana a Tivoli. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Villa Adriana a Tivoli


Villa d’Este a Tivoli. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Villa d'Este - Tivoli


La Colonna, il Foro ed i Mercati di Traiano. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Colonna Traiana, Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali


Il Palatino. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Archaeological area of the Roman Forum and Palatine Hill


Le Terme di Caracalla: mens sana in corpore sano. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Terme di Caracalla


SPOT! 20 minutes in a work of art - Guided reading of Gianni Berengo Gardin's "Il Vaporetto e Le grandi navi"

2016-07-13

Palazzo delle Esposizioni

A meeting to explore the story of one of the photographs in the exhibition in greater depth and to learn about the research and hard work that lie behind what we see. The event will be conducted by the exhibition's curators, Alessandra Mammì and Alessandra Mauro.


SPOT! 20 minutes in a work of art - Guided reading of Gianni Berengo Gardin's "I Manicomi"

2016-06-22

Palazzo delle Esposizioni

A meeting to explore the story of one of the photographs in the exhibition in greater depth and to learn about the research and hard work that lie behind what we see. The event will be conducted by the exhibition's curators, Alessandra Mammì and Alessandra Mauro.


Ostia Antica Secondo percorso: dal Macellum a Porta Marina passando per la Sinagoga. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Scavi di Ostia Antica


Santa Maria Antiqua e la Rampa Imperiale. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Santa Maria Antiqua


Ostia Antica da Castrum Militare a Porto di Roma. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Scavi di Ostia Antica


Colosseo e Foro Romano. Visita guidata con biglietto d’ingresso “gratuito” la prima domenica del mese - Rome4u

2016-06-05

Archaeological area of the Roman Forum and Palatine Hill, Colosseo - Anfiteatro Flavio


Le Terme di Caracalla. Visita guidata per bambini - Rome4u

2016-06-26

Terme di Caracalla


Gli Scavi di Ostia Antica. Visita guidata per bambini - Rome4u

2016-06-19

Scavi di Ostia Antica


Colosseo e Foro Romano. Visita guidata per bambini - Rome4u

2016-06-19

Archaeological area of the Roman Forum and Palatine Hill, Colosseo - Anfiteatro Flavio


Caccia al tesoro nel giardino incantato di Villa Torlonia e della Casina delle Civette - Rome4u

2016-06-18

Villa Torlonia


Caccia al tesoro: “Alla ricerca di Iside per le strade di Roma” - Rome4u

2016-06-12

Fontana di Piazza della Rotonda


Caccia ai Fantasmi di Roma. Visita guidata per bambini - Rome4u

2016-06-11

Mausoleo di Adriano (Castel Sant'Angelo), Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo


Giro serale alla scoperta delle piazzette di Trastevere - TripPlus

2016-06-10

Trastevere


Il Museo Preistorico Pigorini - Ass. Mage

2016-05-29

Museo Nazionale Preistorico Etnografico "Luigi Pigorini"


Sulle orme dei Borgia: il Rinascimento a Roma tra cardinali e cortigiane - Amici del Tevere

2016-06-04

Rione Ponte, Rione Regola


Che profumo la primavera!

from 2016-05-28 to 2016-05-29

Explora - il museo dei bambini di Roma


Tastiere Pazze

from 2016-05-28 to 2016-05-29

Explora - il museo dei bambini di Roma


Domenica gratis al Museo. Terme di Caracalla - Ass. L'Asino d'oro

2016-06-05

Terme di Caracalla


Domenica gratis al Museo. Visita Guidata al Palatino e Foro Romano - Ass. l'Asino d'oro

2016-06-05

Archaeological area of the Roman Forum and Palatine Hill


La Villa di Livia a Prima Porta - Ass. L'Asino d'oro

2016-06-04

Villa di Livia a Prima Porta


Roma Sotterranea. La basilica di Santa Cecilia e i suoi sotterranei - Ass. L'Asino d'oro

2016-06-04

Basilica di Santa Cecilia in Trastevere


Giochi d’acqua nelle fontane di Roma - Ass. l'Asino d'oro

2016-06-04

Fontana della Barcaccia, Piazza del Quirinale, Trevi Fountain


Una notte ai Musei Vaticani e Cappella Sistina - The Grand Tour

2016-09-02

Musei Vaticani


Tra luce e ombra a cura di Gisella Persio

2016-05-30

Biblioteca Elsa Morante


Una notte ai Musei Vaticani e Cappella Sistina - The Grand Tour

2016-07-29

Musei Vaticani


Navigazione con Battello sul Tevere da Ponte Marconi e Visita Guidata agli scavi di Ostia Antica - Ass. Cult. The Grand Tour

2016-07-10

Ponte Marconi, Scavi di Ostia Antica


Una notte ai Musei Vaticani e Cappella Sistina - The Grand Tour

2016-07-08

Musei Vaticani


MACRODOMENICA IN FAMIGLIA: "Il colore prende forma"

2016-06-05

MACRO Via Nizza


Leggi la Musica dell'Orto - Hortus Urbis

2016-05-29

Hortus Urbis, Parco dell'Appia antica, Parco regionale suburbano dell'Appia Antica


Visite guidate al Teatro di Villa Torlonia - Calendario mese di giugno 2016

from 2016-06-04 to 2016-06-29

Teatro di Villa Torlonia


Concorso Ippico di Roma, visite guidate alla GNAM

from 2016-05-25 to 2016-05-29

GNAM - Galleria Nazionale d'Arte Moderna e contemporanea


Roma di Augusto con spettacolo e la Roma imperiale - Sinopie

2016-06-27

Fori Imperiali


Roma vista dal fiume. Rafting lungo il corso del Tevere - Sinopie

2016-06-30


Garbatella ... passeggiata in uno dei quartieri più belli, vivi e veraci di Roma - Sinopie

2016-06-23

Garbatella


Viaggio nei Fori: spettacolo multimediale dedicato alla Roma di Cesare - Sinopie

2016-06-13

Fori Imperiali


Le statue parlanti "La congrega degli Arguti" - Sinopie

2016-06-09

Statue Parlanti - Abate Luigi, Statue Parlanti - Madama, Statue Parlanti - Pasquino


Visite guidate nelle Catacombe di Priscilla di Notte

from 2016-06-03 to 2016-07-31

Priscilla Catacombs


Visita alla Mostra “Alphonse Mucha, tra Art Nouveau e Utopia” - Ass. Arte in Opera

2016-06-26

Complesso del Vittoriano (Ala Brasini)

 



Necropoli di Porto - Ass. Arte in Opera

2016-06-19

Necropoli di Porto

 



San Pietro in Vincoli e il rione Monti - Ass. Arte in Opera

2016-06-11

Chiesa San Pietro in Vincoli

 



Santa Maria Antiqua al Foro Romano - Ass. Arte in Opera

2016-06-05

Santa Maria Antiqua

 



Visite alle mostre: INK e Salvarsi dal naufragio

from 2016-05-29 to 2016-06-12

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Visite alle mostre in corso al Museo Bilotti:    Barbara Salvucci. INK e     Salvarsi dal naufragio - Fraddosio/Marini

La visita guidata inizia dalla mostra    Barbara Salvucci. INK, a cura di Mariagrazia Tolomeo.
L’artista presenta i suoi ultimi lavori e affronta il tema della trasformazione attraverso l’“isola di zinco”, raffinata matrice attraversata da sottili trasparenze, e le opere, realizzate a china, che rappresentano  trame dall’aspetto organico.

Il percorso guidato  prosegue con la mostra    Salvarsi dal naufragio - Fraddosio/Marini le cui opere, fra pittura e scultura, riflettono l’evoluzione apocalittica ed emergenziale di eventi e fenomeni attuali e urgenti quali inquinamento ambientale, terrorismo, scontri etnici e soprattutto l’immenso afflusso di migranti che non conosce limiti, trasformando il Mediterraneo, come è stato detto, da “mare nostrum” in “mare monstrum”.


Visita alla mostra sulla storia dei Giubilei a Palazzo Giustiniani - TripPlus

2016-05-29

Palazzo Giustiniani


La Valle del Colosseo - Ass. L'Asino d'oro

2016-06-02

Piazza del Colosseo


Tra la Roma ebraica e la Roma cristiana - L'Asino d'oro

2016-06-02

Portico d'Ottavia


Musei Vaticani e Cappella Sistina - Ass. L'Asino d'oro

2016-05-29

Musei Vaticani


Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica - Roma Caput Tour

2016-06-05

Scavi di Ostia Antica


RITORNO AL FUTURO - Il Forte Trionfale, un patrimonio da riscoprire

from 2016-05-07 to 2016-05-29

Forte Trionfale


Terra, terra!... Per Giove!!

2016-06-09

Musei Capitolini

Consegna dei manufatti realizzati durante i laboratori creativi di modellazione della terracotta ispirati alle suggestioni suscitate dalla sezione sulla decorazione arcaica del Tempio di Giove, nella Mostra     “Campidoglio. Mito memoria archeologia” 

In questo appuntamento verranno consegnati ai partecipanti i manufatti realizzati durante i laboratori del     28 aprile e     19 maggio,  e smaltati il     26 maggio presso l'Accademia di Belle Arti, a Testaccio (ex-Mattatoio), a suggellare un incontro speciale con l'arte.

I laboratori, realizzati sotto la guida delle docenti Manuela Traini ed Edelweiss Molina e con l'aiuto di alcuni allievi dell'Accademia di Belle Arti, sono stati articolati in due fasi: una prima parte di visita alla Mostra per conoscere la sezione dedicata all’antica decorazione del Tempio di Giove in terracotta dipinta, frutto dei recenti scavi; poi, grazie alle suggestioni ricevute, la fase della creazione di alcuni piccoli oggetti modellati in argilla.


Aperture straordinarie della Basilica Sotterranea di Porta Maggiore cd Neopitagorica

from 2016-04-26 to 2016-09-26

Underground Basilica near Porta Maggiore


Vivere la Misericordia nel Trecento: le miniature del Liber Regulae - Win & Co.

from 2016-05-16 to 2016-06-17

Archivio di Stato di Roma


Campus Estivi 2016 del Museo Civico di Zoologia "Le Olimpiadi della Scienza"

from 2016-06-13 to 2016-09-16

Museo Civico di Zoologia

Quest’anno un nuovo appuntamento estivo porterà gli avventurosi partecipanti (dai 5 ai 12 anni) a misurarsi con i record della scienza per trascorrere settimane da campioni!La natura e il mondo animale sono pieni di sorprese e di meraviglie. Volete sapere chi nuota più velocemente? o qual è l’animale più possente? e a chi spetta il record del salto in alto? Non perdetevi le gare all'ultimo respiro di un'edizione molto speciale delle olimpiadi: quelle della scienza e del mondo animale. Dal 13 giugno al 16 settembre diverse settimane olimpioniche con emozionanti attività scientifiche ed avvincenti escursioni vi aspettano al Museo di Zoologia.
Prenotazione telefonica obbligatoria tel. 06 97840700
Per ulteriori informazioni su orari, costi e modalità iscrizione


I vestiti dell’imperatore

2016-09-18

Museo Napoleonico

Visita didattica, guidata e a tema, per tutti.

Descrizione e svolgimento del percorso
Il laboratorio si rivolge ad un pubblico di età scolare: bambini della scuola primaria. Attraverso modelli prestampati con le figure di Napoleone e di altri membri della “famiglia imperiale” su supporto cartaceo, i partecipanti potranno disegnare la foggia e decidere i colori degli abiti dei propri personaggi, dopo aver osservato le diversità di materiali, colori e sensazioni tattili dei vestiti nei dipinti e nella specifica sezione del museo dedicata ai tessuti.
Finalità didattica della visita La moda è un veicolo efficace e “leggero” che trasmette con immediatezza una pluralità di informazioni, essendo un segnale di stato sociale, gerarchia, funzioni, personalità, gusto e atmosfera di un periodo storico. Legata in questo caso al gioco creativo, diventa anche esercizio di composizione di forme, accostamenti cromatici ecc.


Arte&Scienza - Piante, fiori e frutta nell'iconografia delle opere in Campidoglio

2016-09-25

Musei Capitolini

Visita tematica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: La proposta Arte&Scienza in Campidoglio, con una serie di appuntamenti, è finalizzata alla conoscenza dei contenuti museali non solo dal punto di vista storico-artistico ma anche prettamente scientifico per consentire una confidenza ed un approccio con il territorio di carattere multidisciplinare. L' attività, articolata in quattro appuntamenti diversi, cerca di coniugare contenuti urbanistici, architettonici e artistici del luogo e delle collezioni in Campidoglio con il contestuale apprendimento di aspetti botanici e geologici presenti nelle rappresentazioni pittoriche dei dipinti della Pinacoteca e degli affreschi di Palazzo dei Conservatori, piuttosto che nel paesaggio intorno alla piazza del Campidoglio. La serie di incontri descritti di seguito sono stati pensati per essere condotti da archeologi o storici dell'arte affiancati da botanici o geologi con comprovata esperienza in divulgazione:

- Piante, fiori e frutta nell'iconografia delle opere in Campidoglio. Attraverso una serie di opere selezionate all'interno di Palazzo dei Conservatori, sculture, rilievi, dipinti e affreschi, vengono trattate sia le finalità puramente decorative o la simbologia, degli elementi naturali rappresentati, attraverso le varie forme di espressione figurativa delle opere capitoline,  sia la conoscenza della storia, delle caratteristiche e  dell'evoluzione nel tempo degli elementi naturali stessi. La curiosità dei partecipanti è sollecitata da un percorso a doppia voce, condotto da uno storico dell'arte e un botanico specializzato in simbologia della natura.

Finalità didattica della visita

Obiettivi didattici generali:
1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Obiettivi didattici specifici:
1. Conoscere i materiali da costruzione usati nei secoli nella capitale
2. Riconoscere le pietre e i marmi utilizzati in scultura e glittica e approfondirne le caratteristtiche
3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche di lavorazione dei materiali impiegati in architettura e scultura in Campidoglio


English Summer Camp 2016

from 2016-06-13 to 2016-09-09


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-06-09

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia: A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-06-23

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia: A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-07-07

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa.
Bibliografia: A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-07-21

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa.
Bibliografia: A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-09-08

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 

Bibliografia: A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Visita guidata al Deposito delle sculture di Villa Borghese

2016-09-22

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa. 


Il deposito delle sculture di Villa Borghese

from 2016-05-19 to 2016-09-22

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Il deposito raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese,originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite nei secoli il patrimonio comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento.

La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa.  
.
Bibliografia: A. Campitelli, Villa Borghese. Da giardino del principe a parco dei romani, Roma 2003; A. Campitelli, La collezione di sculture nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 89-99; A. Napoletano, S. Santolini, Regesto delle collezioni Borghese nel parco della villa, in A. Coliva-M.L. Fabrega Dubert-J.L. Martinez-M. Minozzi (a cura di), I Borghese e l’Antico, catalogo della mostra, Roma 2011, pp. 100-117; A. Napoletano, S. Santolini, Le sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica, in Bollettino dei Musei Comunali di Roma, N.S., 27, 2013, pp. 153-178.


Il Vittoriano nascosto - Visite guidate ai sotterranei

from 2016-05-07

Monumento a Vittorio Emanuele II (Vittoriano)


Prima di me - tour of the exhibition and workshop for families with children aged 3 to 6

from 2016-06-05 to 2016-06-26

Palazzo delle Esposizioni

BEFORE ME leads us on a fascinating journey through words and images, a poetic voyage that answers a crucial question:  Where was I when I wasn't there?  What was I?

A  book, an exhibition and a workshop for the whole family allows the young and the less young alike to play with printing and composing images by combining shapes and colours in different ways.


Pantheon e dintorni - Ass. Itinera

2016-07-17

Chiesa Santa Maria ad Martyres - Pantheon, Pantheon


I sotterranei di S. Nicola in carcere e il Foro Olitorio - Ass. Itinera

2016-07-16

San Nicola in Carcere


S. Maria in Trivio e SS. Vincenzo e Anastasio - Ass. Itinera

2016-07-10

Chiesa Santa Maria in Trivio, Chiesa Santi Vincenzo e Anastasio a Fontana di Trevi


I sotterranei di S. Clemente - Ass. Itinera

2016-07-09

Basilica San Clemente al Laterano, Mitreo di San Clemente


La Casina delle Civette - Ass. Itinera

2016-07-03

Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette


Palazzo Rondinini - Ass. Itinera

2016-07-02

Palazzo Rondinini


Il convento di S. Antonio alle Terme. Casino La Vigna - Ass. Itinera

2016-06-26


Il Collegio S. Giuseppe de Merode - Ass. Itinera

2016-06-25


Il complesso di San Giovanni Decollato - Ass. Itinera

2016-06-24

San Giovanni Battista Decollato


Tesori archeologici presso la via Labicana - Ass. Itinera

2016-06-19

Mausoleo di Elena


Terme romane al Colle Oppio - Ass. Itinera

2016-06-18

Terme di Tito, Terme di Traiano


Antiche testimonianze all'Isola Tiberina - Ass. Itinera

2016-06-12

Isola Tiberina


I sotterranei di S. Lorenzo in Lucina - Ass. Itinera

2016-06-11

San Lorenzo in Lucina


La Basilica di S. Marco e il Cortile di Palazzo Venezia - Ass. Itinera

2016-06-11

San Marco Evangelista al Campidoglio


Villa Mazzanti a Monte Mario - Ass. Itinera

2016-06-10

Villa Mazzanti


Il Tempio di Venere e Roma e la Velia - Ass. Itinera

2016-06-05


Il complesso di S. Balbina - Ass. Itinera

2016-06-05

Chiesa Santa Balbina all'Aventino


Edifici romani sotto S. Maria in Via Lata - Ass. Itinera

2016-06-04

S. Maria in via Lata


La Chiesa di Dio Padre Misericordioso a Tor Tre Teste - Ass. Itinera

2016-05-29

Chiesa Dio Padre Misericordioso (detta del Terzo Millennio / del Giubileo / delle Tre Vele)


La villa dei Quintili e S. Maria Nova - Ass. Itinera

2016-05-29

Santa Maria Nova, Villa dei Quintili


La Casina del Cardinal Bessarione - Ass. Res Antiquae

2016-06-19

Casina del Cardinal Bessarione


Santa Maria Antiqua, l'Oratorio dei 40 Martiri e la Rampa Domizianea - Ass. Res Antiquae

2016-06-05

Aula-Oratorio dei Ss. Quaranta Martiri di Sebaste, Santa Maria Antiqua, The Imperial ramp – excavations and restorations of Roman Forum and Palatine Hill


I Templi di Portunus e di Ercole Victor - Ass. Res Antiquae

2016-06-05

Foro Boario, Tempio di Portuno (Tempio della Fortuna Virile), Tempio Rotondo (Tempio di Ercole Vincitore) al Foro Boario


“Impegno controvoglia” – Moravia e le battaglie civili

2016-10-22

Casa museo Alberto Moravia

Visita guidata alla Casa Museo, a cura di Bellitalia 88

Descrizione e svolgimento del percorso: Dopo una breve illustrazione della casa, la visita si concentra sul coinvolgimento dello scrittore nelle grandi questioni della politica e della società del nostro tempo. Fra i temi trattati, l’idea di Europa e l’elezione di Moravia al Parlamento europeo., le battaglie contro l’atomica e la guerra. La visita viene corredata da letture di stralci dei discorsi al Parlamento, di interviste, di scritti come il Diario europeo.
Finalità didattica della visita: Presentare la vastità degli interessi di Moravia e in particolare l’attualità del suo impegno nel sensibilizzare la pubblica opinione e le istituzioni sui problemi posti dall’uso delle armi nucleari. 

Durata: 90 minuti


I Bonaparte, genitori e figli. L’invenzione degli affetti

2016-06-25

Museo Napoleonico

Visita didattica, guidata e a tema, per tutti.

Descrizione e svolgimento del percorso
Il percorso si concentra sulla ricostruzione delle relazioni tra genitori e figli nell’arco delle generazioni dei Bonaparte, selezionando i numerosi ritratti di famiglia conservati nel Museo. Il taglio scelto per la visita si basa sugli studi condotti dalla storiografia contemporanea sulla comparsa, nell’Ottocento, di un nuovo modo di vivere gli affetti e sulle conseguenze che quella rivoluzione dei sentimenti ha avuto sulla nascita della famiglia moderna.
Finalità didattica della visita La visita intende fornire al pubblico non solo una meno consueta chiave di lettura della storia dei Bonaparte quali esempi delle molte declinazioni possibili del rapporto tra genitori e figli, ma anche concentrare l’attenzione sulle immagini di Napoleone padre affettuoso accortamente diffuse e utilizzate in funzione propagandistica.


I Bonaparte, genitori e figli. L’invenzione degli affetti

2016-10-23

Museo Napoleonico

Visita didattica, guidata e a tema, per tutti.

Descrizione e svolgimento del percorso
Il percorso si concentra sulla ricostruzione delle relazioni tra genitori e figli nell’arco delle generazioni dei Bonaparte, selezionando i numerosi ritratti di famiglia conservati nel Museo. Il taglio scelto per la visita si basa sugli studi condotti dalla storiografia contemporanea sulla comparsa, nell’Ottocento, di un nuovo modo di vivere gli affetti e sulle conseguenze che quella rivoluzione dei sentimenti ha avuto sulla nascita della famiglia moderna.
Finalità didattica della visita La visita intende fornire al pubblico non solo una meno consueta chiave di lettura della storia dei Bonaparte quali esempi delle molte declinazioni possibili del rapporto tra genitori e figli, ma anche concentrare l’attenzione sulle immagini di Napoleone padre affettuoso accortamente diffuse e utilizzate in funzione propagandistica.


Musei da toccare - visite tattili

2016-06-09

Museo di Roma - Palazzo Braschi

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Pietro da Cortona e il Barocco a Roma

from 2016-12-01 to 2016-12-31

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: All'interno della Pinacoteca Capitolina, con particolare attenzione alla Sala Pietro da Cortona, uno storico dell'arte approfondisce l'arte e le opere di Pietro da Cortona a partire dai tempi della sua lunga permanenza a Roma e fino alla consacrazione come grande rappresentante, nell’ambito della pittura, del nuovo stile Barocco. Illustrati alcuni dei suoi capolavori, come il Sacrificio di Polissena, il Ratto delle Sabine, il Ritratto di Urbano VIII, si prosegue la visita trattando anche dei seguaci del maestro, come Giovanni Maria Bottalla, attraverso i grandi dipinti esposti di soggetto biblico e di Francesco Romanelli con il suo ratto di Elena e il famoso David. Si prosegue con una selezione di opere in altre sale per avere opportunità di confronto con altre tendenze artistiche presenti a Roma nel Seicento.

Finalità didattica della visita.

 Gli obiettivi didattici generali sono:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Gli obiettivi didattici specifici sono: 

  1. Acquisire parte della storia del collezionismo romano nel Settecento
  2. Comprendere attraverso le commissioni della Famiglia Sacchetti i primi decenni del Seicento romano, il clima culturale e le tendenze artistiche con i suoi i protagonisti.

Gli Ebrei di Roma: da Trastevere all'ex Ghetto - The Grand Tour

2016-06-24

Antico Ghetto ebraico, Trastevere


Il ritratto antico

2016-09-04

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: Dopo una breve introduzione sulla storia di Palazzo Nuovo in Campidoglio, allestito secondo i criteri "degli antichi" e sede espositiva di celeberrimi capolavori di scultura classica, il percorso si concentra lungo la Galleria al primo piano e all'interno delle Sale degli Imperatori e dei Filosofi, per trattare della nascita e dell'evoluzione del cosiddetto ritratto romano e delle differenze con il ritratto greco. Attraverso l'osservazione di  busti imperiali e di rinomati  intellettuali dell'antichità, è possibile approfondite le origini del ritratto fisiognomico nato nell'ambito delle famiglie gentilizie romane e i cambiamenti della produzione ritrattistica, più o meno influenzata dallo stile greco,  dall'epoca epoca alto imperiale all'età tardo antica.

Finalità didattica della visita.

 Gli obiettivi didattici generali sono:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Gli obiettivi didattici specifici sono: 

  1. Acquisire la conoscenza della produzione scultorea prettamente romana
  2. Riconoscere gli elementi formali della scultura ritrattistica e l'evoluzione stilistica del genere
  3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche, allo stato di conservazione,  allo stile e alle tipologie delle opere

Il Medagliere Capitolino

2016-10-02

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: Affidati ad un archeologo specializzato in Numismatica classica, i partecipanti sono guidati alla scoperta del Medagliere Capitolino, costituitosi nel 1872 grazie alle raccolte numismatiche, medaglistiche, di glittica e gioielleria del patrimonio comunale. Un percorso di nicchia, ma non per questo meno interessante e piacevole da seguire: un viaggio insolito  nella storia attraverso le monete romane e bizantine di bronzo, argento, oro, platino, e le pietre preziose, già della Collezione Stanzani. Un nucleo di preziosi oggetti arricchitosi con le donazioni Castellani, i ritrovamenti ottocenteschi e la Collezione di Giampietro Campana.

Finalità didattica della visita.

 Gli obiettivi didattici generali sono:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Gli obiettivi didattici specifici sono:

  1. Conoscere l'articolata storia della formazione del medagliere Capitolino
  2. Riconoscere l'importanza dei manufatti numismatici e di glittica nello sviluppo e nell'evoluzione della storia dell'arte quali  oggetti di documentazione storica
  3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche, allo stato di conservazione, allo stile e all'iconografia 

Arte&Scienza - I giardini del Campidoglio

2016-09-11

Musei Capitolini

Visita tematica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: La proposta Arte&Scienza in Campidoglio, con una serie di appuntamenti, è finalizzata alla conoscenza dei contenuti museali non solo dal punto di vista storico-artistico ma anche prettamente scientifico per consentire una confidenza ed un approccio con il territorio di carattere multidisciplinare. L' attività, articolata in quattro appuntamenti diversi, cerca di coniugare contenuti urbanistici, architettonici e artistici del luogo e delle collezioni in Campidoglio con il contestuale apprendimento di aspetti botanici e geologici presenti nelle rappresentazioni pittoriche dei dipinti della Pinacoteca e degli affreschi di Palazzo dei Conservatori, piuttosto che nel paesaggio intorno alla piazza del Campidoglio. La serie di incontri descritti di seguito sono stati pensati per essere condotti da archeologi o storici dell'arte affiancati da botanici o geologi con comprovata esperienza in divulgazione:

- I giardini del Campidoglio. A cura di un botanico il percorso è studiato  per familiarizzare con le diverse specie di alberi, siepi, fiori e arbusti presenti nei giardini terrazzati del colle Capitolino con riferimenti alla classificazione e alle caratteristiche di ogni specie.  Con un linguaggio semplice e chiaro, per adulti e bambini, si  fanno riferimenti  anche alcune opere capitoline che iconograficamente hanno rappresentate alcune delle piante prese in esame nei giardini del colle. 

Finalità didattica della visita

Obiettivi didattici generali:
1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Obiettivi didattici specifici:
1. Conoscere i materiali da costruzione usati nei secoli nella capitale
2. Riconoscere le pietre e i marmi utilizzati in scultura e glittica e approfondirne le caratteristtiche
3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche di lavorazione dei materiali impiegati in architettura e scultura in Campidoglio


Arte&Scienza - Marmi antichi e pietre da costruzione

2016-05-29

Musei Capitolini

Visita tematica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: La proposta Arte&Scienza in Campidoglio, con una serie di appuntamenti, è finalizzata alla conoscenza dei contenuti museali non solo dal punto di vista storico-artistico ma anche prettamente scientifico per consentire una confidenza ed un approccio con il territorio di carattere multidisciplinare. L' attività, articolata in quattro appuntamenti diversi, cerca di coniugare contenuti urbanistici, architettonici e artistici del luogo e delle collezioni in Campidoglio con il contestuale apprendimento di aspetti botanici e geologici presenti nelle rappresentazioni pittoriche dei dipinti della Pinacoteca e degli affreschi di Palazzo dei Conservatori, piuttosto che nel paesaggio intorno alla piazza del Campidoglio. La serie di incontri descritti di seguito sono stati pensati per essere condotti da archeologi o storici dell'arte affiancati da botanici o geologi con comprovata esperienza in divulgazione:

Marmi antichi e pietre da costruzione. L'itinerario condotto da un archeologo e un geologo, è finalizzato alla scoperta dei marmi provenienti dai paesi affacciati sul Mediterraneo impiegati nelle opere di scultura e negli arredi dei Musei Capitolini e delle pietre del territorio romano usate sin dall'antichità per le grandi opere pubbliche della città. Il tufo vulcanico in grossi blocchi ancora visibile alla base di Palazzo Senatorio, il travertino utilizzato nelle facciate dei monumentali Palazzi, i marmi asiatici e africani delle sculture, dei pavimenti degli Horti antichi, degli elementi architettonici delle Collezioni museali e le pietre dure e semipreziose presenti negli elementi d'arredo e nei gioielli del medagliere sono protagoniste di un itinerario non comune all'interno di un contesto di arte antica.

Finalità didattica della visita

Obiettivi didattici generali:
1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Obiettivi didattici specifici:
1. Conoscere i materiali da costruzione usati nei secoli nella capitale
2. Riconoscere le pietre e i marmi utilizzati in scultura e glittica e approfondirne le caratteristtiche
3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche di lavorazione dei materiali impiegati in architettura e scultura in Campidoglio


Arte&Scienza - Marmi antichi e pietre da costruzione

2016-10-02

Musei Capitolini

Visita tematica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: La proposta Arte&Scienza in Campidoglio, con una serie di appuntamenti, è finalizzata alla conoscenza dei contenuti museali non solo dal punto di vista storico-artistico ma anche prettamente scientifico per consentire una confidenza ed un approccio con il territorio di carattere multidisciplinare. L' attività, articolata in quattro appuntamenti diversi, cerca di coniugare contenuti urbanistici, architettonici e artistici del luogo e delle collezioni in Campidoglio con il contestuale apprendimento di aspetti botanici e geologici presenti nelle rappresentazioni pittoriche dei dipinti della Pinacoteca e degli affreschi di Palazzo dei Conservatori, piuttosto che nel paesaggio intorno alla piazza del Campidoglio. La serie di incontri descritti di seguito sono stati pensati per essere condotti da archeologi o storici dell'arte affiancati da botanici o geologi con comprovata esperienza in divulgazione:

Marmi antichi e pietre da costruzione. L'itinerario condotto da un archeologo e un geologo, è finalizzato alla scoperta dei marmi provenienti dai paesi affacciati sul Mediterraneo impiegati nelle opere di scultura e negli arredi dei Musei Capitolini e delle pietre del territorio romano usate sin dall'antichità per le grandi opere pubbliche della città. Il tufo vulcanico in grossi blocchi ancora visibile alla base di Palazzo Senatorio, il travertino utilizzato nelle facciate dei monumentali Palazzi, i marmi asiatici e africani delle sculture, dei pavimenti degli Horti antichi, degli elementi architettonici delle Collezioni museali e le pietre dure e semipreziose presenti negli elementi d'arredo e nei gioielli del medagliere sono protagoniste di un itinerario non comune all'interno di un contesto di arte antica.

Finalità didattica della visita

Obiettivi didattici generali:
1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Obiettivi didattici specifici:
1. Conoscere i materiali da costruzione usati nei secoli nella capitale
2. Riconoscere le pietre e i marmi utilizzati in scultura e glittica e approfondirne le caratteristtiche
3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche di lavorazione dei materiali impiegati in architettura e scultura in Campidoglio


Arte&Scienza - Arx, asylum, Capitolium e Rupe Tarpea

2016-09-18

Musei Capitolini

Visita tematica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: La proposta Arte&Scienza in Campidoglio, con una serie di appuntamenti, è finalizzata alla conoscenza dei contenuti museali non solo dal punto di vista storico-artistico ma anche prettamente scientifico per consentire una confidenza ed un approccio con il territorio di carattere multidisciplinare. L' attività, articolata in quattro appuntamenti diversi, cerca di coniugare contenuti urbanistici, architettonici e artistici del luogo e delle collezioni in Campidoglio con il contestuale apprendimento di aspetti botanici e geologici presenti nelle rappresentazioni pittoriche dei dipinti della Pinacoteca e degli affreschi di Palazzo dei Conservatori, piuttosto che nel paesaggio intorno alla piazza del Campidoglio. La serie di incontri descritti di seguito sono stati pensati per essere condotti da archeologi o storici dell'arte affiancati da botanici o geologi con comprovata esperienza in divulgazione:

Arx, asylum, Capitolium e Rupe Tarpea. Un archeologo introduce il cambiamento del cuore della Capitale dai tempi della mitica fondazione ai nostri giorni: l'antico Colle Capitolino con le prime strutture religiose, la valle interposta tra il Capitoilum e l'Arx oggi occupata dalla Chiesa di S. Maria in Ara Coeli, la trasformazione della piazza e del territorio circostante nei secoli dal punto di vista urbanistico ed architettonico. Un geologo approfondisce invece i cambiamenti naturali della Valle del Foro Romano e delle alture circostanti che nei secoli hanno condizionato  lo sviluppo della città. Un percorso articolato sull'evoluzione del centro di Roma tra indagini geologiche,  scavi archeologici, ma anche riferimenti miti e leggende.

Finalità didattica della visita

Obiettivi didattici generali:
1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Obiettivi didattici specifici:
1. Conoscere i materiali da costruzione usati nei secoli nella capitale
2. Riconoscere le pietre e i marmi utilizzati in scultura e glittica e approfondirne le caratteristtiche
3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche di lavorazione dei materiali impiegati in architettura e scultura in Campidoglio


I Capolavori di Palazzo Nuovo

2016-11-06

Musei Capitolini

Visita didattica per tutti 

Descrizione e svolgimento del percorso: La Scultura antica e i restauri all’interno di Palazzo Nuovo sono finalizzati alla conoscenza dei capolavori delle collezioni archeologiche dei Musei Capitolini e delle successive integrazioni. In Cortile davanti al Marforio, si specifica che il Palazzo è detto Nuovo perché costruito ex novo, sulla base del progetto di Michelangelo, per completare il disegno della piazza capitolina, in aggiunta ai preesistenti Palazzo Senatorio e Palazzo dei Conservatori. Nel percorso, in Galleria al piano superiore, si tratta dell'inaugurazione nel 1734, sotto il pontificato di Clemente XII, e della precedente acquisizione per le collezioni capitoline, dell’importantissima raccolta Albani di antichità, costituita da ben 418 sculture che si andarono ad aggiungere alle opere, già esposte al Belvedere Vaticano e donate al Campidoglio da papa Pio V nel 1566, nonché alle sculture che anno dopo anno giungevano sul colle e che non trovavano più collocazione nel Palazzo dei Conservatori. L'archeologo specifica come le raccolte siano tuttora sistemate secondo la concezione espositiva settecentesca. Nel corso della visita vengono illustrate anche le diverse tecniche di realizzazione delle opere selezionate: il Mosaico delle Maschere, la Venere Capitolina, i ritratti di Augusto, Nerone, Traiano, Marco Aurelio e Caracalla, il busto di Cicerone,  i Centauri Furietti, il Fauno Rosso e il Galata Morente.

Finalità didattica della visita.

 Gli obiettivi didattici generali sono:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Gli obiettivi didattici specifici sono:

  1. Acquisire la storia del Campidoglio dall’epoca arcaica al Rinascimento e storia del museo nei diversi allestimenti
  2. Riconoscere gli elementi formali della scultura
  3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche, lo stato di conservazione, all’iconografia allo stile e alle tipologie
  4. Individuare le coordinate socio-culturali entro le quali si forma e si esprime l’opera d’arte antica e i rapporti con la committenza

Gli Horti

2016-06-05

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Descrizione e svolgimento del percorso: oggetto della visita sono le grandi ville nobiliari, gli horti, quale espressione monumentale ai confini tra il pubblico e il privato, che si configura come una profonda trasformazione urbanistica. L’itinerario tematico si snoda tra le  eleganti sale dell’ala nuova dei Musei Capitolini dove si trovano i celebri capolavori raccolti per provenienza.  Un’ideale passeggiata lungo i viali delle ville appartenute alla famiglia dei Lamii, dei Tauri e dei Vetii, al famoso Mecenate. La visita è l’occasione per conoscere la storia, la bellezza e le vicende che hanno reso possibile il ritrovamento  di eccezionali sculture quali il Commodo-Ercole, la Venere Esquilina, il Marsia  e i sontuosi crateri esposti nella  galleria. Attenzione particolare è rivolta al tema della copia e della replica rispetto all’originale greco.

Finalità didattica della visita:

Obiettivi didattici generali

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività 

Obiettivi didattici specifici:

  1. Conoscere la profonda trasformazione urbanistica di Roma antica con lo sviluppo delle grandi ville nobiliari;  lo sfarzo e il lusso delle famiglie patrizie
  2. Riconoscere gli elementi formali della scultura a tutto tondo, del rilievo e degli elementi d'arredo
  3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche, lo stato di conservazione, all’iconografia allo stile e alle tipologie dei materiali impiegati

Musei da toccare - visite tattili

from 2016-05-04 to 2016-07-21

MACRO Via Nizza


Giuseppe Garibaldi e Roma: La passeggiata Risorgimentale del Gianicolo - The Grand Tour

2016-06-02

Gianicolo


Musei da toccare - visite tattili

2016-06-08

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.
Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-07-07

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.
Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-07-13

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.
Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-06-15

Museo Napoleonico

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-06-28

Museo Napoleonico

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-07-27

Museo Napoleonico

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-06-01

Museo di Roma - Palazzo Braschi

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Musei da toccare - visite tattili

2016-07-20

Museo di Roma - Palazzo Braschi

MUSEI DA TOCCARE: L'accessibilità museale come superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.

Visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti del museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.


Il Campidoglio e Via dei Fori Imperiali

from 2016-10-01 to 2016-10-29

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Il percorso inizia con un'introduzione topografico urbanistica del cuore della città di Roma da piazza del Campidoglio, illustrando brevemente nei secoli i cambiamenti della Capitale tra Colle Capitolino, valle del Foro Romano, Palatino, via dei Fori Imperiali e piazza del Colosseo, con particolare attenzione all'epoca antica. Continua all'interno di Palazzo dei Conservatori, presentando  i capolavori più conosciuti nell'immaginario internazionale, la Lupa Capitolina, lo Spinario, il Camillo, il Bruto Capitolino e il gruppo equestre di Marco Aurelio, simboli del potere di Roma nei secoli. Dopo un affaccio dal Tabularium con panoramica sui monumenti del Foro in epoca repubblicana ed imperiale e sulla funzione dello stesso in epoca romana , l'itinerario prosegue all'esterno dei Musei, scendendo da via di S. Pietro in Carcere su via dei Fori Imperiali. Attraverso una piacevole passeggiata sono messe in evidenza dall'archeologo le specifiche caratteristiche dei Fori di Giulio Cesare, Traiano, Augusto, Nerva e della Pace ed a chiosa dell'itinerario l'ultima tappa è dedicata alla valle dell'Anfiteatro Flavio.

Finalità didattica della visita:

Obiettivi didattici generali

  1. Potenziare la funzione del territorio come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio storico e artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici

  1. Avere una panoramica generale dei principali monumenti ed edifici dell'area archeologica centrale di Roma, da piazza Venezia a piazza del Colosseo
  2. Comprendere il legame esistente tra gli edifici del passato come monumentum e della conoscenza storica della città
  3. Ricostruire le varie tipologie di percorso  dei capolavori musealizzati dal luogo di ritrovamento al luogo di esposizione

Il Campidoglio e Via dei Fori Imperiali

from 2016-06-01 to 2016-06-30

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Il percorso inizia con un'introduzione topografico urbanistica del cuore della città di Roma da piazza del Campidoglio, illustrando brevemente nei secoli i cambiamenti della Capitale tra Colle Capitolino, valle del Foro Romano, Palatino, via dei Fori Imperiali e piazza del Colosseo, con particolare attenzione all'epoca antica. Continua all'interno di Palazzo dei Conservatori, presentando  i capolavori più conosciuti nell'immaginario internazionale, la Lupa Capitolina, lo Spinario, il Camillo, il Bruto Capitolino e il gruppo equestre di Marco Aurelio, simboli del potere di Roma nei secoli. Dopo un affaccio dal Tabularium con panoramica sui monumenti del Foro in epoca repubblicana ed imperiale e sulla funzione dello stesso in epoca romana , l'itinerario prosegue all'esterno dei Musei, scendendo da via di S. Pietro in Carcere su via dei Fori Imperiali. Attraverso una piacevole passeggiata sono messe in evidenza dall'archeologo le specifiche caratteristiche dei Fori di Giulio Cesare, Traiano, Augusto, Nerva e della Pace ed a chiosa dell'itinerario l'ultima tappa è dedicata alla valle dell'Anfiteatro Flavio.

Finalità didattica della visita:

Obiettivi didattici generali

  1. Potenziare la funzione del territorio come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio storico e artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici

  1. Avere una panoramica generale dei principali monumenti ed edifici dell'area archeologica centrale di Roma, da piazza Venezia a piazza del Colosseo
  2. Comprendere il legame esistente tra gli edifici del passato come monumentum e della conoscenza storica della città
  3. Ricostruire le varie tipologie di percorso  dei capolavori musealizzati dal luogo di ritrovamento al luogo di esposizione

Il Campidoglio e Via dei Fori Imperiali

from 2016-07-01 to 2016-07-31

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Il percorso inizia con un'introduzione topografico urbanistica del cuore della città di Roma da piazza del Campidoglio, illustrando brevemente nei secoli i cambiamenti della Capitale tra Colle Capitolino, valle del Foro Romano, Palatino, via dei Fori Imperiali e piazza del Colosseo, con particolare attenzione all'epoca antica. Continua all'interno di Palazzo dei Conservatori, presentando  i capolavori più conosciuti nell'immaginario internazionale, la Lupa Capitolina, lo Spinario, il Camillo, il Bruto Capitolino e il gruppo equestre di Marco Aurelio, simboli del potere di Roma nei secoli. Dopo un affaccio dal Tabularium con panoramica sui monumenti del Foro in epoca repubblicana ed imperiale e sulla funzione dello stesso in epoca romana , l'itinerario prosegue all'esterno dei Musei, scendendo da via di S. Pietro in Carcere su via dei Fori Imperiali. Attraverso una piacevole passeggiata sono messe in evidenza dall'archeologo le specifiche caratteristiche dei Fori di Giulio Cesare, Traiano, Augusto, Nerva e della Pace ed a chiosa dell'itinerario l'ultima tappa è dedicata alla valle dell'Anfiteatro Flavio.

Finalità didattica della visita:

Obiettivi didattici generali

  1. Potenziare la funzione del territorio come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio storico e artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici

  1. Avere una panoramica generale dei principali monumenti ed edifici dell'area archeologica centrale di Roma, da piazza Venezia a piazza del Colosseo
  2. Comprendere il legame esistente tra gli edifici del passato come monumentum e della conoscenza storica della città
  3. Ricostruire le varie tipologie di percorso  dei capolavori musealizzati dal luogo di ritrovamento al luogo di esposizione

Il Campidoglio e Via dei Fori Imperiali

from 2016-08-01 to 2016-08-31

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Il percorso inizia con un'introduzione topografico urbanistica del cuore della città di Roma da piazza del Campidoglio, illustrando brevemente nei secoli i cambiamenti della Capitale tra Colle Capitolino, valle del Foro Romano, Palatino, via dei Fori Imperiali e piazza del Colosseo, con particolare attenzione all'epoca antica. Continua all'interno di Palazzo dei Conservatori, presentando  i capolavori più conosciuti nell'immaginario internazionale, la Lupa Capitolina, lo Spinario, il Camillo, il Bruto Capitolino e il gruppo equestre di Marco Aurelio, simboli del potere di Roma nei secoli. Dopo un affaccio dal Tabularium con panoramica sui monumenti del Foro in epoca repubblicana ed imperiale e sulla funzione dello stesso in epoca romana , l'itinerario prosegue all'esterno dei Musei, scendendo da via di S. Pietro in Carcere su via dei Fori Imperiali. Attraverso una piacevole passeggiata sono messe in evidenza dall'archeologo le specifiche caratteristiche dei Fori di Giulio Cesare, Traiano, Augusto, Nerva e della Pace ed a chiosa dell'itinerario l'ultima tappa è dedicata alla valle dell'Anfiteatro Flavio.

Finalità didattica della visita:

Obiettivi didattici generali

  1. Potenziare la funzione del territorio come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio storico e artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici

  1. Avere una panoramica generale dei principali monumenti ed edifici dell'area archeologica centrale di Roma, da piazza Venezia a piazza del Colosseo
  2. Comprendere il legame esistente tra gli edifici del passato come monumentum e della conoscenza storica della città
  3. Ricostruire le varie tipologie di percorso  dei capolavori musealizzati dal luogo di ritrovamento al luogo di esposizione

Il Campidoglio e Via dei Fori Imperiali

from 2016-09-01 to 2016-09-30

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Il percorso inizia con un'introduzione topografico urbanistica del cuore della città di Roma da piazza del Campidoglio, illustrando brevemente nei secoli i cambiamenti della Capitale tra Colle Capitolino, valle del Foro Romano, Palatino, via dei Fori Imperiali e piazza del Colosseo, con particolare attenzione all'epoca antica. Continua all'interno di Palazzo dei Conservatori, presentando  i capolavori più conosciuti nell'immaginario internazionale, la Lupa Capitolina, lo Spinario, il Camillo, il Bruto Capitolino e il gruppo equestre di Marco Aurelio, simboli del potere di Roma nei secoli. Dopo un affaccio dal Tabularium con panoramica sui monumenti del Foro in epoca repubblicana ed imperiale e sulla funzione dello stesso in epoca romana , l'itinerario prosegue all'esterno dei Musei, scendendo da via di S. Pietro in Carcere su via dei Fori Imperiali. Attraverso una piacevole passeggiata sono messe in evidenza dall'archeologo le specifiche caratteristiche dei Fori di Giulio Cesare, Traiano, Augusto, Nerva e della Pace ed a chiosa dell'itinerario l'ultima tappa è dedicata alla valle dell'Anfiteatro Flavio.

Finalità didattica della visita:

Obiettivi didattici generali

  1. Potenziare la funzione del territorio come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio storico e artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici

  1. Avere una panoramica generale dei principali monumenti ed edifici dell'area archeologica centrale di Roma, da piazza Venezia a piazza del Colosseo
  2. Comprendere il legame esistente tra gli edifici del passato come monumentum e della conoscenza storica della città
  3. Ricostruire le varie tipologie di percorso  dei capolavori musealizzati dal luogo di ritrovamento al luogo di esposizione

Pittura en plein air in Campidoglio

from 2016-06-04 to 2016-06-05

Musei Capitolini

Laboratorio didattico adatto a bambini ed adulti

Il laboratorio Pittura en plein air in Campidoglio è un'attività didattica laboratoriale rivolta ad un pubblico di famiglie e residenti che intende coinvolgere in modo interattivo i partecipanti, considerando le grandi possibilità panoramiche sul centro storico di Roma, offerte dai Palazzi Capitolini. A seguito di un percorso museale all'interno di Palazzo dei Conservatori, dove uno storico dell'arte seleziona e commenta alcune rappresentazioni pittoriche con vedute panoramiche e luoghi romani, i visitatori grandi e piccoli, guidati dall’esperienza e capacità di operatori anche abili in pittura, sono invitati ad interpretare personalmente, familiarizzando con la tecnica dell'acquerello, le spettacolari vedute panoramiche di Roma possibili dalla terrazza Caffarelli, dal giardino di via delle Tre Pile e, dal belvedere alla sommità di via Monte Tarpeo, realizzando dei disegni acquerellati intesi come "diari di viaggio o di un'esperienza", senza pretese artistiche, ma cercando il piacere della creazione artistica contemplando la bellezza della città da luoghi privilegiati.

Finalità didattica del laboratorio:

Obiettivi didattici generali:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Interagire nello scambio comunicativo, in modo adeguato alla situazione rispettando le regole
  3. Sviluppare la capacità di attenzione e di relazione in situazioni comunicative diverse
  4. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici:

  1. Sperimentare le funzioni emotive di delle opere d’arte
  2. Stimolare la creatività e le capacità individuali
  3. Stimolare l’apprendimento di forme e colori
  4. Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche distribuendo gli elementi decorativi su una superficie
  5. Riconoscere e usare gli elementi del linguaggio visivo: segno, linea, colore e spazio
  6. Avviare alla conoscenza della tecnica dell’acquerello attraverso l’esperienza diretta

Pittura en plein air in Campidoglio

2016-06-05

Musei Capitolini

Laboratorio didattico adatto a bambini ed adulti

Il laboratorio Pittura en plein air in Campidoglio è un'attività didattica laboratoriale rivolta ad un pubblico di famiglie e residenti che intende coinvolgere in modo interattivo i partecipanti, considerando le grandi possibilità panoramiche sul centro storico di Roma, offerte dai Palazzi Capitolini. A seguito di un percorso museale all'interno di Palazzo dei Conservatori, dove uno storico dell'arte seleziona e commenta alcune rappresentazioni pittoriche con vedute panoramiche e luoghi romani, i visitatori grandi e piccoli, guidati dall’esperienza e capacità di operatori anche abili in pittura, sono invitati ad interpretare personalmente, familiarizzando con la tecnica dell'acquerello, le spettacolari vedute panoramiche di Roma possibili dalla terrazza Caffarelli, dal giardino di via delle Tre Pile e, dal belvedere alla sommità di via Monte Tarpeo, realizzando dei disegni acquerellati intesi come "diari di viaggio o di un'esperienza", senza pretese artistiche, ma cercando il piacere della creazione artistica contemplando la bellezza della città da luoghi privilegiati.

Finalità didattica del laboratorio:

Obiettivi didattici generali:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Interagire nello scambio comunicativo, in modo adeguato alla situazione rispettando le regole
  3. Sviluppare la capacità di attenzione e di relazione in situazioni comunicative diverse
  4. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici:

  1. Sperimentare le funzioni emotive di delle opere d’arte
  2. Stimolare la creatività e le capacità individuali
  3. Stimolare l’apprendimento di forme e colori
  4. Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche distribuendo gli elementi decorativi su una superficie
  5. Riconoscere e usare gli elementi del linguaggio visivo: segno, linea, colore e spazio
  6. Avviare alla conoscenza della tecnica dell’acquerello attraverso l’esperienza diretta

Pittura en plein air in Campidoglio

from 2016-09-04 to 2016-09-11

Musei Capitolini

Laboratorio didattico adatto a bambini ed adulti

Il laboratorio Pittura en plein air in Campidoglio è un'attività didattica laboratoriale rivolta ad un pubblico di famiglie e residenti che intende coinvolgere in modo interattivo i partecipanti, considerando le grandi possibilità panoramiche sul centro storico di Roma, offerte dai Palazzi Capitolini. A seguito di un percorso museale all'interno di Palazzo dei Conservatori, dove uno storico dell'arte seleziona e commenta alcune rappresentazioni pittoriche con vedute panoramiche e luoghi romani, i visitatori grandi e piccoli, guidati dall’esperienza e capacità di operatori anche abili in pittura, sono invitati ad interpretare personalmente, familiarizzando con la tecnica dell'acquerello, le spettacolari vedute panoramiche di Roma possibili dalla terrazza Caffarelli, dal giardino di via delle Tre Pile e, dal belvedere alla sommità di via Monte Tarpeo, realizzando dei disegni acquerellati intesi come "diari di viaggio o di un'esperienza", senza pretese artistiche, ma cercando il piacere della creazione artistica contemplando la bellezza della città da luoghi privilegiati.

Finalità didattica del laboratorio:

Obiettivi didattici generali:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Interagire nello scambio comunicativo, in modo adeguato alla situazione rispettando le regole
  3. Sviluppare la capacità di attenzione e di relazione in situazioni comunicative diverse
  4. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici:

  1. Sperimentare le funzioni emotive di delle opere d’arte
  2. Stimolare la creatività e le capacità individuali
  3. Stimolare l’apprendimento di forme e colori
  4. Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche distribuendo gli elementi decorativi su una superficie
  5. Riconoscere e usare gli elementi del linguaggio visivo: segno, linea, colore e spazio
  6. Avviare alla conoscenza della tecnica dell’acquerello attraverso l’esperienza diretta

Pittura en plein air in Campidoglio

from 2016-10-01 to 2016-10-02

Musei Capitolini

Laboratorio didattico adatto a bambini ed adulti

Il laboratorio Pittura en plein air in Campidoglio è un'attività didattica laboratoriale rivolta ad un pubblico di famiglie e residenti che intende coinvolgere in modo interattivo i partecipanti, considerando le grandi possibilità panoramiche sul centro storico di Roma, offerte dai Palazzi Capitolini. A seguito di un percorso museale all'interno di Palazzo dei Conservatori, dove uno storico dell'arte seleziona e commenta alcune rappresentazioni pittoriche con vedute panoramiche e luoghi romani, i visitatori grandi e piccoli, guidati dall’esperienza e capacità di operatori anche abili in pittura, sono invitati ad interpretare personalmente, familiarizzando con la tecnica dell'acquerello, le spettacolari vedute panoramiche di Roma possibili dalla terrazza Caffarelli, dal giardino di via delle Tre Pile e, dal belvedere alla sommità di via Monte Tarpeo, realizzando dei disegni acquerellati intesi come "diari di viaggio o di un'esperienza", senza pretese artistiche, ma cercando il piacere della creazione artistica contemplando la bellezza della città da luoghi privilegiati.

Finalità didattica del laboratorio:

Obiettivi didattici generali:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Interagire nello scambio comunicativo, in modo adeguato alla situazione rispettando le regole
  3. Sviluppare la capacità di attenzione e di relazione in situazioni comunicative diverse
  4. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici:

  1. Sperimentare le funzioni emotive di delle opere d’arte
  2. Stimolare la creatività e le capacità individuali
  3. Stimolare l’apprendimento di forme e colori
  4. Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche distribuendo gli elementi decorativi su una superficie
  5. Riconoscere e usare gli elementi del linguaggio visivo: segno, linea, colore e spazio
  6. Avviare alla conoscenza della tecnica dell’acquerello attraverso l’esperienza diretta

Pittura en plein air in Campidoglio

2016-09-11

Musei Capitolini

Laboratorio didattico adatto a bambini ed adulti

Il laboratorio Pittura en plein air in Campidoglio è un'attività didattica laboratoriale rivolta ad un pubblico di famiglie e residenti che intende coinvolgere in modo interattivo i partecipanti, considerando le grandi possibilità panoramiche sul centro storico di Roma, offerte dai Palazzi Capitolini. A seguito di un percorso museale all'interno di Palazzo dei Conservatori, dove uno storico dell'arte seleziona e commenta alcune rappresentazioni pittoriche con vedute panoramiche e luoghi romani, i visitatori grandi e piccoli, guidati dall’esperienza e capacità di operatori anche abili in pittura, sono invitati ad interpretare personalmente, familiarizzando con la tecnica dell'acquerello, le spettacolari vedute panoramiche di Roma possibili dalla terrazza Caffarelli, dal giardino di via delle Tre Pile e, dal belvedere alla sommità di via Monte Tarpeo, realizzando dei disegni acquerellati intesi come "diari di viaggio o di un'esperienza", senza pretese artistiche, ma cercando il piacere della creazione artistica contemplando la bellezza della città da luoghi privilegiati.

Finalità didattica del laboratorio:

Obiettivi didattici generali:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Interagire nello scambio comunicativo, in modo adeguato alla situazione rispettando le regole
  3. Sviluppare la capacità di attenzione e di relazione in situazioni comunicative diverse
  4. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici:

  1. Sperimentare le funzioni emotive di delle opere d’arte
  2. Stimolare la creatività e le capacità individuali
  3. Stimolare l’apprendimento di forme e colori
  4. Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche distribuendo gli elementi decorativi su una superficie
  5. Riconoscere e usare gli elementi del linguaggio visivo: segno, linea, colore e spazio
  6. Avviare alla conoscenza della tecnica dell’acquerello attraverso l’esperienza diretta

Pittura en plein air in Campidoglio

2016-10-02

Musei Capitolini

Laboratorio didattico adatto a bambini ed adulti

Il laboratorio Pittura en plein air in Campidoglio è un'attività didattica laboratoriale rivolta ad un pubblico di famiglie e residenti che intende coinvolgere in modo interattivo i partecipanti, considerando le grandi possibilità panoramiche sul centro storico di Roma, offerte dai Palazzi Capitolini. A seguito di un percorso museale all'interno di Palazzo dei Conservatori, dove uno storico dell'arte seleziona e commenta alcune rappresentazioni pittoriche con vedute panoramiche e luoghi romani, i visitatori grandi e piccoli, guidati dall’esperienza e capacità di operatori anche abili in pittura, sono invitati ad interpretare personalmente, familiarizzando con la tecnica dell'acquerello, le spettacolari vedute panoramiche di Roma possibili dalla terrazza Caffarelli, dal giardino di via delle Tre Pile e, dal belvedere alla sommità di via Monte Tarpeo, realizzando dei disegni acquerellati intesi come "diari di viaggio o di un'esperienza", senza pretese artistiche, ma cercando il piacere della creazione artistica contemplando la bellezza della città da luoghi privilegiati.

Finalità didattica del laboratorio:

Obiettivi didattici generali:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Interagire nello scambio comunicativo, in modo adeguato alla situazione rispettando le regole
  3. Sviluppare la capacità di attenzione e di relazione in situazioni comunicative diverse
  4. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici:

  1. Sperimentare le funzioni emotive di delle opere d’arte
  2. Stimolare la creatività e le capacità individuali
  3. Stimolare l’apprendimento di forme e colori
  4. Utilizzare tecniche grafiche e pittoriche distribuendo gli elementi decorativi su una superficie
  5. Riconoscere e usare gli elementi del linguaggio visivo: segno, linea, colore e spazio
  6. Avviare alla conoscenza della tecnica dell’acquerello attraverso l’esperienza diretta

Gli affreschi di Palazzo dei Conservatori

from 2016-05-08 to 2016-05-31

Musei Capitolini

Visita didattica per tutti 

Il tema della visita è la sontuosa decorazione in affresco del Palazzo dei Conservatori, da sede dei Banderesi a museo della città. Il percorso tematico intende far  conoscere  nel dettaglio  Palazzo dei Conservatori attraverso gli apparati decorativi delle Sale di Rappresentanza. L'itinerario  approfondisce i temi, le tecniche pittoriche e gli artisti delle opere in affresco  delle Sale degli Orazi e Curiazi, dei Trionfi , della Lupa, di Annibale, e delle Oche, analizzando i vari momenti della decorazione parietale. In particolare l’apparato decorativo rinascimentale con gli interventi di Iacopo Ripanda e  i celeberrimi capolavori del ‘ 600 del Cavalier d’Arpino. Un'opportunità di approfondimento dei temi iconografici voluti dalla Curia Romana, sulla scia della gloria di Roma Imperiale a fini propagandistici: motivi puramente decorativi ispirati dall’antica pittura romana. Lo storico dell'arte è attento anche nel proporre un excursus sulle varie tecniche di esecuzione, sui materiali e la natura dei pigmenti.

Finalità didattica della visita.
Gli obiettivi didattici generali sono:

  1. Potenziare la funzione del museo come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio artistico e archeologico come bene della collettività

Gli obiettivi didattici specifici sono: 

  1. Conoscere approfonditamente l'apparato decorativo di Palazzo dei Conservatori
  2. Riconoscere gli elementi formali delle varie fasi decorative ed i relativi artisti nel contesto romano della loro opera
  3. Cogliere gli aspetti specifici relativi alle tecniche, lo stato di conservazione, allo stile e all'iconografia 

Il Campidoglio e Via dei Fori Imperiali

from 2016-05-01 to 2016-05-31

Musei Capitolini

Visita didattica adatta ad adulti e bambini

Il percorso inizia con un'introduzione topografico urbanistica del cuore della città di Roma da piazza del Campidoglio, illustrando brevemente nei secoli i cambiamenti della Capitale tra Colle Capitolino, valle del Foro Romano, Palatino, via dei Fori Imperiali e piazza del Colosseo, con particolare attenzione all'epoca antica. Continua all'interno di Palazzo dei Conservatori, presentando  i capolavori più conosciuti nell'immaginario internazionale, la Lupa Capitolina, lo Spinario, il Camillo, il Bruto Capitolino e il gruppo equestre di Marco Aurelio, simboli del potere di Roma nei secoli. Dopo un affaccio dal Tabularium con panoramica sui monumenti del Foro in epoca repubblicana ed imperiale e sulla funzione dello stesso in epoca romana , l'itinerario prosegue all'esterno dei Musei, scendendo da via di S. Pietro in Carcere su via dei Fori Imperiali. Attraverso una piacevole passeggiata sono messe in evidenza dall'archeologo le specifiche caratteristiche dei Fori di Giulio Cesare, Traiano, Augusto, Nerva e della Pace ed a chiosa dell'itinerario l'ultima tappa è dedicata alla valle dell'Anfiteatro Flavio.

Finalità didattica della visita:

Obiettivi didattici generali

  1. Potenziare la funzione del territorio come centro attivo di cultura e di educazione
  2. Sviluppare la capacità di osservazione e di critica
  3. Educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio storico e artistico come bene della collettività

Obiettivi didattici specifici

  1. Avere una panoramica generale dei principali monumenti ed edifici dell'area archeologica centrale di Roma, da piazza Venezia a piazza del Colosseo
  2. Comprendere il legame esistente tra gli edifici del passato come monumentum e della conoscenza storica della città
  3. Ricostruire le varie tipologie di percorso  dei capolavori musealizzati dal luogo di ritrovamento al luogo di esposizione

Villa Torlonia con Casino Nobile e Casina delle Civette - Tuscola

2016-06-05

Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette, Musei di Villa Torlonia: Casino dei Principi, Villa Torlonia


Villini Eclettici e Liberty del Quartiere Trieste e Coppedè

2016-05-31

Quartiere Coppedè, Villino delle Fate


I Giardini segreti di Trastevere

2016-05-30


Villa del Vascello del Gianicolo

2016-05-30

Villa del Vascello


Villino Andersen

2016-05-29

Museo Hendrik Christian Andersen


La città giardino della Garbatella

2016-05-29

Garbatella


Escursione. I Castelli di Vasanello e Vignanello

2016-05-29


Ville di Roma a Porte Aperte - V Edizione

from 2016-05-01 to 2016-05-31


I Borgia: passioni, segreti ed intrighi politici nella Roma del ‘400 - Rome4u

2016-05-29

Santa Brigida


I murales di Tor Marancia - Rome4u

2016-05-29

Street Art a Ostiense, Garbatella e Tor Marancia


Visite guidate al Teatro di Villa Torlonia - Calendario mese di maggio 2016

from 2016-05-04 to 2016-05-29

Teatro di Villa Torlonia


Porta Magica - Guide Rosse

2016-05-29

Porta Magica


Porta S. Sebastiano e Museo delle Mura - Guide Rosse

2016-05-29

Museo delle Mura, Porta San Sebastiano


Archeologia e Ambiente

2016-06-12


I Giganti dell'Acqua

2016-06-04


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-08-07

Museo di Roma in Trastevere

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-09-04

Museo di Roma in Trastevere

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-08-07

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-09-04

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-10-02

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-11-06

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-12-04

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-06-05

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-07-03

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-06-05

Museo di Roma in Trastevere

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-07-03

Museo di Roma in Trastevere

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


La città come teatro: gli apparati effimeri della festa

2016-06-19

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Visita didattica, guidata e a tema, per tutti.

Descrizione e svolgimento del percorso
La visita utilizza come principale supporto visivo la sezione del Museo dedicata alle feste e alle cerimonie, aprendo l’obiettivo sull’importanza degli allestimenti effimeri di chiese, strade e piazze in occasione di feste religiose o profane. Il periodo considerato arriva ad abbracciare l’epoca della dominazione francese, consentendo di indagare il campionario dei nuovi simboli importati dai giacobini. Complementare al percorso interno, l’uscita su Piazza Navona consente di esaminare i caratteri dello spazio urbano barocco esaminati alla luce di quanto esperito nelle sale del museo.La visita si propone alcuni obiettivi: aprire un canale di approfondimento sulla produzione di grandi artisti come Bernini e Pietro da Cortona, spesso impegnati nella realizzazione degli allestimenti delle feste; ricordare l’importanza del tempo della festa sul piano del costume di vita e della mentalità nel passato; mettere a fuoco l’importanza dei simboli e dei segni visivi nel sistema della propaganda e della cattura del consenso


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-06-05

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-07-03

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-08-07

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Ci vediamo alle 11.00 – Visita guidata al museo con uno storico dell’arte

2016-09-04

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Visita guidata con al museo con uno storico dell’arte.

La prima domenica del mese, nei musei che offriranno eventi speciali e mostre temporanee, un nostro operatore fornirà un servizio di visita guidata al pubblico.


Le ossa raccontano

2016-10-30

Museo di Casal De' Pazzi

Attività per famiglie. Il percorso si articola in due distinti momenti presso il giacimento pleistocenico di Casal de’ Pazzi: la visita al Museo del Pleistocene ed il Laboratorio di riconoscimento delle ossa.

Nel corso della visita gli operatori illustreranno la storia della formazione e della scoperta del giacimento, ricostruendo l’aspetto del territorio intorno Roma 200.000 anni fa e guideranno i partecipanti al riconoscimento dei reperti, che comprendono, oltre ad ossa fossilizzate relative alla fauna dell’epoca, anche resti di forme umane arcaiche e strumenti in pietra. Nel laboratorio i partecipanti affronteranno, con la guida degli operatori, il riconoscimento di parti scheletriche di diversi animali e delle tracce lasciate sulle ossa da diversi tipi di interventi umani. Nel corso dell’attività saranno utilizzate schede didattiche, tabelle di confronto, ossa animali (antiche e moderne), diversi strumenti (selce, legno, metallo) per mostrare i diversi tipi di tracce di macellazione e di lavorazione dell’osso
  
Finalità didattica del laboratorio:
stimolare l’osservazione e, attraverso sussidi didattici, la comprensione delle trasformazioni della struttura ossea degli animali dalla preistoria ai nostri giorni. Il riconoscimento delle specie animali permette inoltre di ricostruire l’ambiente nelle diverse epoche.


Il mistero dell’antico Egitto - Rome4u

2016-05-29

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco


Guidati da Traiano

2016-10-02

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Visita didattica per famiglie, disponibile anche in lingua inglese e/o francese

Descrizione e svolgimento del percorso:  
Un attore, nei panni di Traiano, darà la sua versione degli avvenimenti narrati nei rilievi della Colonna Traiana; l'archeologo fornirà la versione storica e completerà la visita con la spiegazione dell’area del Foro e dei Mercati di Traiano. 

Finalità didattica della visita:
rendere più piacevole e diretto l’approccio alla storia del monumento.


Roma di marmo

2016-11-06

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Visita didattica per famiglie, disponibile anche in lingua inglese e/o francese

Descrizione e svolgimento del percorso:  
Il racconto della storia dei Mercati di Traiano e dei Fori Imperiali, realizzato attraverso la ricerca e la scoperta dei reperti marmorei conservati nel Museo dei Fori Imperiali e nel percorso esterno dei Mercati di Traiano.
La visita sarà anche l’occasione per capire che non tutte le pietre definite “marmo” lo sono e per scoprire il lungo viaggio che tali materiali compivano per arrivare fino al cuore della capitale. Al pubblico verranno fornite schede con esempi di diversi tipi di marmi e pietre dure.

Finalità didattica della visita:
Far parlare il monumento attraverso i materiali marmorei e fornire ai visitatori sussidi tecnici per comprendere l’impegno politico ed economico degli imperatori nella realizzazione di monumenti e statue


Il Quartiere Alessandrino e la nuova Via dell’Impero

2016-10-15

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Visita didattica per famiglie, disponibile anche in lingua inglese e/o francese

Descrizione e svolgimento del percorso:  
Visita guidata alla scoperta della “scoperta” dell’area dei Mercati di Traiano e dei Fori Imperiali, a  seguito della distruzione del Quartiere Alessandrino per la realizzazione della Via dell’Impero, durante il ventennio fascista. 

Finalità didattica della visita:
Far comprendere l’incidenza delle azioni urbanistiche sul patrimonio antico e mostrare i monumenti antichi da un diverso punto di vista: quello dello smantellamento e/o della conservazione.


Visita alla mostra "Dall'oggi al domani. 24 ore nell'arte contemporanea" - L'arte della memoria

2016-06-12

MACRO Via Nizza


A scuola di Fumetto

from 2016-04-24 to 2016-06-19

Area archeologica del Porto di Traiano


Portus Naturalis Itinere

2016-06-18

Area archeologica del Porto di Traiano


Bird Garden

from 2016-05-15 to 2016-06-12

Area archeologica del Porto di Traiano


Laboratorio di archeo-geologia

2016-06-11

Area archeologica del Porto di Traiano


Laboratorio di mosaico

2016-06-04

Area archeologica del Porto di Traiano


Romani “all’osso”!

2016-05-29

Area archeologica del Porto di Traiano


Piccoli archeologi crescono

from 2016-04-10 to 2016-06-12

Area archeologica del Porto di Traiano


Alla scoperta dei giochi antichi

from 2016-06-25 to 2016-06-26

Area archeologica del Porto di Traiano


Navigare tra fiabe, leggende e… storie

from 2016-06-05 to 2016-06-12

Area archeologica del Porto di Traiano


Calendario delle visite guidate delle piccole guide

from 2016-05-01 to 2016-05-31

Area archeologica del Porto di Traiano


“Romane, coraggio!” – Le donne del ’49

2016-12-03

Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina - Complesso monumentale di Porta San Pancrazio

La visita punta a ricostruire il contributo imponente delle donne durante i giorni della difesa di Roma contro i francesi, nel 1849.

Il racconto si sviluppa attorno ad alcune figure emblematiche, tra cui Margareth Fuller Ossoli, corrispondente americana per il New York Daily Tribune, amica di Mazzini; la coraggiosa trasteverina Giuditta Tavani Arquati; Cristina Trivulzio di Belgiojoso, cui fu affidata la direzione degli ospedali militari; Colomba Antonietti, uccisa nei combattimenti di Porta San Pancrazio e unica donna ad avere avuto l’onore di un busto commemorativo tra quelli dei garibaldini al Gianicolo.
 
Finalità didattica della visita: attraverso le vicende narrate, si intende portare l’attenzione sull’origine delle lotte per l’emancipazione e per l’uguaglianza dei diritti delle donne, chiarendole nel contesto dei mutamenti sociali e delle battaglie politiche dell’Ottocento.


Giochi dell’antichità

2016-09-18

Circo, Villa di Massenzio e Mausoleo di Romolo

Laboratorio per famiglie, adatto anche a fruitori con lievi difficoltà psichiche

Il Circo di Massenzio fornirà lo spunto per una visita incentrata sui giochi che nell'antichità si svolgevano nel circo e dell'anfiteatro, rivolta agli adulti, mentre i bambini saranno impegnati in un laboratorio presso il Casale Torlonia o all’aperto, sui giochi dei loro coetanei romani: giochi con le noci e con gli astragali, dadi, biglie, filetto, trottole, corsa con i cerchi...Tutti i materiali utilizzati sono di nostra proprietà: riproduzioni o materiali moderni.

Finalità didattica del laboratorio: fornire sussidi storici partendo dal gioco e far immedesimare i partecipanti nei panni dei loro coetanei antichi.


Trova Romolo e il suo corredo...

2016-10-09

Circo, Villa di Massenzio e Mausoleo di Romolo

Laboratorio per famiglie

Riallacciandoci alla presenza del Mausoleo dedicato a Romolo, il figlio giovinetto di Massenzio, realizzeremo lo scavo archeologico simulato di una sepoltura di epoca romana. Utilizzando uno scheletro in materiale plastico, di nostra proprietà, allestiremo una sepoltura in sarcofago, che i bambini partecipanti al laboratorio scaveranno, con la guida degli operatori, seguendo le procedure di un vero scavo antropologico, con la compilazione di schede US semplificate, di schede antropologiche e del diario di scavo. Lo scavo simulato sarà il complemento di una visita all’area archeologica. Supporti e allestimenti: allestimento di una sepoltura in sarcofago, utilizzando lo scheletro di nostra proprietà, un sarcofago a cassa semplice, da noi realizzato in legno multistrato, repliche di reperti archeologici di nostra proprietà, a simulare un corredo femminile (collana, orecchini, lucerna, balsamario, ciotola e brocca) ed un corredo maschile (bracciale, lucerna, piattello, anforetta, pugnale) in entrambi i casi è prevista la moneta in bronzo posta tra mandibola e mascella; fornitura di cartellina con schede didattiche, utilizzo di nostra attrezzatura fotografica (lavagna, nord, metro) e di scavo (pennelli, cazzuole, palette, secchi e setacci). Il laboratorio si volgerà all’interno del Casale Torlonia, previa autorizzazione della Sovrintendenza di Roma Capitale.
 
Finalità didattica del laboratorio: fornire sussidi storici partendo dal gioco e far immedesimare i partecipanti nei panni dei loro coetanei antichi.


Disegna il tuo eroe

2016-10-09

Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina - Complesso monumentale di Porta San Pancrazio

Laboratorio per bambini fino ai 10/12 anni

L’operatore didattico racconta ai bambini le biografie di alcuni personaggi legati alle vicende della Repubblica Romana, mostrando loro immagini e ritratti dei personaggi di cui si parla. Il materiale iconografico è fornito da un lato dalle immagini di archivio esposte nel Museo, dall’altro attraverso il supporto tecnologico di un IPAD.
Alla fine i bambini vengono invitati a realizzare una “carta di identità” del personaggio che ha più colpito la loro fantasia, corredata dai dati anagrafici e dal ritratto eseguito a disegno.
Finalità didattica del laboratorio: attivare la curiosità dei bambini verso la Storia facendoli entrare nel vivo dei fatti vissuti e sofferti dai personaggi coinvolti. Il ricorso al disegno rende più concreta e viva l’assimilazione dei dati precedentemente trasmessi attraverso il racconto. Inoltre, i bambini potranno tornare a casa con un segno tangibile dell’esperienza fatta.


“Romane, coraggio!” – Le donne del ’49

2016-06-19

Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina - Complesso monumentale di Porta San Pancrazio

La visita punta a ricostruire il contributo imponente delle donne durante i giorni della difesa di Roma contro i francesi, nel 1849.

Il racconto si sviluppa attorno ad alcune figure emblematiche, tra cui Margareth Fuller Ossoli, corrispondente americana per il New York Daily Tribune, amica di Mazzini; la coraggiosa trasteverina Giuditta Tavani Arquati; Cristina Trivulzio di Belgiojoso, cui fu affidata la direzione degli ospedali militari; Colomba Antonietti, uccisa nei combattimenti di Porta San Pancrazio e unica donna ad avere avuto l’onore di un busto commemorativo tra quelli dei garibaldini al Gianicolo.
 
Finalità didattica della visita: attraverso le vicende narrate, si intende portare l’attenzione sull’origine delle lotte per l’emancipazione e per l’uguaglianza dei diritti delle donne, chiarendole nel contesto dei mutamenti sociali e delle battaglie politiche dell’Ottocento.


Nei panni del Legionario

2016-11-27

Museo delle Mura

Laboratorio per famiglie

Visita-Laboratorio che utilizza il Museo delle Mura per raccontare la vita dei soldati di guarnigione, che presidiavano mura e porte ed il loro addestramento all’uso delle armi.
L’introduzione prevede la dimostrazione dell’uso degli elmi, degli scudi e delle spade, utilizzando riproduzioni in vari materiali, realizzate secondo i criteri antichi, che verranno fatte indossare ed impugnare ai ragazzi. L’iniziativa prosegue con la visita guidata del Museo e del camminamento sopra le mura. Supporti: riproduzioni di elmi, scudi e spade, da noi forniti.
 
Finalità didattica del laboratorio: stimolare la comprensione attraverso l’esperienza diretta; far “vivere” l’esperienza della vita quotidiana nella guarnigione.


I Ritratti: storie d’amore e di amicizia

2016-10-02

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia - Casino Nobile

La visita guidata prevede un’introduzione iniziale al Museo della Scuola Romana ed una presentazione delle varie correnti artistiche presenti nella collezione. In particolare il percorso verterà sull’analisi dei ritratti, attraverso i quali è possibile delineare i rapporti di amore, amicizia, stima e comunione d’intenti nella ricerca artistica degli artisti presenti.

Si esploreranno ad esempio il rapporto d’amicizia, tra Pericle Fazzini e l’amico Ziveri che si ritraggono l’un l’altro; il rapporto genitori-figli, presente sia nella produzione di Antonietta Raphäel, che in Luigi Pirandello; le relazioni amorose, come quella tra Mario Mafai e Antonietta Raphäel. Saranno predisposti materiali didattici ad hoc come immagini degli artisti e dei loro famigliari e opere non presenti nel museo in formato cartaceo o loro visione tramite i-pad.

 
Finalità didattica della visita:
• conoscenze storico-artistiche di Villa Torlonia e del Casino Nobile
• approfondimento degli artisti della Scuola Romana
• focus sulla dimensione privata degli artisti


Alla scoperta di Villa Torlonia

2016-06-05

Musei di Villa Torlonia, Villa Torlonia

Visita giocata per bambini dai 9 ai 12 anni nel Parco di Villa Torlonia. Dopo una breve introduzione sulla storia della famiglia Torlonia, ai bambini verranno consegnate una cartina del parco e un foglio con domande che li inducano a ricercare le diverse tipologie costruttive esistenti nella villa

Le diverse tipologie costruttive esistenti nella villa: un tempio antico (Tempio di Saturno), la paludata villa di residenza (Casino Nobile), la casina - rifugio (Casina delle Civette), il campo da gioco per tornei medievali (campo da Tornei), la coloratissima serra esotica (la Serra Moresca), il luogo degli spettacoli (il Teatro), la casa dei cavalli (le Vecchie Scuderie), la casa dei figli del Principe (il Casino dei Principi).
Queste le tappe del percorso:
accoglienza ingresso via Nomentana
racconto della storia della famiglia Torlonia
consegna della cartina della Villa 
compilazione del quiz
Finalità didattica del laboratorio:
• sviluppare le capacità di orientamento
• accrescere le capacità di osservazione
• sviluppare la socialità e il lavoro di gruppo rivolto ad un obiettivo comune
• conoscenza della storia e del complesso storico-artistico e naturalistico del parco


La città attraverso i loro occhi …

2016-06-18

Musei di Villa Torlonia

La visita guidata prevede un’introduzione iniziale al Museo della Scuola Romana ed una presentazione delle varie correnti artistiche presenti nella collezione. Il tema centrale verte sull’osservazione dei mutamenti avvenuti nella città di Roma attraverso l’analisi dettagliata di opere presenti in collezione, che rappresentano la città.

La Roma storico-monumentale, rivisitata nel guizzo veloce dei disegni di Scipione, il ricordo dettagliato del Rione Borgo di Trombadori, il Tevere balneabile, quale luogo di incontro e le successive trasformazioni lungo la zona di Ponte Milvio, le demolizioni di Regime (evocate con immagini delle opere di Mafai) ed infine la comparsa della periferia nella rappresentazione pittorica di Vespignani (Gasometro).
Una visita guidata che intende mettere al centro la città di Roma negli anni a cavallo tra le due Guerre, ma vista con gli occhi di artisti, in gran parte romani solo d’adozione, che si riconducono tutti alla volontà di un nuovo realismo.
Possibilità di arricchire la visita guidata con un sopralluogo presso l’Archivio della Scuola Romana.
Materiali
Materiale cartaceo – immagini stampate in raccoglitore
Finalità didattica della visita:
• Conoscenze delle trasformazioni urbanistiche della città nella prima metà del XX secolo
• Approfondimento sulle varie correnti artistiche del Museo della Scuola Romana
• Lettura dei dipinti come documenti storici


La città attraverso i loro occhi …

2016-11-06

Musei di Villa Torlonia

La visita guidata prevede un’introduzione iniziale al Museo della Scuola Romana ed una presentazione delle varie correnti artistiche presenti nella collezione. Il tema centrale verte sull’osservazione dei mutamenti avvenuti nella città di Roma attraverso l’analisi dettagliata di opere presenti in collezione, che rappresentano la città.

La Roma storico-monumentale, rivisitata nel guizzo veloce dei disegni di Scipione, il ricordo dettagliato del Rione Borgo di Trombadori, il Tevere balneabile, quale luogo di incontro e le successive trasformazioni lungo la zona di Ponte Milvio, le demolizioni di Regime (evocate con immagini delle opere di Mafai) ed infine la comparsa della periferia nella rappresentazione pittorica di Vespignani (Gasometro).
Una visita guidata che intende mettere al centro la città di Roma negli anni a cavallo tra le due Guerre, ma vista con gli occhi di artisti, in gran parte romani solo d’adozione, che si riconducono tutti alla volontà di un nuovo realismo.
Possibilità di arricchire la visita guidata con un sopralluogo presso l’Archivio della Scuola Romana.
Materiali
Materiale cartaceo – immagini stampate in raccoglitore
Finalità didattica della visita:
• Conoscenze delle trasformazioni urbanistiche della città nella prima metà del XX secolo
• Approfondimento sulle varie correnti artistiche del Museo della Scuola Romana
• Lettura dei dipinti come documenti storici


La città attraverso i loro occhi …

2016-12-04

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia - Casino Nobile

La visita guidata prevede un’introduzione iniziale al Museo della Scuola Romana ed una presentazione delle varie correnti artistiche presenti nella collezione. Il tema centrale verte sull’osservazione dei mutamenti avvenuti nella città di Roma attraverso l’analisi dettagliata di opere presenti in collezione, che rappresentano la città.

La Roma storico-monumentale, rivisitata nel guizzo veloce dei disegni di Scipione, il ricordo dettagliato del Rione Borgo di Trombadori, il Tevere balneabile, quale luogo di incontro e le successive trasformazioni lungo la zona di Ponte Milvio, le demolizioni di Regime (evocate con immagini delle opere di Mafai) ed infine la comparsa della periferia nella rappresentazione pittorica di Vespignani (Gasometro).
Una visita guidata che intende mettere al centro la città di Roma negli anni a cavallo tra le due Guerre, ma vista con gli occhi di artisti, in gran parte romani solo d’adozione, che si riconducono tutti alla volontà di un nuovo realismo.
Possibilità di arricchire la visita guidata con un sopralluogo presso l’Archivio della Scuola Romana.
Materiali
Materiale cartaceo – immagini stampate in raccoglitore
Finalità didattica della visita:
• Conoscenze delle trasformazioni urbanistiche della città nella prima metà del XX secolo
• Approfondimento sulle varie correnti artistiche del Museo della Scuola Romana
• Lettura dei dipinti come documenti storici


Impara l’arte...

2016-09-17

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette

La visita-laboratorio è rivolta a famiglie e bambini 5-10 anni ed è finalizzata alla valorizzazione della casina delle civette e alla sua fruizione da parte del pubblico extra scolastico.

Le famiglie saranno guidate e stimolate nell’osservazione delle varie tecniche decorative presenti sia all’interno che all’esterno della Casina delle Civette: stucchi, vetrate artistiche, mosaici, pittura a tempera, boiseries.
Si visiterà dapprima l’esterno mostrando i vari elementi decorativi e fornendo alcuni spunti; poi all’interno nella Sala del Chiodo si comprenderà la tecnica della vetrata artistica, passando per le altre sale si giungerà alla Saletta delle Ore dove ci soffermeremo sul mosaico raffigurante Marte e Venere. Successivamente nella Stanza del Principe, al piano superiore, si passerà alla parte pratica del laboratorio.
I bambini realizzeranno il loro mosaico procedendo per tappe che l’operatrice fornirà loro: dalla progettazione al prodotto finito. I bambini, aiutati dai genitori, alla fine della visita disegneranno su un foglio il loro progetto (cartone preparatorio), posizioneranno su un cartoncino le tessere del mosaico (bozza) e infine i genitori incolleranno i vari pezzi con colla a caldo (opera).
I bambini potranno sperimentare sensorialmente esempi di vetro e metallo usate nelle vetrate. Le tessere che utilizzeranno per la realizzazione del mosaico saranno invece pezzi di plastica colorata che potranno tagliare delle dimensioni che vorranno.
Ogni bambino porterà a casa il suo personalissimo mosaico.
 
Finalità didattica della visita:
Far comprendere le diverse tecniche artistiche e le specificità di ciascun artista/artigiano
Date di realizzazione:


Museo della vetrata liberty: la Casina delle Civette

2016-09-24

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette

Visita didattica per approfondire il tema della Vetrata Artistica: progettazione, realizzazione, restauro.

La Casina delle Civette, che deve il suo nome alla presenza della vetrata con due civette stilizzate tra tralci d’edera, eseguita da Duilio Cambellotti nel 1914 e per il ricorrere quasi ossessivo del tema della civetta nelle decorazioni, vede uno sviluppo della vetrata a partire soprattutto dal 1917, quando l’architetto Vincenzo Fasolo aggiunse le strutture del fronte meridionale della Casina, elaborando un fantasioso apparato decorativo in stile Liberty.
Le vetrate, frutto della collaborazione tra importanti artisti come Umberto Bottazzi, Paolo Paschetto, Duilio Cambellotti, Vittorio Grassi e il maestro vetraio Cesare Picchiarini, vengono tutte installate tra il 1908 e il 1930 e costituiscono un "unicum" nel panorama artistico internazionale.
La visita, che si articola all’interno delle sale del Museo, oltre ad offrire un inquadramento storico-artistico della casina delle Civette e delle varie fasi di realizzazione, è volta alla conoscenza delle varie fasi di realizzazione di una vetrata artistica e degli artisti che ruotarono intorno al laboratorio Picchiarini attraverso i loro disegni, bozzetti e vetrate.
Saranno predisposti materiali didattici ad hoc come immagini di esempi di liberty italiano in formato cartaceo o loro visione tramite i-pad.
Finalità didattica della visita:
• conoscenze storico-artistiche di Villa Torlonia e delle Casina delle civette
• approfondimento dello stile liberty
• conoscenza delle fasi di realizzazione della vetrata artistica


Museo della vetrata liberty: la Casina delle Civette

2016-10-23

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette

Visita didattica per approfondire il tema della Vetrata Artistica: progettazione, realizzazione, restauro.

La Casina delle Civette, che deve il suo nome alla presenza della vetrata con due civette stilizzate tra tralci d’edera, eseguita da Duilio Cambellotti nel 1914 e per il ricorrere quasi ossessivo del tema della civetta nelle decorazioni, vede uno sviluppo della vetrata a partire soprattutto dal 1917, quando l’architetto Vincenzo Fasolo aggiunse le strutture del fronte meridionale della Casina, elaborando un fantasioso apparato decorativo in stile Liberty.
Le vetrate, frutto della collaborazione tra importanti artisti come Umberto Bottazzi, Paolo Paschetto, Duilio Cambellotti, Vittorio Grassi e il maestro vetraio Cesare Picchiarini, vengono tutte installate tra il 1908 e il 1930 e costituiscono un "unicum" nel panorama artistico internazionale.
La visita, che si articola all’interno delle sale del Museo, oltre ad offrire un inquadramento storico-artistico della casina delle Civette e delle varie fasi di realizzazione, è volta alla conoscenza delle varie fasi di realizzazione di una vetrata artistica e degli artisti che ruotarono intorno al laboratorio Picchiarini attraverso i loro disegni, bozzetti e vetrate.
Saranno predisposti materiali didattici ad hoc come immagini di esempi di liberty italiano in formato cartaceo o loro visione tramite i-pad.
Finalità didattica della visita:
• conoscenze storico-artistiche di Villa Torlonia e delle Casina delle civette
• approfondimento dello stile liberty
• conoscenza delle fasi di realizzazione della vetrata artistica


Museo della vetrata liberty: la Casina delle Civette

2016-11-13

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette

Visita didattica per approfondire il tema della Vetrata Artistica: progettazione, realizzazione, restauro.

La Casina delle Civette, che deve il suo nome alla presenza della vetrata con due civette stilizzate tra tralci d’edera, eseguita da Duilio Cambellotti nel 1914 e per il ricorrere quasi ossessivo del tema della civetta nelle decorazioni, vede uno sviluppo della vetrata a partire soprattutto dal 1917, quando l’architetto Vincenzo Fasolo aggiunse le strutture del fronte meridionale della Casina, elaborando un fantasioso apparato decorativo in stile Liberty.
Le vetrate, frutto della collaborazione tra importanti artisti come Umberto Bottazzi, Paolo Paschetto, Duilio Cambellotti, Vittorio Grassi e il maestro vetraio Cesare Picchiarini, vengono tutte installate tra il 1908 e il 1930 e costituiscono un "unicum" nel panorama artistico internazionale.
La visita, che si articola all’interno delle sale del Museo, oltre ad offrire un inquadramento storico-artistico della casina delle Civette e delle varie fasi di realizzazione, è volta alla conoscenza delle varie fasi di realizzazione di una vetrata artistica e degli artisti che ruotarono intorno al laboratorio Picchiarini attraverso i loro disegni, bozzetti e vetrate.
Saranno predisposti materiali didattici ad hoc come immagini di esempi di liberty italiano in formato cartaceo o loro visione tramite i-pad.
Finalità didattica della visita:
• conoscenze storico-artistiche di Villa Torlonia e delle Casina delle civette
• approfondimento dello stile liberty
• conoscenza delle fasi di realizzazione della vetrata artistica


I Ritratti: storie d’amore e di amicizia

2016-10-09

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia - Casino Nobile

La visita guidata prevede un’introduzione iniziale al Museo della Scuola Romana ed una presentazione delle varie correnti artistiche presenti nella collezione. In particolare il percorso verterà sull’analisi dei ritratti, attraverso i quali è possibile delineare i rapporti di amore, amicizia, stima e comunione d’intenti nella ricerca artistica degli artisti presenti.

Si esploreranno ad esempio il rapporto d’amicizia, tra Pericle Fazzini e l’amico Ziveri che si ritraggono l’un l’altro; il rapporto genitori-figli, presente sia nella produzione di Antonietta Raphäel, che in Luigi Pirandello; le relazioni amorose, come quella tra Mario Mafai e Antonietta Raphäel. Saranno predisposti materiali didattici ad hoc come immagini degli artisti e dei loro famigliari e opere non presenti nel museo in formato cartaceo o loro visione tramite i-pad.

 
Finalità didattica della visita:
• conoscenze storico-artistiche di Villa Torlonia e del Casino Nobile
• approfondimento degli artisti della Scuola Romana
• focus sulla dimensione privata degli artisti


I Ritratti: storie d’amore e di amicizia

2016-11-27

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia - Casino Nobile

La visita guidata prevede un’introduzione iniziale al Museo della Scuola Romana ed una presentazione delle varie correnti artistiche presenti nella collezione. In particolare il percorso verterà sull’analisi dei ritratti, attraverso i quali è possibile delineare i rapporti di amore, amicizia, stima e comunione d’intenti nella ricerca artistica degli artisti presenti.

Si esploreranno ad esempio il rapporto d’amicizia, tra Pericle Fazzini e l’amico Ziveri che si ritraggono l’un l’altro; il rapporto genitori-figli, presente sia nella produzione di Antonietta Raphäel, che in Luigi Pirandello; le relazioni amorose, come quella tra Mario Mafai e Antonietta Raphäel. Saranno predisposti materiali didattici ad hoc come immagini degli artisti e dei loro famigliari e opere non presenti nel museo in formato cartaceo o loro visione tramite i-pad.

 
Finalità didattica della visita:
• conoscenze storico-artistiche di Villa Torlonia e del Casino Nobile
• approfondimento degli artisti della Scuola Romana
• focus sulla dimensione privata degli artisti


I Ritratti: storie d’amore e di amicizia

2016-12-18

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia - Casino Nobile

La visita guidata prevede un’introduzione iniziale al Museo della Scuola Romana ed una presentazione delle varie correnti artistiche presenti nella collezione. In particolare il percorso verterà sull’analisi dei ritratti, attraverso i quali è possibile delineare i rapporti di amore, amicizia, stima e comunione d’intenti nella ricerca artistica degli artisti presenti.

Si esploreranno ad esempio il rapporto d’amicizia, tra Pericle Fazzini e l’amico Ziveri che si ritraggono l’un l’altro; il rapporto genitori-figli, presente sia nella produzione di Antonietta Raphäel, che in Luigi Pirandello; le relazioni amorose, come quella tra Mario Mafai e Antonietta Raphäel. Saranno predisposti materiali didattici ad hoc come immagini degli artisti e dei loro famigliari e opere non presenti nel museo in formato cartaceo o loro visione tramite i-pad.

 
Finalità didattica della visita:
• conoscenze storico-artistiche di Villa Torlonia e del Casino Nobile
• approfondimento degli artisti della Scuola Romana
• focus sulla dimensione privata degli artisti


I Ritratti: storie d’amore e di amicizia

2016-09-04

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia - Casino Nobile

La visita guidata prevede un’introduzione iniziale al Museo della Scuola Romana ed una presentazione delle varie correnti artistiche presenti nella collezione. In particolare il percorso verterà sull’analisi dei ritratti, attraverso i quali è possibile delineare i rapporti di amore, amicizia, stima e comunione d’intenti nella ricerca artistica degli artisti presenti.

Si esploreranno ad esempio il rapporto d’amicizia, tra Pericle Fazzini e l’amico Ziveri che si ritraggono l’un l’altro; il rapporto genitori-figli, presente sia nella produzione di Antonietta Raphäel, che in Luigi Pirandello; le relazioni amorose, come quella tra Mario Mafai e Antonietta Raphäel. Saranno predisposti materiali didattici ad hoc come immagini degli artisti e dei loro famigliari e opere non presenti nel museo in formato cartaceo o loro visione tramite i-pad.

 
Finalità didattica della visita:
• conoscenze storico-artistiche di Villa Torlonia e del Casino Nobile
• approfondimento degli artisti della Scuola Romana
• focus sulla dimensione privata degli artisti


Alla scoperta di Villa Torlonia

2016-09-10

Musei di Villa Torlonia, Villa Torlonia

Visita giocata per bambini dai 9 ai 12 anni nel Parco di Villa Torlonia. Dopo una breve introduzione sulla storia della famiglia Torlonia, ai bambini verranno consegnate una cartina del parco e un foglio con domande che li inducano a ricercare le diverse tipologie costruttive esistenti nella villa

Le diverse tipologie costruttive esistenti nella villa: un tempio antico (Tempio di Saturno), la paludata villa di residenza (Casino Nobile), la casina - rifugio (Casina delle Civette), il campo da gioco per tornei medievali (campo da Tornei), la coloratissima serra esotica (la Serra Moresca), il luogo degli spettacoli (il Teatro), la casa dei cavalli (le Vecchie Scuderie), la casa dei figli del Principe (il Casino dei Principi).
Queste le tappe del percorso:
accoglienza ingresso via Nomentana
racconto della storia della famiglia Torlonia
consegna della cartina della Villa 
compilazione del quiz
Finalità didattica del laboratorio:
• sviluppare le capacità di orientamento
• accrescere le capacità di osservazione
• sviluppare la socialità e il lavoro di gruppo rivolto ad un obiettivo comune
• conoscenza della storia e del complesso storico-artistico e naturalistico del parco


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

MACRO Via Nizza

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole al MACRO su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma al MACRO di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Selfie, basta un click!

2016-11-20

MACRO Via Nizza

Nel tempio dell’arte contemporanea, un laboratorio per ragazzi in età scolare incentrato sulla fotografia, emblema dell’espressione artistica moderna.

Immersi nel museo, di per se stesso un set, i partecipanti sperimenteranno tagli, inquadrature, messe a fuoco e trucchi del mezzo fotografico. Si porrà poi l’accento sulle differenze tra analogico e digitale, tra autoscatto e selfie, e sul come nel suo evolversi la fotografia resti il più duttile degli strumenti di documentazione contemporanea.

Non c’è bisogno di istigare i ragazzi al selfie, lo sappiamo. Proprio per questo, la finalità del laboratorio è semmai di suggerire loro come ottenere effetti fotografici insoliti, più ricercati, fantasiosi. In una parola più personali.


Il progetto di Odile Decq e l’architettura del museo nell’era attuale

2016-11-13

MACRO Via Nizza

La visita si concentra sulle caratteristiche del progetto di ampliamento del MACRO realizzato da Odile Decq, mettendo a fuoco, attraverso l’esempio del museo romano, le questioni relative allo spazio e all’architettura del museo contemporaneo, anche in seguito ai mutamenti avvenuti nelle arti visive dal Novecento ad oggi.

Sarà posto l’accento su aspetti quali: la duttilità degli spazi, la relazione visiva e fisica con il contesto urbano, la polivalenza funzionale (luogo di fruizione dell’arte, di aggregazione e incontro anche ludico, di ricerca e scambio fra artisti e discipline, ecc.). Con il supporto tecnologico di un IPAD, l’operatore potrà mostrare immagini del passato architettonico degli edifici industriali che oggi sono museo, evidenziando gli imponenti cambiamenti urbanistici del novecento. Potrà inoltre illustrare, tramite la visione di progetti e fotografie, altre strutture museali realizzate da noti architetti del Novecento (da Carlo Scarpa a Zaha Hadid).

Finalità didattica della visita: chiarire le ragioni della grande attenzione che architetti e istituzioni committenti affidano ai musei e il ruolo socio-culturale di questi ultimi nel mondo attuale; facilitare, attraverso la lettura dello spazio del museo, l’approccio alla produzione artistica contemporanea


Racconti di pietra

2016-09-18

Museo dell'Ara Pacis

Laboratorio rivolto a bambini dai 3 ai 6 anni

Breve visita e laboratorio rivolto a bambini dai 3 ai 6 anni, durante i quali i bambini svolgeranno attività collage e di disegno: dopo una breve e semplice visita guidata al monumento, i bambini completeranno un disegno predisposto  incollando sagome di personaggi per ricreare i pannelli figurativi osservati durante la visita. Potranno poi colorare il proprio disegno.

Finalità didattica del laboratorio: un laboratorio pensato per i più piccoli, che imparano a conoscere l’arte, i luoghi della cultura, dando libero sfogo alla propria creatività.


Racconti di pietra

2016-11-27

Museo dell'Ara Pacis

Laboratorio rivolto a bambini dai 3 ai 6 anni

Breve visita e laboratorio rivolto a bambini dai 3 ai 6 anni, durante i quali i bambini svolgeranno attività collage e di disegno: dopo una breve e semplice visita guidata al monumento, i bambini completeranno un disegno predisposto  incollando sagome di personaggi per ricreare i pannelli figurativi osservati durante la visita. Potranno poi colorare il proprio disegno.

Finalità didattica del laboratorio: un laboratorio pensato per i più piccoli, che imparano a conoscere l’arte, i luoghi della cultura, dando libero sfogo alla propria creatività.


Mitologia: storie fantastiche ed immaginarie

2016-10-23

Museo dell'Ara Pacis

Laboratorio didattico per bambini dai 5 agli 11 anni

Una breve visita al monumento, rivolta a bambini dai 5 agli 11 anni, e poi nello spazio laboratorio i bambini potranno giocare al memory composto da 20 carte raffiguranti immagini e particolari dell’Ara Pacis. L’attività inizia con una breve visita al monumento, durante la quale i bambini devono rivolgere la loro attenzione su  alcuni particolari: conclusa la visita  i bambini saranno condotti nello spazio laboratorio dove potranno giocare al gioco del memory. Si tratta di 20 carte in due copie che devono essere scoperte una per volta e accoppiate. I bambini giocheranno singolarmente o in squadre a seconda del numero di partecipanti. Vince il gioco chi riesce ad accoppiare più carte. i bambini potranno poi colorare un disegno dell’imperatore x portarlo a casa.

Finalità didattica del laboratorio: un laboratorio di arte, di storia che stimoli l’apprendimento, l’aspetto ludico, la manualità, la creatività, la coesione, la partecipazione.


Ara Pacis ieri e oggi

2016-09-25

Museo dell'Ara Pacis

Visita didattica rivolta ad un pubblico adulto

La visita sarà mirata all’osservazione del Museo e del monumento  sia da un punto di vista archeologico che urbanistico e architettonico, con approfondimenti sulla figura dell’architetto Richard Mayer.

Finalità didattica della visita: approfondimento di nozioni sulla simbologia nell’arte, approfondimento delle tematiche contenute nelle decorazioni a rilievo del monumento e dell’urbanistica antica e moderna.


Ara Pacis ieri e oggi

2016-12-11

Museo dell'Ara Pacis

Visita didattica rivolta ad un pubblico adulto

La visita sarà mirata all’osservazione del Museo e del monumento  sia da un punto di vista archeologico che urbanistico e architettonico, con approfondimenti sulla figura dell’architetto Richard Mayer.

Finalità didattica della visita: approfondimento di nozioni sulla simbologia nell’arte, approfondimento delle tematiche contenute nelle decorazioni a rilievo del monumento e dell’urbanistica antica e  moderna.


L'Imperatore della pace

2016-06-19

Museo dell'Ara Pacis

Visita didattica e laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni

Visita didattica giocosa unita a laboratorio rivolto a bambini dai 6 agli 11 anni, basata su una rappresentazione teatrale ispirata alla processione raffigurata sul monumento. i bambini verranno condotti in una breve visita al monumento per poi rappresentare nello spazio laboratorio una simulazione della processione raffigurata sull'Ara, impiegando carta crespa per riprodurre i vestiti dei partecipanti alla processione.

Finalità didattica del laboratorio: un laboratorio di arte, di storia e di teatro che stimoli l’apprendimento, l’aspetto ludico,la manualità, la creatività, la coesione, la partecipazione.


L'Imperatore della pace

2016-10-16

Museo dell'Ara Pacis

Visita didattica e laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni

Visita didattica giocosa unita a laboratorio rivolto a bambini dai 6 agli 11 anni, basata su una rappresentazione teatrale ispirata alla processione raffigurata sul monumento. i bambini verranno condotti in una breve visita al monumento per poi rappresentare nello spazio laboratorio una simulazione della processione raffigurata sull'Ara, impiegando carta crespa per riprodurre i vestiti dei partecipanti alla processione.

Finalità didattica del laboratorio: un laboratorio di arte, di storia e di teatro che stimoli l’apprendimento, l’aspetto ludico,la manualità, la creatività, la coesione, la partecipazione.


Lo zainetto misterioso con mamma e papà

2016-11-13

Museo dell'Ara Pacis

Visita didattica giocosa rivolta a bambini dai 5 agli 11 anni e ai loro genitori

La visita didattica giocosa rivolta  a bambini dai 5 agli 11 anni e ai loro genitori durante la quale verranno formate squadre per trovare particolari nascosti raffigurati sul monumento. Bambini  e genitori  verranno  stimolati alla ricerca di oggetti e immagini raffigurati sul monumento.

Finalità didattica della visita: approfondimento di nozioni sulla simbologia nell’arte, approfondimento delle tematiche contenute nelle decorazioni a rilievo del monumento.


Lo zainetto misterioso con mamma e papà

2016-12-18

Museo dell'Ara Pacis

Visita didattica giocosa rivolta  a bambini dai 5 agli 11 anni e ai loro genitori 

visita didattica giocosa rivolta  a bambini dai 5 agli 11 anni e ai loro genitori durante la quale verranno formate squadre per trovare particolari nascosti raffigurati sul monumento. Bambini  e genitori  verranno  stimolati alla ricerca di oggetti e immagini raffigurati sul monumento.

Finalità didattica della visita: approfondimento di nozioni sulla simbologia nell’arte, approfondimento delle tematiche contenute nelle decorazioni a rilievo del monumento.


Mitologia: storie fantastiche ed immaginarie

2016-05-29

Museo dell'Ara Pacis

Laboratorio didattico per bambini dai 5 agli 11 anni

Una breve visita al monumento, rivolta a bambini dai 5 agli 11 anni, e poi nello spazio laboratorio i bambini potranno giocare al memory composto da 20 carte raffiguranti immagini e particolari dell’Ara Pacis. L’attività inizia con una breve visita al monumento, durante la quale i bambini devono rivolgere la loro attenzione su  alcuni particolari: conclusa la visita  i bambini saranno condotti nello spazio laboratorio dove potranno giocare al gioco del memory. Si tratta di 20 carte in due copie che devono essere scoperte una per volta e accoppiate. I bambini giocheranno singolarmente o in squadre a seconda del numero di partecipanti. Vince il gioco chi riesce ad accoppiare più carte. i bambini potranno poi colorare un disegno dell’imperatore x portarlo a casa.

Finalità didattica del laboratorio: un laboratorio di arte, di storia che stimoli l’apprendimento, l’aspetto ludico, la manualità, la creatività, la coesione, la partecipazione.


Giù la maschera!

2016-06-25

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Laboratorio per bambini di età 8-11 anni

I bambini verranno condotti alla scoperta della casa-museo dell’artista Pietro Canonica, puntando l’attenzione sul riconoscimento delle espressioni e delle emozioni dei ritratti scultorei di aristocratici personaggi dell’Europa tra XIX e XX secolo, realizzati dallo scultore all’interno del suo studio-laboratorio. All’interno di questo ambiente i bambini potranno entrare in contatto diretto con il lavoro e gli strumenti dell’artista attraverso una narrazione vivace e partecipata.
Nella seconda parte, il laboratorio prevede un’attività guidata volta alla realizzazione di una maschera per stimolare creatività e manualità attraverso la lavorazione di vari materiali: pennarelli, tempere, acquarelli, colori a dita, strisce di stoffa colorate, riutilizzo di materiali di recupero (tappi, sughero, plastica, carta etc.). I pennarelli, facili da usare e con un tratto nitido e definito, danno sicurezza, le tempere e, ancora di più, i colori a dita “sporcano” e richiedono un coinvolgimento maggiore.
 
Finalità didattica del laboratorio:
• Realizzare una maschera ponendo attenzione sulle espressioni e sulle emozioni lasciando i bambini liberi di esprimersi.
• Stimolare le competenze cognitive, procedurali e manuali. Il lavoro di gruppo è inoltre importante per la stimolazione delle abilità di socializzazione.


Giù la maschera!

2016-09-24

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Laboratorio per bambini di età 8-11 anni

I bambini verranno condotti alla scoperta della casa-museo dell’artista Pietro Canonica, puntando l’attenzione sul riconoscimento delle espressioni e delle emozioni dei ritratti scultorei di aristocratici personaggi dell’Europa tra XIX e XX secolo, realizzati dallo scultore all’interno del suo studio-laboratorio. All’interno di questo ambiente i bambini potranno entrare in contatto diretto con il lavoro e gli strumenti dell’artista attraverso una narrazione vivace e partecipata.
Nella seconda parte, il laboratorio prevede un’attività guidata volta alla realizzazione di una maschera per stimolare creatività e manualità attraverso la lavorazione di vari materiali: pennarelli, tempere, acquarelli, colori a dita, strisce di stoffa colorate, riutilizzo di materiali di recupero (tappi, sughero, plastica, carta etc.). I pennarelli, facili da usare e con un tratto nitido e definito, danno sicurezza, le tempere e, ancora di più, i colori a dita “sporcano” e richiedono un coinvolgimento maggiore.
 
Finalità didattica del laboratorio:
• Realizzare una maschera ponendo attenzione sulle espressioni e sulle emozioni lasciando i bambini liberi di esprimersi.
• Stimolare le competenze cognitive, procedurali e manuali. Il lavoro di gruppo è inoltre importante per la stimolazione delle abilità di socializzazione.


Uno, due, tre… statua!!!

2016-06-19

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Visita didattica per bambini di età 5-11 anni

La visita è pensata come visita-gioco ed è rivolta ai bambini di fascia d’età 3-5 anni ed è finalizzata ad un’alfabetizzazione artistica avvalendosi di semplici tecniche teatrali.
Dopo un breve racconto della vita dello scultore Pietro Canonica all’interno delle sua casa-museo, i bambini saranno stimolati all’osservazione delle sculture da lui realizzate, ponendo particolare attenzione agli atteggiamenti e ai gesti, alle espressioni e ai sentimenti mostrati dalle sculture.
Al via (1, 2, 3 statua!!!) i bambini riprodurranno, mimandole, pose ed espressioni delle statue, rimanendo immobili nelle pose assunte. Dopo qualche secondo la magia viene sciolta con un battito di mani e le statue tornano ad essere dei bambini.

Materiali e metodologia:
Saranno messi a disposizione dei bambini costumi (gilet, giacche, tutù, vestiti etc.) e accessori (collane, cravatte etc.) per consentire loro, tramite il gioco del travestimento, di incarnare i personaggi di cui assumeranno le pose.  

Finalità didattica della visita:
• Conoscere l’attività svolta da un artista e in particolar modo da uno scultore
• Riconoscere nelle espressioni dei volti delle sculture determinati sentimenti
• Imparare ad osservare il manufatto artistico
• Prendere coscienza del proprio corpo cercando di replicare le pose delle sculture e le espressioni dei volti


Uno, due, tre… statua!!!

2016-10-16

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Visita didattica per bambini di età 5-11 anni

La visita è pensata come visita-gioco ed è rivolta ai bambini di fascia d’età 3-5 anni ed è finalizzata ad un’alfabetizzazione artistica avvalendosi di semplici tecniche teatrali.
Dopo un breve racconto della vita dello scultore Pietro Canonica all’interno delle sua casa-museo, i bambini saranno stimolati all’osservazione delle sculture da lui realizzate, ponendo particolare attenzione agli atteggiamenti e ai gesti, alle espressioni e ai sentimenti mostrati dalle sculture.
Al via (1, 2, 3 statua!!!) i bambini riprodurranno, mimandole, pose ed espressioni delle statue, rimanendo immobili nelle pose assunte. Dopo qualche secondo la magia viene sciolta con un battito di mani e le statue tornano ad essere dei bambini.

Materiali e metodologia:
Saranno messi a disposizione dei bambini costumi (gilet, giacche, tutù, vestiti etc.) e accessori (collane, cravatte etc.) per consentire loro, tramite il gioco del travestimento, di incarnare i personaggi di cui assumeranno le pose.  

Finalità didattica della visita:
• Conoscere l’attività svolta da un artista e in particolar modo da uno scultore
• Riconoscere nelle espressioni dei volti delle sculture determinati sentimenti
• Imparare ad osservare il manufatto artistico
• Prendere coscienza del proprio corpo cercando di replicare le pose delle sculture e le espressioni dei volti


Uno, due, tre… statua!!!

2016-11-26

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Visita didattica per bambini di età 5-11 anni

La visita è pensata come visita-gioco ed è rivolta ai bambini di fascia d’età 3-5 anni ed è finalizzata ad un’alfabetizzazione artistica avvalendosi di semplici tecniche teatrali.
Dopo un breve racconto della vita dello scultore Pietro Canonica all’interno delle sua casa-museo, i bambini saranno stimolati all’osservazione delle sculture da lui realizzate, ponendo particolare attenzione agli atteggiamenti e ai gesti, alle espressioni e ai sentimenti mostrati dalle sculture.
Al via (1, 2, 3 statua!!!) i bambini riprodurranno, mimandole, pose ed espressioni delle statue, rimanendo immobili nelle pose assunte. Dopo qualche secondo la magia viene sciolta con un battito di mani e le statue tornano ad essere dei bambini.

Materiali e metodologia:
Saranno messi a disposizione dei bambini costumi (gilet, giacche, tutù, vestiti etc.) e accessori (collane, cravatte etc.) per consentire loro, tramite il gioco del travestimento, di incarnare i personaggi di cui assumeranno le pose.  

Finalità didattica della visita:
• Conoscere l’attività svolta da un artista e in particolar modo da uno scultore
• Riconoscere nelle espressioni dei volti delle sculture determinati sentimenti
• Imparare ad osservare il manufatto artistico
• Prendere coscienza del proprio corpo cercando di replicare le pose delle sculture e le espressioni dei volti


Il Museo…in un libro!

2016-09-04

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Laboratorio per bambini di età 6-11 anni

I bambini verranno condotti inizialmente ad un’introduzione sul Museo oggetto di visita, con possibilità di visita sensoriale-tattile delle opere che possono essere toccate. In questo percorso, particolare risalto sarà dato agli strumenti di lavoro dello studio-laboratorio di Pietro Canonica.

La seconda parte dell’attività prevede la realizzazione di un libro tattile ‘Gli strumenti del mestiere dello scultore’. Verrà utilizzata la tecnica del collage materico. Attraverso l’utilizzo di diversi materiali, incollati direttamente sulla superficie della pagina, i bambini riprodurranno gli strumenti della bottega dello scultore Pietro Canonica. L'utilizzo di differenti tessiture e di numerose materie prime (stoffa, carta, plastica, bottoni…) consente la creazione di rappresentazioni ricche di suggestioni tattili.

Finalità didattica del laboratorio:
• Il materiale didattico tattile diventa occasione per esercitare e sviluppare le potenzialità sensoriali-percettive e cognitive di tutti i bambini partecipanti. L’esperienza tattile garantirà un alto livello di coinvolgimento e motivazione in tutte le fasi del percorso
• Il bambino con deficit visivo diventa parte attiva delle attività, condivide il gioco e l'apprendimento con altri bambini, sviluppando la motivazione alla conoscenza e favorendo l’interazione con i coetanei


Il Museo…in un libro!

2016-10-02

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Laboratorio per bambini di età 6-11 anni

I bambini verranno condotti inizialmente ad un’introduzione sul Museo oggetto di visita, con possibilità di visita sensoriale-tattile delle opere che possono essere toccate. In questo percorso, particolare risalto sarà dato agli strumenti di lavoro dello studio-laboratorio di Pietro Canonica.

La seconda parte dell’attività prevede la realizzazione di un libro tattile ‘Gli strumenti del mestiere dello scultore’. Verrà utilizzata la tecnica del collage materico. Attraverso l’utilizzo di diversi materiali, incollati direttamente sulla superficie della pagina, i bambini riprodurranno gli strumenti della bottega dello scultore Pietro Canonica. L'utilizzo di differenti tessiture e di numerose materie prime (stoffa, carta, plastica, bottoni…) consente la creazione di rappresentazioni ricche di suggestioni tattili.

Finalità didattica del laboratorio:
• Il materiale didattico tattile diventa occasione per esercitare e sviluppare le potenzialità sensoriali-percettive e cognitive di tutti i bambini partecipanti. L’esperienza tattile garantirà un alto livello di coinvolgimento e motivazione in tutte le fasi del percorso
• Il bambino con deficit visivo diventa parte attiva delle attività, condivide il gioco e l'apprendimento con altri bambini, sviluppando la motivazione alla conoscenza e favorendo l’interazione con i coetanei


Una sorpresa a Villa Borghese: la casa museo di Pietro Canonica

2016-06-04

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Laboratorio per bambini di età 8-12 anni

La visita per bambini al Museo Canonica è finalizzata alla scoperta della casa dove viveva e lavorava lo scultore Pietro Canonica.
Dopo un breve racconto della vita dello scultore all’interno delle sua casa-museo, i bambini saranno stimolati all’osservazione dei vari ambienti e delle diverse destinazioni d’uso: lo studio-laboratorio dell’artista e le sale espositive con le sue sculture al piano inferiore; le stanze private al piano superiore.
Durante il laboratorio i bambini saranno così stimolati ad ideare e realizzare, attraverso un romanzo per immagini o graphic novel, la giornata-tipo di Pietro Canonica.
Tramite prestampati progettati appositamente per l’attività il bambino potrà elaborare, seguendo le indicazioni dell’operatore, il proprio racconto per immagini attraverso disegni e collage utilizzando pagine che formino un minilibro. Si fornirà ai bambini materiale fotografico e cartaceo (es. elementi di arredo, statue, elementi relativi al parco di Villa Borghese, attrezzi da lavoro, marmo da sbozzare, la famiglia dell’artista) utile per comporre con sequenza cronologica una giornata dello scultore.

Materiali
- albi illustrati o libri d’artista come prototipo da mostrare ai bambini come supporto didattico
- prestampati: pagine per il minilibro e immagini come oggetti di arredo o strumenti di lavoro dello scultore da ritagliare e incollare.
- colle, forbici, matite, colori a cera, pastelli.
Finalità didattica del laboratorio:
• Valorizzazione e conoscenza della casa-museo di Pietro Canonica, della produzione artistica dello scultore e della sua lavorazione;
• Dare ai bambini la possibilità di confrontarsi con una modalità di espressione artistica come il graphic novel


Una sorpresa a Villa Borghese: la casa museo di Pietro Canonica

2016-07-09

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Laboratorio per bambini di età 8-12 anni

La visita per bambini al Museo Canonica è finalizzata alla scoperta della casa dove viveva e lavorava lo scultore Pietro Canonica.
Dopo un breve racconto della vita dello scultore all’interno delle sua casa-museo, i bambini saranno stimolati all’osservazione dei vari ambienti e delle diverse destinazioni d’uso: lo studio-laboratorio dell’artista e le sale espositive con le sue sculture al piano inferiore; le stanze private al piano superiore.
Durante il laboratorio i bambini saranno così stimolati ad ideare e realizzare, attraverso un romanzo per immagini o graphic novel, la giornata-tipo di Pietro Canonica.
Tramite prestampati progettati appositamente per l’attività il bambino potrà elaborare, seguendo le indicazioni dell’operatore, il proprio racconto per immagini attraverso disegni e collage utilizzando pagine che formino un minilibro. Si fornirà ai bambini materiale fotografico e cartaceo (es. elementi di arredo, statue, elementi relativi al parco di Villa Borghese, attrezzi da lavoro, marmo da sbozzare, la famiglia dell’artista) utile per comporre con sequenza cronologica una giornata dello scultore.

Materiali
- albi illustrati o libri d’artista come prototipo da mostrare ai bambini come supporto didattico
- prestampati: pagine per il minilibro e immagini come oggetti di arredo o strumenti di lavoro dello scultore da ritagliare e incollare.
- colle, forbici, matite, colori a cera, pastelli.
Finalità didattica del laboratorio:
• Valorizzazione e conoscenza della casa-museo di Pietro Canonica, della produzione artistica dello scultore e della sua lavorazione;
• Dare ai bambini la possibilità di confrontarsi con una modalità di espressione artistica come il graphic novel


Erbario virtuale

2016-05-29

Circo, Villa di Massenzio e Mausoleo di Romolo

Laboratorio per famiglie (adatto anche a fruitori con lievi difficoltà psichiche)

Visita archeo - botanica incentrata sul riconoscimento delle specie vegetali.
Nel corso della visita al complesso di Massenzio, andremo alla scoperta della grande varietà di piante (arboree, cespugliose, erbacee) presenti nel verde di un'area archeologica, le “cattureremo” con la macchina fotografica e, utilizzando schede di riconoscimento, daremo loro un nome, realizzando un “erbario virtuale” che, arricchendo la nostra conoscenza, non impoverisca il mondo vegetale.
Finalità didattica del laboratorio: guidare all’osservazione della natura che vive in simbiosi con la cultura, educare al rispetto dell’ambiente.


Visita guidata in lingua LIS italiana alla mostra "Campidoglio. Mito, memoria, archeologia"

2016-06-11

Musei Capitolini

Visita guidata da personale specializzato nella lingua LIS italiana, che offrirà al pubblico con disabilità uditiva l’opportunità di visitare la mostra secondo un progetto dedicato.

La visita alla mostra, attraverso una selezione di opere, affronterà le profonde trasformazioni dell’altra faccia, meno nota, del Campidoglio (ovvero la zona sorta presso la Rupe Tarpea): dal meraviglioso quadro di Turner, che testimonia la visione mitica e romantica che il sacro Colle ha sempre destato negli artisti e letterati di tutta Europa, alla decorazione ad affresco di Palazzo Caffarelli, fino alla presenza, nello stesso, dell’ambasciata prussiana dal 1817 e  alle demolizioni del XX secolo.

La visita, riservata ad un piccolo gruppo per facilitare la corretta percezione delle opere esposte e nel contempo seguire agevolmente le spiegazioni dell’operatore, illustrerà al pubblico le sei sezioni della Mostra: la visione mitica, i Caffarelli e le loro proprietà, i Prussiani in Campidoglio, l’avvento di Roma Capitale, gli anni delle demolizioni, i ritrovamenti durante le demolizioni, il Tempio di Giove fra studi e recenti scavi, il deposito di terrecotte rinvenuto a Monte Tarpeo.

I musei Capitolini dispongono anche di una videoguida in lingua italiana dei segni - LIS - con sottotitoli in italiano:      
Guarda il video   


Il Castello segreto

from 2016-04-09 to 2016-11-20

Il Passetto di Borgo, Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo


San Benedetto Giuseppe Labre - Pregare per i vivi e per i morti

2016-11-12

San Crisogono, Santa Maria ai Monti


Beata Anna Maria Taigi - Sopportare le persone moleste

2016-11-05

San Crisogono


San Francesco d'Assisi e San Carlo da Sezze - Perdonare le offese

2016-10-22

San Francesco d'Assisi a Ripa


Santa Caterina da Siena - Consolare gli afflitti

2016-10-15

Basilica di Santa Maria sopra Minerva


San Gaspare del Bufalo - Ammonire i peccatori

2016-09-24

San Nicola in Carcere


San Giuseppe Calasanzio - Insegnare agli ignoranti

2016-09-17

Chiesa San Pantaleo


Sant'Ignazio di Loyola - Consigliare i dubbiosi

2016-09-10


Sante Pudenziana e Prassede - Seppellire i morti

2016-07-09

Santa Pudenziana al Viminale


San Lorenzo - Visitare i carcerati

2016-07-02

S.Lorenzo in Panisperna, San Lorenzo in Fonte


San Camillo de' Lellis - Visitare gli ammalati

2016-06-25

Santa Maria Maddalena in Campo Marzio


San Filippo Neri - Alloggiare i pellegrini

2016-06-18

San Girolamo della Carità, SS. Trinità dei Pellegrini ai Catinari


Beati i misericordiosi. Itinerari storici tra santi e opere di misericordia

from 2016-04-30 to 2016-11-12


Arti e tecniche contemporanee

2016-05-29

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Visita guidata e laboratorio per famiglie (dedicato a bambini 6-10 anni). Si svolge in due tempi: prima la visita all’intera collezione Bilotti, poi il laboratorio didattico.

La visita all’intera collezione Bilotti è volta ad approfondire la storia del museo, le scelte del collezionista Carlo Bilotti, i suoi rapporti con gli artisti, l’arte contemporanea e in particolare Andy Warhol e la tecnica della serigrafia e il suo utilizzo nella comunicazione pubblicitaria. Verranno utilizzate riproduzioni fotografiche di opere.
In fase laboratoriale si prenderà spunto dalle diverse tecniche dell’arte contemporanea come de-collage, frottage attraverso l’utilizzo di materiali didattici appositamente progettati: stencil, schede didattiche per laboratorio.
Materiale cartaceo e di cancelleria (matite, forbici, colla, colori…)
Riproduzioni fotografiche di opere
Al termine di ogni laboratorio i partecipanti potranno conservare il materiale elaborato.
Finalità didattica del laboratorio:
• conoscenza dei diversi linguaggi visivi dell’arte contemporanea
• approfondimento sulle differenti tecniche artistiche: pittura, scultura, serigrafia, de-collage
• attività di laboratorio volta ad accrescere e stimolare la creatività e la manualità nei bambini


Arti e tecniche contemporanee

2016-06-19

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Visita guidata e laboratorio per famiglie (dedicato a bambini 6-10 anni). Si svolge in due tempi: prima la visita all’intera collezione Bilotti, poi il laboratorio didattico.

La visita all’intera collezione Bilotti è volta ad approfondire la storia del museo, le scelte del collezionista Carlo Bilotti, i suoi rapporti con gli artisti, l’arte contemporanea e in particolare Andy Warhol e la tecnica della serigrafia e il suo utilizzo nella comunicazione pubblicitaria. Verranno utilizzate riproduzioni fotografiche di opere.
In fase laboratoriale si prenderà spunto dalle diverse tecniche dell’arte contemporanea come de-collage, frottage attraverso l’utilizzo di materiali didattici appositamente progettati: stencil, schede didattiche per laboratorio.
Materiale cartaceo e di cancelleria (matite, forbici, colla, colori…)
Riproduzioni fotografiche di opere
Al termine di ogni laboratorio i partecipanti potranno conservare il materiale elaborato.
Finalità didattica del laboratorio:
• conoscenza dei diversi linguaggi visivi dell’arte contemporanea
• approfondimento sulle differenti tecniche artistiche: pittura, scultura, serigrafia, de-collage
• attività di laboratorio volta ad accrescere e stimolare la creatività e la manualità nei bambini


Dipingo a modo mio!

2016-10-22

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Visita guidata e laboratorio per bambini 8-11 anni. Si svolge in due tempi: prima l'osservazione di una selezione di opere poi il laboratorio didattico.

I bambini, condotti alla scoperta del Museo Bilotti, saranno stimolati all’osservazione di una selezione di opere attraverso modalità interattive di visita in cui l’operatore offrirà strumenti didattici come binocoli, monocoli e mascherine per suscitare la curiosità dei bambini e focalizzare la loro attenzione su quei dettagli che li avranno maggiormente colpiti.
Nell’attività di laboratorio i bambini potranno realizzare una vera e propria opera d’arte attraverso l’uso di pastelli di cera, matite colorate e strumenti didattici (ad esempio stencil). Avranno così la possibilità di sperimentare diverse tecniche artistiche, tra le quali il frottage.
Finalità didattica del laboratorio:
• Realizzare un’opera d’arte lasciando il bambino libero di esprimersi
• Stimolare la concentrazione e l’attenzione
• Favorire, attraverso il lavoro di gruppo, la socializzazione con i coetanei
• Stimolare le competenze cognitive, procedurali e manuali.


Dipingo a modo mio!

2016-11-27

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Visita guidata e laboratorio per bambini 8-11 anni. Si svolge in due tempi: prima l'osservazione di una selezione di opere poi il laboratorio didattico.

I bambini, condotti alla scoperta del Museo Bilotti, saranno stimolati all’osservazione di una selezione di opere attraverso modalità interattive di visita in cui l’operatore offrirà strumenti didattici come binocoli, monocoli e mascherine per suscitare la curiosità dei bambini e focalizzare la loro attenzione su quei dettagli che li avranno maggiormente colpiti.
Nell’attività di laboratorio i bambini potranno realizzare una vera e propria opera d’arte attraverso l’uso di pastelli di cera, matite colorate e strumenti didattici (ad esempio stencil). Avranno così la possibilità di sperimentare diverse tecniche artistiche, tra le quali il frottage.
Finalità didattica del laboratorio:
• Realizzare un’opera d’arte lasciando il bambino libero di esprimersi
• Stimolare la concentrazione e l’attenzione
• Favorire, attraverso il lavoro di gruppo, la socializzazione con i coetanei
• Stimolare le competenze cognitive, procedurali e manuali.


La valigia di Giorgio de Chirico: oggetti silenziosi e personaggi misteriosi

2016-10-08

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Visita guidata e laboratorio per bambini 6-11 anni. L'operatore museale conduce la visita guidata portando con sé una valigetta nella quale ci sono vari oggetti: i bambini sceglieranno un oggetto di uso comune e creeranno la loro opera metafisica

L'indagine sull'opera di Giorgio de Chirico inizia dall'osservazione dei quadri presenti nel Museo, con l’invito rivolto ai bambini a ragionare sui singoli elementi che compongono le tele.
L'operatore museale conduce la visita guidata portando con sé una valigetta nella quale ci sono vari oggetti (un piccolo souvenir, un biscotto, un giocattolo, un quaderno…) che verranno tirati fuori di volta in volta e utilizzati per spiegare con esempi concreti e accessibili i principali aspetti delle opere di de Chirico, come lo spazio vuoto e dilatato, gli oggetti straniati e silenti, l'enigma e il mistero, il tempo e la storia, l'antichità classica.
I bambini sceglieranno un oggetto di uso comune tra quelli suggeriti dal materiale fotografico messo loro a disposizione dall’operatore e creeranno la loro opera metafisica: riprodurranno tale oggetto all’interno di un’ambientazione (interna o esterna) fornita dall’operatore tramite prestampati, altro materiale cartaceo sarà di supporto a tale attività come immagini da ritagliare e incollare.
Finalità didattica del laboratorio:
• Conoscenza del museo e della collezione Bilotti
• Conoscenza dell’arte di de Chirico e del linguaggio metafisico
• Giochi di osservazione
• Sviluppo della creatività


La valigia di Giorgio de Chirico: oggetti silenziosi e personaggi misteriosi

2016-11-06

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Visita guidata e laboratorio per bambini 6-11 anni. L'operatore museale conduce la visita guidata portando con sé una valigetta nella quale ci sono vari oggetti: i bambini sceglieranno un oggetto di uso comune e creeranno la loro opera metafisica

L'indagine sull'opera di Giorgio de Chirico inizia dall'osservazione dei quadri presenti nel Museo, con l’invito rivolto ai bambini a ragionare sui singoli elementi che compongono le tele.
L'operatore museale conduce la visita guidata portando con sé una valigetta nella quale ci sono vari oggetti (un piccolo souvenir, un biscotto, un giocattolo, un quaderno…) che verranno tirati fuori di volta in volta e utilizzati per spiegare con esempi concreti e accessibili i principali aspetti delle opere di de Chirico, come lo spazio vuoto e dilatato, gli oggetti straniati e silenti, l'enigma e il mistero, il tempo e la storia, l'antichità classica.
I bambini sceglieranno un oggetto di uso comune tra quelli suggeriti dal materiale fotografico messo loro a disposizione dall’operatore e creeranno la loro opera metafisica: riprodurranno tale oggetto all’interno di un’ambientazione (interna o esterna) fornita dall’operatore tramite prestampati, altro materiale cartaceo sarà di supporto a tale attività come immagini da ritagliare e incollare.
Finalità didattica del laboratorio:
• Conoscenza del museo e della collezione Bilotti
• Conoscenza dell’arte di de Chirico e del linguaggio metafisico
• Giochi di osservazione
• Sviluppo della creatività


de Chirico da leggere

2016-09-25

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

La visita è rivolta ad un pubblico extrascolastico ed è finalizzata alla conoscenza della collezione permanente del museo Carlo Bilotti che si presta a citazioni e suggestioni di tipo letterario

Oltre alla consueta visita guidata che ricostruirà la genesi della collezione e analizzerà in particolar modo la figura di Carlo Bilotti, si porrà particolare attenzione ad alcuni dipinti della produzione di de Chirico che più si prestano ad essere messi in relazione con la mitologia greca e, in particolare,  con l’Ebdomero, opera letteraria elaborata dall’artista.
Saranno offerti spunti letterari attraverso letture di brani scelti in grado di fornire una suggestione che va oltre l’analisi del dipinto, aprendone il ventaglio delle letture possibili. Un viaggio tra immagine e parola e ritorno: la letteratura prodotta da de Chirico stesso (Ebdomero, di cui si leggeranno alcuni brani in relazione alle opere esposte), le suggestioni e i punti di tangenza tra la sua arte e i testi letterari di altri autori, tra cui Savinio, Leopardi, Montale, Calvino, Campana, tutti autori amati da de Chirico o suoi estimatori.
 
Finalità didattica della visita:
• Conoscere la collezione Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese
• Suggerire rimandi e collegamenti letterari


de Chirico da leggere

2016-10-16

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

La visita è rivolta ad un pubblico extrascolastico ed è finalizzata alla conoscenza della collezione permanente del museo Carlo Bilotti che si presta a citazioni e suggestioni di tipo letterario

Oltre alla consueta visita guidata che ricostruirà la genesi della collezione e analizzerà in particolar modo la figura di Carlo Bilotti, si porrà particolare attenzione ad alcuni dipinti della produzione di de Chirico che più si prestano ad essere messi in relazione con la mitologia greca e, in particolare,  con l’Ebdomero, opera letteraria elaborata dall’artista.
Saranno offerti spunti letterari attraverso letture di brani scelti in grado di fornire una suggestione che va oltre l’analisi del dipinto, aprendone il ventaglio delle letture possibili. Un viaggio tra immagine e parola e ritorno: la letteratura prodotta da de Chirico stesso (Ebdomero, di cui si leggeranno alcuni brani in relazione alle opere esposte), le suggestioni e i punti di tangenza tra la sua arte e i testi letterari di altri autori, tra cui Savinio, Leopardi, Montale, Calvino, Campana, tutti autori amati da de Chirico o suoi estimatori.
 
Finalità didattica della visita:
• Conoscere la collezione Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese
• Suggerire rimandi e collegamenti letterari


de Chirico da leggere

2016-11-20

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

La visita è rivolta ad un pubblico extrascolastico ed è finalizzata alla conoscenza della collezione permanente del museo Carlo Bilotti che si presta a citazioni e suggestioni di tipo letterario

Oltre alla consueta visita guidata che ricostruirà la genesi della collezione e analizzerà in particolar modo la figura di Carlo Bilotti, si porrà particolare attenzione ad alcuni dipinti della produzione di de Chirico che più si prestano ad essere messi in relazione con la mitologia greca e, in particolare,  con l’Ebdomero, opera letteraria elaborata dall’artista.
Saranno offerti spunti letterari attraverso letture di brani scelti in grado di fornire una suggestione che va oltre l’analisi del dipinto, aprendone il ventaglio delle letture possibili. Un viaggio tra immagine e parola e ritorno: la letteratura prodotta da de Chirico stesso (Ebdomero, di cui si leggeranno alcuni brani in relazione alle opere esposte), le suggestioni e i punti di tangenza tra la sua arte e i testi letterari di altri autori, tra cui Savinio, Leopardi, Montale, Calvino, Campana, tutti autori amati da de Chirico o suoi estimatori.
 
Finalità didattica della visita:
• Conoscere la collezione Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese
• Suggerire rimandi e collegamenti letterari


Ma com’erano i romani? Indole e costumi di vita del popolo di Roma nelle testimonianze visive del Museo e nei testi degli scrittori, dei poeti, dei romanisti

2016-06-12

Museo di Roma in Trastevere

La visita considera la collezione di dipinti e sculture del Museo, che vengono illustrati come di consueto, aggiungendo però a corredo delle spiegazioni letture di brani tratti da alcuni testi scelti, quali: Usi costumi e pregiudizi del popolo di Roma di Giggi Zanazzo.

Finalità didattica della visita: La visita si prefigge di fornire al pubblico un approccio meno consueto alla conoscenza di Roma e della sua vita quotidiana, nei secoli dal Medio Evo alla prima metà del Novecento, sotto l’aspetto dell’organizzazione del lavoro (corporazioni, confraternite ecc) e della distribuzione delle attività produttive e commerciali in città.


I mestieri di una volta

2016-07-16

Museo di Roma in Trastevere

La visita, rivolta ad un pubblico adulto, fa leva sulle scene di vita romana custodite nel museo e su alcuni opere pittoriche che descrivono mestieri e attività commerciali. Da qui il percorso si fa racconto e memoria, ricordando mestieri antichi o scomparsi, come barbieri e cerusici, osti e albergatori, scrivani e carrettieri a vino; ed ancora figure di venditori ambulanti, quali giuncatari, burattinai, carnacciari, acquaioli.

Si forniranno altresì informazioni sull’organizzazione e sull’etica del lavoro (corporazioni, confraternite ecc) e sulla distribuzione delle attività produttive e commerciali nei rioni. Si farà accenno alla toponomastica cittadina che è rimasta, spesso, l’unica traccia delle attività artigianali di un tempo.

Finalità didattica della visita: La visita si prefigge di fornire al pubblico un approccio meno consueto alla conoscenza di Roma e della sua vita quotidiana, nei secoli dal Medio Evo alla prima metà del Novecento, sotto l’aspetto dell’organizzazione del lavoro (corporazioni, confraternite ecc) e della distribuzione delle attività produttive e commerciali in città.


Tra suoni e rumori

2016-10-02

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita per un pubblico adulto che si propone di accostare musiche inerenti -  per titolo o soggetto rappresentato - ad una selezione di opere presenti in mostra. Attraverso l’utilizzo del supporto tecnologico di un IPAD, i partecipanti potranno ascoltare alcuni celebri brani musicali venendo guidati al confronto con le opere d’arte visiva a cui possono essere riferiti, unendo suggestioni cromatiche e sonore.

Finalità didattica della visita: rendere evidenti le connessioni tra settori creativi contemporanei, così da fornire più solidi strumenti di approccio e comprensione delle discipline coinvolte; evidenziare l’assonanza di suggestioni tra musica e pittura


"C'erano un italiano, un tedesco e... una capra!” ovvero: piccola storia del Campidoglio

2016-06-05

Musei Capitolini

Visita guidata alla mostra     “Campidoglio. Mito memoria archeologia” e lezione spettacolo (drammaturgia e recitazione a cura di Antonietta Bello, Teatro di Roma)

Attraverso le stanze e i corridoi di Palazzo Caffarelli, fra rocchi di antiche colonne, terracotte, fotografie e divertenti aneddoti scopriremo quanto la storia recente abbia trasformato il colle più famoso di Roma. Partendo dall'idea che l'architettura, così come l'urbanistica, siano spazi da visitare non solo con gli occhi proveremo a far rivivere architetture ormai perdute tramite il teatro, piccoli strumenti e qualche prode volontario: e chissà che Antonietta Bello, attrice del Teatro di Roma, non riesca a far apparire per magia, dal pozzo sacro, una capra al posto di un coniglio!

La lezione-spettacolo, che seguirà la visita guidata alla mostra, si svolgerà in modo dinamico  nello spazio espositivo. La vivace drammatizzazione, che alternerà toni gravi e giocosi, approfondirà alcuni temi presenti in Mostra con l’aiuto di testi e lettere di famosi scrittori, coinvolgendo in modo interattivo i visitatori e facendoli partecipare alla narrazione. 

I visitatori con disabilità motoria e visiva potranno partecipare, ricevendo una particolare accoglienza

Potranno essere  effettuate alcune riprese filmate a scopo di documentazione dell’attività didattica, pertanto i visitatori dovranno dare la loro autorizzazione al momento della prenotazione.


Roma Anni Trenta. La Galleria d’Arte Moderna e le Quadriennali d’Arte 1931 - 1935 - 1939. Visita guidata a cura degli storici dell’arte

2016-06-09

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Visita guidata alla mostra in corso, a cura degli storici dell'arte interni della Galleria


The Colosseum by Night

from 2016-04-07 to 2016-10-29

Colosseo - Anfiteatro Flavio

The Moon above Colosseo
The guided tour leads through the monument enlighted by the charming atmosphere only the Colosseo can suggest.You will walk through the monument, reaching the most important spots, included the underground.


La Luna al Foro Romano

from 2016-04-22 to 2016-10-28

Archaeological area of the Roman Forum and Palatine Hill

La Luna nel Foro Romano (The Moon above the Roman Forum): the guided tour leads through the monument enlighted by the charming atmosphere only the Roman Forum can suggest. Booking is required.


Una notte ai Musei Vaticani e Cappella Sistina - The Grand Tour

from 2016-05-27 to 2016-06-17

Musei Vaticani


Navigazione con Battello sul Tevere da Ponte Marconi e Visita Guidata agli scavi di Ostia Antica - Ass. Cult. The Grand Tour

from 2016-04-03 to 2016-07-03

Ponte Marconi, Scavi di Ostia Antica


Visita Guidata agli scavi della Villa di Livia a Prima Porta - Roma Caput Tour

2016-05-29

Villa di Livia a Prima Porta


Visite tattili alla mostra "Campidoglio.Mito memoria archeologia"

2016-06-08

Musei Capitolini

Visite tattili, con uso di guanti e sussidi didattici appositamente realizzati, per persone non vedenti o ipovedenti al percorso mostra “Campidoglio.Mito memoria archeologia” 

La visita sarà guidata da personale specializzato dell’Associazione Museum Onlus, e offrirà al pubblico con disabilità visiva l'opportunità di effettuare esplorazioni tattili di plastici, rilievi, planimetrie e sculture presenti in Mostra


Dipartimento Ambiente: visite guidate al Giardino di Sant'Andrea al Quirinale

from 2013-01-01

Giardino di Sant'Andrea al Quirinale


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Carlo Alberto al Quirinale

from 2013-01-01

Villa Carlo Alberto al Quirinale


Visite per tutti alla Casa Museo Alberto Moravia - Settembre 2016

2016-09-10

Casa museo Alberto Moravia

Visita guidata alla Casa Museo, a cura di Bellitalia 88

Nell’attico affacciato sul Tevere, Moravia ha passato la seconda parte della sua vita. Una grande casa, colma di libri e di quadri, divenuta nel tempo luogo di parole, di storie, di incontri umani e intellettuali.  Una visita per scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del ‘900.


Visite per tutti alla Casa Museo Alberto Moravia - Luglio 2016

2016-07-09

Casa museo Alberto Moravia

Visita guidata alla Casa Museo, a cura di Bellitalia 88

Nell’attico affacciato sul Tevere, Moravia ha passato la seconda parte della sua vita. Una grande casa, colma di libri e di quadri, divenuta nel tempo luogo di parole, di storie, di incontri umani e intellettuali.  Una visita per scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del ‘900.


La fabbrica dei mostri

from 2016-03-19 to 2016-06-30

Casina di Raffaello


Laboratori di manualità creativa

from 2014-03-19 to 2016-06-30

Casina di Raffaello


La Piramide Cestia e il Cimitero Acattolico - Ass. Culturale EOS

2016-06-25

Cimitero Acattolico, Piramide di Caio Cestio


Il parco delle Tombe della via Latina - Ass. Culturale EOS

2016-06-12

Parco delle Tombe di Via Latina - Tomba dei Valeri e Tomba dei Pancrazi


Palazzo Barberini: l’evoluzione del costume nei dipinti della collezione - Ass. Culturale EOS

2016-06-05

Palazzo Barberini


Campidoglio. Mito, memoria, archeologia - Ass. Culturale EOS

from 2016-04-24 to 2016-06-04

Musei Capitolini


Street Art a Tor Marancia - Ass. Culturale EOS

from 2016-04-23 to 2016-06-12

I murales in viale di Tor Marancia


DUPLICATO DI [Splendori barocchi: la Galleria Doria Pamphilj - Ass. Culturale EOS]

from 2016-04-03 to 2016-06-17

Scuderie del Quirinale


Piramide Cestia e Museo Acattolico - Ass. Amici del Tevere

2016-06-12

Cimitero Acattolico, Piramide di Caio Cestio


Apertura straordinaria degli edifici romani di San Paolo alla Regola - Visita guidata

2016-06-10

Insula di San Paolo alla Regola (sotto Palazzo Specchi)

Un nuovo ciclo di visite guidate sta per avere inizio nell’ambito delle iniziative didattiche promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ai monumenti e alle aree archeologiche di Roma Capitale. Meta delle visite è questa volta  il complesso archeologico degli edifici romani di San Paolo alla Regola, situato lungo uno dei cammini più importanti percorsi dai pellegrini che, negli anni giubilari, raggiungevano a piedi la Basilica di San Pietro.

La struttura, composta di numerosi ambienti utilizzati come magazzini e articolata su più livelli, rappresenta un eccezionale documento della continuità di vita della città, con una frequentazione ininterrotta per circa duemila anni, oggi visibile scendendo fino a 8 metri di profondità sotto il piano stradale.
Le visite guidate saranno gratuite e verranno effettuate dagli archeologi della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.
Nota Storica
In occasione di un intervento di restauro e riqualificazione urbana promosso dal Comune di Roma tra il 1978 e il 1983, nei sotterranei del cinquecentesco Palazzo Specchi vennero alla luce, negli ambienti sino ad allora utilizzati come cantine, imponenti strutture di età romana (fine I-IV secolo d.C.). Il complesso di questi edifici, eretto all’epoca di Domiziano (fine del I secolo d.C.) e conservato per quattro piani di altezza, due dei quali nel sottosuolo e due al di sopra del piano stradale, si componeva di magazzini disposti a rastrelliera su strade e vicoli paralleli al Tevere e si inseriva nel grande quartiere degli Horrea Vespasiani.
L’esplorazione, condotta a più riprese tra gli anni Ottanta e Novanta, rivelò come il complesso sia stato frequentato ininterrottamente dall’età imperiale sino ad oggi.
Dopo l’età flavia, una prima radicale trasformazione si ebbe nel III secolo, quando vennero creati ambienti adibiti a uffici, abitazioni, rimesse, corti e stanze di rappresentanza, probabilmente connessi alle attività dei grandi magazzini pubblici e abbelliti da ricche decorazioni dipinte e musive, tutt’ora visibili. A causa di un vasto incendio agli inizi del IV secolo, il complesso subì nuove trasformazioni: il piano terreno fu interrato e furono rafforzate le murature degli ambienti al primo piano. In età tardoantica, tutta l’area fu soggetta a un progressivo degrado, testimoniato dalla presenza di scarichi alimentari e di esercizi connessi alla macellazione. Nel Medioevo venne costruita una casa torre proprio a cavaliere del vicolo su cui si aprivano gli originari magazzini. Intorno ad essa, nei secoli successivi, sorsero case strette e allungate, da cui in seguito si sviluppò il rinascimentale Palazzo Specchi. Alla metà del ‘500, ai limiti nord-occidentali delle strutture romane, sorse l’Oratorio della Trinità dei Pellegrini, destinato a ospitare e rifocillare i pellegrini giubilari e i malati convalescenti.


Apertura straordinaria degli edifici romani di San Paolo alla Regola

from 2016-03-18 to 2016-06-10

Insula di San Paolo alla Regola (sotto Palazzo Specchi)

Un nuovo ciclo di visite guidate sta per avere inizio nell’ambito delle iniziative didattiche promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ai monumenti e alle aree archeologiche di Roma Capitale. Meta delle visite è questa volta  il complesso archeologico degli edifici romani di San Paolo alla Regola, situato lungo uno dei cammini più importanti percorsi dai pellegrini che, negli anni giubilari, raggiungevano a piedi la Basilica di San Pietro.

La struttura, composta di numerosi ambienti utilizzati come magazzini e articolata su più livelli, rappresenta un eccezionale documento della continuità di vita della città, con una frequentazione ininterrotta per circa duemila anni, oggi visibile scendendo fino a 8 metri di profondità sotto il piano stradale.
Le visite guidate saranno gratuite e verranno effettuate dagli archeologi della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali secondo il seguente calendario:18 Marzo; 29 Aprile; 27 Maggio; 10 Giugno.
Nota Storica
In occasione di un intervento di restauro e riqualificazione urbana promosso dal Comune di Roma tra il 1978 e il 1983, nei sotterranei del cinquecentesco Palazzo Specchi vennero alla luce, negli ambienti sino ad allora utilizzati come cantine, imponenti strutture di età romana (fine I-IV secolo d.C.). Il complesso di questi edifici, eretto all’epoca di Domiziano (fine del I secolo d.C.) e conservato per quattro piani di altezza, due dei quali nel sottosuolo e due al di sopra del piano stradale, si componeva di magazzini disposti a rastrelliera su strade e vicoli paralleli al Tevere e si inseriva nel grande quartiere degli Horrea Vespasiani.
L’esplorazione, condotta a più riprese tra gli anni Ottanta e Novanta, rivelò come il complesso sia stato frequentato ininterrottamente dall’età imperiale sino ad oggi.
Dopo l’età flavia, una prima radicale trasformazione si ebbe nel III secolo, quando vennero creati ambienti adibiti a uffici, abitazioni, rimesse, corti e stanze di rappresentanza, probabilmente connessi alle attività dei grandi magazzini pubblici e abbelliti da ricche decorazioni dipinte e musive, tutt’ora visibili. A causa di un vasto incendio agli inizi del IV secolo, il complesso subì nuove trasformazioni: il piano terreno fu interrato e furono rafforzate le murature degli ambienti al primo piano. In età tardoantica, tutta l’area fu soggetta a un progressivo degrado, testimoniato dalla presenza di scarichi alimentari e di esercizi connessi alla macellazione. Nel Medioevo venne costruita una casa torre proprio a cavaliere del vicolo su cui si aprivano gli originari magazzini. Intorno ad essa, nei secoli successivi, sorsero case strette e allungate, da cui in seguito si sviluppò il rinascimentale Palazzo Specchi. Alla metà del ‘500, ai limiti nord-occidentali delle strutture romane, sorse l’Oratorio della Trinità dei Pellegrini, destinato a ospitare e rifocillare i pellegrini giubilari e i malati convalescenti.


Visita guidata a Villa Adriana - Associazione Vesta

2016-06-05

Villa Adriana a Tivoli


Speciale Giubileo: 7 Chiese. Visita guidata alla Basilica di San Paolo fuori le mura - Roma Caput Tour

2016-06-12

Basilica di San Paolo fuori le Mura


Visita la Caserma dei Corazzieri

from 2016-02-27 to 2016-12-31

Caserma dei Corazzieri, Palazzo del Quirinale


The senses in art. Hearing and sixth Sense - Workshop session

2016-06-18

Palazzo delle Esposizioni

With the help of a reading from Luigi Russolo's The Art of Noise and of gymnastic exercises designed to fine-tune our hearing, we will be learning to pick up the myriad sounds all around us, discovering the differences between sound, noise and music and ending up with ears even more perceptive than our eyes. It concludes with a reflection on the mysterious sixth sense.


Visita alla Basilica di San Pietro - ScopriRoma

from 2016-01-01

Basilica di San Pietro in Vaticano


Visita a Castel Sant'Angelo - ScopriRoma

from 2016-01-01

Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo


Visita ai Musei Vaticani - ScopriRoma

from 2016-01-01

Musei Vaticani


L'Aperitivo delle mamme e cena dei bambini - Il giardino di Lulù

from 2016-01-29 to 2016-05-31


Safari d'Arte

from 2016-01-01


Visita guidata alla Domus Romana sotto il Convento di Santa Susanna - L'Arteficio

from 2016-02-07 to 2016-05-29

Domus Romana sotto il Convento di Santa Susanna


Apertura straordinaria del Sepolcreto Romano della via Ostiense

from 2016-01-30 to 2016-06-18

Necropoli Ostiense (Sepolcreto Ostiense)

In occasione del Grande Giubileo della Misericordia, la Sovrintendenza Capitolina promuove un ciclo di aperture straordinarie dell’area archeologica del Sepolcreto della via Ostiense, importante testimonianza delle vaste necropoli che sorgevano in età romana lungo la strada che conduceva al porto della città e dove trovò sepoltura l’apostolo Paolo dopo il martirio. La sua tomba, originariamente inserita in un colombario pagano, costituì il fulcro del primo luogo di culto e della successiva basilica paleocristiana.
Questo il calendario delle visite previste per il 2016: 30 Gennaio; 27 Febbraio; 12 Marzo; 16 Aprile; 21 Maggio; 18 giugno (ore 11:30). Le visite guidate verranno effettuate dagli archeologi della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

NOTA STORICA
La Basilica di S. Paolo Fuori le Mura, oggi al centro di un’area urbanizzata a circa 2 km dalle Mura di Aureliano, sorgeva nell’antichità in una vasta pianura alluvionale tra la Rupe di S. Paolo e l’ansa del Tevere, occupata da una estesa necropoli disposta ai lati della via Ostiense. Il luogo di culto deve la sua origine proprio alla deposizione dell’Apostolo delle genti, avvenuta intorno al 67 d.C. in una di queste sepolture, monumentalizzata dapprima con la costruzione di un piccolo trofeo e successivamente con l’edificazione della basilica per volontà dell’imperatore Costantino.
Scoperta nel Settecento e indagata in più riprese tra la fine dell’Ottocento e gli anni Trenta del Novecento, la necropoli non risulta ancora completamente nota nella sua estensione complessiva. La parte esplorata e visitabile, annessa all’area verde del Parco Schuster, segue l’andamento nord/sud dell’asse della via Ostiense e dimostra una continuità d’uso dal I sec. a.C. fino al IV secolo d.C.
L’utilizzo ininterrotto dell’area a scopo sepolcrale per ben cinque secoli costituisce uno degli aspetti più interessanti del sito, che conserva straordinarie testimonianze materiali del passaggio dall’uso del rito funerario dell’incinerazione e quello dell’inumazione, tra la fine dell’età repubblicana e i primi due secoli dell’impero.
I più antichi edifici funerari sono in prevalenza "colombari", ambienti a pianta quadrangolare nelle cui pareti interne erano ricavate piccole nicchie, in file di più piani, per la deposizione delle urne cinerarie, mentre i livelli più recenti della necropoli documentano il suo utilizzo per le inumazioni. In molti casi si conservano tracce delle decorazioni dipinte, con elementi riconducibili ai proprietari delle sepolture ed altri che rimandano alle loro ideologie funerarie e religiose. In essi si può cogliere il riflesso delle graduali, ma significative trasformazioni sociali, economiche e culturali, avvenute a Roma con l’avvento e la diffusione del Cristianesimo.


Mamma Cult 0-3 Caccia ai tesori al Museo di Scultura antica Giovanni Barracco

2016-06-12

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Una caccia ai tesori per scoprire la Roma Antica al Museo Giovanni Barracco. Mamma Cult organizza un percorso 100% formato famiglia, mettendo a disposizione i Marsupi per i piccolissimi durante la visita guidata. Scopriremo importantissimi reperti dell’arte greca, egizia e assira, coinvolgendo i bambini in una divertente Caccia ai Tesori Antichi.


Mamma Cult 0-3 Visita ai Mercati di Traiano

2016-06-05

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Un percorso 100% formato famiglia per scoprire la Roma Antica nei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Un affascinante percorso nella Roma Antica negli spazi dei Mercati di Traiano che raccontano contemporaneamente l’evoluzione dell’architettura romana e la storia della città, attraverso l’indubbio legame tra il complesso monumentale e l’area archeologica degli edifici forensi.

Scopriremo con delle schede creative per bambini come si svolgeva la vita nell'Antica Roma.
Scheda “Caccia al particolare” e snack biologico per i Bambini


It's never too soon - Reading and workshop for children aged 1 to 3

from 2016-01-19 to 2016-06-21

Palazzo delle Esposizioni

From Scaffale d’arte books to look at, touch and explore, and a first workshop experience for toddlers to share with mum, dad, grandparents, aunts and uncles, because after all... it's never too soon to start learning to read!


Visite al Castello della Magliana

from 2016-01-30 to 2016-12-30

Castello della Magliana


Visite alla Chiesa di Santa Passera

from 2016-02-20 to 2016-11-19

Chiesa di Santa Passera


Visite alle Catacombe di Generosa

from 2016-01-16 to 2016-12-30

Catacomba di Generosa


Visite per tutti alla Casa Museo Alberto Moravia - Giugno 2016

2016-06-11

Casa museo Alberto Moravia

Visita guidata alla Casa Museo, a cura di Bellitalia 88

Nell’attico affacciato sul Tevere, Moravia ha passato la seconda parte della sua vita. Una grande casa, colma di libri e di quadri, divenuta nel tempo luogo di parole, di storie, di incontri umani e intellettuali.  Una visita per scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del ‘900.


Alla scoperta delle opere nascoste

from 2015-11-01 to 2016-06-30

MACRO Via Nizza

Come in una caccia al tesoro, i bambini sono portati a “scoprire” le opere di Duff, Buren, Poinsard, Cucchi, De Maria, Cuoghi e Corsello, Van Der Pol, che fanno parte dell’arredo permanente del MACRO e di Ozmo, Bross, Sten & Lex esposti temporaneamente.


L’edificio e la sua storia

from 2015-11-01 to 2016-06-30

MACRO Via Nizza

Da fabbrica della Birra Peroni a Museo d’Arte Contemporanea.

La storia dell’edificio e della sua riqualificazione ad opera di celebri architetti come Gustavo Giovannoni e Odile Decq nel contesto della trasformazione urbanistica di Roma.


Laboratorio sul mosaico

from 2016-03-01 to 2016-06-30

MACRO Via Nizza

Il laboratorio, che nasce dalla collaborazione tra la Didattica del MACRO e l’Ufficio di Valorizzazione del C.R.D.A.V. intende offrire ai ragazzi l’opportunità di approfondire la conoscenza della tecnica del mosaico affrontando il tema del ritratto.


Visite a Sant’Urbano alla Caffarella

from 2015-11-14 to 2016-06-11

S. Urbano alla Caffarella


Palazzo del Freddo Gelato Tour

from 2015-12-01 to 2016-09-30


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo Civico di Zoologia

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Civico di Zoologia su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.

Sito web     www.museodizoologia.it
Info e prenotazioni: Cooperativa Myosotis (lunedì 9.00-14.00; martedì-venerdì 9.00-19.00) 06 32609200; 06 97840700; mobile 320 2476948


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo di Roma in Trastevere

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo di Roma in Trastevere su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo di Roma in Trastevere     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Musei di Villa Torlonia, Musei di Villa Torlonia - Casino Nobile

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nei Musei di Villa Torlonia su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nei Musei di Villa Torlonia di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Pietro Canonica su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo Pietro Canonica di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Bilotti su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo Bilotti di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Planetario gonfiabile a Technotown

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole del Planetario gonfiabile sul    sito dedicato

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nella Galleria d'Arte Moderna su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nella Galleria d'Arte Moderna di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo Napoleonico

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Napoleonico su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Casa museo Alberto Moravia

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole alla Casa Museo Alberto Moravia su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Gardens of Rome’s Japanese Cultural Institute: opening

from 2015-10-30

Istituto Giapponese di Cultura

Guided tours, free of charge on Tuesday, Thursday, Friday 14.30-17.00, Saturday 10.00-12.30
Bookings can only be made by telephone. To reserve a place on the tour tel. +39 06 94844655


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo di Roma su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo di Roma di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo di Casal De' Pazzi

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo di Casal de' Pazzi su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Circo, Villa di Massenzio e Mausoleo di Romolo

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nella Villa di Massenzio su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina - Complesso monumentale di Porta San Pancrazio

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina su     scuole.museiincomuneroma.it

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo dell'Ara Pacis

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo dell'Ara Pacis su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo dell'Ara Pacis di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo delle Mura

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo delle Mura su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo delle Mura di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattica per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nei Mercati di Traiano su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nei Mercati di Traiano di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattica per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nel Museo Barracco su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nel Museo Barracco di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattiche per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Musei Capitolini

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nei Musei Capitolini su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nei Musei Capitolini di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Attività didattica per le scuole

from 2015-10-20 to 2016-05-31

Centrale Montemartini

Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici.

Attività didattiche per le scuole nella Centrale Montemartini su     scuole.museiincomuneroma.it

Programma nella Centrale Montemartini di     Educare alle mostre, educare alla città

Il programma di attività e iniziative che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2015/16, proposto dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, Formazione, Gioventù, Sviluppo Periferie e dall’Istituzione Biblioteche di Roma, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ha l'obiettivo di stimolare e approfondire la conoscenza dell'arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio; frequentare i musei e i luoghi dell'arte e diventare consapevoli della bellezza complessa della città, dal centro alla periferia.

Rinnovare la tradizione, rafforzare le attività con una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola, incrementare l’interazione tra realtà museali e territorio: questi gli elementi che caratterizzano l’offerta didattica della Sovrintendenza Capitolina. Una tradizione educativa che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte della gratuità dell’offerta, dell’attenzione ai contenuti scientifici e alle modalità di linguaggio in modo da avvicinare in maniera piacevole, ma consapevole, bambini e ragazzi alla conoscenza del patrimonio e  favorire la crescita culturale e individuale: conoscere per crescere.


Colosseum, underground and third ring

from 2016-01-01 to 2016-06-30

Colosseo - Anfiteatro Flavio

The Underground of the Colosseum reopen to the public with the tours - limited and subject to booking - that allow you to descend into the hypogeum of the most famous and visited ancient monument in the world.
The tour ends with a climb to the third ring, an extraordinary point of view of the valley of the Colosseum with the Roman Forum and Palatine Hill. 


Vaticano in Treno: Musei e Giardini Vaticani e Giardini delle Ville Pontificie

from 2015-09-12 to 2016-12-31

Giardini Vaticani, Musei Vaticani, Museo del Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo, Ville Pontificie di Castel Gandolfo e Giardini Barberini


Visite guidate gratuite al Semenzaio di San Sisto

from 2015-06-11

Semenzaio di S. Sisto


Giardini Vaticani - Tour in Open Bus

from 2015-04-13

Giardini Vaticani


Roma barocca - ScopriRoma

from 2016-01-01

Piazza Navona


Visita al Colosseo - ScopriRoma

from 2016-01-01

Colosseo - Anfiteatro Flavio


Visita al Foro Romano - ScopriRoma

from 2016-01-01

Archaeological area of the Roman Forum and Palatine Hill


Domus Aurea Project. Visit to the worksite

from 2015-03-01 to 2016-09-25

Domus Aurea

The Soprintendenza has completed the Definitive Project for the rehabilitation of the area above the Domus Aurea. The Project represents a development of the outline set out in the Preliminary Project of March 2011, following the recommendations of the Committees for Archaeological Heritage and Architectural and Landscape Heritage at a joint meeting on 11 April 2011 and entailing various theoretical and practical test phases.
The SSBAR planning team, with the support of external specialists for physical/environmental, hydraulic and bio-botanical aspects has tested the monument’s physical/environmental responses to various technical solutions for a new sustainable park for the conservation of the Domus Aurea that will completely replace the current park.
The first phase of the project will see the complete removal of the current park, archaeological excavations to uncover the ancient surface of the monument and essential consolidation work, the repairing of lesions and filling of gaps.
The Integrated Protection System will be installed on the rehabilitated ancient surface, connecting the underground monument to the ground surface of the new park, lowering the current weight by 70%. The System, less than a metre thick, does not consist of a simple waterproof layer, but combines waterproofing with insulation to maintain higher humidity and thus ensure the vitality of the new park and with a complex drainage system to maintain optimal humidity levels in the underground structures. Finally, it will be possible to intervene beneath the deep layer of waterproofing in the event of variations in humidity. Given its properties, this System will lead to an intrinsic general increase in security and will be controlled by a Monitoring System for sensitive data.
The system will cover an area of about 16,000 m2, subdivided into 22 basins that function autonomously from a hydraulic and structural point of view. This design responds to a variety of needs dictated both by the very large area to be treated, making it necessary to stagger the implementation of the project (the time schedule specifies 7 phases over 4 years) and by the need for compartmentalization to ease management and the identification of any problems that might arise.
The project for the “Domus Aurea Park” on the Oppian Hill confirms the objective of recovering and integrating the perception of the two ancient monuments, the older underground structure (Domus Aurea) with the upper more recent one (Baths of Trajan) by visually underlining the architectural features of the Domus Aurea from the outside.
The need to avoid vertical plant features is compensated for by a careful choice of green and flowering plants arranged in these ample spaces in such a way as to support the reading of the ancient architectural features. As already described in the Preliminary Project, the park – though its management is conditioned by the security of the Integrated Protection System and its Monitoring System – aims to recreate the ancient functions of the vast terrace belonging to Trajan’s bath complex. This was a monumental development of the concept of the “multifunctional” public space, where culture and physical exercise were combined.


AL MUSEO CON. Patrimoni narrati per musei accoglienti

from 2014-07-16

Museo Nazionale d'Arte Orientale Giuseppe Tucci (Palazzo Brancaccio), Museo Nazionale Preistorico Etnografico "Luigi Pigorini"


Percorso di audioguida per bambini ai Musei Capitolini

from 2014-06-25

Musei Capitolini


Visite guidate a Villa Maraini. Una terrazza su Roma

from 2014-01-01

Villa Maraini


Roma Nascosta: apertura speciale del Convento di Santa Sabina all'Aventino

from 2014-02-01

Basilica di Santa Sabina all'Aventino


Visite guidate alla Basilica Papale di Santa Maggiore

from 2015-01-01

Basilica di Santa Maria Maggiore, Museo del Tesoro della Basilica Liberiana (Santa Maria Maggiore), Santa Maria Maggiore, sotterranei


Montecitorio a porte aperte

from 2014-01-12 to 2016-12-31

Palazzo di Montecitorio (sede della Camera dei Deputati - Parlamento)


Aperitivo dell'Antica Roma / Ancient Aperitif in Rome

from 2013-08-01

Case Romane del Celio sotto SS. Giovanni e Paolo


Visite alla cappella del Cardinal Bessarione nella chiesa dei SS. XII Apostoli - Spazio Libero

from 2013-01-01

SS. XII Apostoli


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Borghese

from 2013-01-01

Villa Borghese Parco di Culture


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Torlonia

from 2013-01-01

Villa Torlonia


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Celimontana

from 2013-01-01

Villa Celimontana


Dipartimento Ambiente: visite guidate al Semenzaio di San Sisto

from 2013-01-01

Semenzaio di S. Sisto


Dipartimento Ambiente: visite guidate al Parco dei Martiri di Forte Bravetta

from 2013-01-01

Parco dei Martiri di Forte Bravetta


Dipartimento Ambiente: visite guidate a Villa Pamphili

from 2013-01-01

Villa Doria Pamphilj


Dipartimento Ambiente: visite guidate in Parchi e Ville

from 2013-01-01

Parco dei Martiri di Forte Bravetta, Semenzaio di S. Sisto, Villa Borghese Parco di Culture, Villa Celimontana, Villa Doria Pamphilj, Villa Torlonia


Guided tours in Palazzo Madama, Senato della Repubblica

from 2014-01-01 to 2016-12-31

Palazzo Madama (sede del Senato della Repubblica - Parlamento)

Free 40 minutes guided tours in Palazzo Madama.
Tickets can't be reserved in advance.
For further information: 06 67062177  or  visitealsenato@senato.it


Cinecittà si mostra

from 2011-04-29 to 2016-12-31

Cinecittà Studios

A spectacular journey through the Cinecittà studios to discover the secrets of cinema.

Cinecittà Shows off, traces the History of Cinecittà: scenes, costumes, sets, characters – actors, directors, producers – who passed through we called The Dream Factory
Actually, Cinecittà has always been the place where you can realize the immaterial, where authors and professionals can express themselves: going in with a script and coming out with a finished film. All this is made possible by the stages and workshops where the entire production process is carried out, but above all by the experience and expertise of the people working at Cinecittà.
The exhibition intends to pay homage to all the people who helped make Cinecittà great, to all those working “behind the scenes” and contributing to the creation of films with their talent and expertise.
The exhibition route reproduces every step of the film-making process, from the script to the post-production stage, focussing on the jobs and skills of the professionals involved in producing the finished work.
Admire the skill of the costume designers and seamstresses in the costume room along with the talent and creativity of the set designers and craftsmen in the set room!
The area of the exhibition is a pleasant place to spend some time with your family or alone in the middle of the green park looking at the historical buildings perfect examples of the rationalist architecture or the sculptures used for many movies all around the area.
Cinecittà Si Mostra is also dedicated to kids with Cinebimbi, the workshop where children can try out new things, play and have fun.
The exhibition takes place in a variety of exhibition spaces, both inside and outside, ranging from the Palazzina Direzione Generale to the Palazzina Fellini, , and taking in viale Broadway, Martin Scorsese’s Gangs of New York set and the set of Imperial Rome.


Visite per non vedenti e ipovedenti ai Musei Vaticani

from 2011-03-01

Musei Vaticani

From 1 March the Vatican Museums make their immense heritage even more accessible by offering a new range of tours, all free of charge. Among such tours is a multisensory tour, enabling the blind and visually impaired to explore a selection of works in the Vatican Pinacoteca and guided tours for the deaf in Italian Sign Language (LIS).

In addition to the tactile tours, which enable visitors who are blind or visually impaired to explore a selection of original sculptures on display in the Gregorian Profane Museum, a new multisensory itinerary has been developed, enabling the blind and visually impaired to explore a selection of works in the Vatican Pinacoteca (Picture Gallery). The aim of this tour is to enable these visitors to understand iconographically a selection of masterpieces, by allowing them to touch thermoformed panels and scale reproduction bas-reliefs, equipped which Braille legends and black print descriptions.

During the tour, the visitors' idea of the work of art is stimulated through other senses, so as to facilitate the re-elaboration of the artistic message. Multidisciplinary didactic communication systems are used, such as literary and musical stimuli as well as multisensory systems using analytic and synaestetic references.

Syncretic and analytic reading of the works of art reproduced on the thermoformed panels and on the scale reproduction bas-reliefs. In-depth study of the subject, including the different aspects and effects of the composition, techniques, form and colour.
The visitor can listen to poetry reading and music, which together with analogical, syncretic references (aural, olfactory, tactile, etc.), stimulated by the guide, evoke the images depicted, enabling visitors to experience the work of art in its entirety.
This guided tour offers the possibility of touching a fragment of a fresco with the detail of the halo of the angel, by Melozzo, and a section of the painting portraying the shroud of the Deposition, created - as similar as possible to the original - by expert restorers.

Admission tickets and guided tours for the blind are free of charge. One free ticket is granted to an accompanying person.
The duration of the tour is approximately 2 hours.
A maximum of 8 visitors may take part in each tour.
One didactic guide is provided for one or two visitors so as to optimise the experience.
Booking is mandatory.
For information and reservations email to visitedidattiche.musei@scv.va or phone + 39 06 69883145 - + 39 06 69884676 - + 39 06 69884947.


Visite guidate agli studi di Cinecittà

from 2014-01-01 to 2016-12-31

Cinecittà Studios


hotel san lorenzo roma

Rome Hotel | Home

Hoteles en Roma San Lorenzo wifi gratuito del hotel
Hotel di Charme Roma
hotel roma nomentano trieste
. Hotel Carlo Magno ™ Hotel Address: Via Sacco Pastore ,  13, Roma, Italia.
Tel: +39 06/8603982. Fax: +39 06/068604355. City Zone of Roma Montesacro - Nomentana Salaria - Porta di Roma - Tiburtina
GeoCoordinates +41° 55' 54.85", +12° 31' 37.62"