Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel 3 stelle Roma, tariffe economiche
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

faceBook hotel Rome

Rome hôtel offre spéciale
Abbiamo soggiornato una sola notte in questo Hotel. Gli ambienti sono puliti, il personale molto cordiale e una colazione abbondante sulla terrazza panoramica. Lo consigliamo e sicuramente appena ce n ..by GuestReview"




 

Giorgio Ciccarelli

2017-02-26

'Na cosetta


CARACAS

2017-02-25

'Na cosetta


M’illumino di Meno

2017-02-24

'Na cosetta


Serata del 23 febbraio

2017-02-23

'Na cosetta


Erica Mou e Mèsa per “That’s all Folks!”

2017-02-22

'Na cosetta


Freak-Out

2017-03-03

Teatroinscatola


I bemolli sono blu - Terzo concerto

2017-03-17

Teatro di Villa Torlonia


Atmosfere romantiche

2017-03-12

Teatro di Villa Torlonia


Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello

from 2017-06-15 to 2017-06-17

Auditorium Parco della Musica


Di canti e di storie

2017-03-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
con
Piero Brega, Lucilla Galeazzi, Sylvie Genovese, Canio Loguercio&Alessandro D’Alessandro, Sara Modigliani, Otello Profazio, Raffaello Simeoni&Micrologus, Riccardo Tesi, Têtes de bois, Peppe Voltarelli







Un percorso musicale che, dal lembo più estremo del meridione d’Italia, risale lungo la dorsale appenninica, toccando coste e mari, per abbracciare in un canto generazioni e culture diverse dove la memoria del passato irrompe sulla scena del presente per alimentare proposte artistiche capaci di tradire e innovare perché radicate in una storia e in una tradizione e, allo stesso tempo, contrassegnate dall’impronta inconfondibile dell’autore.
L’appassionata rivisitazione della canzone napoletana di Canio Loguercio delimita così un orizzonte ideale nel quale vanno a situarsi frammenti di altri mondi, adagiandosi sul tappeto di ritmi ed armonie intessuto dall’organetto di Alessandro D’Alessandro, che assume un respiro orchestrale nel dialogare con trombe e tammorre, chitarre e zampogne. Il ricordo grato di un solitario precursore come Enzo Del Re, affidato alla voce di Andrea Satta, si ravviva e traslittera nella prorompente presenza scenica di un sempreverde antesignano come Otello Profazio (Premio Tenco 2016), la cui lezione di impegno ed ironia è magistralmente rinnovata nell’omaggio che gli ha tributato uno dei più estrosi crooner di casa nostra, Peppe Voltarelli (Targa Tenco 2016 sezione Interpreti). Allo stesso modo, l’esperienza memorabile di una formazione degli anni Settanta come il Canzoniere del Lazio si rinnova nell’opera e nel canto di Piero Brega e Sara Modigliani per parlare ancora al cuore della contemporaneità, dilatandosi nei suoni plurali della chitarra di Sylvie Genovese in un’identità per addizione a ricordarci che siamo tutti migranti. Un’esplosione di suoni e memorie che, tra il Lazio e l’Umbria, con Raffaello Simeoni&Micrologus si snoda in una sorta di archeologia sonora di grande fascinazione, nell’incastro tra stili di epoche diverse, e con Lucilla Galeazzi, nella grana della voce e nelle striature dei canti, disvela la grandezza di un’interprete formatasi su un terreno coltivato dalla ricerca di autori come Valentino Paparelli e Alessandro Portelli. E sono sempre le sonorità locali a irradiarsi verso direzioni insospettabili, congiungendosi ai ritmi della world music internazionale, con l’organetto di Riccardo Tesi, a sua volta non a caso impegnato in una nuova versione di uno spettacolo come Bella ciao. Un concerto concepito dunque come una sorta di ponte a
più campate tra generazioni e culture diverse che si ritrovano abbracciate in un canto di libertà e rivolta, come si evidenzierà nell’omaggio a Pietro Gori dei Têtes de bois, per rinnovare sul palco dell’Auditorium di Roma una pagina significativa della canzone d’autore italiana grazie alla presenza di uno dei protagonisti di allora, Otello Profazio.
Interpreti e musicisti di straordinaria levatura, accomunati dal loro muoversi ostinatamente ‘controvento’ e che, nella molteplicità dei loro percorsi di vita e di arte, hanno un altro tratto in comune, forse non del tutto accidentale: hanno pubblicato, o stanno per farlo, con un editore come Squilibri la cui attenzione per il possibile riuso dei repertori popolari e la canzone d’autore si innesta sul terreno, coltivato con amore e rigore, della promozione e valorizzazione delle musiche di tradizione orale della penisola. Di canti e di storie segna anche l’avvio di un rapporto di collaborazione tra Squilibri e Fondazione Musica per Roma.

Ermal Meta

2017-05-16

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Dopo l’esibizione a Sanremo nella sezione Big, Ermal Meta presenta live il suo nuovo album Vietato Morire. “Vietato morire” è una canzone che descrive con “ferma delicatezza” la violenza sulle donne come sui bambini, senza retorica, senza lacrime, ma con un monito solido come un macigno: “ricorda di disobbedire perché è vietato morire”. La canzone ha ottenuto il Premio della Critica Mia Martini.
Ermal Meta è veramente un caso unico: solo negli ultimi due anni ha ottenuto 6 dischi di platino e 4 d’oro. Esattamente dodici mesi fa iniziava l’avventura solista di ERMAL META proprio dal Festival di Sanremo sezione giovani; il pubblico imparò a conoscere quest’artista con la sua Odio Le Favole e dopo qualche giorno attraverso l’album Umano, che venne rappresentato durante l’estate da A Parte Te, hit radiofonica ormai tra i classici del pop italiano. Nel 2015 ben 5 pezzi figuravano in estate tra i primissimi trasmessi dalle radio. Durante l’Umano Tour, è stato presentato il nuovo singolo Gravita Con Me, affiancato da un video realizzato da uno degli YouTuber più apprezzati e corteggiati in questa nuova era sempre più virtuale: Cane Secco. A coronamento del 2016 denso e ricco di impegni soddisfazioni e riconoscimenti (Premio Lunezia, Spazio d’Autore - come migliore autore dell’anno – Premio Città di Ancona) è arrivato l’invito da parte di Carlo Conti di partecipare tra i big a Sanremo 2017.

Benjamin Clementine

2017-07-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea








Benjamin Clementine, cantante, musicista e poeta anglo-ghanese di 29 anni, torna in Italia con un nuovo e intenso spettacolo. Nato come artista di strada, il polistrumentista londinese naturalizzato francese è diventato in breve tempo una figura di culto nella scena musicale e artistica internazionale. Il suo talento è difficilmente circoscrivibile: cantante, pianista, poeta, dotato di una voce capace di coprire una vasta gamma tonale con un timbro caldo e potente, perfettamente in grado di coniugare il pop, la musica nera e l'impostazione classica.
Il suo album di debutto “At Least For Now” è stato definito dai critici un disco audace, brillante, stupefacente e gli è valso l’assegnazione del Mercury Prize 2015 - il prestigioso premio che ogni anno viene conferito da una giuria di addetti ai lavori e giornalisti musicali al miglior disco di un artista britannico o irlandese.

I bemolli sono blu - Secondo concerto

2017-03-10

Teatro di Villa Torlonia


Pierino e il lupo

2017-03-05

Teatro di Villa Torlonia


Trilussa

2017-03-04

Teatro di Villa Torlonia


I bemolli sono blu - Primo concerto

2017-03-03

Teatro di Villa Torlonia


Sunhee You, pianoforte

2017-03-26

Palazzo del Quirinale


Amar Trio

2017-03-19

Palazzo del Quirinale


Musiche di Dohnány e Fibich

2017-03-12

Palazzo del Quirinale


Alberto Ferro, pianoforte

2017-03-05

Palazzo del Quirinale


La notte della Tosca

from 2017-02-28 to 2017-03-01

Teatro Tor Bella Monaca


Viaggio nell'operetta - Parigi e Londra

2017-02-26

Teatro Tor Bella Monaca


Unavantaluna&Ziad Trabelsi

2017-04-01

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Unavantaluna
Pietro Cernuto zampogna a paro, friscaletto, voce, percussioni
Francesco Salvadore voce, percussioni
Carmelo Cacciola lauto cretese e voce
Luca Centamore chitarre
Arnaldo Vacca tamburi a cornice

Ziad Trabelsi oud e voce
Unavantaluna rivolge lo sguardo al Nord Africa, lì dove la storia recente della cultura siciliana ci invita a guardare.
In concerto il repertorio siciliano del gruppo e quello tunisino dell’eclettico suonatore di oud Ziad Trabelsi, si confrontano per svolgere un racconto che evoca la memoria di una identità remota e il futuro di una storia comune.
Dal 1860, si è assistito ad un sempre più imponente esodo di Siciliani verso la Tunisia. Negli anni questo fenomeno ha assunto le caratteristiche di una vera e propria diaspora. Il rapporto fra le due comunità è sempre stato improntato a una fortissima e profonda integrazione fino a dare origine alla Petite Sicile, una cittadina costituitasi in Tunisia, così chiamata dai tunisini e dagli europei proprio perché popolata soprattutto da Siciliani emigrati.
Unavantaluna incontra con questo spirito di integrazione e fratellanza il meglio della musica Tunisina a Roma: il maestro Ziad Trabelsi, musicista tunisino e figlio d'arte, da anni impegnato in una ricerca che coniuga sonorità della sua terra con quelle della musica tradizionale italiana e più in generale occidentale. Oltre a una vasta attività come autore di musiche per il teatro e per il cinema, Ziad è noto al grande pubblico per essere uno dei solisti de "l'Orchestra di Piazza Vittorio”.

Mandela Night 2017

2017-03-31

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
“La Cultura è l’ arma più potente che puoi usare per cambiare il mondo.” Nelson Mandela

Agorà
Bombook progressive jazz
featuring
Patrizio Fariselli piano
Mike Rossi sax
Renato Gasparini chitarra
Ovidio Urbani sax
Massimo Manzi batteria
Lucio Cesari basso
Gianni Pieri violoncello
Gabriele Possenti chitarra
Marco Agostinelli flauto

LineOut Dance Company
Se(i)ntieri-Dieci Mondi
regia e coreografia
Mauro Bocchi
musiche originali
Marco Schiavoni

danzatori
Anna Gasparini, Alice Zucconi, Maria Elena Gasparini, Beatrice Castelli, Fabiola Tacchi, Eleonora Alagna
Agorà gruppo storico del jazz-rock progressive italiano (Live in Montreux 1974, Agorà 2 1976, Ichinen 2014). Nel 2016 con Patrizio Fariselli (Area) nasce il nuovo album Bombook: pacifiche bombe di cultura. In questo spettacolo unico oltre a Patrizio Fariselli si unirà alla band Mike Rossi raffinato sax e “pilota” del jazz in Sudafrica.
Il suo ultimo lavoro Take Another Five (dedicato a Dave Brubeck e Nelson Mandela) ben si sposa con questo evento. La LineOut Dance Company ne condivide il pensiero: partendo dalla mappa dei “dieci mondi” della filosofia buddista,che permeano ogni istante di vita , riconoscendo i sei “cattivi sentieri” possiamo elevarli verso i mondi nobili, quelli in grado di trasformare il karma individuale e collettivo. Mandela Night 2017 (prima edizione) vuole rivitalizzare il messaggio etico di Nelson Mandela. La cultura così vissuta genera una rivoluzione,influenza l’ambiente e sviluppa la sensibilità; non può generare odio e violenza, ma solo creare legami.

Mandela Night 2017

2017-03-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
“La Cultura è l’ arma più potente che puoi usare per cambiare il mondo.” Nelson Mandela

Agorà
Bombook progressive jazz
featuring
Patrizio Fariselli piano
Mike Rossi sax
Renato Gasparini chitarra
Ovidio Urbani sax
Massimo Manzi batteria
Lucio Cesari basso
Gianni Pieri violoncello
Gabriele Possenti chitarra
Marco Agostinelli flauto

LineOut Dance Company
Se(i)ntieri-Dieci Mondi
regia e coreografia
Mauro Bocchi
musiche originali
Marco Schiavoni

danzatori
Anna Gasparini, Alice Zucconi, Maria Elena Gasparini, Beatrice Castelli, Fabiola Tacchi, Eleonora Alagna
Agorà gruppo storico del jazz-rock progressive italiano (Live in Montreux 1974, Agorà 2 1976, Ichinen 2014). Nel 2016 con Patrizio Fariselli (Area) nasce il nuovo album Bombook: pacifiche bombe di cultura. In questo spettacolo unico oltre a Patrizio Fariselli si unirà alla band Mike Rossi raffinato sax e “pilota” del jazz in Sudafrica. Il suo ultimo lavoro Take Another Five (dedicato a Dave Brubeck e Nelson Mandela) ben si sposa con questo evento. La LineOut Dance Company ne condivide il pensiero: partendo dalla mappa dei “dieci mondi” della filosofia buddista,che permeano ogni istante di vita , riconoscendo i sei “cattivi sentieri” possiamo elevarli verso i mondi nobili, quelli in grado di trasformare il karma individuale e collettivo. Mandela Night 2017 (prima edizione) vuole rivitalizzare il messaggio etico di Nelson Mandela. La cultura così vissuta genera una rivoluzione,influenza l’ambiente e sviluppa la sensibilità; non può generare odio e violenza, ma solo creare legami.

The Beach Boys

2017-06-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Mike Love voce
Bruce Johnston voce, tastiere
Jeffrey Foskett chitarra, voce
Brian Eichenburger basso, voce
Tim Bonhomme tastiere, voce
John Cowsill percussioni, voce
Scott Totten chitarra, voce
È possibile inquadrare la maggior parte dei grandi della musica pop facendo un conteggio delle hit che hanno tirato fuori o in base ai milioni di copie che hanno venduto. Ma questi conti non sono abbastanza quando si valuta l'influenza che hanno avuto i Beach Boys su tutta la scena pop e non solo degli ultimi 50 anni. A dire il vero, questa band ha partorito un torrente di singoli di successo e decine di milioni di album venduti. Ma la sua maggiore importanza risiede nel fatto che ha cambiato il panorama musicale così profondamente che ogni esponente del pop dalla loro nascita in poi ne è rimasto in debito. Fortunatamente per tutti noi, i Beach Boys continuano a creare e a suonare con la stessa audace immaginazione e lo stesso stile che ha segnato il loro debutto esplosivo più di 50 anni fa. Nel 2003, “Sounds of Summer” (Triplo disco di platino con oltre tre milioni di vendite) insieme al successivo compagno “The Warmth Of The Sun”, segna un ritorno per i Beach Boys, che ancora una volta riescono a scuotere il mondo intero. Ancora più che per i Beatles, i Beach Boys hanno trovato nella loro musica la chiave per l’eterna giovinezza - facendone delle copie per tutti. Per questi ragazzi, la spiaggia non è solo un luogo dove si va a fare surf, ma soprattutto dove la vita si rinnova tutta, di nuovo.Capitanati da Mike Love, i Beach Boys vantano un’attività live sorprendente, collezionando una media di 150 concerti l'anno, che vanno dagli assolati festival estivi ai gala per i festeggiamenti di Capodanno e eventi speciali in tutto il mondo.

Coro da Camera Habemus a S. Eustachio

2017-02-24

Chiesa di Sant'Eustachio


Rita Forte canta Domenico Modugno

2017-03-13

Teatro Roma


One Hand Jack

2017-02-24

Artificio Teatro


Kendall & Heffron Drive

2017-02-26

Spazio Novecento


Dik Dik

2017-05-09

Teatro Vittoria

Di A. Scanzi, F. Graziani, con A. Scanzi, F. Graziani.

Riccardo Fassi Tankio Band

2017-03-29

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Riccardo Fassi piano, tastiere, composizioni, arrangiamenti
Giancarlo Ciminelli tromba
Claudio Corvini tromba
Roberto Pecorelli trombone basso
Massimo Pirone trombone
Sandro Satta sax alto
Carlo Conti sax soprano alto
Torquato Sdrucia sax baritono
Pierpaolo Bisogno vibrafono, percussioni
Steve Cantarano contrabbasso
Pietro Iodice batteria
Manlio Maresca chitarra

special guest
Antonello Salis fisarmonica
Il grande compositore, arrangiatore e raffinato musicista jazz Riccardo Fassi e la sua Tankio Band “in concerto” con un’unica imperdibile data a Roma, per gli amanti di Zappa, di Fassi e della grande musica. Riccardo Fassi–Tankio Band plays The Music of Frank Zappa è uno dei progetti più interessanti su Frank Zappa dalla scomparsa del genio di Baltimora. Infatti, la Tankio Band ha registrato questo disco sulla musica di Frank Zappa con un nuovo fantastico programma che sarà presentato in anteprima il 29 marzo. Un set trascinante e coinvolgente in cui si avverte l'estrema attualità della musica di Zappa. I nuovi arrangiamenti scritti da Riccardo Fassi rappresentano al meglio la forza espressiva del messaggio di Zappa, consegnato in questa nuova veste alle generazioni future e ovviamente al grande pubblico dei fedelissimi "zappiani". Un evento imperdibile!!!

GiocaJazz

2017-04-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Massimo Nunzi tromba, direzione
Silvia Manco piano
Riccardo Gola basso
Pierpaolo Ferroni batteria
Manlio Maresca chitarra
Marta Colombo voce
sax
Carlo Conti, Claudio Giusti, Diego Bettazzi, Duilio Ingrosso
trombe
Fabio Gelli, Mario Caporilli
tromboni
Stan Adams, Federico Proietti







Sperimenteremo tutte le atmosfere che un'armonia differente può dare, sentiremo l'effetto che fa e capiremo quanto essa è importante per donare l'emozione giusta ad una bella melodia.

Giocajazz è la musica, raccontata, vissuta e spiegata ai bambini dai 4 ai 12 anni, nei suoi elementi fondanti: Forma, Armonia, Ritmo, Melodia. Il jazz, che è una musica gioiosa ed immediatamente fruibile e di grande spessore artistico, può aiutare i bambini ad avvicinarsi anche alle altre musiche “colte” come la musica Classica, condividendone sostanzialmente la forma. I bambini, quando giocano, improvvisano continuamente e quindi si ritrovano facilmente in questo linguaggio che, permettendo un’interazione soddisfacente, aumenta la loro autostima. Nunzi, jazzista e compositore di musica Contemporanea, e bambino professionista per una decina di anni, ha scelto il jazz perché nelle sue forme più popolari, è malleabile e duttile e ha un impianto strutturale semplice e diretto, che non imbarazza i bimbi ma li coinvolge con gioia nella condivisione della musica come gioco. In più, i piccoli impareranno a menadito alcuni dei grandi classici del jazz. Questa nuova serie, introduce parecchie novità rispetto alle precedenti ed è una ideale continuazione del lavoro svolto in precedenza da Nunzi.

GiocaJazz

2017-04-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Massimo Nunzi tromba, direzione
Silvia Manco piano
Riccardo Gola basso
Pierpaolo Ferroni batteria
Manlio Maresca chitarra
Marta Colombo voce
sax
Carlo Conti, Claudio Giusti, Diego Bettazzi, Duilio Ingrosso
trombe
Fabio Gelli, Mario Caporilli
tromboni
Stan Adams, Federico Proietti







Partiremo per una missione nella giungla del ritmo per scovare la melodia. Molti pericoli nel cammino! Il serpente stonato e il drago senzaritmo... Ma, intonando dei classici del Jazz, con l'aiuto di John Coltrane e Sonny Rollins, ce la faremo!

Giocajazz è la musica, raccontata, vissuta e spiegata ai bambini dai 4 ai 12 anni, nei suoi elementi fondanti: Forma, Armonia, Ritmo, Melodia. Il jazz, che è una musica gioiosa ed immediatamente fruibile e di grande spessore artistico, può aiutare i bambini ad avvicinarsi anche alle altre musiche “colte” come la musica Classica, condividendone sostanzialmente la forma. I bambini, quando giocano, improvvisano continuamente e quindi si ritrovano facilmente in questo linguaggio che, permettendo un’interazione soddisfacente, aumenta la loro autostima. Nunzi, jazzista e compositore di musica Contemporanea, e bambino professionista per una decina di anni, ha scelto il jazz perché nelle sue forme più popolari, è malleabile e duttile e ha un impianto strutturale semplice e diretto, che non imbarazza i bimbi ma li coinvolge con gioia nella condivisione della musica come gioco. In più, i piccoli impareranno a menadito alcuni dei grandi classici del jazz. Questa nuova serie, introduce parecchie novità rispetto alle precedenti ed è una ideale continuazione del lavoro svolto in precedenza da Nunzi.

GiocaJazz

2017-04-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Massimo Nunzi tromba, direzione
Silvia Manco piano
Riccardo Gola basso
Pierpaolo Ferroni batteria
Manlio Maresca chitarra
Marta Colombo voce
sax
Carlo Conti, Claudio Giusti, Diego Bettazzi, Duilio Ingrosso
trombe
Fabio Gelli, Mario Caporilli
tromboni
Stan Adams, Federico Proietti







La Forma, meno conosciuta degli altri elementi è necessaria per inquadrare e rendere al meglio le interazioni fra gli altri elementi. La esploreremo divertendoci a costruire un “lego” musicale. E alla fine sapremo come coordinare tutti e quattro gli elementi.

Giocajazz è la musica, raccontata, vissuta e spiegata ai bambini dai 4 ai 12 anni, nei suoi elementi fondanti: Forma, Armonia, Ritmo, Melodia. Il jazz, che è una musica gioiosa ed immediatamente fruibile e di grande spessore artistico, può aiutare i bambini ad avvicinarsi anche alle altre musiche “colte” come la musica Classica, condividendone sostanzialmente la forma. I bambini, quando giocano, improvvisano continuamente e quindi si ritrovano facilmente in questo linguaggio che, permettendo un’interazione soddisfacente, aumenta la loro autostima. Nunzi, jazzista e compositore di musica Contemporanea, e bambino professionista per una decina di anni, ha scelto il jazz perché nelle sue forme più popolari, è malleabile e duttile e ha un impianto strutturale semplice e diretto, che non imbarazza i bimbi ma li coinvolge con gioia nella condivisione della musica come gioco. In più, i piccoli impareranno a menadito alcuni dei grandi classici del jazz. Questa nuova serie, introduce parecchie novità rispetto alle precedenti ed è una ideale continuazione del lavoro svolto in precedenza da Nunzi.

GiocaJazz

2017-03-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Massimo Nunzi tromba, direzione
Silvia Manco piano
Riccardo Gola basso
Pierpaolo Ferroni batteria
Manlio Maresca chitarra
Marta Colombo voce
sax
Carlo Conti, Claudio Giusti, Diego Bettazzi, Duilio Ingrosso
trombe
Fabio Gelli, Mario Caporilli
tromboni
Stan Adams, Federico Proietti







Il Ritmo suddivide ed ordina il tempo che separa un evento sonoro da un altro e viene esplorato in lungo ed in largo, da Massimo Nunzi, la sua la Band e i bambini. Il divertente percorso, costellato di sorprese, parte dalle origini del ritmo stesso e ci farà scoprire che senza ritmo, la vita sarebbe noiosissima… e impareremo anche il solfeggio!

Giocajazz è la musica, raccontata, vissuta e spiegata ai bambini dai 4 ai 12 anni, nei suoi elementi fondanti: Forma, Armonia, Ritmo, Melodia. Il jazz, che è una musica gioiosa ed immediatamente fruibile e di grande spessore artistico, può aiutare i bambini ad avvicinarsi anche alle altre musiche “colte” come la musica Classica, condividendone sostanzialmente la forma. I bambini, quando giocano, improvvisano continuamente e quindi si ritrovano facilmente in questo linguaggio che, permettendo un’interazione soddisfacente, aumenta la loro autostima. Nunzi, jazzista e compositore di musica Contemporanea, e bambino professionista per una decina di anni, ha scelto il jazz perché nelle sue forme più popolari, è malleabile e duttile e ha un impianto strutturale semplice e diretto, che non imbarazza i bimbi ma li coinvolge con gioia nella condivisione della musica come gioco. In più, i piccoli impareranno a menadito alcuni dei grandi classici del jazz. Questa nuova serie, introduce parecchie novità rispetto alle precedenti ed è una ideale continuazione del lavoro svolto in precedenza da Nunzi.

Kenji Sakai

2017-02-28

Istituto Giapponese di Cultura


Tutto sulle donne: Inni ed epigrammi - Concerto per la Festa della donna

2017-03-07

Centro Russo di Scienza e Cultura


Concerto in occasione del Giorno dei difensori della Patria

2017-02-22

Centro Russo di Scienza e Cultura


Fabrizio Moro

2017-05-26

Palalottomatica

The American pop star teens’ idol Ariana Grande, will perform in a concert with her Dangerous Woman tour in Rome as well. The concert will take place at Palalottomatica on 15th of June


Phoenix

2017-07-22

Ippodromo delle Capannelle

Kasabian arriving at Postepay Rock In Rome. After the great rock music success reached all over the world, this group from Leicester is preparing his 2017 tour that will thrill fans all over Europe. The famous British indie-rock band will perform at Capannelle Hippodrome in Rome, on 21st July.


Gheorghe Zamfir

2017-03-04

Auditorium Conciliazione


Samuel

2017-06-27

Ippodromo delle Capannelle

Kasabian arriving at Postepay Rock In Rome. After the great rock music success reached all over the world, this group from Leicester is preparing his 2017 tour that will thrill fans all over Europe. The famous British indie-rock band will perform at Capannelle Hippodrome in Rome, on 21st July.


The Offspring + Pennywise

2017-08-02

Ippodromo delle Capannelle

Kasabian arriving at Postepay Rock In Rome. After the great rock music success reached all over the world, this group from Leicester is preparing his 2017 tour that will thrill fans all over Europe. The famous British indie-rock band will perform at Capannelle Hippodrome in Rome, on 21st July.


Nick Cave & The Bad Seeds

2017-11-08

Palalottomatica

Last year, the Deep Purple, experimented a new kind of music, even reaching younger audiences who, at the time of the first hit records, was not yet born. The entire discography of DEEP PURPLE is one of the highest representations of rock music. On Thursday 22nd  June fans will have a good opportunity to see the last carrier tour of  the Rock n Roll Hall Of Fame winners. The Deep Purple perform at Palalottomatica in Rome with “Infinite” The Long Goodbye Tour, namely the farewell tour.


Acquaragia Drom&Mimmo Epifani

2017-04-20

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Acquaragia Drom
Erasmo Treglia violino
Elia Ciricillo voce, chitarra, tamburello
Rita Tumminia voce, organetto
Marco Colonna clarinetti

con
Mimmo Epifani voce, mandola e mandolino
Sasà Flauto chitarre

Dopo un lungo periodo di gestazione torna a Roma la storica gypsy band degli Acquaragia Drom. Un nuovo e corrosivo progetto discografico realizzato in collaborazione con l'eclettico Mimmo Epifani. Questa volta Erasmo Treglia, instancabile leader del gruppo, ci porta a viaggiare in territori musicali creando un legame stretto tra le nuove composizioni della band ed alcuni brani noti e meno noti, tutti accomunati da un sentimento "ribelle" che trasuda dalle note e dalle parole di ogni canzone. Questo è Rebelde: un’avventura musicale che parla un linguaggio nomade, di attraversamento di frontiere senza muri, di mescola di generi musicali e che vede insieme una tarantella rom e “Italiano vero” di Cutugno, lo swing manouche e "Lo straniero" di Moustaki, la ballata sinti napoletana e "Io si" di Luigi Tenco.
Tante le sorprese di uno spettacolo e di un progetto che propone ancora una volta un modo originale di fare musica attraverso una attività e un repertorio da usare come colonna sonora di un matrimonio gitano e di una piazza ribelle, utile per fare una serenata o per far ballare tutta la notte.
Il concerto è presentazione del nuovo disco Rebelde che vede la partecipazione, tra gli altri, della graffiante voce di Tonino Carotone, dell'acuto di Paul Fantezie, della sinuosità di Theodoro Melissinopoulos, del ritmo di DJ Click.

Daiana Lou

2017-03-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Il progetto Daiana Lou nasce dall’unione e dall’amore tra due musicisti, Daiana e Luca, provenienti da esperienze musicali differenti che nel corso del tempo sono diventate, fondendosi e arricchendosi, la loro reale particolarità. Luca Pignalberi cresce come chitarrista blues mentre Daiana Mingarelli è una cantante di scuola R&B e reggae. Dal 2013 hanno intrapreso un percorso inedito, ispirandosi a sonorità intense, mai banali e molto diverse tra loro, riuscendo a far convivere un angelo malinconico come Jeff Buckley con la sensuale ed impetuosa Selah Sue, grazie alla fantastica qualità che dimostrano durante le esibizioni dal vivo.
Il grande Alvaro Soler li scelse come una delle tre band della decima edizione di X-Factor Italia che ha permesso al duo di farsi conoscere dal grande pubblico. Durante il quarto live show del programma, i Daiana Lou decidono di autoeliminarsi in diretta nazionale esprimendo la loro difficoltà caratteriale ed artistica di adeguarsi alle dinamiche televisive di un format mediatico che mette a dura prova le emozioni genuine e sincere di ragazzi che vogliono semplicemente fare musica.

Luciano Bellini "Les Ritals"

2017-03-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
da un’idea di
Maria Mencarelli

Maria Cristina Di Nicola Armando De Ceccon voci recitanti
Antonella Cesari soprano
Nando Citarella tenore polistrumentista
Giulio Gianfelice pianista
Orchestra sinfonica e Coro polifonico Conservatorio “A.Casella” L’Aquila
Corale Aquilana –
Schola Cantorum S.Sisto
M° del coro
Rosalinda Di Marco
Carmine Colangeli
Giulio Gianfelice
M° Concertatore e Direttore
Luciano Bellini


Opera classica ma anche opera pop, opera rock. Racconta la vita degli immigrati italiani in Belgio. La nostalgia, la speranza, il dolore, la rabbia, l'allegria dei rari momenti di gioco si alternano e si sovrappongono nei tanti frammenti di storie, tessendo la possibile trama di un'unica Storia, ispirazione e fonte del lungo cammino d’Europa. Les Ritals, epiteto dispregiativo usato per gli Italiani, è dedicato a tutti quelli che oggi sono costretti a scegliere l’esilio lontano dalla propria patria con un omaggio a Aylan, il bambino siriano morto annegato nel tentativo di raggiungere la costa turca. Il Conservatorio de L’Aquila, dopo averla recentemente proposta con successo anche in Belgio è lieto di riproporla all’Auditorium.

Gerardo Di Lella meets Diane Schuur

2017-02-26

Teatro Olimpico

Regia di C. Insegno.

Beautiful Concert. Musica fusion Italia-Corea

2017-02-22

Istituto Culturale Coreano


Orchestra Internazionale di Roma - Stagione Sinfonica

from 2017-02-19 to 2017-06-30

Teatro Italia


Giovanna Marini

2017-04-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Giovanna Marini
Coro Inni e Canti di Lotta
diretto da
Sandra Cotronei
Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio
diretta dal
M. Silverio Cortesi

" In questo disco sono raccolti i canti che i miei amici dell’Istituto De Martino hanno incominciato a raccogliere da prima del 1960, poi si sono resi conto dell’importanza dei canti trovati e hanno incominciato un Archivio dei canti del movimento Operaio e Contadino che poi è diventato Istituto Ernesto De Martino.
Ogni canto mi parla di qualcuno che ho conosciuto personalmente sia che fosse chi lo raccoglieva, Gianni Bosio o Cesare Bermani e Franco Coggiola o Roberto Leydi o chi lo cantava o entrambi. Mi vedo il viso di Palma Facchetti mentre cantava "O Gorizia tu sei maledetta" e "Addio Padre”, il sorriso di Caterina Bueno quando arrivava con il sacco a spalla pieno di nastri di cui non ricordava nemmeno il contenuto preciso per quanti erano. Canti che spesso sono magnifici pezzi di musica dimenticati e persi. Ora rivivono. Ecco perché tengo tanto a questi canti, perché raccontano vita e gente veri. Vi pare poco?" Giovanna Marini

Giovanna Marini con il Coro Inni e Canti di Lotta diretto da Sandra Cotronei e la Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio diretta dal M. Silverio Cortesi presenta
in concerto il cd "Ed un pensiero ribelle in cor ci sta". Due secoli di storia d'Italia cantata. Giovanna Marini racconta la storia d'Italia dalla fine del '700 (con gli echi della rivoluzione francese) fino al secondo dopoguerra e alla conquista della democrazia. Una strada ed una storia fatta di speranze e di sconfitte, di dolore e di conquiste. Una storia che non può essere compresa leggendola sui libri o vedendola raccontata in documentari, perché questa storia, vissuta da persone vere, in carne ed ossa, con le proprie emozioni, con desideri e speranze, è storia suonata, è storia cantata. E' la storia tramandata dai Fogli Volanti, una tradizione che ha permesso ai canti di volare e di diffondersi.

"Il Mediterraneo è donna"

2017-04-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Banda Ikona
Stefano Saletti oud, bouzouki, chitarre, voce
Gabriele Coen fiati
Mario Rivera basso acustico
Carlo Cossu violino
Giovanni Lo Cascio batteria e percussioni

voci
Barbara Eramo
Lucilla Galeazzi
Yasemin Sannino
Gabriella Aiello
Raffaela Siniscalchi
Selam Yemane
Nando Citarella voce e tammorra
Pejman Tadayon ney, daf

con la partecipazione
Coro Laboratorio S.Egidio
Coro Laboratorio musicale richiedenti asilo e rifugiati e
Coro femminile Istituto Arcangelo Corelli
diretti dal
maestro Angelo Fusacchia
letture di
Francesca Bellino


Raccontare il Mediterraneo attraverso le voci delle donne: cantanti, scrittrici, madri, rifugiate, migranti. Questo il senso di una serata particolare che in un’epoca di innalzamento di nuovi muri e barriere vuole far incontrare le tradizioni musicali delle due sponde del Mare nostrum per far capire attraverso la musica e le parole che ciò che unisce è più forte di ciò che divide.
I brani delle grandi interpreti (Fairuz, Umm Kulthum, Amalia Rodrigues, Sezen Aksu, Rosa Balistreri) insieme al repertorio di Stefano Saletti e Banda Ikona per narrare le storie delle donne di ieri e di oggi, sradicate dalla violenza dell’uomo, costrette a lasciare la propria terra e a reinventarsi una vita, madri coraggio simbolo di un Mediterraneo più che mai dilaniato e ferito.
Durante la serata si alterneranno musiche e racconti, con testimonianze delle donne siriane rifugiate in Italia ospiti della Comunità di Sant’Egidio, letture di Francesca Bellino sulle donne di Tunisi tratte dal suo libro “Sul corno del rinoceronte”, interventi di ragazze immigrate di seconda generazione del progetto “Termini Underground” diretto da Angela Cocozza. Un concerto per testimoniare la forza, le speranze, le delusioni, il fascino dei popoli che si affacciano sul mare che bagna e divide l’Europa, l’Africa, i Balcani e il Medio Oriente.

The Lumineers

2017-07-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Il sound coinvolgente dei The Lumineers ha scalato le classifiche mondiali conquistando milioni di fan. Il secondo album della band, Cleopatra, anticipato dal singolo Ophelia, ha raggiunto in pochissimo tempo il primo posto nelle classifiche americane ed europee. A quattro anni di distanza dal disco che li ha consacrati, la band torna sulla scena musicale con un album capace di dimostrare come Schultz e Fraites - insieme alla violoncellista e cantante Neyla Pekarek - non abbiano dato la loro fortuna per scontato, né si siano seduti sugli allori. Recentemente la band ha registrato un doppio sold out al Madison Square Garden, ed è stata scelta dagli U2 come ospite del loro tour americano. Solo nel nostro paese la band ha registrato ben quattro sold out, collezionando un successo dietro l’altro in tutto il mondo.

Il "suono" di Liszt a Villa d'Este - V edizione

from 2017-01-15 to 2017-04-23

Villa d'Este - Tivoli


A Touch of Grace. Jeff Buckley Show

2017-05-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
con
Alessio Franchini
special guest
Gary Lucas

Alessio Macchia basso
Piero Perrelli batteria
Andy Paoli chitarra

Un racconto in emozioni musicali per entrare nel mondo in chiaroscuro di Jeff Buckley, uno degli artisti più intensi degli ultimi 30 anni, figlio di quell’altro cantautore “monstre” della canzone americana che fu Tim Buckley. In vita Jeff pubblicò un solo album però di quelli destinati a rimanere nei cuori di tutti, il monumentale Grace del 1994, ancora oggi nel cuore di pubblico e critica. Molti degli artisti più amati da Jeff hanno amato a loro volta questo lavoro… Jimmy Page dei Led Zeppelin: “ ll mio disco preferito del decennio ”… Bob Dylan: “J eff è uno dei più grandi compositori degli ultimi anni ”… David Bowie: “ Porterei Grace con me su un’isola deserta ”. E il cuore di Grace pulsava al ritmo anche di quello di Gary Lucas, coautore di alcune canzoni e chitarrista… uno dei più intelligenti artisti americani e collaboratore, tra gli altri, di Peter Hammill, Captain Beefheart, Jeff Buckley, Chris Cornell, Lou Reed, John Cale, Nick Cave John Zorn, Bryan Ferry, Patti Smith Allen Ginsberg. Una carriera bruciata, purtroppo, in un lasso di tempo brevissimo… dal 1991, anno del suo primo concerto solista, proprio con Gary Lucas, al 1997, momento della morte, quando non aveva ancora completato le registrazioni del secondo album solista, Sketches for My Sweetheart the Drunk. Per portare in scena questo “viaggio visionario” serviva proprio un artista speciale come Alessio Franchini, cantautore dalla spiccata personalità (che ha appena pubblicato un eccellente album di debutto: Tutto può cambiare in un attimo): “la voce italiana di Jeff Buckley”, come lo ha definito la rivista Rolling Stone. Alessio ormai con Lucas ha una consolidata collaborazione, nata dalla reciproca stima artistica. “A Touch of Grace – Jeff Buckley Show” ripercorre la genesi di Grace. Video e concerto
porteranno lo spettatore a rivivere le diverse ambientazioni, situazioni ed esperienze che hanno ispirato la nascita e la scelta dei brani che compongono l’album. A Touch of Grace è, quindi, l’unico spettacolo che rappresenti l’intera carriera di Jeff Buckley: le canzoni scritte da solo, quelle con la band, le cover, la collaborazione con Gary Lucas e la scrittura post Grace.

Giampaolo Ascolese

2017-04-29

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Giampaolo Ascolese batteria
Francesco Lento tromba
Andrea Beneventano pianoforte
Elio Tatti contrabbasso
guest
Mauro Zazzarini sax tenore premio “Jazz Awards, miglior musicista italiano di jazz 2011”

introduzione concerto e riferimenti storici
Gerlando Gatto



Piccola storia del Jazz, ideata da Giampaolo Ascolese e suonata da un tipico Quintetto Jazz. I musicisti cercano di spiegare, con la musica ed i racconti anche vissuti assieme ai più grandi Jazzisti della storia, il fenomeno musicale del nuovo millennio, il Jazz, dando una collocazione storica e cronologica al repertorio suonato, anche con l’aiuto di uno storico giornalista: Gerlando Gatto. Il concerto e le descrizioni storico-formali, prendono spunto dal libro di Giampaolo Ascolese “Tim&Tom, viaggio nella Musica Jazz” con le illustrazioni di Marie Reine Levrat.

LP

2017-07-03

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Arriva per la prima volta a Roma, la cantautrice 35enne di origini italiane nata a New York Laura Pergolizzi in arte LP. I suoi capelli ricci ribelli, il look e la voce graffiante richiamano alla mente i grandi nomi rock al femminile degli anni settanta/ottanta. Il suo primo album in studio è del 2001; da allora ad oggi, oltre alla realizzazione di altri tre dischi incluso un EP, ha lavorato nel mondo della musica come autrice di grandi star del calibro di Rita Ora, Rihanna e Christina Aguilera.
Nell’estate 2016 si consacra con Lost on You al grande pubblico raggiungendo la fama mondiale e ottenendo vari riconoscimenti: Triplo Disco di Platino, medaglia d'oro nella classifica di iTunes Top Brani, primo posto nella classifica Airplay Radio, Top 10 Airplay TV, primo posto nella classifica Top 100 di Shazam Italia, quarto nella Top 10 Shazam Mondo. Dopo il grande successo di Lost On You, l’uscita del singolo Other People ribadisce il talento di LP che in sole tre settimane dal lancio raggiuge la top 10 Airplay, Top 5 Shazam, Top 5 Radio e Top 5 ITunes Main Chart, per arrivare alla conquista del Disco d’oro.

LP

2017-07-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Arriva per la prima volta a Roma, la cantautrice 35enne di origini italiane nata a New York Laura Pergolizzi in arte LP. I suoi capelli ricci ribelli, il look e la voce graffiante richiamano alla mente i grandi nomi rock al femminile degli anni settanta/ottanta. Il suo primo album in studio è del 2001; da allora ad oggi, oltre alla realizzazione di altri tre dischi incluso un EP, ha lavorato nel mondo della musica come autrice di grandi star del calibro di Rita Ora, Rihanna e Christina Aguilera.
Nell’estate 2016 si consacra con Lost on You al grande pubblico raggiungendo la fama mondiale e ottenendo vari riconoscimenti: Triplo Disco di Platino, medaglia d'oro nella classifica di iTunes Top Brani, primo posto nella classifica Airplay Radio, Top 10 Airplay TV, primo posto nella classifica Top 100 di Shazam Italia, quarto nella Top 10 Shazam Mondo. Dopo il grande successo di Lost On You, l’uscita del singolo Other People ribadisce il talento di LP che in sole tre settimane dal lancio raggiuge la top 10 Airplay, Top 5 Shazam, Top 5 Radio e Top 5 ITunes Main Chart, per arrivare alla conquista del Disco d’oro.

Diana Krall

2017-10-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Diana Krall, la famosissima cantante e pianista jazz vincitrice di molti Grammy®, ha annunciato la prima serie di date del suo prossimo World Tour 2017-2018 a supporto dell'attesissimo nuovo album in uscita a maggio. Il nuovo album della Krall celebrerà il ritorno al jazz e alla grande canzone americana e segnerà la riunione tra Diana con Tommy LiPuma, il produttore e vincitore di molti Grammy. Il tour mondiale inizierà in Nord America il 2 giugno ed approderà in Europa a settembre. Milano e Roma ospiteranno le uniche serate italiane dove, per la prima volta nel nostro paese, si potrà assistere all’esecuzione live dei nuovi brani e riascoltare i successi e le sonorità che hanno contraddistinto lo stile unico dell’affascinante Artista.

Incantautrici di voce corde e tasti

2017-03-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Nathalie voce, piano e chitarra
Diana Tejera voce, chitarra e u-bass
Cristiana Polegri voce e sax
Barbara Eramo voce, ukulele e u-bass

guest:
Stefano Fresi Pejman Tadayon Dap Adriano Russo Filippo Schininà Ersilia Prosperi
il coro riunito Chaosity/Singing Movie
diretto da
Barbara Eramo
Quattro cantautrici esplorano l'universo femminile con ironia, poesia, profondità, leggerezza, tra incanto e disincanto. Il palco del Teatro Studio Gianni Borgna diventa così lo spazio intimo dove ciascuna, attraverso le proprie canzoni e interagendo con le altre e con il pubblico, disegna le trame di un dialogo sonoro e umano sempre diverso. Un’esortazione alla condivisione, alla bellezza delle differenze attraverso l’alfabeto dell’arte che di confini e separazioni ideologiche non sa che farsene.

“The Colourful Side of the Music”

2017-03-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Greenwall
Michela Botti voce
Andrea Pavoni tastiere, arrangiamenti e programmazioni
Riccardo Sandri chitarre
Alfredo De Donno tastiere
Fabio Ciliberti basso elettrico
guest
Simone Macram batteria


Jaggae - Francesco Mascio&Emiliano Candida
Francesco Mascio guitar
Emiliano Candida guitar
feat.
Angelo Olivieri trumpet
Alberto Maroni Biroldi percussion
Una serata di suoni, luoghi e storie diverse, due set live, dove il progressive rock di stampo sinfonico incontra la musica d’autore, le suite e il jazz, genere che torna ancora protagonista contaminandosi anche con il reggae. Tutto questo in una gamma di sfumature che colorano la musica. Da una parte un excursus sulla discografia dei Greenwall che parte dal primo cd “Il petalo del fiore ed altre storie” fino al nuovo “The Green Side of the Moon”, dall’altra la presentazione del cd “Jaggae” di Francesco Mascio&Emiliano Candida guardando alla musica e alla Natura con gioia, passione e libertà.

Ellingtoniana

2017-03-24

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Orchestra Big Fat Band
di
Massimo Pirone
trombe
Flavio Patella, Massimo Patella, Paolo Federici
tromboni
Gianni Testa, Loredana Marcone, Massimo Cuomo
sax
Alessio Di Giulio, Giorgio Guarini, Stefano Angeloni, Enrico Guarino, Adriano Piva
ritmica
Flavio Bonanno piano, Giuseppe Mastrovito guitar, Davide Diana batteria, Dario Pimpolari basso
voci
Loredana Marcone, Linda Longo, Luisa Merluzzi
Progetto nato dalla passione ventennale di Massimo Pirone e di Giorgio Cuscito per Duke Ellington e per la sua meravigliosa musica. Lo spettacolo ripercorrerà la sua storia musicale dalle origini ai concerti sacri che rappresentano anche il periodo finale del Duke... il tutto con gli arrangiamenti originali.

Maurizio Trippitelli&Stefano Di Battista

2017-03-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Maurizio Trippitelli marimba, vibrafono, wave drum, batteria
Stefano Di Battista sax

Percussion Ensemble
Fabrizio Fratepietro, Andrea Bonioli, Michele Fondacci, Paolo Volpini, Francesco Brozzetti
Giampiero Grani pianoforte, keyboards

dal Senegal
Ismaila Mbaye djembè, percussioni afro


Per la prima volta insieme all'Auditorium Parco della Musica, Maurizio Trippitelli e Stefano Di Battista, due musicisti e compositori eclettici con storie diverse ma parallele. Entrambi diplomati con il massimo dei voti al Conservatorio “A. Casella” de L'Aquila hanno proseguito poi su strade diverse: uno ha seguito il percorso classico ed etnico debuttando sin da giovanissimo come solista nelle orchestre più prestigiose del mondo fino a diventare direttore artistico di numerosi Festival ed Eventi internazionali (con particolare dedizione alla composizione e ai progetti etnici con il Maurizio Trippitelli Percussion Ensemble); l'altro innamorato sin da ragazzo del suono “acidulo” di Art Pepper viene indirizzato verso la sua vocazione dopo l'incontro con il leggendario alto sassofonista Massimo Urbani.
Dalla partecipazione a gruppi di vario genere all'incontro di musicisti francesi è immediato il suo trasferimento a Parigi, dove, entra a far parte dell'Orchestra Nazionale del Jazz, iniziando la vita sfrenata del musicista. Da Parigi poi con Michel Petrucciani si aprono le porte per la carriera internazionale di Stefano Di Battista con le innumerevoli collaborazioni e incisioni discografiche. La performance/concerto attraverso i brani composti ed arrangiati da Maurizio Trippitelli, proporrà un “mood” particolarmente evocativo e suggestivo in cui, l'uno funambolo delle percussioni e l'altro un virtuoso del sax insieme ad altri eccellenti musicisti, trasporteranno il pubblico in un affascinante viaggio intriso di contaminazioni musicali tra suoni del deserto, danze del mediterraneo, sonorità jazz e ritmi del reggae.

Toranj Ensemble

2017-03-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Sara Hamidi voce
Zahra Mahdavi voce
Vajiheh Haji Hossein setar
Jahan Rayatian tar
Sepideh Omidi santour
Ghazal Azad daf, danza
Sara Rayatian dayre
Shiva Fazaei clarinetto
Shaghayegh Doustani violino
Amir Nazari kamance
Amin Heydari ud
Ehsan Gazorzadeh setar
Hesam Entezar tar basso
Siamak Omidi daf, kouze
Arash Jooyafar zarb
Ehsan Khashei viola
Vahid Haji Hosseini arrangiatore, santour
guest
Paolo Modugno daf

Il Toranj Ensemble è stato fondato da Vahid Haji Hosseini circa un anno fa con lo scopo di riunire tra i più bravi musicisti iraniani residenti in Italia. Per di più, in questo ensemble si dà grande spazio alle musiciste donne, boicottate nel loro Paese. Toranj, con il suo repertorio, cerca di divulgare la musica tradizionale Persiana ma esegue anche le composizioni dei grandi maestri moderni. La maggior parte degli strumenti impiegati appartengono infatti alla tradizione ma si fa uso anche di quelli europei come il violino, la viola ed il clarinetto.
Mohssen Kasirossafar nasce a Mashad (Khorasan, Iran) nel 1955. Inizia a studiare lo Zarb nel 1980 e dal 1983 in poi incontra i Maestri K. Kalhor, R. Lotfi, H. Alizadeh, B. Kamkar e M. Aayan con i quali comincia a perfezionare la tecnica, per completare poi la sua formazione con il grande musicista Nasser Farhângfar. Dal 1978 vive a Roma dove collabora con musicisti e compositori come Ennio Morricone, Giancarlo Schiaffini, Giorgio Battistelli, Angelo Branduardi, Mauro Pagani, Rita Marcotulli, Daniele Sepe, il duo Antonello Salis e Alessandro Satta e altri. Ha al suo attivo numerosissime incisioni discografiche e ha partecipato a moltissimi festival musicali e programmi radiotelevisivi. Vanta collaborazioni che si muovono dalla musica persiana d’arte e popolare alla musica medievale e rinascimentale, fino alla musica contemporanea e sperimentale.

Simone Graziano Trio

2017-03-25

Casa del Jazz


Fabio Mariani & Giorgio Rosciglione "Jazz Made in Italy"

2017-03-18

Casa del Jazz


Cinema Italia

2017-03-13

Casa del Jazz


Rosa Brunello y los Fermentos

2017-03-11

Casa del Jazz


Germano Mazzocchetti Ensemble

2017-03-04

Casa del Jazz


Luigi Masciari "The G-Session"

2017-02-23

Casa del Jazz


Nabucco

from 2017-07-25 to 2017-08-09

Terme di Caracalla


Tosca

from 2017-07-08 to 2017-08-08

Terme di Caracalla


Carmen

from 2017-06-28 to 2017-08-04

Terme di Caracalla


Franco Battiato e la Royal Philharmonic Concert Orchestra di Londra

from 2017-06-13 to 2017-06-14

Terme di Caracalla


Ludovico Einaudi Live at Caracalla

2017-06-26

Terme di Caracalla


The Three Tenors - Opera in Roma

from 2017-04-08 to 2017-10-28

Hotel Domus Romana

"The Three Tenors”
Napul’è Opera Arias and Ballet

The Three Tenors - Napul’è Opera arias and Ballet. Three renowned tenors of Opera in Roma and magnificent dancers in costume will perform beautiful opera arias and the most famous songs of Neapolitan tradition. The magic Torna a Surriento, O’ Sole mio, Funiculì funiculà but also enchanting opera arias will be played in the same concert in this unique occasion with the mandolin, cello, grand piano and dance company.

Tenors: Giuseppe Macagno; Alessandro Risa; Delfo Paone
Dancers: Micol Girasole; Beatrice De Santis

Strumental Ensemble:
Mandolin: Marco Battistelli
Cello: Adriana Malaga Sanchez
Piano: Arturo Pellini
________________________________

Concert & Dinner
Cotto Restaurant - Via Torino 124, Rome
Dinner time 6.30 pm

Cotto Restaurant, stands out for charming design and elegant style and, together with the kind and professional service of the staff, create the perfect atmosphere for a special evening, in a couple or in a group. Our Chef offers a real tasting of the traditional Italian cuisine, reinterpreted with
passion and taste, with much attention on seasonal availability. Delicacy like Pasta Cacio and Pepe and Amatriciana, will be prepared and served with famous Italian charisma by the renowned Chef and his experienced team. Enjoy an exclusive and romantic soirée. A voyage in the heart of the Eternal City enriched with suggestive tastes and operistic sounds.


The mosty beautiful opera arias - Opera in Roma

from 2017-02-05 to 2017-12-29

Evangelica Valdese

Let yourself be carried away through the best Italian Opera arias, in a journey inside Verdi’s, Puccini’s, Rossini’s and Mozart’s masterpieces in charming surroundings.
The Waldensian Church in the heart of Rome offers a special atmosphere for this performance of famous Opera arias and refined duets accompanied by a magisterial piano.
You will be enchanted by the magic of the most evocative Opera arias.


Carmen Consoli

2017-07-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Carmen Consoli a Luglio suona bene 2017 con “Eco di sirene”. Sul palco insieme alla Cantantessa ci saranno Emilia Belfiore al violino e Claudia della Gatta al violoncello.
Eco di sirene è l'evoluzione di uno dei progetti più amati ed originali di Carmen: L'anello mancante (2008), un tour teatrale con il quale ha registrato il tutto esaurito in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, dominando la scena sola sul palco con le sue sei chitarre.
Come in quel concerto, la musica sarà la tela sulla quale tracciare riflessioni e impressioni personali; qui però i tre strumenti acustici si rimandano suggestioni diverse sugli stessi temi musicali e argomenti, dando così corpo all'ambivalenza connaturata al titolo stesso, Eco di sirene. Una sirena è infatti al tempo stesso un suono d'allarme ed una creatura magica che canta per avvisare del pericolo. Una sirena ama e custodisce, assorda e allerta. Una sirena incanta e seduce. Ma può anche urlare e proteggere. È una mostruosa chimera ed una dolce fanciulla in cerca di un'anima. Eco di sirene è quindi uno spazio nel quale accogliere e dar voce e corpo alle domande sul presente, ai piccoli momenti di gioia quotidiana, alla pluralità di risposte individuali.

Paola Turci

2017-05-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
3 Premi della Critica, 9 partecipazioni a Sanremo in gara, una vittoria nel 1989 con il brano “Bambini”, molti riconoscimenti e dischi d’Oro e di Platino e centinaia di concerti in tutta Italia.
Dopo il grande ritorno di Paola Turci al Festival di Sanremo con il brano “Fatti bella per te”, la cantautrice romana presenta in anteprima all’Auditorium Parco della Musica i brani del suo nuovo album di inediti “Il secondo cuore”. Grinta, talento e determinazione sono le qualità che hanno sempre contraddistinto la cantautrice romana nei 30 anni di una carriera che si è evoluta brillantemente seguendo diverse fasi artistiche, corrispondenti ognuna a una continua ricerca personale. Paola Turci torna al Festival dopo aver riscontrato grandi successi di critica e pubblico con l’album antologico “Io sono” - che ha debuttato nel 2015 nella top 10 della classifica di vendita - e dello spettacolo teatrale “Mi amerò lo stesso” ispirato alla sua autobiografia, che ha debuttato a Milano nel settembre del 2016.

Thalassaki. Festa di musiche e danze dalla Grecia

2017-03-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Meltemi Group
Theodoro Melissinopoulos voce
Carmelo Cacciola lauto e chitarra
Carlo Cossu violino
Arnaldo Vacca percussioni
Paolo Modugno dauli

Thracia Ensemble
Georgios Stavridis dauli e lira
Panagiotis Zikidis gaida fisarmonica dauli e voce
Ioannis Koumis kavali gaida e voce
Stefanos Zerai gaida e dauli



Un coinvolgente viaggio/spettacolo tra canti e balli della Grecia con solisti e strumenti musicali di grande valore. Un repertorio fascinoso e ritmato dalle regioni montuose di Tracia e Macedonia e dalle isole dell’Egeo con le loro sinuose melodie orientaleggianti. Un'occasione speciale in una festa di primavera per raccontare della grande vicinanza di questa cultura e di questo popolo con l’Italia. “Una faccia, una razza” recita il detto e sul palco musicisti greci e musicisti italiani insieme per un repertorio tra il rebetiko e il sirtos, tra l’epirotiko e il sirtaki perché molte saranno le danze di cui saranno protagoniste i ballerini del gruppo Ouzeri guidati magistralmente da Rita De Vito Pol.
Una festa che ti porta a mollare gli ormeggi verso l’oriente vicino e l’energia ritmica deil’area continentale ellenica. A condurre la navigazione la voce e le storie di Theodoro Melissinopoulos, la lira di Georgios Stavridis e le note di violino, gaida, lauto e percussioni tradizionali. Kalos irtate sto ploio! (Benvenuti a bordo)

Lodovica Comello

2017-05-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Lodovica Comello si esibirà all’Auditorium Parco della Musica per uno show pensato come un vero e proprio regalo al suo pubblico in cui presenterà in anteprima il suo nuovo album d’inediti. Un successo inarrestabile quello di Lodovica Comello: sui social network è seguitissima e ha oltre 6 milioni di fan, i suoi ultimi tre singoli ("Non Cadiamo Mai", “Universo" e "Sin Usar Palabras") hanno raggiunto oltre 10 milioni di visualizzazioni su You Tube e sarà presente tra i Big in gara della 67° edizione del Festival di Sanremo con il brano “Il Cielo non mi basta”. Dopo il Festival di Sanremo, l’artista tornerà in studio per lavorare alla scrittura e alla produzione del suo nuovo progetto discografico. #Noi2 è l’hashtag che sottolinea lo stretto legame social tra Lodovica e i suoi fan e la voglia di tornare a condividere insieme la musica dal vivo dopo il successo del Lodovica World Tour del 2015 che l’ha vista esibirsi sui principali palchi italiani e internazionali. In scaletta oltre ai suoi brani storici e alle canzoni che comporranno il nuovo disco, anche le sanremesi “Il cielo non mi basta” e “Le mille bolle blu”.

Sergio Cammariere

2017-04-01

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Sergio Cammariere voce, pianoforte
Luca Bulgarelli contrabbasso
Amedeo Ariano batteria
Bruno Marcozzi percussioni
special guest
Fabrizio Bosso tromba

Sergio Cammariere ritorna all’Auditorium Parco della Musica accompagnato dalla sua storica band per proporre al pubblico i brani più amati del suo repertorio e alcuni inediti tratti dal nuovo album “Io” inciso per la Parco della Musica Records, l’etichetta discografica della Fondazione Musica per Roma prodotto in collaborazione con JandoMusic. La sua musica d’autore sarà un forte piacere emozionale, un viaggio coinvolgente nelle sonorità più raffinate e intense in cui l’artista esprime una forte personalità, tra note jazz, ritmo, canzoni e momenti più intimi di pianoforte solo. Una serata unica, per ritrovare il gusto della grande musica e avventurarsi con l’artista in percorsi di suono senza limiti e senza tempo.

Bamboo

2017-03-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna

I Bamboo sono uno spettacolo in grado di far suonare tutto: bidoni, pentole, plastica, folletti, spazzolini elettrici e pistole giocattolo. Dopo un anno di concerti in tutti i club d'Italia tornano all'Auditorium Parco della Musica di Roma per presentare il loro lavoro Props interamente suonato con oggetti. L'idea di formare i Bamboo è del docente di percussioni Luca Lobefaro che nel 2008 raduna i musicisti più validi di un suo laboratorio di strumenti extra-musicali per continuare il lavoro di ricerca sonora con una vera e propria band. Lo scopo è quello di creare musica con strumenti "alternativi" del tutto lontani da quelli tradizionali, oggetti comuni della vita di ogni giorno. Nel 2011 si classificano primi nel contest "Voci Della Periferia" indetto dal Comune di Roma. Suonano ovunque a Roma e in giro per l'Italia sia in locali e piazze che per strada. Ad aprile del 2013 cominciano le riprese del loro primo lavoro discografico, un DVD girato in una casa nelle campagne romane intitolato "What's In The Cube?" che raccoglie 7 pezzi del repertorio creato negli anni dai Bamboo. Da allora decine e decine di spettacoli dal vivo in giro per l’Italia e per l’Europa intera, dai live club più frequentati alle piazze cittadine dimensione quest’ultima in cui i Bamboo amano improvvisare performance in versione “buskers”. Nel 2015 sono tra le più apprezzate sorprese del Concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni a Roma.

Italian Organ - Opera in Roma

from 2017-04-01 to 2017-09-30

Evangelica Valdese

The organ, instrument of the church and praise to God, will surprise you with its changing voice: great, soft, solemn, pleading, joyful, never cold and distant.
A walk of 500 years through a sometimes sophisticated and experimental repertoire, sometimes solemn or humble and popular. From the creative toccatas and wisdom contrapuntal by Girolamo Frescobaldi, up to the virtuosity of Raffaele Manari, passing through the brilliance of sonatas by Domenico Scarlatti or Giovanbattista Pergolesi, to the reminiscences of the operatic music of Vincenzo Bellini or Padre Davide da Bergamo, to the elegant romanticism of Marco Enrico Bossi and even the irony of the characteristic pieces by Pietro Yon and Nino Rota's Sonata.
We'll take you by the hand to discover the magnificence of the most beautiful Italian pieces for Organ.

ORGAN
Stefano Vasselli
The concert program will be selected from the following repertoire:
G. Frescobaldi: Toccata in Sol minore (dal II libro) Bergamasca (dai "Fiori
musicali")
D. Scarlatti: Sonata
G. B. Pergolesi: Sonata in Fa
A. Vivaldi: Concerto in Re min (adattamento di J. S. Bach)
Anonimo: Toccata et Fuga - postcommunio - Offertorio pastorale
V. Bellini: Sonata
P. Davide da Bergamo: Suonatina - Elevazione
M. E. Bossi: Chant du Soir - Toccata
P. Yon: toccata per flauto
N. Rota: Sonata per organo
R. Manari: Studio da concerto


Vivaldi's Four Seasons and Oboe's Concert - Opera in Roma

from 2017-02-02 to 2017-06-29

Evangelica Valdese

Join us on a journey back to the 18th century…
The “Opera in Roma” Baroque Orchestra and internationally renowned soloists create a special atmosphere in the Waldensian Evangelical Church in Trevi of Rome. Principally the choice of works gives an impression of an authentic concert of the baroque era!
The audience enjoys single movements from solo concerts as well as famous suites from well-known works.
Enjoy the “Opera in Roma” Baroque Orchestra!


Symphonic Season - Opera in Roma

from 2017-04-16 to 2017-10-15

Chiesa San Paolo entro le Mura

Opera in Rome, is proud to present the new Symphony Season.
Six concerts, six great masterpieces from the brilliant minds of Beethoven, Schubert, Tchaikovsky and Dvorak, masterfully performed by the Symphony Orchestra of Opera in Rome.
Surrounded by the majesty of the Church of St. Paul's Within the Walls, and the splendor of its mosaics, you'll be overwhelmed by the force of the music of the great composer Ludwig van Beethoven, the romantic thrust of Franz Schubert, from the cosmopolitan Pyotr Tchaikovsky and the influence of American popular Antonin Dvorak.
The Symphony Orchestra "Opera in Rome" will accompany you to the discovery of the greatest composers, on a musical journey.


Vivaldi's Four Seasons meet Bach's Masterpieces - Opera in Roma

from 2017-02-06 to 2017-12-18

Chiesa San Paolo entro le Mura

The “Opera in Roma” Baroque Orchestra and internationally renowned soloists create a special atmosphere in the St. Paul Within the Walls Church. Principally the choice of works gives an impression of an authentic concert of the baroque era.
The programs of the concerts includes the work of the famous concerto for solo violin "The Four Seasons" by Antonio Vivaldi and the famous Bach cantatas for solo voice that enthuse the audience. The Baroque Orchestra "Opera in Rome" and its artists will inspire you too.
Enjoy the “Opera in Roma” Baroque Orchestra


The Three Tenors - Opera in Roma

from 2017-02-01 to 2017-12-27

Chiesa San Paolo entro le Mura

The Three Tenors - Napul’è Opera arias and Ballet. Three renowned tenors of Opera in Roma and magnificent dancers in costume will perform beautiful opera arias and the most famous songs of Neapolitan tradition.
The magic Torna a Surriento, O’ Sole mio, Funiculì funiculà but also enchanting opera arias will be played in the same concert in this unique occasion with the mandolin, cello, grand piano and dance company.


Inverno in musica a Villa Torlonia. Trio soprano, flauto e pianoforte. Lied tedeschi e chansons francesi di Schubert, Klein, Schumann, Saint-Saens, Roussel e Ravel

2017-02-26

Teatro di Villa Torlonia


L’organo di Sant’Antonio dei Portoghesi (Febbraio 2017)

from 2017-02-05 to 2017-02-26

Chiesa Sant' Antonio dei Portoghesi


Dream Theater

2017-05-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
A grande richiesta, i Dream Theater tornano a Roma a maggio! Dopo i “sold out” dei due concerti di gennaio, la prog-metal band americana ha programmato un nuovo tour in Italia, che farà tappa nuovamente all’Auditorium Parco della Musica.
I Dream Theater nel loro show suoneranno per intero “Images and Words”, assoluta pietra miliare del genere che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo. Saranno inoltre eseguiti estratti da “The Astonishing” ed altri grandi classici. I Dream Theater sono un gruppo musicale progressive metal statunitense fondato a Boston nel 1985 da John Petrucci, John Myung e Mike Portnoy che rimane fino al 2010. La band raggiunge l’apice del successo commerciale negli anni novanta ma la loro attività continua negli anni grazie anche alla qualità dei suoi componenti e ai progetti esterni a cui hanno preso parte. Il loro disco più venduto è Images and Words del 1992 che ottenne numerosi premi e riconoscimenti vendendo due milioni di copie in tutto il mondo.

Maria Pia De Vito

2017-05-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Maria Pia De Vito voce
Huw Warren piano
Gabriele Mirabassi clarinetto
Roberto Taufic chitarra
Roberto Rossi batteria e percussioni


E' "core/coraçao" il nuovo album di Maria Pia De Vito registrato tra Roma e Parigi, che uscirà a maggio. La nuova fatica discografica della De Vito, che verrà presentato al pubblico dell'Auditorium Parco della Musica, è una delle più sentite, ed una delle più chiaramente transculturali: il titolo va ad indicare espressamente un lavoro del cuore, la cui scintilla è stata accesa dall’incontro con il compositore e chitarrista brasiliano Guinga ed il successivo incontro poetico con Chico Buarque, ospite del disco in due brani "Todo sentimento" e "O Meu Guri" (quest'ultimo un duetto in napoletano). Un lavoro certosino di traduzione dal portoghese al napoletano, svolto fianco a fianco con gli autori, in particolare con Chico, volto a conservare intatta la bellezza, la poesia e la musicalità dei testi originali, resi nella lingua napoletana, formidabile strumento musicale, lirico, ritmico e visionario allo stesso tempo. In questa visione metamorfica, come un tuffo in profondità nel mondo della canzone d’autore brasiliana, le danze campane incrociano quelle brasiliane, il samba visionario di Tom Zè incontra una tammurriata e insieme incorniciano il capolavoro "Construçao" di Chico Buarque, "Agua e Vinho" di Egberto Gismonti si mescola a "Voce 'e notte", meraviglioso esempio della grande tradizione melodica napoletana. Accanto a Maria Pia, grandissimi musicisti e compagni di lungo corso, virtuosi di strumento e di un interplay profondo, portatori di intimità e di sentimento che la comune e lunga frequentazione dei palchi consente: il pianista gallese Huw Warren, che con lei ha inciso due album "Dialektos" e "'O Pata Pata"; il virtuoso clarinettista Gabriele Mirabassi a suo agio in ambito classico e jazz, e da molti anni legato alla musica e alla cultura brasiliana; il chitarrista brasiliano Roberto Taufic autore di molti arrangiamenti del disco e musicista di straordinaria
sensibilità; Roberto Rossi, percussionista peculiarmente creativo e anticonvenzionale.

Stefano Mhanna & Ensemble Novi Toni Comites

2017-02-25


AURA ENSEMBLE e SAX FRIEND

2017-03-05

Teatro del Lido di Ostia


Rassegna corale

2017-03-04

Teatro del Lido di Ostia


Gianluca Grignani

2017-04-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Dopo il sold out dei concerti di Roma e Milano, Gianluca Grignani annuncia un nuovo tour nei teatri di tutta Italia per presentare i suoi brani più noti in un originale unplugged semiacustico solo voce e chitarra. Gianluca Grignani ha festeggiato i 20 anni di attività artistica con un nuovo, importante progetto discografico, dal titolo “Una strada in mezzo al cielo”, e lo ha fatto coinvolgendo alcuni celebri colleghi che insieme a lui hanno preso parte a questo album speciale: il disco, infatti, contiene duetti con Elisa, Carmen Consoli, Ligabue, Annalisa, Briga, Luca Carboni, Fabrizio Moro, Max Pezzali e Federico Zampaglione. Il disco contiene tutte le canzoni dei suoi primi due album come “Destinazione Paradiso” e "La Fabbrica di Plastica", che recentemente è stata giudicata da un sondaggio promosso dal mensile Rolling Stone come la canzone più bella mai scritta nel panorama rock italiano. Quella di Gianluca è una storia rock di straordinarie canzoni: "Destinazione Paradiso", l'album di debutto vendette in un solo anno oltre due milioni di copie nel mondo e lo fece diventare un idolo anche in Sudamerica. Un enorme successo per un artista italiano emergente, tanto che celebri colleghi cominciarono ad "etichettarlo" riconoscendo in Grignani la nuova icona del cantautorato rock italiano - una costante in questi venti anni di attività, anche se Gianluca sfugge ancora oggi ad una precisa collocazione artistica nella musica italiana. La sua storia musicale è inestricabilmente la sua vita, cosi come il suo quotidiano è nelle canzoni che scrive: più che mai oggi Grignani è Gianluca, lontano dall'idolatria di qualche anno fa e sempre più vicino al suo pubblico.

Carlotta Proietti

2017-03-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Carlotta Proietti presenta al pubblico dell'Auditorium uno spettacolo concerto dove darà prova del suo talento di cantautrice. Sarà un percorso musicale con il desiderio di unire teatro e musica. Carlotta Proietti nasce a Roma il 2 marzo 1981. Scrive la prima canzone all’età di 9 anni e a 16 inizia a studiare canto. Più tardi inizia ad esibirsi in locali live con repertori composti soprattutto di standard jazz. Studia canto con Alice Gabbai, Raffaella Misiti, Elsa Baldini e Raffaela Siniscalchi. Fonda la band “Lotta’s”, quintetto con cui sperimenta dal vivo i suoi primi brani inediti e cover riarrangiate. Prosegue l’esperienza nei live club romani e d’Italia e debutta come cantante in contesti teatrali (“Serata D’Onore” Gigi Proietti nel 2005, “Semo o non Semo” spettacolo di Nicola Piovani nel 2009). Nel 2005 è ospite con la Red Mount Blues Band nella VI edizione dell’Etna Blues Festival. Nel 2007 è parte della giuria del Premio Mia Martini di Bagnara Calabra, nel 2010 Partecipa al “Festival Internazionale del Gargano” con un suo brano originale. Nel 2013 Partecipa alla seconda edizione del Festival Onde Road dell’isola di Ponza. Nel 2012 esce il suo primo album da cantautrice nato dalla collaborazione con Saverio Gerardi e l’incontro con Giancarlo Bigazzi. Duetta con interpreti quali Roberto Giglio, Giorgio Tirabassi, Fabio Abate. Fonda la band “Carlotta Proietti e i Blatters” con cui attualmente collabora su brani originali.

Bussoletti

2017-05-18

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Bussoletti voce
Giuseppe Mangiaracina microkorg, basso e chitarre
Andrea Nicolè drum machine e batteria
Max Bossi chitarre
Maurizio Piacente keyboards e programmazione
E' uno dei cantautori più attivi degli anni zero. Ha duettato con Dario Fo e ha scritto la canzone, "Povero Drago", che Amnesty International ha scelto per festeggiare i suoi 40 anni in Italia. Arriva da oltre 30 concerti l'anno tra opening act di Tricarico e il sold-out all'Auditorium Parco della Musica ed ha al suo attivo diversi riconoscimenti importanti tra cui il Premio “Arte e Diritti Umani 2016” di Amnesty, il Premio Lunezia e il Premio Donida. Il suo precedente album, Pop Therapy , prodotto artisticamente da Luca Mattioni, è stato nella top10 di vendite della Fimi e tutti e 4 i singoli estratti sono stati in top10 generale di iTunes. "Come scemi" è attualmente il suo pezzo più noto perché fu scelto da una marca di gelati per la sua campagna estiva del 2014. E’ in attesa di far uscire il nuovo album di inediti, sempre prodotto da Luca Mattioni.
Il primo singolo estratto è “Correre” che, in quanto inno dei runners, ha ottenuto il prestigioso patrocinio della Fidal – Federazione Italiana Atletica Leggera. Ha superato i 50mila streaming su Spotify ed è stato in Top10 di vendite su iTunes.
Il secondo estratto è “Selvaggia Lucarelli”, subito caso web con oltre 500mila views per il video ed oltre 100mila streaming per la canzone su Spotify.
Parallelamente alla sua carriera musicale collabora con diverse testate giornalistiche e conduce #lingueasonagli, un programma talk su Radio Cusano Campus che ha appena vinto le Cuffie D’Oro.

Mimmo Cavallaro

2017-05-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Mimmo Cavallaro presenta “Live in Studio”, il nuovo album che dà il via al rinnovato percorso artistico del principale esponente della musica popolare calabrese.
“Live in studio” è album completo e rappresentativo dell’intera carriera dell’artista cauloniese, un album che raccoglie i migliori brani di Cavallaro rielaborandoli con un sound rinnovato grazie alla nuova band che il guru della tarantella calabrese ha voluto accanto a se per il nuovo percorso appena inaugurato.
" Per me - dichiara Mimmo Cavallaro - è un momento importante della mia attività di musicista, per questo motivo ho deciso di raccogliere in un unico lavoro i migliori successi del mio repertorio, rinfrescandoli con nuovi arrangiament i". L’obiettivo di questo disco infatti è diffondere la tradizione calabrese al di là dei confini regionali, mettendo insieme la sperimentazione e i suoni del Sud. Nato e vissuto nell’area culturale di cui è portavoce, Mimmo Cavallaro ha sempre condotta la sua particolare ricerca attraverso “indagini sul campo”, analizzando e registrando la varietà dei connotati stilistici che caratterizzano i diversi luoghi della Calabria.

Il venerdì è jazz

from 2017-02-03 to 2017-03-31

Osteria Margutta


Daniele Silvestri

2017-06-24

Ippodromo delle Capannelle

Kasabian arriving at Postepay Rock In Rome. After the great rock music success reached all over the world, this group from Leicester is preparing his 2017 tour that will thrill fans all over Europe. The famous British indie-rock band will perform at Capannelle Hippodrome in Rome, on 21st July.


Capuchins Crypt: Christmas Baroque concert

2017-12-22

Museo e Cripta dei Cappuccini

Relive the glory of an extraordinary musical and cultural moment and visit the famous Capuchins Crypt.

The wonderful liturgies performed inside the Sistine Chapel from the Baroque time were replicated in the most important Churches of Rome, attracting a lot of visitors from all over the world during the 1600. In our event of Art and Music, which is unique in Rome, you can relive the glory of an extraordinary artistic and cultural moment.

It consists in a wonderful performance in which the music of the masters of the Sistine Chapel such as Palestrina, Victoria, Arcadelt, Lasso, Morales, Anerio, resonate inside the marvelous Capuchins Church of S. Maria Immacolata that contains large marble, sculptures, frescoes and other wonders.


This special Baroque Christmas Concert will be performed by the prestigious Schola Romana Ensemble, the most regarded local group that is specialized in Roman music of the Baroque period.


Christmas Baroque Concert

from 2017-12-21 to 2017-12-29

Sant'Agnese in Agone

Relive the Glory of an extraordinary artistic and cultural moment.

The wonderful liturgies performed inside the Sistine Chapel from the Baroque time were replicated in the most important Churches of Rome, attracting a lot of visitors from all over the world during the 1600. In our event of Art and Music, which is unique in Rome, you can relive the glory of an extraordinary artistic and cultural moment.

It consists in a wonderful performance in which the music of the masters of the Sistine Chapel such as Palestrina, Victoria, Arcadelt, Lasso, Morales, Anerio, resonate inside the marvelous Church of Sant’Agnese in Agone that contains large marble, sculptures, frescoes and other wonders.
This special Baroque Christmas Concert will be performed by the prestigious Schola Romana Ensemble, the most regarded local group that is specialized in Roman music of the Baroque period.
________________________________
Music, Art and Food bring about an unforgettable evening.
After your Art and Music exploration we offer you the opportunity to continue your experience with the tastes of Rome.
The cosy restaurant “Zafferino” (2 min. walking), dedicated to local cuisine has joined with us to give you a full sensory experience by sampling the finest food and wine that Rome has to offer.
You will enjoy the local pasta dish followed by a famous main course and homemade dessert. Only on reservation, drinks are not included.


OPERA SERENADES BY NIGHT IN ROME - A magic night with the Italian Opera

from 2017-01-15 to 2017-07-30

Galleria Doria Pamphilj, Palazzo Doria Pamphilj

Experience romance in the heart of Rome with an evening of Arias and love duets.
The best Songs and Music of the Great Italian Tradition will be performed in the exclusive Throne Hall of the Palazzo Doria Pamphilj.
You will be serenated as you experience the glory and richness of this stately Hall and you will become one with the protagonists of the opera’s of Verdi, Puccini, Bellini with all of their passion and emotions.
A crescendo of feelings that will bring you into the fantastic world of the most famous melodies of the Great Italian Opera and Neapolitan Songs.
For all of the passion of Italian music and the stunning setting of Rome join us for an unforgettable evening filled with the music of the heart.


Music in Bernini’s Rome - Music and art in the heart of Baroque Rome

from 2017-01-05 to 2017-07-27

Sant'Agnese in Agone

In the heart of Roman Baroque.
This rich musical program explores the diverse musical heritage of the 17th century. It combines voice and original instruments of the period with a presentation of the marble, sculptures, frescoes and artistic wonders that begins in the Borromini Sacristy and ends with a moving final concert in Sant’Agnese in Agone, the jewel of Roman Baroque.
———————————————————————
Music, Art and Food bring about an unforgettable evening.
After your Art and Music exploration we offer you the opportunity to continue your experience with the tastes of Rome.
A full sensory experience by sampling the finest food and wine that Rome has to offer.
You will enjoy the local pasta dish followed by a famous main course and homemade dessert. Only on reservation, drinks are not included.


NEW YEAR’S BAROQUE CONCERT - Baroque music concert inside the prestigious Doria Pamphilj Palace

2017-12-31

Galleria Doria Pamphilj, Palazzo Doria Pamphilj

The scintillating music of Roman Baroque is the star of this extraordinary event. The sound of the Baroque music comes alive in the original instruments from the period in one of the most famous Palaces in the heart of historic center of Rome: Doria Pamphilj Palace.

The concert will be performed in the superb Throne Hall which is a perfect scenography, with original furnishing of XVIII c.,  and belongs to the Doria Pamphilj Princess private apartment.

With our ticket you will be able to tour the rarely scene private apartments of the Princess Doria Pamphilj.

Roma Opera Omnia offer a performance of the highest artistic standard for unique and unforgettable experience that will stay in your memory forever.


La Serva padrona. Italian Comic Opera masterpiece

from 2017-03-19 to 2017-05-28

Galleria Doria Pamphilj, Palazzo Doria Pamphilj

Italian Comic Opera masterpiece. Not your typical tourist venues. Unique experience in Rome.

An entirely performance in the gloriosus Doria Pamphilj Palace an exclusive venue in the heart of the city's historic center.
La serva padrona (The head servant) is the masterpiece of the Opera buffa (Comic Opera) the product of the genius of Giovan Battista Pergolesi.
Serpina, a young servant clever and ambitious, Uberto her boss and Vespone another servant  who is a little incompetent, together they create a funny and lively story that takes place in the superb Throne Hall which is a perfect scenography, with original furnishing of XVIII c., and belongs to the Doria Pamphilj Princess private apartment.

Il Teatro dell'Opera buffa, a group of singers, actors, musicians, scenographers, costumers, offers a performance of the highest artistic standard for unique and unforgettable experience that will stay in your memory forever.


Capuchins Crypt: sacred music in the heart of Rome

from 2017-01-03 to 2017-07-26

Museo e Cripta dei Cappuccini

Guided tour of Capuchins Crypt and church with baroque music concert.
Exclusive location. Unique event in Rome. Limited places available.

The famous Capuchins Crypt decorated  with 4.000 bones of Chapuchins friars is an unmissable destination for a Rome visitor who wants to fully dig into the cultural and spiritual essence of the Eternal city.
Our event includes the guided tour in English of this fascinating and mysterious place, that also hosts a famous canvas of Caravaggio: La meditazione di S Francesco.
The concert offers a program from the repertoire that best expresses the artistic and spiritual content of this site: Baroque music performed in Rome in 1500 and in 1600.
An exclusive momento of your stay in Rome that will remain in your memory forever.


Franco D'Andrea Octet

2017-03-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Top Jazz 2016 Miglior artista dell’anno
Franco D’Andrea torna all’Auditorium Parco della Musica di Roma con una formazione in ottetto completamente inedita. I “Magnifici”, come ama definirli D’Andrea, sono tutti musicisti eccezionali: Dj Rocca e il chitarrista Enrico Terragnoli vanno a formare la sezione elettrica che arricchisce timbricamente la solida base del sestetto formato da Andrea Ayassot al sax alto, Daniele D’Agaro al clarinetto, Mauro Ottolini al trombone, Aldo Mella al contrabbasso e Zeno De Rossi alla batteria. Questo ottetto è composto, quindi, dai musicisti preferiti di D’Andrea con cui lui ama lavorare ormai da anni e che, a parte la new entry Terragnoli, agiscono, con diverse combinazioni, nelle varie formazioni di D’Andrea: dai trii, al sestetto fino ad arrivare al nuovo ottetto.
La prima assoluta del 21 marzo è anche una session recording che cui verrà poi realizzato il prossimo album di D’Andrea, che sarà pubblicato sempre dalla Parco della Musica Records. Questo concerto corona l’ennesimo riconoscimento artistico di Franco D’Andrea che ha nuovamente vinto il Premio Top Jazz 2016 come “Miglior Artista dell’Anno”, il diciannovesimo Top Jazz della sua carriera e l’undicesimo in questa categoria.

Serena Brancale Quartet

2017-05-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Serena Brancale voice, multipad
Alfonso Deidda keyboards, sax
Daniele Sorrentino bass
Dario Panza drums

featuring
Stefano Di Battista sassofoni

Se per tanti la musica di qualità si racchiude in uno specifico genere musicale, per Serena Brancale, invece, rappresenta un melting pot di generi, suoni e idee. Con questa visione, i suoi territori sonori spaziano dal jazz al soul, dal funk all’R&B, passando attraverso ballate e canzoni d’autore, senza mai dimenticare i moderni suoni dell’elettronica che sfiorano intensi momenti d’ispirazione. La sua duttilità vocale dal timbro pieno, simile a quello delle voci afroamericane, ma anche la sua continua voglia di ricerca indirizzata verso una più ampia visione della musica, riescono ad abbattere le barriere dei generi musicali. La giovanissima cantante ed autrice barese è sicuramente una delle voci più talentuose emerse nell’ultimo periodo in Italia. Partendo proprio dalla Puglia, la regione che negli ultimi anni si è particolarmente distinta per i suoi talenti. Serena è riuscita a conquistare il pubblico più raffinato come quello del jazz ma anche il grande pubblico, come è accaduto al Festival di Sanremo 2015 con la sua composizione Galleggiare che ha ottenuto notevoli apprezzamenti da alcuni grandi artisti artisti italiani come Fiorello, Mario Biondi, Arisa, Tosca, Fabizio Frizzi oltre che da importanti nomi della critica musicale, in particolar modo da Ernesto Assante e Marco Mangiarotti.

Chihiro Yamanaka Female Trio

2017-04-12

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Chihiro Yamanaka piano/fender Rhodes
Inga Eichler electric&double bass
Karen Teperberg drums
Chihiro Yamanaka torna all’Auditorium Parco della Musica per una prima assoluta con una sezione ritmica femminile: Inga Eichler al basso elettrico e contrabbasso e Karen Teperberg alla batteria. Quindici dischi all'attivo con la Verve Records, e da gennaio 2014 con la leggendaria Blue Note Records, miglior pianista in Giappone e acclamata in USA, Chihiro Yamanaka è tra le pianiste più importanti della scena jazz contemporanea. Nativa di Tokyo ma residente a New York, negli ultimi anni si è esibita in piano solo, in trio e con Orchestra nelle sale più importanti del mondo. Swing, ritmo, fender rhodes sparsi tra le pieghe dei suoi brani. Una giostra infinita di soluzioni musicali mai scontate, sorprendenti. Il tutto condito da una tecnica pianistica invidiabile e da uno stile impeccabile. Così capita che la musica di Chihiro Yamanaka si ascolti che è un piacere, tra standard e temi originali che sanno farsi apprezzare. Altro particolare non trascurabile, è il senso della melodia, alcuni critici la paragonano a Petrucciani, altri ad Oscar Peterson. Non è un caso che sia una dei giovani musicisti più richieste dal gotha del jazz internazionale. Si è esibita con importanti nomi del jazz, tra cui Clark Terry, Gary Burton, George Russell, Curtis Fuller, Ed Thigpen, Nancy Wilson, George Benson ed Herbie Hancock. Il suo album di debutto “Living Without Friday”, nel 2001, l’ha posta sin da subito tra le più gradite sorprese della scena musicale internazionale. George Russell l’ha definita “una musicista molto dotata e creativa” ed il magazine giapponese Jazz Life l’ha descritta come “una dei più grandi talenti nel jazz degli ultimi decenni”.

Mirko Signorile, Redi Hasa - Carolina Bubbico 4tet

2017-03-03

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Mirko Signorile pianoforte
Redi Hasa violoncello


Carolina Bubbico Quartet
Carolina Bubbico piano, voce, loop
Filippo Bubbico chitarra, synth
Federico Pecoraro basso
Dario Congedo batteria
La serata aprirà con un connubio artistico tra due eccellenze musicali: il raffinato ed eclettico pianista Mirko Signorile e Redi Hasa , considerato il violoncellista più creativo nell’area della musica adriatica. Il duo nasce dal riconoscimento reciproco di un’affinità espressiva e al contempo della diversità dei percorsi individuali, nel desiderio comune di produrre insieme nuova musica. La loro performance, caratterizzata dall’improvvisazione intesa come ricerca del divenire musicale e come esplorazione dal caos all’ordine della pura melodia, conduce l’ascoltatore in un’atmosfera fortemente evocativa, carica di colori e suoni inattesi. Il duo è al lavoro nella realizzazione di un primo progetto discografico, sintesi della loro ricerca compositiva. Mirko Signorile pianista pugliese da anni attivo sulla scena jazz nazionale sia come leader di progetti a suo nome che come accompagnatore. Ha al suo attivo diversi album, il più recente, “Open your sky” è uscito nel 2016 prodotto dalla Parco della Musica Records, l’etichetta della Fondazione Musica per Roma. Redi Hasa, già pilastro della Bandadriatica, ora stretto collaboratore di Ludovico Einaudi, Redi costruisce sul suo violoncello una “polifonia monostrumentale” nelle sfumature folk e in quelle più ardite della reinvenzione della tradizione.

Il secondo set è affidato a Carolina Bubbico , pianista, cantante, compositrice, arrangiatrice attiva sulla scena musicale dal 2011 quando esordisce con l’originale progetto in solo “One girl band”. L’esordio discografico arriva nel 2013 con l’album “Controvento” con il quale ottiene un notevole successo di pubblico e critica. Due brani tratti dal cd sono inseriti nella colonna sonora del film “L’amore imperfetto” di Francesca Muci. Il tour di presentazione porterà Carolina ad accumulare esperienze su prestigiosi palcoscenici nazionali ed internazionali che culmineranno nella sua partecipazione al Festival di Sanremo 2015 in veste di arrangiatrice e direttrice d’orchestra per Il Volo, vincitori tra i Big e per Serena Brancale tra le giovani proposte.

Nadia Natali

2017-02-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Nadia Natali voce
Antonello Vannucchi pianoforte e arrangiamenti
Dario Rosciglione contrabbasso
Gianni Oddi sax,clarinetto
Riccardo Corso chitarra
Puccio Panettieri batteria
Denis Negroponte fisarmonica
Alessio D'Amico attore

interverrà per un saluto
Maurizio Mattioli





La canzone romana incontra vari stili in un affascinante e inconsueto viaggio che attraversa un secolo di melodie e parole e fonde la tradizione musicale italiana con stilemi armonici nati oltreoceano: un connubio mai realizzato finora. È comune sentire definire Roma "città eterna", "città all'ombra del Cupolone", "città del Tevere", "città dei sette colli”... Tutto vero ma c’è anche altro nascosto: Roma non è una città ma "la città"', non solo un luogo ma un posto dell’anima che è impossibile dimenticare. L'itinerario scenico di "’ Na Passione Romana " sarà concepito per esprimere un vero e proprio viaggio emozionale, all'insegna del melting pot, in cui gli spettatori s'incanteranno a seguire il filo rosso della contaminazione tra generi, che cuce insieme canzoni romane classiche come: Serenata a ponte, Arrivederci Roma, Serenata sincera, Pè lungotevere, Serenata de Paradiso interpretate dalla splendida voce di Nadia Natali. Lo spettacolo sarà arricchito da poesie e racconti di grandi autori capitolini letti e recitati da Alessio D'Amico.

GeGé Telesforo

2017-04-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
GeGé Telesforo voce
Alfonso Deidda sassofono, flauto, tastiere, voce
Seby Burgio pianoforte, tastiere
“fratello” Joseph Bassi contrabbasso
Dario Panza batteria

special guest
Joanna Teters voce
"Take a Fun Slow Ride" canta la vocalist Joanna Teters nel brano "The Green Doctor", ed è proprio una passeggiata lenta, divertente, rigenerante e significativa quella che GeGé Telesforo propone in questo concerto dedicato al progetto Soundz for Children (United Musicians for UNICEF) di cui GeGé è inventore e promotore, finalizzato alla rimozione di tutti gli ostacoli socio-culturali che impediscono un armonioso sviluppo psico-fisico dei bambini attraverso la musica. Un concerto carico di magia, particolarmente energico ed ispirato al futuro, a tutto ciò che sarà “next” per noi e per i nostri figli, partendo dalla “prossima musica”: the next music che GeGé vi propone in anteprima esclusiva.
GeGè Telesforo sta vivendo un periodo particolarmente felice della sua carriera come musicista e vocalist con la pubblicazione del suo nuovo album Fun Slow Ride che rappresenta un passo in avanti con tanti ospiti e collaborazioni internazionali. Fun Slow Ride (International Collective of Music Travellers) è un progetto corale, prodotto da GeGè Telesforo con la complicità di Leo Sidran in due intensi anni di lavoro tra Brooklyn, Madison, Londra e la campagna a nord di Roma, tutti elementi che si possono rintracciare nel sound del disco: c'è la tranquillità, il suono della natura ma anche i rumori e il fervore creativo di metropoli come Londra e New York. Continua inoltre la sua attività di divulgatore televisivo: su Radio24 con il programma “Soundcheck” dove presenta novità ed artisti di tutto il mondo, anche scoperti con un lavoro di ricerca ed approfondimento di grande spessore e qualità su Rai 5 con “Variazioni Su Tema”, il suo nuovo programma che parla dei musicisti, della loro vita, della loro musica. Un nuovo stile per raccontare l’arte ed il mestiere della musica, con la chiave ironica che rimane comune denominatore di tutte le attività di GeGé.

Jazz music so hard, so cool

2017-02-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Bottalico/Ciancaglini/Creni/Fumagalli
Roberto Bottalico sax tenore
Pietro Ciancaglini contrabbasso
Augusto Creni chitarra
Pietro Fumagalli batteria

Na.Sa. Unity Band
Alessio Busanca piano
Federico Milone alto sax, soprano sax, wood flute
Francesco Galatro upright bass
Luca Mignano drums

Salvo Lazzara / Luca Pietropaoli
Salvo Lazzara 9 string touch guitar, electric guitar, chiviola, oud, soundscapes, percussions
Luca Pietropali trumpet, piano, flugelhorn, double bass, percussions, live electronics


Una serata che attraversa il jazz e la sperimentazione, le atmosfere che uniscono anni e geografie diverse, la tradizione e l’innovazione, il Mediterraneo, l’Atlantico, NY, hardbop, cultura afroamericana, il Sud, new bop, Bam music, black music, electronics, rumore, metropoli, fertili acque e affascinanti paesaggi urbani.

Bottalico/Ciancaglini/Creni/Fumagalli
Il quartetto suona brani inediti scritti dal sassofonista Roberto Bottalico e alcuni standard jazz il cui riarrangiamento dimostra ancora una volta che il jazz, per sua natura, è una musica mutante, in continua evoluzione, sempre pronta ad accogliere nuovi stimoli e contaminazioni. In questo caso, il suono prende ispirazione dall’hardbop, pur mantenendo una forma tradizionale di jazz

Na.Sa. Unity Band
Formazione composta (giocando anche con il nome) da musicisti provenienti da Napoli e Salerno, che cercano di fondere il grande bagaglio delle due scuole jazzistiche campane con la composizione di brani inediti ed il riarrangiamento di brani/song della cultura afroamericana e non solo. L’obiettivo del quartetto è quello di ricercare un suono che faccia da tramite tra hardbop, new bop e BAM music, senza però tralasciare il lirismo e la melodia tipica dei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Un punto di incontro nella sperimentazione in favore dell’improvvisazione e dell’interplay.

Salvo Lazzara / Luca Pietropaoli
Guided by noise è un progetto di Salvo Lazzara e Luca Pietropaoli, una sfida, descritta già nel titolo: trovare la strada creativa per costruire melodie che possano essere comprese e riconosciute da tutti a partire però dal rumore, inteso come suono involontario, improvvisato, creato con strumenti più propriamente musicali ma anche rubato ai landscapes urbani e non. Salvo e Luca giocano con il suono manipolato e lo lasciano evolvere, alla maniera di John Hassell, Nils Petter Molvaer, Christian Fennesz, Robert Fripp, Fred Frith.

Ars Trio

2017-02-26

Palazzo del Quirinale


Great Opera

from 2017-03-22 to 2017-12-27

Sant'Agnese in Agone

Programme:
G. Verdi      from La Traviata, Libiamo nei lieti calici
G. Verdi      from La Traviata,  E’ strano
G. Verdi      from Rigoletto, La donna è mobile
G. Puccini   from Bohème, O soave fanciulla
G. Rossini   from Il barbiere di Siviglia, Una voce poco fa...
G. Verdi      from La Traviata, Addio del passato
G. Verdi      from Rigoletto,  Questa o quella
G. Puccini   from Tosca,  E lucevan le stelle
G. Puccini   from Tosca, Vissi d'arte
G. Puccini   from Bohème, Quando m'en vò


The Four Seasons - Vivaldi

from 2017-03-18 to 2017-12-30

Sant'Agnese in Agone

Enjoy the extremely lively, contagious and highly virtuosic music of Vivaldi with his very famous Four Seasons, for soloist violin, violins, viola, cello, and piano quintet in the suggestive and prestigious setting of Piazza Navona, in the baroque jewel the enchanting Borromini's Sacristy of the St. Agnes in Agone Church.

You will have unforgettable emotions listening to the most famous Vivaldi Concert, admiring the fabulous frescoes, the graceful Borromini's architecture and have a multisensorial experience

Programme:
Vivaldi - Four Season


Nadia Natali

2017-02-26

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Nadia Natali voce
Antonello Vannucchi pianoforte e arrangiamenti
Dario Rosciglione contrabbasso
Gianni Oddi sax,clarinetto
Riccardo Corso chitarra
Puccio Panettieri batteria
Denis Negroponte fisarmonica

ospite della serata
Maurizio Mattioli
La canzone romana incontra vari stili in un affascinante e inconsueto viaggio che attraversa un secolo di melodie e parole e fonde la tradizione musicale italiana con stilemi armonici nati oltreoceano: un connubio mai realizzato finora. È comune sentir definire Roma "città eterna", "città all'ombra del Cupolone", "città del Tevere", "città dei sette colli”... Tutto vero ma c’è anche altro nascosto: Roma non è una città ma "la città"', non solo un luogo ma un posto dell’anima che è impossibile dimenticare. L'itinerario scenico di "’Na Passione Romana" sarà concepito a esprimere un vero proprio viaggio emozionale, all'insegna del melting pot, in cui gli spettatori s'incanteranno a seguire il filo rosso della contaminazione tra generi, che cuce insieme canzoni romane classiche come: Serenata a ponte, Arrivederci Roma, Serenata sincera, Pè lungotevere, Serenata de Paradiso interpretate dalla splendida voce di Nadia Natali. Lo spettacolo sarà arricchito da poesie e racconti di grandi autori capitolini letti e recitati da Alessio D'Amico.

Rodrigo Leão&Scott Matthew

2017-03-25

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Un compositore portoghese con gli occhi sul mondo, un cantautore australiano che vive a New York, ognuno con la propria carriera di successo. Un incontro improbabile, si potrebbe dire, ma in realtà un incontro che sembrava destinato a succedere prima o poi. Prima ancora di conoscersi, Rodrigo Leão e Scott Matthew sembravano essere circondati dagli stessi groove. Rodrigo, un veterano della scena musicale portoghese degli ultimi 30 anni, ha iniziato come musicista rock e cantautore, ha formato l'internazionale ensemble acustico Madredeus, naviga tra classica, contemporanea, new music, colonne sonore e adult pop. Da New York City, Scott, si è reso noto al resto del mondo grazie alla sua partecipazione alla acclamato film di John Cameron Mitchell Shortbus . Ha pubblicato una serie di album solisti ed EP, collaborando con artisti importanti come Sia o Yoko Kanno, sviluppando negli anni un suo stile personale pieno di emotività e verità vulnerabili. Sembrava che questo incontro fosse destinato a succedere. Più strumentista che cantante, la musica di Rodrigo è infatti sempre stata trasportata più dalle voci che dagli strumenti, che sia quella di Beth Gibbons dei Portishead, di Nail Hannon de La Divina Commedia o quella di Stuart Staples dei Tindersticks. Matthew Scott si inserisce perfettamente all'interno di questo club. Rodrigo lo ha invitato per la prima volta a cantare nel suo album del 2011 intitolato The Magic Mountain. Una seconda collaborazione arriva per Songs, una compilation del 2012. Entrambe le occasioni sono state la prova per creare un rapporto di amicizia e complicità che sarebbe cresciuto negli anni.
Mentre Rodrigo sperimentava con elettronica e paesaggi sonori, scriveva colonne sonore e registrava anche un album orchestrale per la Deutsche Grammophon, Scott pubblicava altri due album inedit. Nonostante gli impegni, i due continuavano a scambiarsi idee, emozioni e canzoni per tutto il tempo. Ora, il risultato di quegli anni di scambi può finalmente essere ascoltato in un album registrato insieme che racconta la storia di un incontro improbabile tra un compositore con il dono della melodia e un cantautore con l'abilità di lavorare su quel dono: Life is Long.

The great italian opera - Opera e Lirica

from 2017-01-05 to 2017-08-31

Chiesa San Paolo entro le Mura

The most beautiful Italian opera arias are performed by soprano Roberta Polverini, baritone Maurizio Zanchetti and tenor Emil Alekperov with strings quartet and grand piano.
Experience this unique concert. Live the great Italian opera with Opera e Lirica.


The Three Tenors - Opera e Lirica

from 2017-01-06 to 2017-12-15

Chiesa San Paolo entro le Mura

Inspired by the popular Three Tenors concert of L. Pavarotti, P. Domingo e J. Carreras, Opera e Lirica offers to its visitors the most famous Italian opera arias from Tosca, La Traviata and L’Elisir d’amore alternated with the popular songs like O’sole mio, Torna a Surriento and Nel blu dipinto di blu performed by the wonderful voices of Opera e Lirica three tenors accompanied by our strings quartet and piano.


La Traviata - Opera e Lirica

from 2017-01-10 to 2017-12-19

Chiesa San Paolo entro le Mura

Opera e Lirica presents “La Traviata: the original opera by Giuseppe Verdi with ballet”
Special Guest the baritone Giorgio Gatti as Marchese D’Obigny.
Choreography: Matteo D’Alessio 
Conductor: Mauro Giordani 
Scenes and costumes: Eliodora Zanrosso
Artistic direction: Maurizio Zanchetti
Direction: Giuseppina Cuccaro


Notturni

2017-04-08

Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette

Concerto di musica da camera a cura del chitarrista Claudio Giuliani nell'ambito della mostra    Tre Civette Sul Comò. CivettArte

Programma:
Johann Kaspar MERTZ “Trois nocturnes” Op.4 (1806-1856) per chitarra;

Wenzeslaus MATIEGKA “Notturno” Op. 21 (1773-1830)
con
Vittoria Maresca, flauto;
Federico Monti, viola;
Claudio Giuliani, chitarra


Get up Tour - Bryan Adams in concerto

2017-11-14

Palalottomatica

Last year, the Deep Purple, experimented a new kind of music, even reaching younger audiences who, at the time of the first hit records, was not yet born. The entire discography of DEEP PURPLE is one of the highest representations of rock music. On Thursday 22nd  June fans will have a good opportunity to see the last carrier tour of  the Rock n Roll Hall Of Fame winners. The Deep Purple perform at Palalottomatica in Rome with “Infinite” The Long Goodbye Tour, namely the farewell tour.


Rodrigo Leão, Scott Matthew

2017-03-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Un compositore portoghese con gli occhi sul mondo, un cantautore australiano che vive a New York, ognuno con la propria carriera di successo. Un incontro improbabile, si potrebbe dire, ma in realtà un incontro che sembrava destinato a succedere prima o poi. Prima ancora di conoscersi, Rodrigo Leão e Scott Matthew sembravano essere circondati dagli stessi groove. Rodrigo, un veterano della scena musicale portoghese degli ultimi 30 anni, ha iniziato come musicista rock e cantautore, ha formato l'internazionale ensemble acustico Madredeus, naviga tra classica, contemporanea, new music, colonne sonore e adult pop. Da New York City, Scott, si è reso noto al resto del mondo grazie alla sua partecipazione al film di John Cameron Mitchell Shortbus . Ha pubblicato una serie di album solisti ed EP, collaborando con artisti importanti come Sia o Yoko Kanno, sviluppando negli anni un suo stile personale pieno di emotività e verità vulnerabili. Sembrava che questo incontro fosse destinato a succedere. Più strumentista che cantante, la musica di Rodrigo è infatti sempre stata trasportata più dalle voci che dagli strumenti, che sia quella di Beth Gibbons dei Portishead, di Nail Hannon de La Divina Commedia o quella di Stuart Staples dei Tindersticks. Matthew Scott si inserisce perfettamente all'interno di questo club. Rodrigo lo ha invitato per la prima volta a cantare nel suo album del 2011 intitolato The Magic Mountain. Una seconda collaborazione arriva per Songs, una compilation del 2012. Entrambe le occasioni sono state la prova per creare un rapporto di amicizia e complicità che sarebbe cresciuto negli anni.
Nonostante gli impegni reciproci, i due hanno continuato a scambiarsi idee, emozioni e canzoni. Il risultato di quegli anni di scambi può finalmente essere ascoltato in un intero album registrato insieme Life is Long. D odici brani che raccontano la storia di un incontro improbabile tra un compositore con il dono della melodia e un cantautore con l'abilità di lavorare su quel dono.

Levante

2017-05-04

Atlantico Live


Fritz Kalkbrenner

2017-04-08

Spazio Novecento


Brunori Sas

2017-04-01

Atlantico Live


Benji & Fede

2017-05-21

Atlantico Live


Paolo Fresu Devil Quartet

2017-03-24

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Paolo Fresu tromba, flicorno, effetti
Bebo Ferra chitarra
Paolino Dalla Porta contrabbasso
Stefano Bagnoli batteria
Insieme da oltre un decennio, il Devil Quartet è sinonimo di un viaggio musicale (concretizzato nell’ultimo disco pubblicato, “Desertico”) tra l’Africa e il mondo occidentale attraverso il jazz, il rock e il meticcio. Nonostante la poetica di Fresu sia sempre in evidenza, è l’energia ritmica e la coesione tra i componenti del gruppo la caratterista fondamentale di questa ormai storica formazione italiana. Anche in “Desertico”, come nel precedente “Stanley Music”, i brani sono scritti per la maggior parte dai membri del gruppo ma vi traspare un amore per il canto delle ballate e una dedica al rock degli Stones. I quattro, infatti, non si risparmiano e creano insieme un album destinato a durare nel tempo. Un’opera densa di emozioni, sudore e anima.

Il concerto sarà preceduto da un incontro alle 19.30 in Sala Ospiti dal titolo Di Musica e di Terra: il Festival Time in Jazz - Una conversazione sul festival Time in Jazz di Berchidda a 30 anni dalla sua nascita. Parteciperanno: Paolo Fresu, Luigi Onori, Gianfranco Cabiddu. L’ingresso è libero.

Einstürzende Neubauten + Special guest Spiritual Front

2017-07-17

Ippodromo delle Capannelle

Kasabian arriving at Postepay Rock In Rome. After the great rock music success reached all over the world, this group from Leicester is preparing his 2017 tour that will thrill fans all over Europe. The famous British indie-rock band will perform at Capannelle Hippodrome in Rome, on 21st July.


Umberto Tozzi

2017-05-12

Auditorium Conciliazione


Simple Minds + very special guest: KT Tunstall

2017-04-23

Auditorium Conciliazione


Steve Hackett - Genesis Revisited

2017-04-01

Auditorium Conciliazione


Pink Floyd Legend - Animals

2017-03-10

Auditorium Conciliazione


Musica di Bach

2017-04-06

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Musica di Vivaldi

2017-03-30

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Musica di Schubert

2017-03-16

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Musica di Bach

2017-03-02

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Musica di Purcell

2017-02-23

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Santa Cecilia al volo 2017 - II edizione

from 2017-01-12 to 2017-06-22

Aeroporto di Fiumicino Leonardo da Vinci - Services and connections


Esplorando Beethoven

2017-03-18

Università La Sapienza - Aula Magna


U2: The Joshua Tree Tour 2017

from 2017-07-15 to 2017-07-16

Stadio Olimpico

Tiziano Ferro back on stage with 9 live concerts: from the first days of October new concert dates have been announced. A tangible sign that Tiziano is back after his big tour throughout Italian stadiums and European sports buildings.

A nine stop trip which of course could not miss a stop in Rome always ready to welcome him. The concert is scheduled on 28th June 2017 at the Olympic Stadium. The tour is starting a few months after  the publication of his new album “Il Mestiere della Vita”.


Il teatro che suona - L'Accademia Filarmonica Romana all'Argentina

from 2017-01-26 to 2017-04-06

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Kasabian

2017-07-21

Ippodromo delle Capannelle

Kasabian arriving at Postepay Rock In Rome. After the great rock music success reached all over the world, this group from Leicester is preparing his 2017 tour that will thrill fans all over Europe. The famous British indie-rock band will perform at Capannelle Hippodrome in Rome, on 21st July.


Fiorella Mannoia

2017-05-16

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Tutti combattiamo. Per un'idea, un amore, un'ingiustizia, un traguardo... in generale per il diritto di essere felici.
Dopo i due concerti sold out di dicembre, Fiorella Mannoia torna all’Auditorium Parco della Musica con il suo “Combattente”. Molti gli amici e i colleghi che hanno collaborato alla realizzazione dell’album, autori della nuova generazione ma anche storici nomi del cantautorato italiano: Ivano Fossati, Giuliano Sangiorgi, Federica Abbate, Cheope, Fabrizio Moro, Amara, Bungaro e Cesare Chiodo. Fiorella Mannoia è una delle voci più amate della canzone d’autore italiana; camaleontica e appassionata, tra le pochissime artiste a essere riuscite a combinare il fascino della discrezione e della misura con un’intensità interpretativa coraggiosa e policroma. Del progetto fa parte anche “Perfetti Sconosciuti”, il brano scritto da Fiorella Mannoia con Cesare Chiodo e Bungaro, che le è valso (al suo debutto come autrice e interprete di una colonna sonora) il Nastro D’Argento 2016 per la “Migliore Canzone Originale” nell’omonimo film diretto da Paolo Genovese. Una ritrovata passione, quella per il cinema, per Fiorella, che torna sul grande schermo nel film di Michele Placido “7 Minuti”, in cui ha recitato il ruolo di una delle protagoniste.

Roberto Vecchioni

2017-03-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Roberto Vecchioni voce
Lucio Fabbri pianoforte, violino
Massimo Germini chitarra acustica
Marco Mangelli basso
Roberto Gualdi batteria
Fa tappa all’Auditorium Parco della Musica il tour teatrale di Roberto Vecchioni “La vita che si ama”, arricchito dal nuovo lavoro discografico “Canzoni per i figli” contenuto in un cofanetto in abbinamento all’ultimo libro dal quale lo spettacolo prende il nome. Il cantautore è tornato in studio di registrazione tre anni dopo il disco d’oro “Io non appartengo più” per incidere le nove canzoni dedicate ai figli e il brano inedito “Che c’eri sempre”, poesia musicata scritta per la mamma.
La musica e la letteratura, universi di riferimento imprescindibili e componenti identitarie del cantautore si fondono in un lavoro nel quale Roberto Vecchioni padre si racconta ai suoi figli Francesca, Carolina, Arrigo ed Edoardo. “Canzoni per i figli” è un disco che racchiude i brani molto amati del repertorio del cantautore con il nuovo arrangiamento di Lucio Fabbri, dai capolavori più conosciuti - “Figlia” e “Le Rose Blu” - a quelli meno noti - “Canzone da lontano” e “Un lungo Addio” - riarrangiate, risuonate, ricantate e riconcepite, sino a discostarsi, in alcuni casi, dall’originale come ad esempio nel brano “Quest’uomo”. Il professore sarà accompagnato dalla “band storica”, costituita da Lucio Fabbri (pianoforte e violino), Massimo Germini (chitarra acustica), Marco Mangelli (basso) e Roberto Gualdi (batteria).

Giusy Ferreri

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
A 3 anni dalla sua ultima partecipazione, Giusy Ferreri torna in gara al Festival di Sanremo, nella sezione Campioni, con il brano “Fa talmente male”, che sarà contenuto nel nuovo album d’inediti in uscita il 3 marzo 2017.
Ad aprile, poi, Giusy riporterà sul palco la sua energia e la sua voce unica con “Girotondo Live”, in un concerto dove presenterà live i brani contenuti nel nuovo album, oltre ai suoi più grandi successi.
Dal 2008 ad oggi Giusy Ferreri ha collezionato risultati unici e straordinari: nel 2008, all’uscita da X Factor, ha pubblicato l’EP “Non ti scordar mai di me” (3 volte disco di platino) e, successivamente, il cd di inediti “Gaetana” (5 dischi di platino in Italia e 2 in Grecia). Il 2009 è l’anno dell’album di cover “Fotografie” (disco di platino in Italia e in Grecia) mentre “Il Mio Universo”, disco che contiene il brano presentato alla 61^ edizione del Festival di Sanremo “Il mare immenso” (certificato disco d’oro), è del 2011. Nel 2014 Giusy Ferreri partecipa al Festival di Sanremo con i brani “L’amore possiede il bene” e “Ti porto a cena".

Max Gazzè - Alchemaya

2017-04-03

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Max Gazzè, sul palcoscenico del Teatro dell'Opera di Roma è impegnato con quello che appare il suo progetto artistico più innovativo: Alchemaya. Suonato con la Bohemian Symphony Orchestra di Praga, il concerto è articolato in due parti: la prima è un'opera originale in cui Max e il fratello Francesco fondono insieme, attraverso composizioni nuove, gli approfondimenti esoterici condotti da Max negli ultimi 20 anni; la seconda parte propone brani tratti dal repertorio storico di Max riarrangiati in chiave ''sintonica'', un neologismo creato appositamente per definire il concetto di integrazione tra strumenti sinfonici e sintetizzatori..

Cajkovskij, Haydn, Bowie, Sollima

2017-03-12

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Con Orchestra del Teatro dell¿Opera di Roma e G. Sollima
, dirige G.Sollima (violoncello solista).
L'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma diretta dal violoncello solista e compositore Giovanni Sollima esegue un concerto con musiche dello stesso Sollima ( Breve improvvisazione al cello solo - Terra con variazioni), di Joseph Haydn (Concerto n. 2 in re maggiore, op. 101), David Bowie (The Man Who Sold the World), Petr Il'ic cajkovskij Variazioni su un tema rococò, op. 33..

Beethoven, Prokof'ev

2017-05-04

Big Mama

Con V. Bolognese (violino), T. Servillo (Voce recitante), Orchestra del Teatro dell¿Opera di Roma - Introduzione di S. Catucci
, dirige D. Smith.

Jazz Factory rassegna di giovani compositori e arrangiatori

2017-06-25

Teatro Eliseo


INK concerto per orchestra d’archi e immagini, composizioni originali e sonorizzazioni

2017-06-04

Teatro Eliseo


Mimì la musica di Mia Martini con Antonella De Grossi e la Saint Louis Pop Orchestra

2017-05-28

Teatro Eliseo


Coro Canta Autore, SAT&B diretto da Maria Grazia Fontana, ospiti a sorpresa

2017-04-23

Teatro Eliseo


Rumours Live Electronics e danza - Le grandi colonne sonore

2017-03-26

Teatro Eliseo


Vince Mendoza dirige la Saint Louis Big Band

2017-06-16

Teatro Eliseo


Guitar Nightmare Rock’n Blues con Lello Panico, William Stravato, Giacomo Anselmi con la partecipazione straordinaria di Marco Sfogli

2017-05-15

Teatro Eliseo


Antonello Venditti "Viva le donne"

2017-03-08

Palalottomatica


Idan Raichel

2017-03-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Il musicista Idan Raichel, apprezzato a livello internazionale negli ultimi 12 anni come leader del collettivo Idan Raichel Project, fa ora una scelta audace e netta presentandosi al pubblico in solo. Traendo ispirazione da artisti del calibro di Caetano Veloso, Dave Matthews e anche Prince, Idan è davvero entusiasta di condividere quest’esperienza con il pubblico di tutto il mondo. Idan, solo sul palco, suonerà il pianoforte acustico, il piano elettrico, le percussioni, il drum pad&looper e anche qualche strumento giocattolo delle sue due figlie piccole, che usa per creare sonorità in onore e celebrazione della sua recente paternità. Idan presenterà le canzoni del suo vasto repertorio, tra cui anche alcuni brani tratti dall’ultimo album “At The Edge Of The Beginning” in cui riflette sui cicli della vita, sulle relazioni umane e sui nuovi inizi. “Qualche volta si ha bisogno di tornare alle cose semplici della vita”. Così medita Idan Raichel quando gli si chiedono le ragioni che stanno dietro la pubblicazione di questo album essenziale che rappresenta un momento di riflessione per la star della musica globale, un’opportunità per fare il punto sul passato, per meditare sull’amore, sulla vita e sulla famiglia e pensare soltanto a ciò che è davvero importante per il suo futuro.
Il suo concerto in solo sarà un’esperienza sonora e canora esaltante e allettante. Idan Raichel è stato recentemente onorato dal Martin Luther King Institute per aver portato la voce delle minoranze e dei nuovi migranti all’attenzione della società e per il suo lavoro incessante nel mettere insieme persone di diverso contesto, credo e cultura attraverso la musica. Nel corso degli ultimi 13 anni, Idan ha collaborato con pop star americane come India. Arie, Dave Matthews e Alicia Keys, senza parlare dei tanti artisti che sono molto conosciuti nei loro paesi: la portoghese Ana Moura, il francese Patrick Bruel, Ornella Vanoni in Italia, Andreas Scholl in Germania, e il maliano Vieux Farka Touré, giusto per nominarne alcuni. Il musicista di Tel Aviv vanta anche una collaborazione importante con altri due grandi artisti del nostro Paese: dietro ad “Amami Amami”, nuovo singolo di Mina e Celentano, c’è la sua firma in qualità di compositore.

Kurt Elling, Rosario Giuliani e la Saint Louis Big Band

2017-04-10

Teatro Eliseo


Antonella Ruggiero e la Saint Louis Pop Orchestra diretta da Vincenzo Presta

2017-03-13

Teatro Eliseo


Special guest - Festival di produzioni originali

from 2016-12-19 to 2017-06-25

Teatro Eliseo


Red Hot Chili Peppers

2017-07-20

Ippodromo delle Capannelle

On 20th July the Californian band performed at the PostePay Sound RockIn Rome (at the Ippodromo delle Capannelle) presenting his latest album The Getaway.
The band needs no introduction. The Red Hot Chili Peppers, during 30 years of history, have sold more than 60 million records during an outstanding career.


Nek

2017-07-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Mentre il suo nuovo singolo "Differente" è tra i brani più trasmessi dalle radio italiane, Filippo Nek Neviani annuncia l’atteso tour estivo che prende il nome dal suo ultimo album di inediti “Unici” e che lo vedrà fare tappa in alcune delle location più prestigiose e suggestive d’Italia.
Sul palco Nek, con la sua straordinaria energia, regalerà al pubblico le note degli indimenticabili successi della sua carriera e i brani del suo nuovo album.
Prodotto dallo stesso Nek e da Luca Chiaravalli, “Unici” è il tredicesimo album di inediti dell'artista, uscito a quasi due anni di distanza dal precedente “Prima di Parlare”. Questo nuovo lavoro contiene 11 brani: Unici; Differente; Questo so di me; Freud (featuring J-Ax); Uno di questi giorni; Mia; Il giardino dell’Eden; La mia terra; Quando era ora; In braccio; Futuro 2.0.

The Three Tenors: opera arias, Naples and Songs - Opera e Lirica

from 2017-03-04 to 2017-10-28

Oratorio del Caravita (San Francesco Saverio)

Inspired by the “Three Tenors” concerts by Luciano Pavarotti, Placido Domingo and José Carreras, Opera e Lirica presents famous Italian opera arias from Tosca, La Traviata and L’Elisir d’amore and the most beautiful Neapolitan songs, like “O’sole mio” and “Torna a Surriento”.

Emil Alekperov, Maffeo Putelli, Massimiliano Drapello: tenors
Bak Edina: piano
Elvin Dhimitri, Fiammetta Borgognoni: violin
Ilia Kanani: viola
Valentino Ferraro: cello

 

Programma:
Pietro Mascagni - Cavalleria Rusticana: Intermezzo
Gaetano Donizetti - L'Elisir d'Amore: Una furtiva lagrima
Giacomo Puccini -  'E lucevan le stelle', from Tosca
Giuseppe Verdi - 'De' miei bollenti spiriti', from  La Traviata
Jules Massenet -Thais: Intermezzo
Giuseppe Verdi - Rigoletto: La donne è mobile
Ruggero Leoncavallo - Pagliacci: Recitar…vesti la giubba!
Giacomo Puccini - 'Nessun dorma', from Turandot
 
-----
 
Medley di Canzoni Napoletane
Salvatore Cardillo - Core 'ngrato
Eduardo Di Capua - Maria Marì
Rodolfo Falvo - Dicinincello vuie
Ernesto de Curtis - Torna a Surriento
Domenico Modugno - Nel blu dipinto di blu
Andrea Bocelli - Con te partiro’
Eduardo Di Capua - O sole mio
Giuseppe Verdi, 'Libiamo ne' lieti calici', from  La Traviata


I Concerti al Quirinale nella Cappella Paolina 2017

from 2017-01-15 to 2017-12-10

Palazzo del Quirinale


Patti Smith

2017-05-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
A distanza di tre anni dal tour acustico “The Smith’s’ Family”, in occasione del conferimento della laurea magistrale ad honorem in Lettere classiche e moderne, Patti Smith si esibirà in una serie di speciali concerti dal titolo “Patti Smith – Grateful”, che vedranno la “sacerdotessa” del rock accompagnata sul palco dai figli e dal bassista, chitarrista e direttore musicale Tony Shanahan. “Grateful” ci ricorda l’omonima canzone presente nel suo album “Gung Ho” del 2000, ed è sentimento scelto dalla poetessa del rock, che ha compiuto 70 anni a dicembre, per esprimere una vicinanza speciale verso chi da sempre la ama e la sostiene. Questa imperdibile serie di concerti darà la possibilità al pubblico italiano di ammirare ancora una volta lo spessore di un'artista che, dopo oltre quarant'anni di carriera, riesce ad esibirsi con la stessa grinta e spirito punk degli esordi.
Vera icona del rock vivente, la “sacerdotessa” del rock, nella sua carriera di oltre quaranta anni ha attraversato il punk diventandone l’icona, analizzato il mondo in tutte le sue forme d’arte, attraverso la musica, la fotografia, la poesia, i romanzi, la pittura e la scultura, lasciando un segno indelebile in ogni sua espressione. Amata, discussa, influente ed idealista, Patti Smith è un vero e proprio mito del rock per tutte le generazioni e, senza dubbio alcuno, tra gli artisti più influenti di sempre, cantautrice e poetessa.

Thegiornalisti

2017-05-09

Palalottomatica


Deep Purple

2017-06-22

Palalottomatica

Last year, the Deep Purple, experimented a new kind of music, even reaching younger audiences who, at the time of the first hit records, was not yet born. The entire discography of DEEP PURPLE is one of the highest representations of rock music. On Thursday 22nd  June fans will have a good opportunity to see the last carrier tour of  the Rock n Roll Hall Of Fame winners. The Deep Purple perform at Palalottomatica in Rome with “Infinite” The Long Goodbye Tour, namely the farewell tour.


Mario Biondi

2017-04-24

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Mario Biondi torna in concerto all’Auditorium Parco della Musica con il Best Of Soul - Tour , la tournée che segue l’uscita della raccolta “Best Of Soul” con cui l’artista festeggia i dieci anni dal celebre disco d’esordio “Handful of Soul”.
Dopo il successo dell'ultimo album “Beyond” certificato Oro e i sei dischi di platino conquistati negli ultimi quattro anni, con “Best of soul” Mario Biondi si conferma artista unico nel panorama musicale italiano, godendo da anni di grande stima anche da parte di pubblico e critica internazionali. Una voce calda, profonda, sensuale, eppure limpida e sicura: Mario Biondi, all'anagrafe Mario Ranno, ha coltivato con cura e pazienza la sua passione musicale, a partire dagli ascolti fatti già in tenerissima età accanto al padre cantante, Stefano Biondi, in ricordo del quale Mario ha assunto l'attuale nome d'arte.
Tante diversissime esperienze sono valse a formare il grande artista d'oggi: dai cori in chiesa ai turni nelle sale di registrazione per etichette di nicchia, senza trascurare lo studio e il perfezionamento della lingua inglese, lui, catanese per nascita e per indole. Appassionato di musica soul, dal 1988 apre alcuni concerti di interpreti ed autori del panorama internazionale, primo tra tutti Ray Charles. Ma l'opportunità più grande gli si prospetta con la pubblicazione in Giappone del singolo “This is what you are”, che rimbalza sulla consolle di Norman Jay, celebre dj della BBC1, che - innamorato del pezzo – lo rilancia per tutta Europa.

J-Ax & Fedez - Il Tour

2017-03-18

Palalottomatica


Dillon

2017-03-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Dillon, la songwriter brasiliana di casa a Berlino, si esibirà per la prima volta in un concerto unico di elettronica, strumenti acustici e coro nella meravigliosa cornice dell'Auditorium Parco della Musica di Roma. Dopo aver debuttato per l’etichetta tutta elettronica di Ellen Allien con This Silence Kills e dopo aver proseguito la ricerca di suono e scrittura nel secondo album The Unknown , Dillon ha introdotto un altro elemento: il coro. “ Sentivo l’esigenza di creare un livello aggiuntivo che soffiasse in questo spazio tra la musica elettronica e me ”. Con l’aggiunta di questo nuovo elemento, i suoi due album si mostrano come due capitoli dello stesso racconto il cui titolo è la somma dei due: This Silence Kills The Unknown . Nel film del concerto alla Hause der Berliner Festspiele la songwriter brasiliana di casa a Berlino, fonde i suoi due album, accompagnata dal coro, il nuovo elemento che sposta Dillon verso un mondo musicale ancora più particolare ed emozionante. L’Auditorium sarà la cornice ideale per il ascoltare Dillon in un tour unico con musica elettronica e coro, strumenti acustici e voce.

Andrea Rivera

2017-04-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Andrea Rivera, noto al grande pubblico per i suoi interventi comici nelle trasmissioni di Serena Dandini Parla con me, nei panni del “citofonista” e The Show must go off, è uno dei principali interpreti del teatro-canzone dei giorni nostri. All’Auditorium Parco della Musica presenta il suo nuovo spettacolo “Ho risorto!”. Sull’onda del successo nazionale sul web del monologo “Le medicine”, in cui l'attore romano inanella battute e doppi sensi utilizzando i nomi dei medicinali e non solo (più di dieci milioni di visualizzazioni), ecco il suo nuovo spettacolo nuovo spettacolo tra giochi di parole, continue improvvisazioni con il pubblico e video. Uno spettacolo in stile Gaber - Jannacci che vuole riproporre un “teatro – canzone” ormai in via di estinzione. Andrea Rivera è uno dei principali interpreti del teatro-canzone dei giorni nostri. A Roma è molto noto anche come animatore delle notti trasteverine in numerosi locali e per le strade, dove si è esibito come chitarrista, cercando un nuovo modo di comunicare basato sulle tecniche degli artisti di strada e del teatro canzone. Proprio questo filone teatrale, votato alla denuncia con toni fortemente critici delle mode e i costumi della società di oggi, gli è valso nel 2004 la menzione della giuria al Premio Gaber, per "talento e coraggio”.

Concerto del Primo Maggio 2017

2017-05-01


An Evening with Pat Metheny

2017-05-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Pat Metheny chitarre
Antonio Sanchez batteria
Linda Oh basso
Gwilym Simcock pianoforte

Vincitore di 20 Grammy e recentemente entrato nella Downbeat Hall of Fame come musicista più giovane e quarto chitarrista (dopo Django Reinhardt, Charlie Christian e Wes Montgomery), Pat Metheny ritorna nella Sala Santa Cecilia per presentare i grandi classici tratti dal repertorio di tutta la sua carriera.
Sul palco con lui il batterista Antonio Sanchez, la bassista malesiana Linda Oh e il pianista britannico Gwilym Simcock. Metheny espande la sua ricerca compositiva anche alle sue esibizioni concertistiche: “ Mi piace l'idea di mantenere aperta una composizione e lasciare che assorbi tutto ciò che fluisce nel corso di un tour. A questo punto della mia carriera, ho un repertorio vasto, diventato come un’unica grande cosa che per me non ha ormai confini o distinzioni tra questo o un altro periodo. Con Antonio, Linda e Gwilym, penso che potremmo e faremo tante cose - e magari scopriremo ciò che il prossimo periodo ha in serbo per noi ".

Baustelle

2017-03-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia SOLD OUT
Francesco Bianconi voce, chitarre, tastiere
Claudio Brasini chitarre
Rachele Bastreghi voce, tastiere, percussioni
Ettore Bianconi elettronica e tastiere
Sebastiano de Gennaro percussioni
Alessandro Maiorino basso
Diego Palazzo tastiere e chitarre
Andrea Faccioli chitarre
Dopo il sold out del 13 marzo, i Baustelle raddoppiano con una nuova data per la presentazione del loro nuovo album "L'amore e la violenza" .
Composto da 12 tracce, l’album è prodotto artisticamente da Francesco Bianconi e mixato da Pino "Pinaxa” Pischetola. All’uscita del nuovo disco (gennaio 2017), il settimo di inediti dei Baustelle, seguirà un tour che porterà la band ad esibirsi in alcuni dei teatri più prestigiosi d’Italia.
Sul palco, oltre a Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni), ci saranno Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano de Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere e chitarre) e Andrea Faccioli (chitarre).

Carmen Consoli

from 2017-03-02 to 2017-03-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Carmen Consoli torna ad esibirsi in tour nei teatri con “Eco di sirene”. Sul palco insieme alla Cantantessa ci saranno Emilia Belfiore al violino e Claudia della Gatta al violoncello.
Eco di sirene è l'evoluzione di uno dei progetti più amati ed originali di Carmen: L'anello mancante (2008), un tour teatrale con il quale ha registrato il tutto esaurito in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, dominando la scena sola sul palco con le sue sei chitarre.
Come in quel concerto, la musica sarà la tela sulla quale tracciare riflessioni e impressioni personali; qui però i tre strumenti acustici si rimandano suggestioni diverse sugli stessi temi musicali e argomenti, dando così corpo all'ambivalenza connaturata al titolo stesso, Eco di sirene. Una sirena è infatti al tempo stesso un suono d'allarme ed una creatura magica che canta per avvisare del pericolo. Una sirena ama e custodisce, assorda e allerta. Una sirena incanta e seduce. Ma può anche urlare e proteggere. È una mostruosa chimera ed una dolce fanciulla in cerca di un'anima. Eco di sirene è quindi uno spazio nel quale accogliere e dar voce e corpo alle domande sul presente, ai piccoli momenti di gioia quotidiana, alla pluralità di risposte individuali.

Lambchop

2017-03-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
“ For Love Often Turns Us Still ”, titolo ufficiale “ Flotus ”, è l’album che segna il ritorno dei Lambchop. Ispirato come sempre nel tentativo di fare arte, dalle sonorità e dalle scene musicali non celebrate del suo quartiere di origine, il South Nashville, Kurt Wagner mette da parte ciò che ha imparato negli ultimi 30 anni e si imbarca in un'avventura musicale che sfocia in un album che suona come nessun altro, o piuttosto, completamente e inequivocabilmente come lui. Wagner è sempre un maestro quando si tratta di riprendere minuzie e paesaggi drammatici della vita che riflettono i tempi più difficili. Le sue canzoni fragili, ma allo stesso tempo potenti raccontano tanto di piccoli dettagli della vita in un quartiere difficile di Nashville quanto del più grande schema delle cose. Tuttavia, qualcosa è molto diverso in Flotus. Mentre resiste la principale tavolozza di colori tipica dello stile dei Lambchop, ad essa si aggiunge ora, una nuova serie di sfumature e tonalità mai pensate prima. Il nuovo suono combina il suono analogico di un uomo che registra in un ambiente intimo con potenti echi originati dai reali suoni della città. Questi brani sono stati concepiti come un omaggio che Wagner ha voluto fare alla quotidiana colonna sonora urbana dell’R&B, del soul e dell’hip hop che si ascolta in maniera confusa attraverso gli altoparlanti dei negozi di alimentari e piccoli cellulari.
“ In generale, artisti come me hanno sempre usato le stesse tecniche di produzione, lasciando che la tecnologia migliorasse il suono, ma senza che lo portasse davvero in un nuovo posto - dice Wagner. La tecnologia che s’inchina al volere del creatore e il suono che origina è diventato scherzoso, complesso e anche eccitante da ascoltare a ripetizione con una struttura ancora aperta all’interpretazione ". Non c’è nessun ritorno al passato per Lambchop perché non c’è un movimento in avanti dentro la nostalgia. Dall'inizio alla fine, Flotus è impregnato di quella energia magica che deriva da questa conoscenza.

Sinkane

2017-04-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Sinkane
Ish Montgomery basso
Jason Trammell batteria
Jonny Lam chitarra
Dietro il nome d’arte di Sinkane si cela Ahmed Gallab, musicista americano di origine sudanese che, dopo aver militato per anni in band del calibro di Yeasayer, Caribou, Eleanor Friedberger, Born Ruffians and Of Montreal, intraprende il progetto solista, frutto del desiderio della ricerca di un’identità tra spazio e spirito, agli avamposti della contemporary music. Il nuovo album, “Life&Livin’It” uscirà a febbraio 2017. Prodotto dal collaboratore di lunga data Greg Lofaro, il nuovo lavoro esprime l’intenzione di Ahmed di creare musica gioiosa, ma con una coscienza sociale al di sotto dell’allegra superficie. Scritto dallo stesso Ahmed, “Life&Livin’It” è stato testato con una serie di concerti e le reazioni del pubblico sono diventate parte del processo creativo: tornata in studio con il supporto di Lofaro, la band ha infatti creato un sinuoso groove tra il funk ed il soul, melodie frizzanti e soprattutto una forte presenza di sonorità sub-africane, un ritorno alle origini per questo straordinario artista, figlio di esuli politici sudanesi scampati al regime militare del NIF. In “Life&Livin’It” si trovano mille esperienze, dal meltin pot americano all’afro-pop, fino alle vibrazioni soul e jazz-funk, con alcuni brani cantati in arabo, la lingua nativa di Sinkane. L’ultimo acclamato album di Ahmed, “Mean Love” (2015) ha portato la band a diffondere il verbo del gospel funky jazz con oltre 166 concerti in 20 paesi. Contemporanemente Ahmed ha girato il mondo per 14 mesi come musicista e music director della super band The Atomic Bomb Band: 15 musicisti tra cui David Byrne, Damon Albarn, LCD Soundsystem, The Rapture, Jamie Lidell, membri di Hot Chip ed i leggendari jazzisti Pharoah Sanders e Charles Lloyd, che ripropongono le musiche dell’artista funk nigeriano William Onyeabor.

Marylin Manson + Special Guest

2017-07-25

Ippodromo delle Capannelle


Postepay Rock in Roma 2017

from 2017-06-01 to 2017-08-31

Ippodromo delle Capannelle


Vinicio Capossela

2017-04-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia

Se la scorsa estate, nella prima parte del tour, denominata “Polvere”, Capossela aveva dato vita ad uno spettacolo dalle “evocazioni ancestrali, agresti e di frontiera”, portando sul palco la prima parte del suo album “Canzoni della Cupa”, al centro di questo nuovo spettacolo teatrale troveranno invece spazio le Canzoni della Cupa del lato Ombra, oltre ai brani del repertorio di Vinicio Capossela che a questo immaginario sono legati a doppio filo.
« L’Ombra è come una grande scatola in cui abbiamo buttato fin da bambini le cose che abbiamo temuto di mostrare – racconta Vinicio Capossela – L’inconscio personale e quello collettivo stanno in questa grande scatola. Un’Ombra che non nasconde ma rivela: sentimenti, assenze, malebestie, animali totemici, radici, proiezioni, ritrovamenti, defunti, archetipi, draghi, duplicità, governi, personalità. Ogni volta che una passione ci proietta oltre noi stessi essa genera un’Ombra… l’Ombra, questo confine labile tra luce e tenebra, tra coscienza e incoscienza. Tra sogno e consapevolezza. In questa ipnosi si propone di trasportarci questo spettacolo. A mezzo di strumenti ad arco e a corde, a mezzo di ombrografi, generatori d’ombre a valvole e manuali. Un concerto per umbrafili, alla corte di Ipnos, il sonno che incanta. Uno stato ipnotico in cui è consentito addormentarsi, o uscire da sé, ma non usare lo smartphone ».

Angelo Branduardi

2017-03-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli

Angelo Branduardi asseconda da tempo la sua versatilità in campo musicale presentandosi al pubblico con concerti basati su diverse formazioni. Può così passare dalla classica formazione “rock”, con basso e batteria, all’esecuzione del repertorio di musica del passato, che fa parte della collana “Futuro Antico”, accompagnato dagli strumenti d’epoca del gruppo “Scintille di Musica”, diretto da Francesca Torelli. Ultimamente Branduardi è molto attratto dall’idea del “meno c’è, più c’è”, dal gusto della sottrazione, dalla volontà di spogliare i suoi brani. La sua musica, tornando ad essere totalmente acustica, acquista un respiro diverso, quasi esoterico, alla ricerca dell’emozione profonda e il suo partner naturale in questa esperienza non poteva che essere Maurizio Fabrizio, compositore, arrangiatore polistrumentista, autore di grandi successi, scritti per gli interpreti storici della musica italiana, oltreché collaboratore e amico di Angelo fin dagli anni 70. Il “Concerto in due” sarà basato sull’abilità dei due musicisti, sulla loro capacità di passare con grande facilità da uno strumento all’altro, dalle chitarre al violino, ai flauti, al pianoforte e chissà a quanto altro! Il pubblico potrà così apprezzare da vicino ogni particolare dell’intesa che lega Angelo e Maurizio. Un concerto intimo per favorire lo scambio d’emozione tra il musicista e il pubblico, con una scaletta ricca con brani poco eseguiti e i “classici” di Branduardi reinterpretati privilegiando il sentire con l’anima, chiedendo allo spettatore di riempire lo spazio lasciato libero.

Marina Rei

2017-04-06

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Testro Studio Borgna
Marina Rei voce, chitarra, batteria, pianoforte
Mattia Boschi violoncello
Marina Rei, una delle artiste più complete della scena musicale italiana, torna in tour con un progetto unico nel suo genere, per uno spettacolo che pone l’accento sulle sue doti di raffinata cantautrice nonché su quelle di talentuosa musicista. Un set acustico in cui Marina incanterà il pubblico con la passione e la grinta che caratterizzano il suo sound. Alternandosi tra chitarra, batteria, e pianoforte, la vedremo interpretare i suoi brani in una veste insolita accompagnata dal violoncellista Mattia Boschi. Dopo l'ultimo fortunato tour del 2016 che l'ha vista impegnata in Italia e in Europa, Marina ancora una volta, riparte dalla musica per parlare di se, in un tour che toccherà diverse città italiane.

Ligabue

from 2017-02-03 to 2017-05-21

Palalottomatica


Emis Killa

2017-03-27

Atlantico Live


Giorgia

from 2017-04-01 to 2017-04-02

Palalottomatica


Mannarino

from 2017-03-25 to 2017-03-26

Palalottomatica


Tini

2017-03-30

Palalottomatica


PFM All the best

2017-04-04

Teatro Brancaccio


Luigi Grechi De Gregori

2017-02-23

Teatro Brancaccino


Luigi Grechi De Gregori, Edoardo De Angelis, Michele Ascolese

2017-04-06

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Una serata d’autore, un evento unico che raccoglie sulla stessa scena in due diversi concerti Luigi Grechi De Gregori ed Edoardo De Angelis con Michele Ascolese.
Furono proprio Luigi ed Edoardo, con altri, tra cui Francesco De Gregori e Antonello Venditti, a far approdare la canzone d’autore al mitico Folkstudio nei primi anni ’70. Luigi Grechi De Gregori proporrà alcuni brani estratti dalla raccolta “Tutto quello che ho 2003-2013”, che racchiude i suoi brani più rappresentativi, come “Il Bandito e Il Campione”, inciso su cassetta nel 1990 e reso celebre poi dal fratello Francesco. Il recital ripercorre i successi di Luigi ispirati al mondo musicale d’oltreoceano ma anche a tematiche “di casa nostra”, sempre in bilico tra il folk e l’alt-country. Edoardo De Angelis, con Michele Ascolese, presenteranno il loro ultimo progetto artistico “Il cantautore necessario” che raccoglie originali interpretazioni di brani di Modugno, De André, Tenco, Endrigo, Paoli, Jannacci, Gaber, Ciampi, Dalla, Fossati e dello stesso De Gregori, che firma anche la produzione artistica.
Alla serata interverranno i musicisti che hanno partecipato alla realizzazione dell’album: Primiano Di Biase al pianoforte, Simone “Federicuccio” Talone alle percussioni, Alessandro Tomei al sax ed Edoardo Petretti alla fisarmonica.

Sergio Caputo&Francesco Baccini

2017-03-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Sergio Caputo voce, chitarra
Francesco Baccini voce, piano, tastiere
Paolo Vianello piano, tastiere
Luca Pirozzi basso
Massimo Zagonari sax, flauto
Alessandro Marzi batteria

scenografie
Sergio Caputo, Massimiliano Papaleo
Ritornano all’Auditorium Parco della Musica di Roma, Sergio Caputo e Francesco Baccini, uniti nel progetto “The Swing Brothers”. Caputo e Baccini sono due onde anomale nel mare della musica e della cultura italiana. Anticonformisti, antidivi, disallineati, imprevedibili, e difficili da inquadrare. Le canzoni di entrambi hanno fatto storia, sono evolute con loro e ciò è particolarmente evidente nei loro concerti. Per strano che possa sembrare, le strade di Caputo e Baccini - che hanno entrambi iniziato le loro carriere negli anni ’80 - non si erano mai incrociate fino a pochi mesi fa, nonostante le loro molte similitudini. Poi, è nato un sodalizio umano e artistico che oggi li porta, sotto la sigla di “The Swing Brothers”, a iniziare un tour insieme in cui proporranno i loro successi classici - ma anche alcuni dei loro successi più contemporanei - sommando così due audience diverse che hanno però molto in comune: la passione per la musica vera, per il filone jazz-swing associato a testi ironici e brillanti, e per le canzoni che ti fanno stare bene; perchè la prima missione della musica, secondo Caputo e Baccini, è regalare al pubblico emozioni positive.Lo spettacolo preparato dai due cantautori e composto, dai migliori classici del repertorio dei due artisti: da “Un sabato italiano” a “Il Garibaldi innamorato” di Caputo fino a “Le donne di Modena” o “Sotto questo sole” di Baccini e “Non fidarti di me” il primo singolo inedito composto a quattro mani dai due cantautori. Sergio Caputo e Francesco Baccini stanno attivamente lavorando insieme su un album che conterrà brani inediti di ambedue, realizzati e interpretati insieme. L'album dovrebbe uscire a marzo 2017, e il concerto potrebbe contenere un'anteprima di alcuni brani.

Banda Musicale della Polizia di Stato, Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, direttore Maurizio Billi, maestro del coro Ciro Visco

2017-05-07

Auditorium Parco della Musica


Orchestra e Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Juraj Valčuha direttore, Ciro Visco maestro del Coro

2017-04-23

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Manfred Honeck direttore

2017-04-09

Auditorium Parco della Musica


Percussioni di Santa Cecilia

2017-04-02

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Carlo Rizzari direttore

2017-03-19

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Carlo Rizzari direttore

2017-03-12

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Carlo Rizzari direttore

2017-03-05

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Pablo Heras-Casado direttore

2017-02-26

Auditorium Parco della Musica


Ariana Grande

2017-06-15

Palalottomatica

The American pop star teens’ idol Ariana Grande, will perform in a concert with her Dangerous Woman tour in Rome as well. The concert will take place at Palalottomatica on 15th of June


Alvaro Soler

2017-02-24

Spazio Novecento


Afterhours

2017-03-22

Atlantico Live


Tokyo Hotel

2017-03-29

Atlantico Live


La Traviata - I Virtuosi dell'opera di Roma

from 2017-01-02 to 2017-03-25

Chiesa San Paolo entro le Mura

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


Abbadream

2017-04-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Abbadream è un doveroso omaggio ad una grande band, le cui canzoni sono ormai considerate un vero e proprio ‘cult’.
Le canzoni sono eseguite interamente dal vivo da una band che supporta le due voci femminili e un coro. Ma non è solo la musica a fare grande uno spettacolo: numerosi cambi di abito, coreografie Abba-style fanno da contorno ai grandi successi di una band che ha segnato la storia della musica pop.
Abbadream è un vero e proprio fenomeno: 10.000 amici su Facebook e i fans della band svedese che accorrono in teatro per rivivere le emozioni attraverso canzoni indimenticabili. Il primo tour teatrale di Abbadream ha registrato sold-out a Milano, Bologna, Firenze, Padova e le serate sono occasione di grande divertimento … tutti in piedi … a teatro si può anche ballare!

Sergio Cortés

2017-03-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Quello di Sergio Cortés è molto più di un tributo a Michael Jackson. E' un vero show con tanto di coreografie ed effetti speciali. Somiglianza scenica, voce e danza: questi gli ingredienti che rendono lo spettacolo qualcosa di veramente unico, attirando vecchi fan nostalgici del grande re della musica pop, ma anche nuove generazioni, uniti dall’amore per Michael Jackson, la sua musica e le sue canzoni. Sergio Cortés, il miglior impersonator e sosia riconosciuto a livello mondiale, su palco non si risparmia; le coreografie, eseguite insieme ai ballerini sono precise e scrupolose, ricreate nei minimi dettagli. Non mancano i grandi classici come “Man in the Mirror” “Thriller” “Smooth Criminal” “Heal the World” e tanti altri. Completano lo show i musicisti, potenti ma nel contempo raffinati e rigorosamente live.

Domeniche in Musica – Matinée a Santa Cecilia

from 2016-10-16 to 2017-05-07

Auditorium Parco della Musica


Prove d’Ascolto

from 2016-11-24 to 2017-05-19

Auditorium Parco della Musica


Mettiamoci alla prova

from 2016-11-23 to 2017-04-26

Auditorium Parco della Musica


I quattro elementi - Insieme alla scoperta del quinto elemento: la Musica

2017-05-10

Auditorium Parco della Musica


Cenerentola

2017-05-07

Auditorium Parco della Musica


Percussioni Lab - Se volete vincere… dovete batterle

2017-04-11

Auditorium Parco della Musica


Ad.Agio concerti interculturali a corpo libero

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica


Musica in‐attesa. Concerto per donne in gravidanza

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica


Ottoni Lab - Il metallo che suona e diverte

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica


Biancaneve e i sette suoni

from 2017-04-02 to 2017-04-07

Auditorium Parco della Musica


Le Voci Lab

2017-03-28

Auditorium Parco della Musica


La JuniOrchestra per le Scuole - I ragazzi per i ragazzi

2017-03-20

Auditorium Parco della Musica


La JuniOrchestra per il Policlinico - I ragazzi per i ragazzi

2017-03-19

Auditorium Parco della Musica


Anna e Zef

from 2017-03-12 to 2017-03-14

Auditorium Parco della Musica


Santa Cecilia Gordon Festival

from 2017-03-11 to 2017-03-13

Auditorium Parco della Musica


Macy Gray

2017-03-11

Auditorium Conciliazione


Piano Lab Sette note in bianco e nero

2017-03-07

Auditorium Parco della Musica


Archi Lab Tutto nacque da un archetto…

2017-02-28

Auditorium Parco della Musica


Arpissima Arpa, musica, passione e molto di più

from 2017-02-25 to 2017-02-26

Auditorium Parco della Musica


Concerto da Camera

2017-05-28

Sala Baldini


Concerto a Due

2017-04-23

Sala Baldini


Dal Romantico al Jazz

2017-03-19

Sala Baldini


Cenerentola

from 2017-02-12 to 2017-05-07

Auditorium Parco della Musica


Marianne Mirage

2017-03-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Il concerto previsto per il 20 gennaio, a causa di impegni promozionali legati alla partecipazione di Marianne Mirage al prossimo Festival di Sanremo, è spostato al 25 marzo .
I biglietti del 20 gennaio restano validi per la nuova data. Sarà possibile chiedere il rimborso dei biglietti entro il 31 gennaio.
La giovane cantautrice italiana dalla forte presenza scenica Marianne Mirage presenta l’album di esordio “Quelli come me”, uscito a marzo 2016. Nel live Marianne Mirage si esibisce accompagnandosi con la chitarra e con Francesco Meles alle zucche africane
Marianne Mirage è una voce moderna e antica allo stesso tempo, in grado di valorizzare al meglio le nuove sonorità. Inizialmente ispirata al jazz, l’artista, grazie alle sue numerose influenze ed alla sua voglia di sperimentare, arriva ora ad un concetto di urban – soul diretto e naturale. “Quelli Come Me” è il disco di debutto anticipato da “Lo So Cosa Fai” - street single dall’animo urbano che vede la collaborazione del rapper Elijah Hook – e dal singolo “Game Over”; “Quelli Come Me” è una finestra aperta sul mondo cosmopolita di Marianne Mirage, un inno alle battaglie quotidiane ed alle storie di vita.

I Dinosauri

2017-03-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Giovanni Rubbiani chitarra acustica, voce
Alberto Cottica fisarmonica, voce
Stefano Cisco voce, chitarra
Ebbene sì, ci rimettiamo assieme. Nell’anno del signore 2016, quando i CD sono un reperto del Mesozoico, i locali live sono in crisi nera e tutti e tre abbiamo un bel po’ di altri progetti a cui pensare. Ma certe cose vengono fuori naturalmente, come le ortiche lungo i fossi. Così è successo che una sera, a cena, ci siamo detti “Sarebbe bello rifare un altro tour come quello di 40 anni. Però ci servirebbe un pezzo nuovo, per evitare l’effetto nostalgia”. Abbiamo scritto un pezzo, poi un altro, un altro ancora, poi dieci, poi quindici e alla fine ci siamo trovati con un album. Abbiamo deciso di chiamarlo I dinosauri perché è così che ci sentiamo. Antichi, ingrigiti, lontani anni luce dall’era dei talent show. Ma con pelle dura, artigli affilati, e una storia potente alle spalle. Quindi succede questo. Tra giugno e luglio ce ne andiamo in studio a registrare una decina di pezzi nuovi di zecca in compagnia degli amici (un po’ dinosauri anche loro) Kaba Cavazzuti e Massimo Giuntini. A Febbraio 2017 partirà un mini tour italiano fra teatri e locali. Poi, si vedrà.
I dinosauri sarà un disco piccolo, fatto di ingredienti semplici: chitarra, fisarmonica, voce e poco altro. I soliti quattro accordi del folk. Abbiamo scoperto che il folk invecchia bene, meglio del rock, o perlomeno a noi sembra così. È la musica che accompagnava i nostri viaggi in Irlanda negli anni 90, ed è quella che ancora oggi riesce a raccontare le nostre storie da cinquantenni. Quindi, si parte. È la nostra prima avventura discografica insieme dal 1999, anno di Fuori campo dei Modena City Ramblers. Siamo felici, curiosi, un po’ arrugginiti e un bel po’ emozionati. Se ci date una spinta sarà più facile rimettersi in moto. A tutti, un gigantesco grazie in dinosaurese. Roar!

Omaggio a Dario Marianelli

2017-06-28

Teatro Palladium


Italian Discoveries

2017-06-12

Teatro Palladium


Amore e morte al Corso

2017-05-25

Casa di Goethe


Capolavori a domicilio: nuove forme di virtuosismo

2017-04-27

Accademia di Danimarca


Impressions

2017-03-31

Teatro Palladium


La perfezione della forma ai tempi della guerra

2017-03-16

Accademia di Danimarca


Four Walls

2017-02-28

Teatro Palladium


Depeche Mode

2017-06-25

Stadio Olimpico

The Depeche Mode performing again with an album and a world tour, the Global Spirit Tour 2017.

The tour, that will follow the new album, will be structured in 32 concerts in 32 Countries, also in Italian cities: on the 25th June at the Olympic Stadium in Rome, on the 27th June at San Siro in Milan and on the 29th  June at Renato Dall’Ara in Bologna.


Gustav Mahler: Il titano

2017-04-12

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Andante italiano alla belga di Lucio Gregoretti

2017-04-05

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Bruno Taddia e Andrea Corazziari

2017-03-29

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Caterina Demetz e Federica Bortoluzzi

2017-03-15

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


La sonata Appassionata di Beethoven: certezze e ipotesi su un’opera che cambiò la storia

2017-03-08

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Musiche dalle regioni d’Italia: Sardegna

2017-03-01

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Fantasia

2017-02-22

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Roma Sinfonietta Stagione 2016 - 2017

from 2016-10-12 to 2017-04-12

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Galà Tango: Tango Tradicional (historia)

from 2017-01-03 to 2017-03-28

Teatro Salone Margherita


Tiziano Ferro in concert at the Olympic Stadium

from 2017-06-28 to 2017-06-30

Stadio Olimpico

Tiziano Ferro back on stage with 9 live concerts: from the first days of October new concert dates have been announced. A tangible sign that Tiziano is back after his big tour throughout Italian stadiums and European sports buildings.

A nine stop trip which of course could not miss a stop in Rome always ready to welcome him. The concert is scheduled on 28th June 2017 at the Olympic Stadium. The tour is starting a few months after  the publication of his new album “Il Mestiere della Vita”.


Scott Bradlee's Postmoderm Jukebox

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Arriva all'Auditorium Parco della Musica la Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox la swing band americana più famosa con il suo tocco vintage al pop moderno.
Gli Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox, o semplicemente PMJ, sono stati definiti da Buffalo News letteralmente un successo postmoderno, capaci di estendere il proprio successo in rete nel mondo reale, viaggiando e esibendosi in tutto il mondo per una fan base in continua crescita. I PJM sono un collettivo di performer - circa 70 membri nel cast in rotazione – che ha trascorso gli ultimi anni raggiungendo un successo dopo l’altro: vantano quasi 500 milioni di visualizzazioni su Youtube e 2 milioni di iscritti al loro canale grazie alle loro performance su Good Morning America, sono in cima alle chart di iTunes e Billboard e si esibiscono in centinaia di show in tutto il mondo. Il segreto del loro successo sta nel loro stile molto particolare dato dal tocco vintage che aggiungono al pop moderno. I Postmodern Jukebox prendono le hit del momento e le re-immaginano e re-arrangiano come se provenissero da epoche precedenti. È così che per loro We can’t stop di Miley Cyrus diventa un brano doo-wop da 15,8 milioni di visualizzazioni e Creep dei Radiohead una ballad da 19,5 milioni di visualizzazioni e uno dei migliori video di cover del 2015 per People. Postmodern Jukebox è un vero colosso che continua a creare nuovi arrangiamenti e show ogni volta diversi con cast di eccezione ad ogni tour, in cui si affiancano nomi di rilievo a talentuosi emergenti. La swing band americana è una forza della natura che sforna ogni settimana un nuovo video incollando la loro fan base ai loro canali social. L’obiettivo delle performance dei Postmodern Jukebox è creare esperienze uniche per i fan, farli fuggire dalla realtà e trascinarli in un sensazionale party anni ’20 in stile Grande Gatsby o nelle esibizioni anni ’40 di Frank Sinatra.

Classici ... Incontri. I Stagione Concertistica Internazionale

from 2016-10-23 to 2017-05-28


Concerto di Pasquetta

2017-04-17

Sala Baldini


Concerto di Pasqua

2017-04-16

Sala Baldini


Loreena McKennit a Trio Performance

2017-03-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Loreena McKennit
Brian Hughes chitarra
Caroline Lavelle violoncello
Torna all’Auditorium Parco della Musica, a distanza di 5 anni, Loorena McKennitt, regina indiscussa della musica celtica. Insieme all’artista, sul palco, ci saranno due dei suoi collaboratori di più lungo corso, il chitarrista Brian Hughes e la violoncellista Caroline Lavelle.
Le performance della polistrumentista canadese, acclamate in tutto il mondo, narrano musica e storie che hanno ispirato l’artista durante i suoi viaggi esotici alla ricerca delle tradizioni celtiche, dalla Cina alla Mongolia, fino alla Turchia e all’Irlanda. Il tour che toccherà l’Auditorium è impreziosito dal connubio con la poesia mistica di Yeats, dall’opera di autori classici quali Shakespeare e Tennyson e che comprende il materiale tratto dal suo Troubadours on the Rhine, che nel 2012 è valso all’artista la candidatura al Grammy. La musica di Loreena McKennitt che spazia tra il sound celtico eclettico, il pop, il folk e la world music ha conquistato critica e pubblico. L’artista ha macinato cifre importanti - 14 milioni di album venduti in tutto il mondo - dischi d’oro, di platino e multi-platino.
La performance in trio ha un carattere molto più intimo rispetto alle precedenti esibizioni con la sua band e si intreccia con le storie personali che vanno a toccare direttamente gli animi del pubblico.

“ È difficile credere che siano passati 5 anni dall’ultima volta che siamo venuti in Europa, e per noi è un periodo davvero lungo – dice Loreena McKennitt – Abbiamo sempre amato le performance all’estero, soprattutto in primavera. Sono personalmente impaziente di condividere con il pubblico questa performance in trio e in particolare la sua intrinseca intimità. E, naturalmente, è sempre un piacere incontrare nuove persone e riconnettersi con quelle che abbiamo incontrato durante i precedenti tour .”

Litfiba

2017-04-05

Palalottomatica


Roma Tre Orchestra Stagione 2016 - 2017

from 2016-10-06 to 2017-06-28

Università Roma Tre - Aula Magna di Lettere


Quartetti rari

2017-06-18

Sala dell'Immacolata


Quell’amor ch’è palpito...

2017-06-11

Sala dell'Immacolata


“Mo - Ma” viaggio nel Tempo e nello Spazio

2017-05-21

Sala dell'Immacolata


Gemütlichkeit

2017-05-14

Sala dell'Immacolata


Mysticism

2017-04-23

Sala dell'Immacolata


O Salutaris Hostia

2017-04-09

Sala dell'Immacolata


Domenico Zipoli, il Gesuita dei due mondi

2017-03-26

Sala dell'Immacolata


The Salley Gardens

2017-03-19

Sala dell'Immacolata


Fate, folletti ed altre creature fantastiche

2017-03-12

Sala dell'Immacolata


Operisti… al pianoforte

2017-02-26

Sala dell'Immacolata


Musica ai Ss. Apostoli 2016-2017

from 2016-09-25 to 2017-06-18

Sala dell'Immacolata


Mozart, Piazzolla, Rodriguez, Chaplin, Galliano

2017-05-16

Università La Sapienza - Aula Magna


Musiche di W. Walton su testi di E. Sitwell

2017-04-22

Università La Sapienza - Aula Magna


Sonate di Vivaldi e Leclair

2017-04-11

Università La Sapienza - Aula Magna


Notre amitié est invariabile: Schubert, Liszt, Wagner, Dvořák, Brahms

2017-04-08

Università La Sapienza - Aula Magna


Ginastera, D. Scarlatti, Ravel, Sciarrino, Ravel

2017-04-01

Università La Sapienza - Aula Magna


Bach: Variazioni Goldberg BWV 988

2017-03-28

Università La Sapienza - Aula Magna


100° Anniversario della Rivoluzione d'Ottobre

2017-03-14

Università La Sapienza - Aula Magna


Mozart, Schubert, Schumann, Mendelssohn

2017-03-11

Università La Sapienza - Aula Magna


La Défense de la Basse de Viole, contre les prétentions du Violoncelle

2017-03-04

Università La Sapienza - Aula Magna


Mahler Remixed

2017-02-28

Università La Sapienza - Aula Magna


I concerti dell'Aula Magna 2016-2017 - Istituzione Universitaria dei Concerti (IUC)

from 2016-10-11 to 2017-05-16

Università La Sapienza - Aula Magna


Variazioni Goldberg

2017-03-15

Auditorium Parco della Musica


Murray Perahia in recital

2017-03-06

Auditorium Parco della Musica


Haydn 2032

2017-03-01

Auditorium Parco della Musica


Il Volo

2017-05-12

Palalottomatica


Čajkovskij, Il lago dei cigni

from 2017-06-15 to 2017-06-17

Auditorium Parco della Musica


Brahms, Concerto per violino

from 2017-06-08 to 2017-06-10

Auditorium Parco della Musica


Mozart, Concerto per due pianoforti

from 2017-05-25 to 2017-05-29

Auditorium Parco della Musica


DUPLICATO DI [Mischa Maisky interpreta Dvořák]

from 2017-05-19 to 2017-05-21

Auditorium Parco della Musica


Mischa Maisky interpreta Dvořák

2017-05-14

Auditorium Parco della Musica


Čajkovskij, Concerto per Pianoforte n. 1

from 2017-04-27 to 2017-04-29

Auditorium Parco della Musica


Bartók, Concerto per orchestra

from 2017-04-20 to 2017-04-22

Auditorium Parco della Musica


Bach, Passione secondo Giovanni

from 2017-04-13 to 2017-04-15

Auditorium Parco della Musica


Ritmo

from 2017-04-06 to 2017-04-08

Auditorium Parco della Musica


Vienna 1884-1934

from 2017-03-30 to 2017-04-01

Auditorium Parco della Musica


Händel, Messiah

from 2017-03-23 to 2017-03-25

Auditorium Parco della Musica


Brahms, Sinfonia n. 2

from 2017-03-16 to 2017-03-18

Auditorium Parco della Musica


Beethoven, Sinfonia "Eroica"

from 2017-03-09 to 2017-03-11

Auditorium Parco della Musica


Also Sprach Zarathustra

from 2017-03-02 to 2017-03-04

Auditorium Parco della Musica


Mozart, Sinfonia "Jupiter"

from 2017-02-23 to 2017-02-25

Auditorium Parco della Musica


Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Stagione da Camera 2016-2017

from 2016-10-26 to 2017-05-15

Auditorium Parco della Musica


Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Stagione Sinfonica 2016-2017

from 2016-09-07 to 2017-06-17

Auditorium Parco della Musica


Madame Pink

from 2017-03-14 to 2017-03-19

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Di libretto: A. Arias, R. De Ceccaty, regia di A. Arias, musiche di M. Plati, M. Gioia, scene di A. Iacurci, con G. Aprea, F. Cangiano, M. Gioia, G. Musiu, P. Serra.

La Traviata - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2017-04-01 to 2017-10-31

Teatro Salone Margherita

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


Milagro Acustico&Erodoto Project

2017-04-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Bob Salmieri ney, sax soprano e tenore
Alessandro De Angelis pianoforte, piano rhodes
Giampaolo Scatozza batteria
Ermanno Dodaro contrabbasso
Andrea Pullone chitarra
Carlo Colombo percussioni
Eda Ozbakay danza

special guest
Gabriel Oscar Rosati tromba e flicorno
Milagro Acustico&Erodoto Project insieme in un concerto inedito, dove le due formazioni guidate da Bob Salmieri, presentano brani del nuovo lavoro discografico, che da il nome allo spettacolo e che verrà presentato in anteprima.
Musica dall'anima “latina”, con spiccati riferimenti alle atmosfere, ai colori, alle melodie del Bacino del Mediterraneo. Jazz nostrano, la cui trama si intreccia in un ordito fatto di Miti, di Medioriente e di Sicilia. Il repertorio è composto da brani originali, e da alcune canzoni della tradizione popolare del Sud Italia che hanno come tema il viaggio e il migrare; brani come “Amara terra mia” reso celebre da Domenico Modugno, o Ti nni vai di Rosa Balistreri, acquistano così una nuova attualità, i cui protagonisti, sono i migranti che attraversano oggi il nostro Mare, testimoni della infinita epopea del migrare.
hotel san lorenzo roma

Rome Hotel | Home

Hoteles en Roma San Lorenzo wifi gratuito del hotel
Hotel di Charme Roma
hotel roma nomentano trieste
. Hotel Carlo Magno ™ Hotel Address: Via Sacco Pastore ,  13, Roma, Italia.
Tel: +39 06/8603982. Fax: +39 06/068604355. City Zone of Roma Montesacro - Nomentana Salaria - Porta di Roma - Tiburtina
GeoCoordinates +41° 55' 54.85", +12° 31' 37.62"