Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel 3 stelle Roma, tariffe economiche
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

faceBook hotel Rome

Rome hôtel offre spéciale
Excellent service. Neighborhood looks rough, lots of graffiti but turned out to be quite pleasant. Good restaurants in vicinity. Several blocks walk to main train station, where all forms of tour buse ..by Venere"




 

Bobo Rondelli e Dimartino

2015-07-23

Villa Ada Savoia

BOBO RONDELLI
Cantautore, poeta e performer, la sua vena introspettiva e ironica ne fa uno dei più interessanti cantautori del panorama italiano ed uno specchio fedele di una certa cultura toscana, cinica e appassionata.

Dopo i successi dell’esperienza d’esordio con gli Ottavo Padiglione, per Rondelli ha preso vita una carriera solista di grandi successi: sette album, di cui uno prodotto e arrangiato da Stefano Bollani, un Premio Ciampi, un docufilm su di lui per la regia di Paolo Virzì e le colonne sonore per i film di Roberta Torre e Alessandro Paci.

DIMARTINO
Le canzoni di Dimartino creano immagini, le disegnano con cura e le raccontano con un lirismo intenso e delicato più unico che raro. La qualità della scrittura di Dimartino lo colloca fra i cantautori italiani più validi nell’arte del racconto.

Il suo ultimo album, “Un Paese ci Vuole”, è un viaggio che dura un’estate per raccontare il paese, inteso come luogo di origine, come scatola di ricordi e come dimensione familiare, antidoto alle storture della città e della modernità. Un album sospeso tra folk, pop e un songwriting poetico che evoca e affabula.


Giorgio Moroder

2015-07-24

Villa Ada Savoia

Quando Brian Eno disse "Questo disco cambierà la musica da discoteca per i prossimi 15 anni" si riferiva ad "I Feel Love" di Donna Summer, prodotta e arrangiata da Giorgio Moroder. Ed aveva ragione: Moroder è universalmente riconosciuto come uno dei più importanti innovatori di sempre della musica da discoteca, e il suo genio non si è certo fermato a questo. Passando da premi Oscar, Grammy e collaborazioni coi più grandi della musica mondiale, nel 2015 è arrivato a pubblicare un nuovo album solista, "74 is the New 24".


Deus

2015-07-25

Villa Ada Savoia

Attivi da oltre vent’anni, i Deus hanno segnato gli anni ’90 con l’album di debutto "Worst Case Scenario".
Eclettici ed eccentrici, il loro è un art rock difficile da definire, che combina elementi di rock, punk, blues e jazz, con influenze che spaziano dai Sonic Youth a Leonard Cohen, dai Velvet Underground ai Pixies, da Charles Mingus a Captain Beefheart.
Nel 2012 è uscito il settimo album della formazione belga, "Following Sea", seguito dalla raccolta "Selected Songs 1994-2104".


Cristiano De Andrè

2015-07-26

Villa Ada Savoia

La coppia De Andrè – Pagani si riunisce, anche se questa volta ci sarà il figlio Cristiano a prendere il posto che fu del padre Fabrizio De Andrè. La tappa romana del Cristiano De Andrè tour prevede, dunque, un concerto con l’artista Mauro Pagani a Villa Ada in Roma il prossimo 26 Luglio.

Il polistrumentista Pagani, noto soprattutto nelle vesti di violinista, era solito accompagnare i concerti di Fabrizio De Andrè prima della scomparsa del cantautore avvenuta nel 1999. La versione di Creuza de ma con Mauro Pagani rimane una delle canzoni più famose di De Andrè e ora il figlio la riproporrà sul palco di Villa Ada insieme agli altri successi del padre.

Dal canto suo Pagani, dopo l'inizio di carriera con la Premiata Forneria Marconi ha prodotto vari album da solista. ‘Domani’ resta il lavoro più famoso di Mauro Pagani "in solitaria" portato in tour negli ultimi anni. Una carriera quella di Mauro Pagani che appassiona anche il pubblico più giovane dato che anche su Youtube le composizioni di Mauro Pagani sono quelle più riproposte dai musicisti in erba.

I biglietti per vedere Cristiano De Andrè a Roma sono in vendita sul sito di Villa Ada e chi è cresciuto ascoltando le canzoni del padre Fabrizio non potrà farsi sfuggire l'occasione di riascoltare i suoi successi accompagnati dal violino di Mauro Pagani.


Bandabardò

2015-07-27

Villa Ada Savoia

Questa band folk-rock fiorentina è nata con l’intento di proporre sul palco un’atmosfera simile a quella delle serate fra amici passate a suonare. Ecco perché la loro musica esprime dal vivo il meglio di sé, affidandosi ad un appeal elettroacustico e a testi intelligenti, oltre che ai virtuosismi di Finaz alla chitarra e ad un attitudine naturale ad essere coinvolti e coinvolgenti. Nel loro manifesto si legge "Lottiamo per un mondo a misura di donna e di bambino e per vedere un giorno trionfare allegria e gentilezza".


De La Soul

2015-07-28

Villa Ada Savoia

Un gruppo semplicemente leggendario. Fautori di quella daisy age che, all’inizio degli anni ’90, ha innovato la scena hiphop introducendo liriche eclettiche, contenuti pacifisti e campionamenti jazz, hanno delineato gli sviluppi dell’alternative rap fino ad oggi. Pur mantenendo un’attitudine prettamente hiphop, grazie alla raffinatezza delle loro rime e alla freschezza del loro sound mettono d’accordo pubblici ed orecchie molto diverse. Merito anche dei loro concerti che sono tra i più strutturati, divertenti e pieni di trovate del genere.


Marlene Kuntz

2015-07-29

Villa Ada Savoia

Fra i principali protagonisti della rinascita del rock italiano undergorund negli anni ‘90, i Marlene Kuntz si sono via via emancipati dall’etichetta di band noise ricercando un’identità musicale che sfuggisse alle sterili categorizzazioni. La storia ha dato loro ragione: lo testimoniano non solo i successi commerciali e di critica, ma anche le numerose collaborazioni con artisti internazionali, da Skin (cantante degli Skunk Anansie) a Warren Ellis (violinista di Nick Cave), da Rob Ellis (produttore di PJ Harvey) a Greg Cohen (contrabbassista di Tom Waits).


Roma Folk Fest

2015-07-31

Villa Ada Savoia

Dopo un anno di tour in tutta Italia, torna a Roma il Roma Folk Fest, giunto alla terza edizione. Evento speciale di quest’anno è il live della Gazebo Band, la superband nata per la trasmissione di Rai3 condotta da Diego "Zoro" Bianchi che porterà sul palco di Villa Ada collaborazioni di lusso: Eugenio Finardi, Levante, Paolo Benvegnù, Nneka, Colapesce per dirne alcuni. E poi le esibizioni dei Mammooth con Medfree Orkestra e Andrea Di Cesare, Discoverland, Leo Pari Band, Vincent Butter e moltissimi altri. Condotto da Valerio Mirabella, il Folk Fest darà vita anche ad un contest dedicato alle band emergenti.


Swans

2015-07-15

Villa Ada Savoia

Swans tour: 15 Luglio a Villa Ada

Direttamente da New York la band di Michael Gira arriva a Roma, per la rassegna musicale estiva di Villa Ada.

Riunitisi dopo una pausa durata più di 10 anni, gli Swans affondano le loro radici nel noise e nel punk hardcore, ma con una discografia ricca che annovera anche elementi gothic e folk, ed è contraddistinta in particolare dai testi tormentati e dalla tenebrosa voce del loro leader: Michael Gira.

Nel 1998 Michael Gira aveva deciso di proseguire da sola e aveva fondato gli Angel of Light, ma dopo 11 anni ecco la reunion e nel 2014 esce My Father Will Guide Me up a Rope to the Sky e, poi, The Seer: entrambi apprezzati da pubblico e critica.

Nel 2014, poi, la pubblicazione del loro ultimo album: To Be Kind; su etichetta Mute Records, l’album è prodotto dallo stesso Michael Gira e nasce da una raccolta di materiali live del tour del 2012-2013.

Il Swans Tour 2015 arriva nella Capitale e mercoledì 15 luglio la band sarà sul palco di Villa Ada - Roma Incontra il Mondo per l'unica data romana della tournèe.


Baba Sissoko e Mombu

2015-07-14

Villa Ada Savoia

Baba Sissoko: l'afro blues a Villa Ada il 14 Luglio

Baba Sissoko, il griot del Mali arriva a Roma

Classe 1963, originario del Mali ma residente in Calabria, è musicista polistrumentista: uno dei maggiori esponenti di afro blues ed etno jazz. Mestro del Tamani e da sempre impegnato nello sperimentare generi e linguaggi diversi, Baba Sissoko integra i suoni e i ritmi della musica popolare del Mali alle sonorità del jazz e del blues: e il risultato è uno stile musicale d’effetto ed originale.

Dall’esordio negli anni ’90 ad oggi, Baba ha pubblicato oltre 20 album: da Taman Kan del 1995 a Djana del 1999, passando per Djelyia del 2004 e Bamako Jazz del 2007, per arrivare a Three Gees e Jazz (R)Evolution: entrambi usciti nel corso del 2015.

“Questo non è jazz, non è nemmeno blues, si chiama Amadran” dice Baba – letteralmente maestro/papà- che con questo termine fa riferimento alla struttura musicale ripetitiva e ipnotica tipica della musica maliana e usata per la trasmissione orale della cultura tradizionale. Baba nasce, infatti, in una famiglia di cantastorie – di griot – e questo suo essere lo rende abile nell’attingere ad un patrimonio di suggestioni patriarcali e nel trasformarle in musica nel giusto mix con l’elettronica occidentale. Di questa sua capacità, del suo stile e delle sue esperienze, è manifesto l’album African griot groove, pubblicato nel 2012 da un progetto realizzato a quattro mani con la figlia Djana.

Baba Sissoko sarà nella Capitale, all’interno della rassegna musicale Villa Ada – Roma Incontra il Mondo, il prossimo 14 luglio alle ore 21.30.


Africa Unite

2015-07-16

Villa Ada Savoia

Li avevamo lasciati così, al successo per Rootz, il loro quindicesimo disco che aveva riportato la band piemontese alle origini e soprattutto, alle sonorità di inizio carriera. Poi c'è stato il Babilonia e Poesia tour ed ora un nuovo album: il ritorno sulle scene degli Africa Unite.

Si chiama Il punto di partenza è uscito lo scorso aprile e – proprio come nelle loro vene- è disponibile online in free download. L'album è completamente autoprodotto dalla band stessa ed è una profonda analisi musicale e testuale del nostro tempo, ma è anche la fotografia della necessità di 'parlare', di far sentire la propria voce. Il punto di partenza vuole essere infatti anche l'inizio di una nuova era per la band che si è ripromessa di essere presente sui social network in modo più incisivo e consapevole, raccontando ai fan il proprio punto di vista e coinvolgendoli nelle proprie scelte.

Gli Africa Unite sono già presenti su Youtube con un proprio canale seguito da oltre 2000 iscritti e alcuni dei loro video sono cliccatissimi, tra i più visualizzati Ruggine e Il Partigiano John.

La band torinese ha debuttato negli anni '80 e da allora ha raccolto 16 album: da Llaka del 1988 a People Pie del '91, passando per Il gioco del '97 e 20, famoso tributo a Bob Marley del 2001; nel 2003 uscì Mentre fuori Piove e nel 2006 Controlli e, poi, live, raccolte e compilation. Una storia musicale fatta di numerose collaborazioni per una band che ha calcato i palcoscenici di tutta Italia con oltre 2000 date: conquistandosi così la fama di prima e più longeva band reggae italiana.

Impegnati ne Il punto di partenza tour, gli Africa Unite arrivano a Roma dove saranno presenti all'interno della kermesse musicale Villa Ada Roma Incontra il Mondo giovedì 16 luglio.


Teho Teardo & Elio Germano

2015-07-17

Villa Ada Savoia

Con un allestimento pensato apposta per Villa Ada, Teho Teardo ed Elio Germano riportano in scena "Viaggio al Termine della Notte" di Céline in una versione completamente rinnovata ed impreziosita dall’accompagnamento di un quintetto d’archi. I due non hanno bisogno di troppe presentazioni: il primo esordisce nella scena industrial degli anni ’80, vanta collaborazioni con Mick Harris, Blixa Bargeld ed Erik Friedlander ed è il compositore di molte colonne sonore, da Sorrentino a Salvatores a Vicari. Il secondo è uno dei più talentuosi attori italiani, Palma d’Oro a Cannes nel 2010.


Otto Ohm

2015-07-18

Villa Ada Savoia

Gli Otto Ohm sono la band che concilia musica dub e reggae e salirà sul palco romano di Villa Ada.

Gli Otto Ohm nascono nel 1997, ma solo tre anni dopo decidono di presentarsi al mondo con il singolo d’esordio “Crepuscolaria”, brano che anticipa il loro primo album dal titolo “Otto Ohm”.

La band si dedica anche al mondo cinematografico componendo la colonna sonora del lungometraggio “Bimba è clonata una stella” diretto da Sabina Guzzanti. Il secondo album esce nel 2003 e “Oro Nero” è il singolo di successo che ne viene estratto. Quest’anno dopo quattro anni di silenzio, gli Otto Ohm tornano sulle scene con il nuovo album “Boxer”, di cui annunciano la pubblicazione tramite la pagina Facebook di Bove (voce e chitarra del gruppo). Era dal 2011 che il gruppo non pubblicava una produzione e addirittura dal 2009 che mancava sul mercato un loro album di inediti. Boxer è stato anticipato dal singolo “La vita che va”, un brano che parla con consapevolezza e serenità del tempo che passa e che “tutto sommato non sembra far male”.

Un nuovo disco di 12 tracce che li riporta sui principali palchi italiani, il quintetto, che vede nella formazione anche una voce femminile, inaugura la kermesse canora di Villa Ada. L’apertura della manifestazione avrebbe dovuto essere affidata al collettivo C’Mon Tigre ma, per problemi tecnici non dipendenti dall’organizzazione, la serata d’inizio è stata posticipata di una settimana, consegnando di conseguenza agli Otto Ohm il compito inaugurale.


Serenata per Roma

2015-07-19

Villa Ada Savoia

Prendi oltre un secolo di musica romana, dalle canzoni popolari dell’ottocento fino al repertorio dei cantautori romani ed oltre, ed affidalo ad una schiera di musicisti d’eccezione che li interpretano, reinterpretano, raccontano e fanno loro: ecco Serenata per Roma.

Giunto alla terza edizione, questo piccolo festival non solo raccoglie alcuni dei migliori artisti della scena pop-rock italiana, ma riserva duetti irripetibili e sorprendenti invenzioni. Con Dolcenera, Enzo Gragnaniello, Flaminio Maphia feat Kaligola, Ardecore, Zibba, Luca Madonia, The Niro, Erica Mou, Stag con Marco Guazzone, Filippo Graziani, Gianmarco Dottori, Giulia Pratelli, Livia Ferri feat Diana Tejera e Francesco Spaggiari, guidati dalla conduzione di Stefano Mannucci.


Public Service Broadcasting e C'mon Tigre

2015-07-20

Villa Ada Savoia

I Public Service Broadcasting tornano in Italia per un’unica data, lunedì 20 luglio 2015 a Villa Ada a Roma. In via del tutto straordinaria, per creare una serata davvero unica e speciale, sullo stesso palco alle 22 si esibiranno i C’mon Tigre che recupereranno in tal mondo la loro data prevista inizialmente in giugno.

I Public Service Broadcasting hanno una missione: «insegnare le lezioni del passato attraverso la musica del futuro». Per farlo, J. Willgoose, Esq. e Wrigglesworth utilizzano samples audio e video tratti da vecchi public information films (cortometraggi educativi commissionati dai governi USA e UK a partire dagli anni Quaranta), materiale d’archivio e pellicole di propaganda accompagnati da strumentazione live. L’album di debutto “Inform - Educate - Entertain” (Test Card Recordings, 2013) ha esordito al numero 21 della classifica inglese e ha avuto ottime critiche da testate come MOJO, The Guardian e The Independent. I Public Service Broadcasting sono attualmente uno dei live acts di maggior successo nel Regno Unito: oltre ad aver partecipato a festival quali Glastonbury, Bestival e Green Man, hanno aperto le date del tour europeo dei Manic Street Preachers e hanno fatto da spalla ai Rolling Stones al British Summer Time 2013 a Hyde Park. Lo scorso febbraio il duo ha pubblicato il secondo album, “The Race For Space” (Test Card Recordings), che li sta portando sui palchi di tutta Europa e ha totalizzato diversi sold out.

Il collettivo C'mon Tigre arriva a Roma, il 20 luglio il gruppo suonerà alla kermesse Roma incontra il mondo che si svolgerà fino al 29 luglio a Villa Ada.

Dei C'mon Tigre si conosce l'essenziale: sono un collettivo internazionale fondato da due musicisti che non hanno alcuna intenzione di rivelare la propria identità. Questo basta perchè in fondo è la musica che conta, e che musica!

I C'mon Tigre decidono di presentarsi al mondo musicando il breve filmFederation Tunisienne de Football, una storia che racconta di un'eccentrica squadra di calcio e del loro campo da gioco, interamente circondato da animali. Il film è animato, pitturato e diretto dall'italiano Gianluigi Toccafondo e ha anticipato l'uscita del loro primo album che riprende il nome del gruppo C' Mon Tigre.

L'album C'Mon Tigre, disponibile in streaming, è un crocevia di suoni, di riff ossessivi, di ritmi e di influenze derivate dai lunghi viaggi intrapresi intorno al mondo e dalle innumerevoli persone incontrate. I C'mon Tigre riescono a conciliare i suoni dell'Africa e del Mediterrano con quelli psichedelici ed elettronici derivati da strumenti digitali creando così brani in grado di coinvolgere e che non allontanano l'ascoltatore per la loro complessità o per la troppa innovazione. Ad accompagnarli sul palco ci saranno iPublic Service Broadcasting, interessante duo indie londinese con sonorità elettroniche che proprio a febbraio ha pubblicato The Race for Space, secondo album che racconta le spedizioni spaziali americane e sovietiche della seconda metà del '900.

Il tour dei C'mon Tigre parte a giugno e durerà per tutta l'estate, passando anche per Roma. La manifestazione Roma incontra il mondo -2015, infatti, ospiterà i C'Mon Tigre nella cornice di Villa Ada che da anni ospita rassegne musicali e grandi concerti di jazz, r&b, pop, reggae e canzone d'autore.


The Notwist

2015-07-21

Villa Ada Savoia

Una delle formazioni tedesche più influenti degli ultimi due decenni, le loro esplorazioni sonore li hanno condotti dall’hardcore degli inizi a qualcosa di completamente diverso: la loro è una musica personale, non sollecitata dalle convenzioni o dalle scadenze, frutto soltanto dell’ispirazione e del talento.

Il loro ultimo album, "Close to the Glass", conferma la loro vitalità: un ricerca musicale inedita, fatta di pop e sperimentazioni che dimostrano ancora una volta quanto il successo dei Notwist sia del tutto indipendente da qualsivoglia moda musicale.


Marta sui Tubi & Cristina Donà

2015-07-22

Villa Ada Savoia

Inedito connubio tra una delle formazioni più indefinibili e straordinarie dell’intero panorama musicale indie e forse la maggior cantautrice che c’è in Italia. Un progetto inedito, che viene presentato per la prima volta a Villa Ada e che non mancherà di sorprendere. Energia e classe, preparazione tecnica e cuore, testi profondi e musica di altissimo livello.


Swing Night

2015-07-21

TramJazz

Con M. Supnick (tromba, voce), S. Picarozzi (chitarra).
''It don't mean a thing if it ain't got that swing'' ovvero ''Non significa nulla se non ci metti lo swing''. Questo diceva Duke Ellington con una canzone nel lontano 1932 quando si ballava con questa musica. Gli spazi per ballare sono limitati sul tram ma in ogni caso non potrete stare indifferenti ai ritmi di questo duo..

Mediterraneo in Jazz

2015-07-24

TramJazz

Con S. Saletti (oud, bouzouki, chitarra), B. Eramo (voce, u-bass).
Una magica notte mediterranea con i brani di Goran Bregovic, Dulce Pontes, Amalia Rodrigues, Estrella Morente, Fabrizio De Andrè, Domenico Modugno, Fayrouz, Sezen Aksu che vengono riletti con sonorità jazz unite agli strumenti della musica etnica. Un omaggio ai grandi autori e ai grandi interpreti di tutto il bacino mediterraneo - dalla Spagna al Portogallo, dal Libano ai Balcani, dalla Turchia all'Italia - realizzato con lo stile inconfondibile della Piccola Banda Ikona.

Neney Santos Project

2015-07-25

TramJazz

Con N. Santos (percussioni, voce), E. Pari (piano, voce), F. Santalucia (basso synth), A. Cangianiello (batteria).
Neney Santos Project ''Meu Canto'' percussioni e voce, esempio di altissimo effetto afro-axé e grande levatura vocale, un lavoro speciale nel quale per la prima volta Neney Santos mostra le sue doti vocali, oltre che il già noto senso della sua ritmica. Neney Santos è uno dei più brillanti percussionisti brasiliani in Italia.Egli può vantare un eccezionale portfolio di collaborazioni con artisti decalibro di Michael Jackson, Peter Grabriel, e altri.....

Strani Giorni + Ongaku Motel + La Scapigliatura

2015-07-08

Le Mura

Evento imperdibile alle Mura, la band romana ''Strani Giorni'', con una formazione inedita e molto interessante aprirà il live per poi lasciare il palco a 2 band d'oltre Po..

Feste Musicali Jacopee - Concerto spirituale ''Labyrinthus'' e Vespri solenni concertati

from 2015-07-23 to 2015-07-24

Musiche di Ancina,Frescobaldi,Gregoriano,Scarlatti,Soriano, con Cappella Musicale di San Giacomo, presentato da Musicaimmagine, dirige Flavio Colusso.
Nella Basilica di San Giacomo in Augusta di Roma, da mercoledì 22 a sabato 25 luglio 2014, in occasione del Triduo per la ''Festa di san Giacomo'', protettore dei pellegrini, hanno luogo le Feste Musicali Jacopee con Messe, Vespri cantati e Concerti spirituali realizzati da Musicaimmagine con la Cappella Musicale di San Giacomo diretta da Flavio Colusso e illustri ospiti.
Mercoledì 23 luglio nell¿ormai tradizionale appuntamento Labyrinthus, la Cappella Musicale di San Giacomo con Valerio Losito e Fiammetta Borgognoni al violino, Flavio Colusso al cembalo e Silvia De Palma voce recitante, eseguono musiche dell¿epoca di san Filippo Neri del quale ricorre il V centenario della nascita, alternate a letture tratte dalle opere e dalla vita del Santo, il quale nell¿Ospedale San Giacomo esercitò la carità prodigandosi umanamente e spiritualmente per la cura dei corpi e delle anime dei malati. Giovedì 24 luglio i Primi Vespri concertati presieduti da don Giuseppe Trappolini..
Per informazioni 328.6294500.
Ingresso libero.

Gloria Miele in concerto

2015-07-07

Conte Staccio

Gloria Miele è giovane, preparata e piena di talento. Molto bella la sua performance nell'edizione del ventennale di Jesus Christ Superstar dove interpreta il ruolo di Maria Maddalena accanto a Ted Neeley. Si divide tra musica, teatro, cinema e musical. Presenta al Contestaccio il suo EP di inediti..
Ingresso libero.

Scup Binz

2015-07-10

Forte Prenestino

Una serata di grande musica reggae, insieme alle tante crew romane che si sono attivate..

Golgota

from 2015-07-23 to 2015-07-27

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Creazione Bartabas / Andrés Marín

Ideazione, Scenografia e Messinscena Bartabas


Coreografia e interpretazione: Andrés Marín e Bartabas

Con i cavalli: Horizonte, Le Tintoret, Soutine, Zurbarán e l’asino Lautrec

Musica: Tomás Luis de Victoria, mottetti per voce sola

Controtenore: Christophe Baska
Cornetta: Adrien Mabire
Liuto: Marc Wolff
Attore: William Panza
Assistente alla messa in scena: Anne Perron
Costumi: Sophie Manach e Yannick Laisné
Accessori: Sébastien Puech
Luci: Laurent Matignon
Suono e Regia suono: Frédéric Prin
Regia: Eric Tartinville
Regia luci: Jacques Grislin
Tecnico di scena: Samuel Capdeville
Decoratori: Les Ateliers Jipanco
Cura dei cavalli: Clémence Plesse, Gaëlle Prigent
Ringraziamenti: Emmanuelle Santini, Jean-Michel Verneiges, Anna Kozlovskaya
Produzione del Théâtre équestre Zingaro in coproduzione con Bonlieu Scène nationale Annecy e La Bâtie-Festival de Genève nell'ambito del progetto PACT, Théâtre du Rond-Point, Maison de la Culture d’Amiens. Creazione a Bonlieu Scène nationale Annecy
Il Théâtre équestre Zingaro è sostenuto da DRAC Île-de-France - Ministero della Cultura e della Comunicazione, Consiglio generale di Seine-Saint-Denis e Città di Aubervilliers.

Golgota, l’ultima creazione di Bartabas andrà in scena al Teatro dell’Opera dal 23 al 27 luglio (ore 21). Un evento, perché per la prima volta il “Théâtre équestre Zingaro” tocca il palcoscenico del Costanzi e ancora perché segna il ritorno del mitico gruppo, dopo 10 anni di assenza, a Roma.

“Bartabas – ha detto il sovrintendente del Teatro dell’Opera Carlo Fuortes - può essere considerato uno dei grandi maestri del teatro contemporaneo e averlo per la prima volta sulla scena del nostro Teatro è un onore. La sua ultima opera è teatro musicale allo stato puro, nel quale si fondono uomini, cavalli, danze e musiche in una creazione assolutamente unica e questo spettacolo arricchirà ulteriormente l’offerta culturale estiva del Teatro dell’Opera tra il Costanzi e Caracalla”.

Ideatore degli spettacoli, regista, scenografo è Bartabas, che ha fondato la propria compagnia nel 1984. Audace pioniere di una espressione artistica spettacolare e raffinata che unisce musica, arte figurativa, teatro e danza alla magia equestre, Bartabas con le sue creazioni mostra una incessante ricerca dell’essenza di ogni genere di spettacolo. E i cavalli nelle sue messe in scena sono dei veri e propri attori.

Per la creazione di Golgota, Bartabas ha chiesto di condividere questa nuova avventura ad Andrés Marin, uno dei nomi più famosi del flamenco contemporaneo, coreografo e ballerino. Insieme i due artisti hanno deciso di affidarsi alle musiche liturgiche di Tomàs Luis de Victoria (1548-1611) per avviarsi con nuovi percorsi alle rispettive discipline: “alla ricerca – ha detto Bartabas – di una musica silenziosa”. E la stampa francese ha sottolineato che i due artisti hanno offerto “uno spettacolo senza concessioni, ruvido e al tempo stesso d’uno splendore che ricorda la mistica spagnola”.

Lo spettacolo Golgota è stato ideato, anche per la regia e le scene, da Bartabas, che ne è anche coreografo e interprete con Andrés Marin; con i cavalli Horizonte, Le Tintoret, Soutine, Zurbaràn e Lautrec; musiche di Tomàs Luis de Victoria; Christophe Baska/Cécil Gallois (controtenore), Adrien Mabire (tromba), Marc Wolff (liuto), William Panza (attore); costumi di Sophie Manach e Yannick Laisné. Luci di Laurent Matignon.


I was looking at the ceiling and then I saw the sky

from 2015-09-11 to 2015-09-17

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Musica di John Adams

Song play in due attiLibretto di June Jordan

Direttore Alexander Briger

Regia Giorgio Barberio Corsetti

Scene Giorgio Barberio Corsetti e Massimo Troncanetti

Costumi Francesco Esposito

Video Igor Renzetti

Luci Marco Giusti

ORCHESTRA DEL TEATRO DELL’OPERA
Allestimento del Théâtre du Châtelet di Parigi
in lingua originale con sovratitoli in italiano e inglese

Interpreti principali
Dewain Carlton Ford

Consuelo Jeanine De Bique

David Joël O’Cangha

Leila Janinah Burnett

Mike Grant Doyle

Tiffany Wallis Giunta

Rick Patrick Jeremy

In un quartiere povero di Los Angeles, le vite di sette giovani personaggi si intrecciano quando Dewain, ex capobanda, viene arrestato da un poliziotto (Mike) per aver rubato due bottiglie di birra. Dewain stava andando verso casa per incontrare la sua fidanzata Consuelo, una rifugiata politica salvadoregna senza documenti, che è anche la madre di suo figlio. In caso di condanna, Dewain dovrà scontare una dura pena, essendo questa la terza volta che infrange la legge. L'arresto di Dewain da parte di Mike viene registrato su una videocamera di sicurezza e trasmesso in un programma di una tv locale condotto da una presentatrice di nome Tiffany. Lei è attratta da Mike, ma il suo interesse non è ricambiato. Nel frattempo, David, un carismatico predicatore locale, ha una storia d’amore con Leila, un attivista della comunità. Rick, il difensore d’ufficio assegnato al caso di Dewain, fa un accorato appello in tribunale per il rilascio Dewain. Un terremoto colpisce la città, e la crisi provoca delle riflessioni tra i vari personaggi. David si rende conto che è veramente innamorato di Leila; Mike ammette di essere gay; Tiffany rivolge la sua attenzione verso Rick, che rimane da lei affascinato durante il processo; e Consuelo cerca di convincere Dewain a scappare con lei in El Salvador, ma lui decide di rimanere.

llustrazione di Gianluigi Toccafondo


Roberto Gatto e Quintorigo plays Zappa + Orchestra Criminale

2015-07-13

Villa Ada Savoia

Un progetto che nasce dalla comune passione e dall’amore smodato che i Quintorigo e Roberto Gatto hanno sempre avuto nei confronti di Frank Zappa. Un lavoro soprattutto live, che non costituisce un concerto tributo ma un sentito, filologico e sperimentale ringraziamento a Frank Zappa. E se la critica ha spesso ravvisato nei Quintorigo – band tra le altre cose vincitrice del Premio Tenco – una cifra stilistica marcatamente zappiana, è stato in realtà il batterista Roberto Gatto, fra i principali jazzisti italiani, a smuovere le acque per la nascita di questo monografia musicale.

Jazz, soul e funk, le colonne sonore degli anni ’60 e ’70 e tanto cinema poliziottesco sono gli ingredienti principali di Orchestra Criminale, il collettivo la cui musica non ripercorre semplicemente tanti film del passato ma rende omaggio ai compositori italiani che hanno segnato la storia del cinema: da Ennio Morricone a Franco Micalizzi, da Piero Umiliani ad Armando Trovajoli. Un immaginario che negli ultimi anni ha ispirato molti grandi artisti e che trova, qui, nuova verve grazie ad una big band che vanta in organico una sezione di fiati completa.


St. Vincent

2015-07-08

Villa Ada Savoia

Tra i tanti nomi delle kermesse musicale “Roma incontra il mondo 2015”, che si svolgerà a Roma presso Villa Ada, c’è anche quello di St. Vincent.

L’artista statunitense salirà sul palco di Villa Ada mercoledì 8 luglio. Annie Clark, in arte appunto St. Vincent, inizia la sua carriera presentandosi al pubblico nel 2007 con la pubblicazione del primo album dal titolo Marry Me e passo dopo passo, St. Vincent assume notorietà agli occhi della critica iniziando la sua ascesa al successo.

Quando rilascia il singolo Cheerleader, St. Vincent cavalca l'onda anche se molti consensi derivano dalle sue due ultime produzioni: Love this Giant e St. Vincent. Complice di questo successo è anche la collaborazione con David Byrne, ex Talking Heads, con il quale ha composto interamente il terzo album Love this Giant. Ad anticipare la collaborazione era stato il singolo Who, firmato appunto Byrne – St. Vincent, accompagnato dal surreale video in bianco e nero. I due continuano la collaborazione pubblicando l’EP Brass Tactics contenente, tra le altre canzoni, anche brani esclusi da Love This Giant.

La musica di St. Vincent unisce sentimenti e razionalità ed è nota per l'uso di un'ampia varietà di arrangiamenti e di strumenti che lei stessa suona come chitarra, basso, pianoforte e organo.
Annie non rientra nei canoni classici: non è interessata al conformarsi e ad confondersi nel mondo pop. I suoi testi polisemici, descritti come un mix di felicità e follia, accompagnano sonorità che spaziano da un rock alternativo e a tratti cantautorale a un pop con incursioni elettroniche e orchestrali.


Xavier Rudd

2015-07-07

Villa Ada Savoia

Cantautore, musicista, cantante, sportivo: Xavier Rudd è questo e, ancora, molto altro.

Chi lo ha ascoltato dal vivo sa quanto possa essere istrionico questo artista: che riesce a far vivere in sé diverse anime e sperimentare sempre nuove forme di espressione musicale.

Nato e cresciuto in Australia, a Torquay, nello stato di Victoria, Xavier ha esordito agli inizi degli anni 2000.

Ha intrapreso la carriera musicale con band "Xavier and the Hum", ma subito dopo ha preferito concentrarsi sulla carriera da solista per arrivare ad essere – così come lo conosciamo oggi – uno dei migliori one-man band al mondo. Nelle sue esibizioni, infatti, l’artista suona diversi strumenti musicali che tiene attorno a sé secondo un complicato schema; troviamo tre didgerodoo,una chitarra, uno stompbox e, ancora, bassi, banjo, armoniche e tamburi.

La sua musica subisce le influenze della musica hawaiana, mentre i suoi testi hanno sempre una forte impronta di impegno sociale: ambientalismo e diritti degli aborigeni sono tra i temi più ricorrenti nelle sue canzoni. All’esordio con To let nel 2002, è seguito Solace nel 2004, e, ancora, Food in the Belly nel 2005, nel 2007 White Moth, nel 2008 Dark Shades of Blue, Koonyum Sun nel 2010 e Spirit Bird nel 2012. A questo ultimo da il titolo il brano omonimo, uno dei suoi pezzi più apprezzati da critica e fan.

Nel 2014, poi, Xavier ha intrapreso una nuova esperienza con la collaborazione con Time Square. Da qui è nato il singolo Follow the Sun.

Questo anno, infine, è uscito il suo ultimo album: Nanna, con cui l’artista è impegnato in un tour internazionale. Sarà anche nella Capitale il prossimo 7 luglio. Rudd si esibirà, infatti, all’interno della kermesse musicale Villa Ada – Roma Incontra il Mondo.


Paola Turci

2015-07-09

Villa Ada Savoia

Romana, classe 1964, Paola Turci ha alle spalle una carriera di oltre 20 anni: eppure non si direbbe.

Era il 1986 quando calcava il palco di Sanremo con il brano L'uomo di ieri. Dovrà aspettare ancora qualche anno, però, per la notorietà che arriverà solo nel 1989 grazie al brano Bambini che le regalò il successo ma anche il 1° posto nella sezione Emergenti al 39° Festival di Sanremo. La canzone Bambini è un brano che le appartiene molto, a cui la Turci è ancora oggi legata: lei stessa ha più volte dichiarato che non si tratta di un semplice discorso di affetto ma di un vero e proprio senso di gratitudine. Bambini, infatti, le “ha permesso di conoscere il mondo e la vita” ed ha tracciato il profilo della donna e della persona che desiderava.

Nel 1993 un episodio che la segna profondamente: durante il tour, è coinvolta in un incidente stradale: l'occhio destro le viene salvato per miracolo e le vengono applicati cento punti di sutura al viso. La cantautrice decide comunque di riprendere i propri impegni e nel 1996 pubblica Volo così: una raccolta che nasce per celebrare i suoi primi dieci anni di carriera.

Dalla raccolta per i primi 10 anni di carriera a quella per i trent’anni. Ad aprile di questo anno è uscito, infatti, Io sono: album che contiene il suo the best e gli inediti: Questa non è una canzone, Quante vite viviamo e Io sono che, appunto, da il titolo all’album.

All’album Io sono è seguito, poi, Io sono in Tour: da Aprile, infatti, Paola è in giro per la penisola proprio per incontrare i fan e raccontare questo nuovo lavoro.

La cantautrice sarà nella sua città, a Roma per la rassegna Villa Ada - Roma Incontra il Mondo. L’appuntamento è per giovedì 9 luglio 2015 alle ore 21.30.


Sud Sound System & Bag a Riddim Band

2015-07-10

Villa Ada Savoia

Dalle Posse al Premio Tenco, il percorso artistico e umano dei Sud Sound System è una storia che incrocia innumerevoli luoghi, persone e suoni. Rappresentanti di primo piano della scena raggamuffin italiana, acclamati dalla critica per la generosità dei loro live e l’impegno dei loro testi, non si contano il numero di collaborazioni con artisti italiani e stranieri e i concerti in tutto il mondo (compresi alcuni dei principali festival europei).


Roma Brucia

2015-07-11

Villa Ada Savoia

Roma Brucia è il festival delle band romane e, alla terza edizione, è già un faro per la musica indipendente a Roma. E quest’anno cerca di concentrare ancora di più il fuoco sugli artisti emergenti, lasciando spazio anche a due band che si esibiranno dal vivo per la prima volta in assoluto. Una scommessa che va ad impreziosire un programma già ricchissimo, con i Wow, gli Ardecore, Deal Pacino, Wrong on You, i Trans Upper Egypt, gli AboutWayne, Flavio Giurato e tanti altri.

Nerone
0:30 - BAMBOO
23:00 - BUD SPENCER BLUES EXPLOSION
21:10 - Luca Sapio
21:10 - Trans Upper Egypt
19:10 - Ardecore
18:10 - Joe Victor
17:20 - At The Weekends

Lake Stage
1:00 - Headtohead
0:00 - Mai Mai Mai
22:10 - Deal Pacino
20:40 - About Wayne
19:40 - NAYT SAINT feat 3D
18:40 - Flavio Giurato
17:45 - Astral Week
17:00 - Weird Black


Roma Brucia

2015-07-12

Villa Ada Savoia

Roma Brucia è il festival delle band romane e, alla terza edizione, è già un faro per la musica indipendente a Roma. E quest’anno cerca di concentrare ancora di più il fuoco sugli artisti emergenti, lasciando spazio anche a due band che si esibiranno dal vivo per la prima volta in assoluto. Una scommessa che va ad impreziosire un programma già ricchissimo, con i Wow, gli Ardecore, Deal Pacino, Wrong on You, i Trans Upper Egypt, gli AboutWayne, Flavio Giurato e tanti altri.

Nerone
23:00 - IL MURO DEL CANTO
21:25 - GDB Famija (DJ Fester Tarantino + Il Turco + Ercosta + Suarez)
20:20 - WOW “Orchestra”
19:40 - SADSIDE PROJECT “Big Band”
18:30 - Gli Ultimi
17:45 - Veeblefetzer
16:45 - Gianpiero Timbro

Lake Stage
22:25 - ASSALTI FRONTALI
21:10 - Sedato Blend & Read (QUARTO BLOCCO) + special guest GAST (TRUCEKLAN)
19:50 - Emanuele Colandrea (full band)
19:10 - WrongOnYou
18:10 - Weird


Qatar Philarmonic Orchestra

2015-09-15

Auditorium Parco della Musica


Orquesta Juvenil Universitaria Eduardo Mata de Mexico

2015-09-14

Auditorium Parco della Musica


"With you Armenia" - Filarmonica della Scala, Daniel Harding direttore

2015-09-05

Auditorium Parco della Musica


Jazz & Folk Frontiera

2015-07-07

Stadio di Domiziano


Il giro del mondo in tre orchestre

from 2015-09-05 to 2015-09-15

Auditorium Parco della Musica


Palabras

2015-07-09


Round Midnight

2015-07-07

Fonclea

Con G. Fabiani (voce), E. Begni (piano, voce).
Ingresso libero.

4tunity Group (omaggio a Pat Metheny)

2015-07-07

Elegance Cafè

Con R. Guarino (chitarra), S. Calabrese (basso), E. Di Vita (batteria)..
Il progetto 4tunity Group ripercorre il lungo percorso artistico di Pat Metheny, considerato ormai uno dei massimi chitarristi contemporanei, capace di spaziare dal pop, al sud americano, al jazz, all'etnico. L'idea che ci accomuna è voler donare a nostra maniera una rilettura di alcuni suoi brani più celebri, al fine di evidenziarne le particolari sonorità e la capacità di lasciarsi contaminare dalle tradizioni musicali di tutto il Mondo..

Notti Romane al Teatro di Marcello - I Concerti del Tempietto

from 2015-07-06 to 2015-09-15

Teatro di Marcello

Il Tempietto presenta la Rassegna NOTTI ROMANE A TEATRO DI MARCELLO con un Calendario di Concerti di Musica Classica ogni sera alle 20.30, preceduto alle 19.45 da una Visita Guidata all’Area Archeologica del Tempio di Apollo Sosiano, del Teatro di Marcello e del Portico di Ottavia.
Il Parco Archeologico, che accoglie i resti della più antica storia di Roma, fin dal 1980 è animato dalla presenza delle attività musicali e dagli eventi creati dal Tempietto, grazie all’incoraggiamento, al sostegno e al patrocinio del Comune di Roma e dalla sua Sovraintendenza ai Beni Culturali: Basilica di San Nicola in Carcere, Sala Baldini, Chiostro di Campitelli, Chiesa di Santa Maria in Portico di Campitelli, ma soprattutto Parco Archeologico del Teatro di Marcello con i suoi Templi Antichi di Bellona e Apollo Sosiano, sono i nomi che echeggiano nella Città di Roma durante le sue stagioni artistiche e culturali.
Gli eventi che costellano la Stagione 2015 dell’ Estate Romana saranno arricchiti da “chicche” di poesia, letteratura, storia antica o musicale con esponenti illustri della cultura che leggeranno i loro scritti (una piccola rassegna con racconti in duemila battute curata da Anna Addamiano).
Tutto ciò si svolgerà nell’ambito del FESTIVAL MUSICALE DELLE NAZIONI che, dal 1989, accoglie moltissimi artisti provenienti da tutto il mondo grazie alla collaborazione e al patrocinio di tutte le importanti Ambasciate ed Istituzioni Culturali e Musicali: con particolare attenzione e gratitudine ai migliori pianisti usciti dalla Scuola Pianistica di Marcella Crudeli e di Sergio Perticaroli.


Tamara Kominovska (pianoforte)

2015-07-07

Teatro di Marcello

Tamara Kominovska (pianoforte)

Musiche di
J. S. Bach (Toccata in Sol Maggiore BWV 916)
F. J. Haydn (Sonata in Mi b Maggiore Hob. XVI – 52)
F. Mendelssohn (Variations sérieuses Op. 54)
F. Chopin (Studio in La b Maggiore Op. 25 n. 1)
A. Skrjabin (Due Poemi Op. 32)


I cantautori italiani - Racconto in 2000 battute: Alberto Maria Felicetti

2015-07-08

Teatro di Marcello

ore 20.15 - "Racconto in 2000 battute": Alberto Maria Felicetti
a cura di Anna Addamiano - quinta edizione.
Esponenti illustri della cultura leggono i loro scritti.
_____________________________________________

ore 20.30 - The New Choir Ensemble

Direttore, Arrangiatore e pianista: M° Francesco Paolo Musto

Canzoni di
P. Daniele (Quando)
F. P. Tosti (Non t’amo più)
R. Carosone (Torero, Tu vuo’ fa’ l’americano)
S. Endrigo (Io che amo solo te)
G. Paoli (Il cielo in una stanza)
F. De Andrè (Bocca di rosa)
I. Graziani (Firenze, Lugano addio)
P. Conte (Azzurro)
C. Baglioni (E tu)
G. Morandi (C’era un ragazzo)
L. Battisti (Mi ritorni in mente, Eppur mi son scordato di te)
F. De Gregori (Rimmel, Buonanotte fiorellino, La donna cannone)
L. Dalla (L’anno che verrà, Futura)
A. Venditti (Roma capoccia)
E. Bennato (L’isola che non c’è - Il gatto e la volpe)
Cochi e Renato (La vita l’è bela)
THE NEW CHOIR ENSEMBLE
Soprani:
Barbara Cenciarelli, Giulia Cianca, Celestina Fabio, Donatella Olivieri, Elisabetta Piano, Elvira Andolina, Emanuela Di Luzio, Giula De Bartolomeo, Giulia Trombetti, Federica Castracane, Mara Spadoni, Marica Grieco, Martina Di Berto, Patrizia Loreti, Rossella Principi, Silvia Giannini, Veronica Kallarakkal
Contralti:
Beatrice Regini, Cristina Riguzzi, Gabriella Nucci, Gina Filippi, Giovanna Pediconi, Marianna Di Lallo, Rita Masci, Susanna Gatti
Tenori:
Diego Baldi, Ivan Spurio Venarucci, Mattia Porrozzi, Edoardo Olivieri
Bassi:
Pietro Tuttobene, Nicola Moretti, Stefano Zacchi


Gluck: Orfeo ed Euridice

2015-07-09

Teatro di Marcello

Orphée: Alix Le Saux (mezzosoprano)
Eurydice: Clothilde Sébert (soprano)
L’Amour: Lysa Menu
Chœur de Chambre de la Maîtrise des Hauts-de-Seine
Direttore: Gaël Darchen
Anne-Manuelle Burckel (pianoforte)


Muse

2015-07-18

IPPODROMO CAPANNELLE

I MUSE si esibiscono in data unica in Italia con uno show completamente nuovo.
I MUSE, dopo il successo mondiale, ha deciso di tornare all'origine del suo rock, organizzando un tour più vicino alle proprie radici musicali, appositamente pensato per i parterre più caldi.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Rock in Roma

from 2015-06-14 to 2015-09-06

IPPODROMO CAPANNELLE

Dopo il successo dell’edizione 2014, Rock In Roma punta a confermarsi anche nel 2015

Giunto alla sua settima edizione, Rock in Roma rappresenta ormai uno dei maggiori festival rock internazionali.
Con più di un mese di programmazione, la manifestazione è ormai un punto fisso per gli amanti del rock e per tutti gli appassionati di buona musica.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Subsonica "In una foresta tour"

2015-07-20

IPPODROMO CAPANNELLE

SUBSONICA con il loro “IN UNA FORESTA TOUR” saranno al POSTEPAY ROCK IN ROMA, lunedì 20 luglio. Dopo il successo del tour europeo, dove migliaia di fan italiani e stranieri hanno polverizzato i biglietti dei concerti di Lugano, Bruxelles, Londra e Amsterdam,
POSTEPAY ROCK IN ROMA aggiunge alla sua già ricchissima line up, una data dell'attesissimo ritorno live.

Lunedì 20 luglio “In una foresta tour” farà tappa nella capitale al festival con un'iniziativa speciale, per tutti i possessori di Carta Postepay che possono registrarsi da venerdi 24 aprile sul sito Postepay.it e ottenere un codice che darà loro diritto all'ingresso gratuito al concerto (fino ad esaurimento disponibilità).

Nella scaletta ci sarà spazio per i brani storici della band e per le canzoni del nuovo album "Una nave in una foresta", che ha debuttato al numero 1 su iTunes e nella classifica FIMI/GFK ed è già stato certificato disco d'oro.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Litfiba "Tetralogia degli elementi - Il Tour"

2015-07-24

IPPODROMO CAPANNELLE

Tour estivo dei Litfiba che celebrerà il monumento rock che è "Tetralogia degli elementi".

I dischi di Tetralogia degli elementi sono quelli che la band dedicò, durante gli anni ‘90, ai 4 elementi della natura:

Fuoco con El Diablo (1990)
Terra con Terremoto (1993)
Aria con Spirito (1994)
Acqua con Mondi Sommersi (1997)

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Caparezza "Museica Tour " The Exhibition + Lo Stato Sociale

2015-07-25

IPPODROMO CAPANNELLE

Caparezza torna al Postepay Rock in Roma il 25 luglio e anche stavolta, il live promette di far vivere al pubblico un susseguirsi di emozioni, tra i grandi successi e i brani dell’ultimo album.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Robbie Williams

2015-07-07

IPPODROMO CAPANNELLE

LET ME ENTERTAIN YOU TOUR di Robbie Williams al Rock in Roma, martedì 7 luglio.
Il tour è ospitato nei mesi di giugno, luglio e agosto in alcuni dei più importanti festival europei, tra cui il Pinkpop di Landgraaf, il Rock Wave di Atene, lo Sziget di Budapest...

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Noel Gallagher's High Flying Birds

2015-07-09

IPPODROMO CAPANNELLE

La celebrità e la musica. Il genio e la sregolatezza. Punta di diamante della scena musicale mondiale: un evento unico, da non perdere, al Rock in Roma 2015.
Il tour dei Noel Gallagher’s High Flying Birds segue la pubblicazione del nuovo album, ‘Chasing Yester-day’, uscito su etichetta Sour Mash Records lo scorso 2 marzo. L’album, disponibile su CD, Deluxe CD, vinile e in digitale, segue l’enorme successo dell’album di debutto della band, doppio platino certificato, che ha venduto 770.000 copie solo nel Regno Unito, e un lungo tour che ha visto Noel Gallagher’s
High Flying Birds esibirsi in 32 paesi e 143 concerti in 15 mesi

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Verdena + Fast Animals and Slow Kids

2015-07-14

IPPODROMO CAPANNELLE

I VERDENA non abbandonano il loro modo di fare e intendere la musica: lo testimoniano ancora una volta le parole, che non sono mai state così amalgamate ai suoni, al punto da rendere la voce, a tutti gli effetti, uno strumento completo, che non scivola più di lato, ma resta spesso al centro della scena
sonora.
”Endkadenz Vol.1” è un viaggio in cui ogni nota, ogni inflessione del canto e ogni deviazione si accompagnano senza sovrapporsi: il Nevischio che impasta i pensieri e i sentimenti apre, improvvisamente, la porta a un intreccio in cui l’elettrico, l’acustico, la sovrapposizione e la rarefazione
sono messe lì, fianco a fianco, con effetti incandescenti.
Non ci sono preminenze, fra la batteria, il basso, la chitarra, tutti gli strumenti che vengono utilizzati perché una canzone suoni bene: conta, decisamente, la coralità.
Apocalittico magari - lo mostrano bene il tono di Rilievo e i suoi ricami vocali sciamanici, la malinconia dei sensi di Diluvio, che diventa malinconia delle forme, le pulsazioni di Derek, ma tutt’altro che disintegrato. Nel battito in dissolvenza di Vivere di Conseguenza, nelle circospezioni soniche di Alieni fra di noi, nell’eleganza, tutt’altro che ruvida, di Contro la Ragione ci sono anche i semi del cambiamento, rispetto a quelle che sono le strade percorse fino ad ora da Alberto, Luca e Roberta

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Lenny Kravitz "Strut Live"

2015-07-27

IPPODROMO CAPANNELLE

Lenny kravitz torna in concerto nella capitale: lunedì 27 luglio sarà al Rock in Roma. Dopo il sold-out, registrato Milano, tre nuovi appuntamenti a luglio in Italia: il debutto è previsto il 26 luglio al Lucca Summer Festival e il 29 luglio all’ Hydrogen Festival.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


FabiSilvestriGazzè - "Il padrone della festa" Live

2015-07-30

IPPODROMO CAPANNELLE

Il progetto di Niccolò, Daniele e Max è iniziato con un viaggio in Sud Sudan, un viaggio denso di emozioni ed esperienze, dal quale sono tornati con la convinzione che fosse arrivato il momento di condividere un tratto del loro percorso musicale e artistico. A distanza di un anno è stato pubblicato “Il padrone della festa”, disco d'oro in meno di 2 settimane.

Ad ottobre si è concluso il tour europeo: undici concerti in sette paesi, tutti sold out. Uno spettacolo unico che ha visto i tre soli sul palco, un'occasione per loro per tornare alle origini dell'essere musicisti, stringati nella formazione ma allungati nel furgone che li ha portati in giro per l'Europa percorrendo migliaia di chilometri. Un regalo dei tre artisti ai tanti fan presenti all’estero, italiani e non, che hanno riempito i loro live.

Nella scaletta del concerto il trio rivisita 25 anni di musica, oltre a proporre le versioni live dei brani de “Il padrone della festa”; il concerto è insomma un'occasione speciale nella quale ascoltare le voci dei 3 cantautori intrecciarsi e creare versioni inedite delle canzoni che hanno segnato le loro carriere individuali.

Con Niccolò, Daniele e Max, 6 amici musicisti straordinari: Roberto Angelini (chitarre elettriche e slide), il polistrumentista Dedo (Massimo de Domenico), Gianluca Misiti (tastiere), Piero Monterisi (batteria), Josè Ramon Caraballo Armas (percussioni e tromba), Adriano Viterbini (chitarre elettriche).

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Tame Impala + Nicholas Allbrook

2015-08-26

IPPODROMO CAPANNELLE

A tre anni dal pluripremiato album “Lonerism” che li ha consacrati come i più importanti esponentidi un nuovo rock allucinato e psichedelico, la band di Perth torna con un album - anticipato dal singolo “Let It Happen” - e un tour che toccherà anche Roma.

La loro psichedelia “liquida” gli ha fatto ottenere numerosi premi,nonché la partecipazione ai festival più importanti: hanno infatti confermato la loro partecipazione come headliner all’edizione 2015 del Coachella Festival, Governors Ball e del Rock in Roma.

I TAME IMPALA sono Kevin Parker (chitarra e voce), Cam Avery (basso), Julien Barbagello (batteria), Dominic Simper (chitarra) e Jay Watson (sintetizzatori).

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Negrita

2015-08-30

IPPODROMO CAPANNELLE

Negrita in concerto al Rock In Roma. A grande richiesta nuovo tour estivo della rock band toscana: il 30 agosto all'Ippodromo delle Capannelle.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Interpol

2015-09-02

IPPODROMO CAPANNELLE

Gli Interpol sono tornati. La rock band newyorkese che dal 2002 a oggi ha venduto più di due milioni di dischi in tutto il mondo sarà in tour in Italia: al Postepay Rock in Roma il 2 settembre.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


Linkin Park Special guest Simple Plan

2015-09-06

IPPODROMO CAPANNELLE

Rock in Roma annuncia un altro grande nome del rock internazionale: per la per la prima volta da headliner nella capitale i LINKIN PARK - domenica 6 settembre.

L’estate scorsa ha visto i LINKIN PARK come protagonisti assoluti della stagione live. Infatti, a distanza di 10 anni dalla loro ultima performance nel nostro paese, sono tornati in grande stile, raccogliendo più di 40.000 persone all’Ippodromo del Galoppo di Milano. Un concerto che è rimasto impresso nella memoria di tutti, consacrandoli definitivamente nell’Olimpo delle grandi rock band internazionali.
Quest’anno, arrivano nella capitale, per il loro primo show da headliner a Roma che sarà composto da tutti i grandi classici della band e dai nuovi successi tratti dall’applaudito sesto album della band: The Hunting Party.

Navette: in occasione dei concerti in programma al Rock in Roma 2015, l'organizzazione del 'Rock in Roma' in collaborazione con 'Eventi in Bus' metterà a disposizione un Bus-Navetta che al termine dei concerti riaccompagnerà gli spettatori fino al centro città di Roma.
Le fermate di rientro che saranno effettuate sono: San Giovanni (Scala Santa) e Roma Termini.
I Bus Navetta partiranno in 2 diversi orari: la PRIMA PARTENZA è indicativamente prevista 30 minuti subito dopo la fine di ogni concerto, mentre la SECONDA PARTENZA è fissata circa 60 minuti massimo dopo la prima partenza (90 minuti circa dopo la fine del concerto).
Gli orari di partenza delle Navette sono naturalmente indicativi e possono variare da concerto a concerto in base alla lunghezza dell'evento. E' possibile acquistare il biglietto di salita sul Bus Navetta online.
Il costo è di 5 euro. Una volta effettuato il pagamento riceverete una mail con un Voucher da presentare all'autista al momento della salita sul Bus e che avrà funzione di biglietto Bus.
Per ulteriori informazioni


BeatleStory

2015-07-08

Villa Doria Pamphilj

L’8 luglio è la volta BeatleStory, un live show multimediale che ripercorre l'intera storia dei Beatles dal '62 al '70, in un concerto con oltre 40 fra i loro più grandi successi arricchito da videoproiezioni di introvabili filmati d’epoca. Partendo dalle strade di Liverpool, attraversando gli anni della Beatlemania fino ai grandi capolavori in studio: She Loves You, I Want To Hold Your Hand, Twist and Shout, Yesterday, Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band, All You Need Is Love, Come Together, Let It Be, Hey Jude, e moltissime altre canzoni. Un concerto elettrizzante che vi riporterà indietro negli anni 60, quando i Beatles rivoluzionarono il mondo con la loro musica.

The Fabulous Tribute Show
Patrizio Angeletti - John Lennon
Roberto Angelelli - George Harrison
Claudio Jemme - Paul McCartney
Armando Croce - Ringo Starr
Aleks Ferrara - Keyboard

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


I Concerti nel Parco. Estate 2015

from 2015-07-04 to 2015-07-27

Villa Doria Pamphilj

Dodici eventi a Roma, nella splendida cornice di Villa Doria Pamphilj, produzioni originali, in prima assoluta o prima romana, che travalicano i generi con un occhio all’innovazione e alla qualità, com’è consuetudine per il Festival che coniuga qualità e ricerca, tradizione e sperimentazione, consolidate collaborazioni con grandi artisti e apertura alle giovani generazioni, tutte caratteristiche di un programma che si rivolge a un pubblico attento ed esigente, eterogeneo per età e gusti.
Per la musica: Ute Lemper, Uri Caine, Paolo Fresu, Sarah Jane Morris, l’Orchestra Sanitansamble con Peppe Barra, Elena Ledda, Ginevra di Marco e Lucilla Galeazzi, Fabrizio Bosso e Javier Girotto;

per il teatro: Ale&Franz, Maurizio Lastrico e lo scrittore Maurizio de Giovanni.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Brass Bang!

2015-07-10

Villa Doria Pamphilj

Il 10 luglio, Brass Bang! una serata davvero esplosiva con un eccezionale quartetto di soli ottoni capitanato da PAOLO FRESU. Una piccola grande band di fiati con grandi solisti (oltre a Fresu, Steven Bernstein alla tromba, Gianluca Petrella al trombone e Marcus Rojas, alla tuba) tra poesia, humor, ritmi travolgenti e divertimento. Un progetto "tutti fiati", con una formazione unica, due trombe, trombone e tuba che non trova riscontri storici, e un altrettanto unico repertorio che riesce a coniugare, in maniera magistrale, la musica e la parte ludica del mestiere del musicista, dipanandosi nei mille rivoli della cultura musicale contemporanea, passando senza timori da omaggi ai Rolling Stones e a Jimi Hendrix, alle gioiose pomposità di Händel o alla sacra seriosità di Palestrina, senza dimenticare il folclore sardo, la musica afro-americana di Duke Ellington o Lester Bowie e ovviamente la tradizione delle celebrate Brass Band.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Lo sguardo di Ricciardi

2015-07-11

Villa Doria Pamphilj

L’11 luglio, in Prima assoluta, la pièce teatrale Lo sguardo di Ricciardi, una nuova produzione de I Concerti nel Parco, protagonista MAURIZIO DE GIOVANNI, lo scrittore più venduto in Italia insieme ad Andrea Camilleri e Gianrico Carofiglio, la cui fama è esplosa nel 2005 con la presentazione al pubblico del bel tenebroso e inquieto commissario Luigi Alfredo Ricciardi, salernitano di nobili origini, che vive e lavora nella Napoli degli anni ’30. Su drammaturgia e regia di Brunella Caputo, Maurizio de Giovanni sale per la prima volta su un palco, insieme agli attori della Compagnia del Giullare e ai musicisti dell’Electric Ethno Jazz Trio, per raccontare il suo protagonista e la sua corte di amici, amori, nemici, in concomitanza con l’uscita del suo nuovo e attesissimo libro. In una Napoli degli anni ’30, di cui de Giovanni riesce a cogliere e trasmettere profumi, sapori, colori, suoni, si agita un’eterogenea umanità mossa, come dice Ricciardi, da due ragioni fondamentali “fame” e “amore”.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Dante Symphonìa - Maurizio Lastrico

2015-07-12

Villa Doria Pamphilj

Il 12 luglio, in Prima nazionale e per il 750° anniversario della nascita di Dante, DANTE Symphonìa, lettura/concerto in dieci scene di Paolo Pasquini già presentato più volte all’estero. Lo spettacolo mette in campo nove giovani premiati nelle cinque edizioni del Festival Dantesco (Concorso Nazionale per giovani interpreti della Commedia, 2010-2015). Sette attori e tre musicisti ripercorreranno il viaggio vocale e musicale della Commedia dantesca, attraverso l’elemento acqua e le sue metamorfosi, in un itinerario di progressivo disgelamento: dal ghiaccio dei traditori e di Ugolino, attraverso la pioggia di Ciacco e il mare di Ulisse, fino alla rugiada della spiaggia del Purgatorio e alla neve che “al sol si disigilla” dell’ultimo Canto del Paradiso. Irrompe, in vari momenti dello spettacolo, MAURIZIO LASTRICO con le sue celebri incursioni comiche in perfette terzine dantesche, alcune presentate per la prima volta, già diventate un cult nello Zelig televisivo.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Bella Ciao!

2015-07-14

Villa Doria Pamphilj

Ginevra Di Marco
Lucilla Galeazzi
Elena Ledda
Alessio Lega - voce, chitarra
Andrea Salvadori - chitarra, tzouras, armonium
Gigi Biolcati - percussioni e voce
Riccardo Tesi - organetto, arrangiamenti e direzione musicale, direttore artistico e musicale
A cura di Franco Fabbri
Regia di Silvano Piccardi

Il 14 luglio, in Prima a Roma, GINEVRA DI MARCO, LUCILLA GALEAZZI, ELENA LEDDA, tre voci tra le più importanti della musica popolare italiana degli ultimi trent’anni, in Bella ciao lo spettacolo che ha segnato l’inizio del folk revival italiano con la sua prima rappresentazione, accompagnata da furiose polemiche, il 21 giugno 1964, al Festival dei Due Mondi di Spoleto. Riallestito a distanza di 50 anni, proprio nel 2015 a 70 anni dalla Liberazione, lo spettacolo, la cui ideazione e direzione artistica è di Franco Fabbri, è stato aggiornato in base all’evoluzione del folk revival in questo lungo arco di tempo. Canzoni come Porta Romana, Gorizia, Amore mio non piangere, Bella ciao, No mi giamedas Maria, Con gli occhi bianchi e neri, Addio Lugano bella, oggi non solo conservano tutta la loro potenza espressiva, ma hanno acquisito una nuova urgenza nel mondo globalizzato per i loro valori libertari, pacifisti e civili.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Ale & Franz: Gaber, Jannacci… Noi

2015-07-17

Villa Doria Pamphilj

Ale & Franz, testo e regia
Luigi Schiavone - chitarra elettrica e acustica
Fabrizio Palermo - basso e voce
Francesco Luppi - tastiere e voci
Marco Orsi - batteria

Il 17 luglio, arrivano ALE & FRANZ che presentano per la prima volta a Roma, il loro spettacolo Gaber, Jannacci… Noi, nato dalla volontà di mostrare al pubblico come il percorso di Jannacci e Gaber abbia a sua volta aiutato e guidato tanti altri artisti e come in quei pensieri, in quelle parole, in quelle note, ci sia anche il punto di partenza della loro storia,e di quella di tanti italiani come noi. Gaber, Jannacci… Noi, è il racconto di un mondo visto dalla parte di chi ha il coraggio, con le proprie idee, di vedere dentro la vita di ognuno, di raccontare le piccolezze, le sconfitte, le paure che ci accompagnano; il coraggio di vivere storie non sempre vincenti; la forza di trasmettere emozioni vere come i fallimenti di una vita o la delusione degli ideali; la conoscenza profonda di sentimenti penetranti, come l’amore e la gioia di vivere.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Donpasta: Ode alla cucina romana

2015-07-18

Villa Doria Pamphilj

Donpasta - Adriano Bono
Performance multimediale di
Daniele De Michele Donpasta - ideazione, narrazione e cooking show
Adriano Bono - voce, ukulele, stomp box
Videoproiezioni
Antonello Carbone - fotografie e montaggio
Camilla Nizzera - illustrazioni
Daniele De Michele - regia

Il 18 luglio ancora una Prima assoluta, è la volta di Ode alla cucina romana, la performance multimediale di DONPASTA, all’anagrafe Daniele De Michele, VJ salentino appassionato di gastronomia e secondo il New York Times "uno dei più inventivi attivisti del cibo", che riesce a cogliere le voci narranti della cucina romana in uno spettacolo che prevede la partecipazione dello chansonnier romano Adriano Bono, già leader di Radici nel Cemento e della Banda de Piazza Montanara. Vedremo interagire sul palco cooking show, narrazione teatrale, live music e videoproiezioni che raccolgono le testimonianze di alcune veraci incarnazioni della tipica “sora Lella” romana su ricette doc della cucina capitolina. L'omaggio alla cucina romana è una tappa del progetto Artusi Remix in cui DONPASTA, in collaborazione con la Fondazione Artusi e la Treccani, porta avanti una sorta di censimento della cucina popolare italiana.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Fabrizio Bosso. Javier Girotto - Latin Mood 2015

2015-07-19

Villa Doria Pamphilj

Fabrizio Bosso - tromba
Javier Girotto - sax soprano e baritono
Natalio Mangalavite - pianoforte e voce
Luca Bulgarelli - basso elettrico
Lorenzo Tucci - batteria
Bruno Marcozzi - percussioni

Il 19 luglio, data unica a Roma, per i Latin Mood 2015, sestetto fondato da FABRIZIO BOSSO e JAVIER GIROTTO per esplorare tutte le possibili connessioni tra il jazz di matrice latina e quello di tradizione classica, percorso ad oggi sintetizzato nei due primi dischi “Sol” e “Vamos”. I Latin Mood amalgamano perfettamente soul, flamenco, black music, free jazz ma anche tango, milonga, chacarera, candombe, tutte ritmiche che risplendono in chiave jazzistica. Fabrizio Bosso alla tromba, Javier Girotto ai sax, Natalio Mangalavite al pianoforte, Luca Bulgarelli al basso elettrico, Lorenzo Tucci alla batteria e Bruno Marcozzi alle percussioni, di nuovo insieme su un palco dopo alcuni anni, rielaborano in maniera avvincente melodie note, su tutte In A Sentimental Mood di Duke Ellington, ritmiche tipicamente sudamericane e melodie originali.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Uri Caine: Rhapsody in blue

2015-07-24

Villa Doria Pamphilj

Uri Caine incontra George Gershwin

Uri Caine - pianoforte
Barbara Walker - voce
Ralph Alessi - tromba
Chris Speed - sax tenore, clarinetto
Joyce Hamman - violin
Mark Helias - contrabbasso
Jim Black - batteria

Musiche di G. Gershwin, U. Caine

Il 24 luglio, il grande pianista e compositore URI CAINE in un omaggio a George Gershwin dal titolo Rhapsody in blue in Prima a Roma. Uri Caine, è il jazzista tra i più enciclopedici che sia dato ascoltare, oltre che uno degli artisti che hanno maggiormente ridefinito il vocabolario della musica improvvisata. Oggi, dopo le rivisitazioni di Mahler, Wagner, Bach, Mozart, Beethoven, Schubert e Schumann, ma anche di tanto jazz sia mainstream che modernista, eccolo alle prese con le musiche di Gershwin, già di per sé fuori da ogni schema: troppo ritmiche e “plebee” per essere classiche, troppo ben orchestrate per essere jazz. Per Caine è come un invito a nozze per quella sua abitudine a trarre fuori dal cilindro, ovvero il suo pianoforte, spunti jazz d’ogni tipo, free, boogie, stride, blues. In quest’occasione, Caine sarà affiancato da uno straordinario ensemble, una chiamata a raccolta dei solisti più prestigiosi che hanno collaborato con lui nel corso dei decenni.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Sarah Jane Morris: Feel the Love

2015-07-27

Villa Doria Pamphilj

Sarah Jane Morris: Feel the Love

Michael Rosen - sax
Tim Cansfield Tony Remy - chitarre
Henry Thomas - basso
Adriano Adewale - percussioni
Martyn Barker - batteria

Grande chiusura il 27 luglio, con SARAH - JANE MORRIS, in Feel the Love, un nuovo live in cui la cantautrice britannica mescola sapientemente brani da Bloody Rain, il suo ultimo progetto musicale ispirato alla musica africana, con i successi di sempre e qualche inedito. Sarah - Jane Morris, cantante r&b, soul e jazz con quattro ottave di appassionata eloquenza, ama da sempre la musica africana e le sue evoluzioni. I brani di Bloody Rain sono stati scritti con i collaboratori di sempre, Tony Remy, Dominic Miller e Martyn Barker, e hanno un legame con l’Africa nelle melodie, nei ritmi e nei testi, che affrontano tematiche riguardanti i diritti umani, l’amore, la libertà. In Bloody Rain Sarah-Jane Morris ha riunito musicisti africani, europei, sudamericani e anglo-caraibici per creare una collezione di musica moderna di ispirazione africana che fosse il più possibile vivida, variegata e ballabile. Ma i ritmi contagiosi di queste canzoni non mascherano testi intransigenti su argomenti difficili come le vite da incubo dei bambini soldato, la tragica contraddizione che sta dietro al delitto d’onore e la corruzione generata dal potere assoluto.

WC
Bagni per il pubblico interni alla Casa dei Teatri, di fronte alla platea
Punto ristoro
Attrezzato punto ristoro all’interno dell’area spettacolo.


Madama Butterfly

from 2015-07-06 to 2015-08-06

Terme di Caracalla

Musica di Giacomo Puccini

Tragedia giapponese in tre atti
Libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa

Direttore Yves Abel

Regia Àlex Ollé (La Fura dels Baus)

Maestro del Coro Roberto Gabbiani

Scene Alfons Flores

Costumi Lluc Castells

Luci Marco Filibeck

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO DELL’OPERA
Nuovo allestimento in collaborazione con Opera Australia / Sydney Opera House

con sovratitoli in italiano e inglese
Interpreti
Cio Cio San Asmik Grigorian /Donata D'Annunzio Lombardi 30, 6

Suzuki Anna Malavasi /Anna Pennisi 14, 16, 30

Pinkerton Sergio Escobar / Fabio Sartori 14, 16, 6

Sharpless Alessio Arduini / Stefano Antonucci 16, 30, 6

Goro Saverio Fiore

Yamadori Andrea Porta

Kate Pinkerton Anastasia Boldyreva

Zio Bonzo Fabrizio Beggi

Il Commissario Imperiale Federico Benetti

La cugina Cristina Tarantino / Claudia Farneti 16, 30, 6

La madre di Cio Cio San Silvia Pasini / Emanuela Luchetti 16, 30, 6

L'Ufficiale del Registro Leo Paul Chiarot / Antonio Taschini 16, 30, 6

Illustrazione di Gianluigi Toccafondo


Roma Opera Aperta - Caracalla 2015

from 2015-07-06 to 2015-08-08

Teatro dell'Opera (Costanzi), Terme di Caracalla

Gli spettacoli si svolgono alle Terme di Caracalla, tranne "Golgota" e "I was looking at the ceiling..." che si svolgono al Teatro dell'Opera (Costanzi).


Turandot

from 2015-07-15 to 2015-08-08

Terme di Caracalla

Musica di Giacomo Puccini

Direttore Jurai Valcuha

Regia, scene, costumi, luci Denis Krief

Maestro del Coro Roberto Gabbiani

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO DELL’OPERA
con la partecipazione degli Allievi della Scuola di Canto Corale del Teatro dell'Opera diretta da José Maria Sciutto
Nuovo allestimento
con sovratitoli in italiano e inglese

Interpreti

Turandot Iréne Theorin / Maria Billeri 31, 4, 8

Calaf Jorge De Leon / Antonello Palombi 20, 31, 4, 8

Liù Maria Katzarava / Rocío Ignacio 28, 31

Ping Igor Gnidii

Pong Massimiliano Chiarolla

Pang Gianluca Floris

Timur Marco Spotti

Mandarino Gianfranco Montresor

Altoum Max Renè Cosotti

Trama

L'azione si svolge a Pechino, “al tempo delle favole”.
Un mandarino annuncia pubblicamente un editto: Turandot, figlia dell'Imperatore, sposerà quel pretendente di sangue reale capace di risolvere tre indovinelli da lei stessa proposti; colui però che non saprà risolverli verrà decapitato. Il principe di Persia, l'ultimo dei tanti pretendenti sfortunati, ha fallito la prova e sarà giustiziato al sorgere della luna. All'annuncio, tra la folla desiderosa di assistere all'esecuzione, sono presenti il vecchio Timur che, nella confusione, cade a terra, e la sua schiava fedele Liù. Un giovane accorre ad aiutare il vegliardo: è Calaf, che riconosce nell'anziano uomo suo padre, re tartaro spodestato. Si abbracciano commossi e il giovane Calaf prega il padre e la schiava Liù, molto devota e innamorata di Calaf, di non pronunciare il suo nome per non essere riconosciuto dai regnanti cinesi che hanno usurpato il trono del padre. Entra il corteo che accompagna la vittima. Alla vista del giovane principe, la folla si commuove e invoca la grazia per il condannato, ma Turandot, glaciale, con un gesto dà l'ordine al boia di giustiziare l'uomo. Calaf, che prima l'aveva maledetta per la sua crudeltà, ora impressionato dalla regale bellezza di Turandot, decide di tentare anche lui la risoluzione dei tre enigmi. Tentano di dissuaderlo prima Timur e Liù, poi tre ministri del regno Ping, Pong e Pang. Ma Calaf, quasi in una sorta di delirio, si libera di loro e suona tre volte il gong, invocando il nome di Turandot, che appare quindi sulla loggia del palazzo imperiale e accetta la sfida.

Ping, Pong e Pang si lamentano delle esecuzioni delle troppe sfortunate vittime di Turandot. L'imperatore Altoum invita Calaf, presentatosi come Principe Ignoto a desistere, ma quest'ultimo rifiuta. Il mandarino fa dunque iniziare la prova, mentre entra Turandot. La bella principessa spiega il motivo del suo comportamento: molti anni prima il suo regno era caduto nelle mani dei tartari e, in seguito a ciò, una sua antenata era finita nelle mani di uno straniero. In ricordo della sua morte, Turandot aveva giurato che non si sarebbe mai lasciata possedere da un uomo: aveva così inventato il rito degli enigmi, convinta che nessuno li avrebbe mai risolti. Calaf riesce a risolvere uno dopo l'altro gli enigmi e la principessa, disperata e incredula, si getta ai piedi del padre supplicandolo di non consegnarla allo straniero. Ma per l'imperatore la parola data è sacra. Turandot si rivolge allora al Principe e lo ammonisce che in questo modo egli avrà solo una donna riluttante e piena d'odio. Calaf la scioglie allora dal giuramento proponendole a sua volta una sfida: se la principessa, prima dell'alba, riuscirà a scoprire il suo nome, egli si sottoporrà alla scure del boia. Il nuovo patto è accettato, mentre risuona un'ultima volta, solenne, l'inno imperiale.

Quella notte nessuno deve dormire a Pechino, il nome del principe ignoto deve essere scoperto a ogni costo, pena la morte. Calaf intanto è sveglio, convinto della vittoria. Ping, Pong e Pang gli offrono qualsiasi cosa in cambio del suo nome, ma il principe rifiuta. Nel frattempo, Liù e Timur catturati, vengono portati davanti ai tre ministri. Turandot, ordina loro di parlare. Liù, per difendere Timur, afferma di essere la sola a conoscere il nome del Principe Ignoto, ma dice anche che non svelerà mai il suo nome. Torturata, continua a tacere per amore di Calaf, poi nel timore di non sopportare altre torture strappa il pugnale ad una guardia e si uccide.

Illustrazione di Gianluigi Toccafondo


Elton John in concerto

2015-07-12

Terme di Caracalla

Non solo opera. Il grande pop, quello poetico e raffinato di Elton John risuonerà il 12 luglio prossimo nelle antiche Terme di Caracalla. Un concerto straordinario che il famoso cantante inglese ha scelto di tenere a Roma attratto dal fascino della città e dall'unicità del luogo. Un vero e proprio evento che si inserisce nel cartellone estivo del Teatro dell'Opera, tra la lirica e la danza, tra Puccini e Roberto Bolle. Un appuntamento che conquisterà un pubblico in parte diverso da quello dell'opera lirica, ma è proprio questa l'idea guida della stagione di Caracalla: unire spettacoli popolari ma sempre di eccellenza culturale. In questo caso la grande musica, quella che Elton John e la sua band offriranno.

"Roma, i suoi spazi straordinari hanno un grande fascino e anche la capacità di produrre eventi culturali e di spettacoli unici - commenta Ignazio Marino, sindaco di Roma Capitale - l'appuntamento dell'estate con Elton John è un bell'omaggio di questo artista così amato in tutto il mondo alla città. Ed è bello che si inserisca in un programma prestigioso offerto di cui diventerà un appuntamento imperdibile per i romani e i tanti turisti che nei mesi estivi saranno in città".

"Elton John - ha detto il sovrintendente del Teatro dell'Opera Carlo Fuortes - è uno dei più grandi e consacrati musicisti rock di tutti i tempi. La sua musica ha interpretato e segnato gli ultimi cinquant'anni di storia della società contemporanea come poche altre. E' per noi un grande onore ospitarlo nel magnifico spazio delle Terme di Caracalla, una scenografia che ingloba e conquista ogni musica rendendola una esperienza indimenticabile".

Elton John, nella sua quarantennale carriera, ha vinto numerosi Grammy Award, è stato costantemente presente nelle hit inglesi e americane, ha conquistato 25 dischi di platino e 35 d'oro. Le sue canzoni sono dei veri e propri classici da Your song a Rocket Man, da Goodbye Yellow Brick Road a Don't Let The Sun Go Down On Me, da Nikita a Tiny Dancer, da Candle In The Wind a Sacrifice. Si calcola che, ad oggi, abbia venduto oltre 400 milioni di dischi.


Gala Roberto Bolle and Friends

2015-07-27

Terme di Caracalla

«‘Viaggio nella Bellezza’. Questo il sottotitolo perfetto per il Roberto Bolle & Friends: un viaggio ideale e artistico – divenuto anche libro - che attraversa alcuni dei luoghi più belli e simbolici del nostro Paese, insieme esaltazione dell’enorme ricchezza di cui disponiamo e monito a non depauperarla. Mai come quest’anno, quindi, la tappa delle Terme di Caracalla era desiderata e necessaria. Venire qui è ormai per me un’imprescindibile tradizione. L’entusiasmo del pubblico romano, la forza della storia che qui riluce in tutta la sua magnificenza e il suo fascino, sono ormai per me fonte di energia e di ispirazione cui non posso rinunciare».

Roberto Bolle

Foto Luciano Romano


La Bohème

from 2015-07-25 to 2015-08-07

Terme di Caracalla

Musica di Giacomo Puccini

Opera in quattro attii

Libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa

Direttore Paolo Arrivabeni

Regia, scene, costumi, luci Davide Livermore

Maestro del Coro Roberto Gabbiani

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO DELL’OPERA

con la partecipazione degli Allievi della Scuola di Canto Corale del Teatro dell'Opera diretta da José Maria Sciutto

Allestimento del Teatro dell'Opera

con sovratitoli in italiano e inglese

Interpreti

Mimì Serena Farnocchia / Cristina Pasaroiu 29, 5, 7

Rodolfo Abdellah Lasri / Matteo Lippi 29, 7

Marcello Julian Kim

Shaunard Alessio Arduini

Colline Carlo Cigni

Musetta Rosa Feola

Benoit Roberto Accurso

Parpignol Giordano Massaro / Francesco Giannelli 29, 5, 7

Alcindoro Roberto Accurso

Sergente Francesco Luccioni

Trama
L'opera è ambientata intorno all'anno 1830 a Parigi e ne sono protagonisti un gruppo di giovani artisti, che vivono poveramente ma spensieratamente: lo scrittore Rodolfo, il pittore Marcello, il musicista Schaunard e il filosofo Colline. È la vigilia di Natale. Rodolfo è rimasto solo perché deve terminare l'articolo di fondo del "Castoro", quando alla porta della soffitta bussa la vicina di casa Mimì, giovane e graziosa fioraia, per farsi accendere il lume che si è spento.
Fra i due ragazzi nasce l'amore e Rodolfo la convince ad unirsi a lui e agli amici, che si sono avviati a festeggiare da "Momus", nel Quartiere Latino. Tra la folla variopinta appare l'ex fiamma del pittore Marcello, Musetta, che lo aveva abbandonato per i soliti litigi e per correre dietro a nuove avventure. Dopo un primo momento di malcelata indifferenza Marcello cede nuovamente al fascino di Musetta ed essi, felici, si aggregano all'allegra brigata.
La vita in comune si rivela però impossibile. Marcello e Musetta continuano a litigare. Tra Rodolfo e Mimì si creano incomprensioni e gelosie: Rodolfo accusa Mimì di leggerezza, ma in effetti sa che ella è gravemente malata e la vita di stenti che conduce con lui potrebbe esserle fatale, e per questo cerca di allontanarla. Ai due non resta che separarsi: lo faranno "alla stagione dei fiori".
Mimì non può vivere lontana da Rodolfo. Sentendosi ormai vicina alla morte, per rivederlo, torna alla soffitta dove avvenne il loro primo incontro. Qui Mimì ricorda con Rodolfo il tempo passato insieme e, dopo avergli rivelato che lo ama ancora, si spegne dolcemente.

Illustrazione di Gianluigi Toccafondo


Ludovico Einaudi - In a time lapse tour

2015-08-02

Terme di Caracalla

“Al magnetismo del suo linguaggio – è stato scritto – semplice ed originale, caratterizzato da un tocco lieve e un suono avvolgente, non èfacile sottrarsi”. E così sarà il 2 agosto alle Terme di Caracalla con Ludovico Einaudi.

Il Teatro dell’Opera intende programmare secondo una linea guida che offra al pubblico titoli e nomi di prestigio, di eccellenza, artistica e culturale, e graditi al pubblico più vasto. In tal senso quello con Ludovico Einaudi è un appuntamento che arricchisce la stagione estiva, incentrata sul Festival Puccini, e che si pone accanto al già annunciato concerto di Elton John il 12 luglio alle Terme e Golgota di Bartabas dal 23 al 27 luglio al Costanzi. "Un cartellone unico tra Costanzi e Terme – ha detto il sovrintendente Carlo Fuortes – che offra una osmosi di generi e quanto di più interessante si crea e si ricerca sui palcoscenici internazionali”.

Ludovico Einaudi è un pianista e musicista sempre aperto a nuovi incontri musicali e sperimentazioni, dall’avanguardia al folklore, dal jazz alla musica classica, dal pop all’elettronica. Raffinato, elegante, ma anche sanguigno quando con la sua arte attraversa i colori etnici, per esempio la notte della Taranta. Molti dei cd di Einaudi hanno conquistando il record di vendita, da I giorni (di certo uno dei suoi album più famosi) a Divenire.

Negli ultimi due anni è stato fittissimo l’elenco dei concerti internazionali registrando regolarmente il tutto esaurito: nel luglio 2013 un tour in Europa (in Germania e al Barbican di Londra con altre 5 date); ritorna acclamato all'iTunes Festival di Londra, unico artista italiano; quindi tre date in Russia, al Teatro Svetlanovsky di Mosca, alla Philharmonia di San Pietroburgo e all’Opera House di Kiev. Data sold out e ben due standing ovation hanno salutato Ludovico Einaudi a Sydney per i Graphic Film Festival. Il 2013 si chiude a Milano, per la terza volta agli Arcimboldi, riscuotendo l'ennesimo sold out. Nel 2014 in Australia: Perth, Sydney, Melbourne. Un anno ricco di emozioni e viaggi, riportano il Maestro e il suo ensemble negli Stati Uniti e in Canada. A luglio scorso si è esibito all'Arena di Verona, sotto la pioggia battente, per uno spettacolo memorabile, data sold out.


Voci di Terra

from 2015-07-03 to 2015-07-12

Accademia Filarmonica Romana

VOCI DI TERRA

Installazione d’arte elettroacustica su frammenti di poesie italiane
di Silvia Lanzalone e Debora Mondovì
Opere scultoree in ceramica Debora Mondovì
Musica e installazione sonora Silvia Lanzalone
Voce e adattamento testi Silvia Schiavoni


Arcana luce barocca - Quartetto Prometeo

2015-07-09

Accademia Filarmonica Romana

ARCANA LUCE BAROCCA
Quartetto d’archi PROMETEO
con Linee fugaci di Michelangelo Lupone (*)

Salvatore Sciarrino
Alle Fonti della Stravaganza
15 Studi da Domenico Scarlatti
N.1 In Si Bemolle Maggiore (K 202); N.2 In Re Minore (K 120); N.3 In Do Maggiore (K 132); N.4 In Mi Maggiore (K 380)

Stefano Gervasoni
Recercar Cromaticho post Il Credo

Stefano Scodanibbio
Da Mas Lugaresb, reinvenzioni da Monteverdi: Io Mi Son Giovinetta

Ivan Fedele
…Qui Transitis Per Viam trascrizione per quartetto d’archi, dal Mottetto O Vos Omnes Di Gesualdo Da Venosa

Stefano Scodanibbio
Da Mas Lugaresb, reinvenzioni da Monteverdi: Quell’augellin, che canta

Giorgio Battistelli
Struggenze per Quartetto d’archi

Stefano Scodanibbio
Da Mas Lugaresb reinvenzioni da Monteverdi: Che se tu se’ ‘l Cor Mio

G.M. Trabaci - Francesco Filidei
Consonanze Stravaganti

Tarquinio Merula - Francesco Filidei
Ciaccona

Violino Giulio Rovighi, Aldo Campagnari
Viola Massimo Piva Violoncello Francesco Dillon

Produzione Accademia Filarmonica Romana
in collaborazione con CRM – Centro Ricerche Musicali


Il Giardino di Lulù - Villa Ada Kids

from 2015-06-25 to 2015-07-31

Villa Ada Savoia

Nella bellissima cornice di Villa Ada, all’interno della manifestazione Villa Ada - Roma Incontra il Mondo, un centro estivo fatto di sport, giochi all’aria aperta, teatro, relax, acqua, cavalli e musica.

Uno staff scelto, una zona coperta per rilassarsi e per i laboratori pomeridiani, una cucina riservata - all’interno dell’area bistrot - per la preparazione dei cestini dei bambini e tanto divertimento!!

Programma giornaliero delle attività


Roma incontra il Mondo

from 2015-06-25 to 2015-07-31

Villa Ada Savoia

Oltre trenta concerti - con una prima assoluta - con il meglio che la musica più creativa possa offrire, spazi aperti che vivono tutto il giorno con isole green a minimo impatto ambientale, kindergarten, smart camp, incontri e letture a colazione. Un villaggio in grado di incuriosire, catturare, ammaliare il pubblico.
“Il letargo è finito”; questo il messaggio che gli organizzatori di Villa Ada 2015 – Roma incontra il mondo lanciano al pubblico romano. Dal 18 giugno, a pochi giorni dall’entrata del solstizio d’estate, Villa Ada sarà animata da “nuovi animali sociali” che si aggireranno per gli spazi di uno dei polmoni verdi più importanti di Roma.
Il cartellone musicale è di altissima qualità, I suoni protagonisti andranno dal rock all’elettronica dal jazz al folk, dal reggae all’hip hop.

Ma Villa Ada non sarà solo musica. Sarà un parco urbano dedicato all’innovazione tecnologica, culturale e sociale con uno sguardo attento alla sostenibilità ambientale. Quest’anno la rassegna sarà promotrice di una serie di iniziative e di buone pratiche il cui fine sarà quello di impattare il meno possibile sull’ecosistema che ci ospita e che ci fa da suggestiva cornice. Dall’isola green con eco compattatore, compostiera ed orto sinergico al bicigeneratore per la ricarica dei cellulari – pedalando si può ricaricare la batteria del proprio smartphone - ad un impianto fotovoltaico con cui si alimenterà il Biobar.
Villa Ada coltiverà anche in questa edizione il connubio tra arte contemporanea e musica con il progetto "Nuovi Animali Sociali" a cura di Valentina Gioia Levy che presenterà installazioni ambientali, performance e workshop degli artisti Elena Bellantoni, Simone Bertugno, Anita Calà, Stefano Canto, Luana Perilli e Filippo Riniolo.

Anche quest’anno spazio allo SMART CAMP, dedicato all’innovazione tecnologica e culturale: un fine settimana in cui si potranno seguire workshop ed esposizioni, le testimonianze di start up di successo, le performance dei Sound designer sul palco del festival.

La musica sarà presente a tutti i livelli, anche nella formazione. Lo Studio Nero realizzerà un master per diventare ingegnere del suono. Perché la musica è (anche) lavoro.

Infine, ma dovremmo metterli all’inizio (sono il nostro futuro), uno spazio dedicato ai bambini. Di loro si prenderà cura l’associazione Il giardino di Lulù, con tante ore dedicate al gioco e alla scoperta della natura.

Festival di particolare interesse per la vita culturale della città, 2014-2016, VILLA ADA – Roma incontra il mondo - è realizzato con il sostegno dell’Assessorato Cultura e Turismo – Dipartimento Cultura – Servizio Spettacoli ed Eventi di Roma Capitale.


Swing Night

2015-07-07

Polo Museale ATAC - Parco Museo Ferroviario

Featuring Giorgio Cuscito, Michael Supnick, Lucie Q djette

Rispolverate le vostre scarpe bicolori, mettete i vostri papillons più sgargianti, indossate i vostri vestitini charleston per una serata indimenticabile. Le sonorità e lo spirito della musica americana degli Anni Ruggenti tornano a vivere una nuova stagione con i protagonisti della "swing renaissance" odierna.

Sarà una serata all'insegna del vintage e dello swing, diretta dal trombettista, cantante e entertainer Michael Supnick con un super gruppo.

Special Guest Giorgio Cuscito l'Ambasciatore dello Swing

Lucie Q djette protagonista affermata della scena Swing Italiana.

Michael Supnick - tromba e voce

Giorgio Cuscito - sassofono tenore

Sergio Piccarozzi - chitarra

Federica Michisanti - contrabbasso

Massimo di Cristoforo – batteria


Estate Al Polo

from 2015-07-07 to 2015-07-11

Polo Museale ATAC - Parco Museo Ferroviario

La rassegna musicale, firmata BitRegeneration e realizzata in collaborazione con TramJazz, vedrà alternarsi sul palco i migliori gruppi musicali del panorama jazz internazionale.

A disposizione degli ospiti un’area food & beverage con birra artigianale e street food.

Nei 5 giorni dell’evento il Polo Museale resterà chiuso al pubblico per le visite guidate della mattina e del pomeriggio.


I migliori anni della nostra vita

2015-07-08

Polo Museale ATAC - Parco Museo Ferroviario

Le atmosfere Felliniane attraverso le più celebri colonne sonore di Nino Rota, le indimenticabili canzoni di De Andrè e per finire i “fuochi d'artificio” della BallroomBigBand

La dolce vita
Simone Alessandrini sax e Natalino Marchetti fisarmonica

De Andrè in Jazz
Raffaela Siniscalchi voce, Gabriele Coen clarinetto sax soprano, Stefano Saletti buzuki oud chitarra, Mario Rivera basso

BallroomBigBand
diretta da Massimo Pirone


360° di musica

2015-07-09

Polo Museale ATAC - Parco Museo Ferroviario

Visti attraverso il cannocchiale del Jazz, dal New Tango a Thelonius Monk, per finire con i trascinanti ritmi brasiliani dell'Afro Axè

Carucci Trio: Ettore Carucci piano, Francesco Puglisi contrabbasso, Marco Valeri batteria

"Handmade“, Fabio Zeppetella American Trio: Fabio Zeppetella chitarra, Francesco Puglisi contrabbasso, Marco Valeri batteria

Tango meets jazz: Gabriele Coen Sax soprano e clarinetto, Natalino Marchetti fisarmonica, Marco Loddo contrabbasso

Neney Santos Project: Neney Santos è uno dei più brillanti percussionisti brasiliani in Italia, può vantare un eccezionale portfolio di collaborazioni con artisti del calibro di MICHAEL JACKSON, PETER GABRIEL, CARLINHOS BROWN, CAETANO VELOSO e OLODUM. In Italia, grazie ai suoi straordinari arrangiamenti percussivi, alle performance live e alla sorprendente energia ritmica, ha partecipato ai tour musicali di JOVANOTTI, di A LEX BRITTI e MARIO VENUTI. Neney Santos percussioni e voce, Emiliano Pari piano e voce, Francesco Santalucia basso synth


Nuovi esploratori in Viaggio!

2015-07-10

Polo Museale ATAC - Parco Museo Ferroviario

Per iniziare le raffinate sonorità del Jazz Westcoast: Konitz, Giuffre, Tristano. Le canzoni più belle della Regina della pop music italiana reinterpretate in chiave Jazz. Gegè Munari Group: la performance di un monumento del Jazz Italiano, memoria storica di oltre cinquant'anni di musica.

PAOLO RAVAGLIA WESTCOAST Trio
Paolo Ravaglia – clarinets, Marco Acquarelli – guitar, Pietro Ciancaglini - bass

MINA ESSENTIAL
Cristiana Arcari voce, Gaia Possenti piano, Andrea Romanazzo contrabbasso

GEGE' MUNARI Group
Gegè Munari batteria, Leonardo Corradi piano e organo, Filippo Bianchini sax tenore e soprano, Daniele Raimondi tromba e flicorno, Enrico Mianulli basso


Grande Festa Finale

2015-07-11

Polo Museale ATAC - Parco Museo Ferroviario

Una serata nel cuore pulsante della Grande Mela Mingus, Parker e Monk e tanti altri per finire con una grande Jam Session direttamente da Tramjazz

BROADWAY SPECIAL

Francesco Fratini tromba
Alan Michael Rosen sax
Paride Furzi contrabbasso
Fabio Sasso batteria

Jam Session con tutti i Musicisti di Tramjazz


ArteScienza 2015 nuova pratica ed ecosistema

from 2015-06-26 to 2015-09-30

Accademia Filarmonica Romana, FGTecnopolo - Parco Tecnologico Tiburtino

In programma fino al 30 settembre a Roma, nelle sedi dei Musei di Villa Torlonia, Accademia Filarmonica Romana, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea e Fgtecnopolo – Parco Tecnologico Tiburtino, la rassegna accoglie esposizioni d’arte, installazioni sonore, concerti, performance di musica-danza, video d’autore, colloqui con artisti incentrati sul tema “Nuova pratica ed ecosistema”.
Lo “spazio” come un ambito di fruizione esteso è fondamentale per la filosofia del CRM, un esempio è l’appuntamento di apertura del Festival, l’installazione audio/visiva site specific per il Casino Nobile e il Bunker di Villa Torlonia L’OMBRA DELLA LUCE dell’artista tedesco Nasan Tur, curata dallo storico e critico d’arte Pier Paolo Pancotto.
Le giornate del 3, 4, 6 e 9 luglio saranno realizzate in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana e si svolgeranno nei suoi Giardini, alle pendici di villa Borghese, e nella Sala Casella. Ogni giornata (ad eccezione del 9) avrà più appuntamenti e si aprirà con i concerti-istallazioni che impiegheranno gli spettacolari Olofoni - una sorta di grandi proiettori sonori - che dalle ore 19.00 alle 19.45 avvolgeranno il pubblico dei Giardini di musica di diversi autori chiamati a comporre su diversi temi (Oceani, Natura Astratta, Concitato).
Inoltre dal 3 al 12 luglio tutti i giorni dalle 19.00 alle 19.45 nei Giardini della Filarmonica sarà possibile vedere e ascoltare Voci di terra installazione d’arte elettroacustica su frammenti di poesie italiane, a cura di Silvia Lanzalone e Debora Mondovì: da delle sculture in ceramica vengono elaborate e diffuse sonorità poetiche in molteplici voci…
Nel Parco Tecnologico Tiburtino - il polo della città di Roma dove convivono e si confrontano diverse realtà lavorative, di ricerca e artistiche volte a sviluppare iniziative ad alto contenuto tecnologico -, ArteScienza organizza anche per questa edizione la sua ormai seguitissima Festa di Mezza Estate dal titolo Improvvisi che quest’anno coinvolge ancora di più le tante realtà che hanno sede e operano nel polo: venerdì 17 luglio (dalle 19 alle 24) una grande festa fra concerti (con diverse prime assolute), installazioni, cinema, esposizioni di progetti d’architettura e arte, mostra di opere scultoreo-musicali, incontri con gli artisti e performance realizzati in collaborazione con i Conservatori di Musica di Roma, L’Aquila, Sassari e Salerno. Fra le novità di quest’anno la collaborazione con l’Accademia Nazionale di Danza con tre coreografie ideate per ArteScienza e la Photoboot Experience, con la famosa agenzia Silverlake Photography che apre al pubblico le porte del suo nuovo studio di Roma, mostrando le sue attività legate alla fotografia, al video e alla comunicazione.
Il Festival si completa con una serie di incontri e stage: domenica 5 luglio e domenica 6 settembre (ore 11.30) presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, l’incontro del pubblico con Michelangelo Lupone e Laura Bianchini per illustrare le caratteristiche estetiche e le modalità di fruizione dell’opera musicale adattiva Forme Immateriali, inaugurata lo scorso febbraio, posta nel Cortile del partigiano, parte della collezione permanente del Museo (Committenza GNAM 2014).
Infine al Parco Tecnologico Tiburtino mercoledì 29 e giovedì 30 settembre gli stage interattivi per pazienti con disagio psichico dal titolo Musica emozioni. Il progetto, al quarto anno, sviluppa un programma di incontri per la riabilitazione attraverso forme innovative d’arte musicale e strumenti musicali aumentati per pazienti con disagio psichico.

Riconosciuta come “Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016” (prima in graduatoria), ArteScienza è realizzata con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma - Dipartimento Cultura - Servizio Spettacoli ed Eventi - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.


Improvvisi - Festa di mezza estate

2015-07-17

FGTecnopolo - Parco Tecnologico Tiburtino

Programma:
ore 20.00 Inaugurazione
Fabbricato Est – Fabbricato Ovest – Spazio Eventi – Atelier Artisti

OPERE ADATTIVE SCULTOREO MUSICALI
Esposizione di opere scultoreo-musicali interattive in grado di interagire con il pubblico e di adattarsi alle condizioni ambientali. Le opere si basano su tecnologie vibrazionali progettate e realizzate al CRM

PROGETTI D’OPERA
Esposizione dei progetti d’architettura e arte
a cura della Compagnia del Progetto, Architettura Arte Moderna

Le esposizioni proseguono fino al 31 luglio dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 19.00

INCONTRI CON GLI ARTISTI negli atelier

PHOTOBOOT EXPERIENCE
Silverlake Photography apre al pubblico le porte del suo nuovo studio di Roma, mostrando le sue attività legate alla fotografia, al video e alla comunicazione. Durante tutta la serata sarà possibile partecipare ad un photoboot e scoprire da vicino la lavorazione di un servizio fotografico.
Auditorium
CINEMA D’AUTORE
Video e cinema d’autore

Piazzale Ingresso - Piazzetta Centrale – Piazzetta Est
dalle ore 21.00 alle 24.00
TRITTICO DEL MOVIMENTO
Musica-danza, in convenzione con il Conservatorio Santa Cecilia di Roma e l’Accademia Nazionale di Danza, Coordinamento artistico Michelangelo Lupone, Ricky Bonavita

Prime assolute, creazioni per ArteScienza

Giglio di mare
Coreografia e interpretazione Valerio De Vita, Musica Francis Dhomont

Geremia - Studio
Concept, disegno coreografico Marianna Giorgi, Musica Federico Paganelli
Namu - II Studio
Coreografia Stefano Fardelli, Musica Francesco Ziello

Interpreti danzatori dell’Accademia Nazionale di Danza
Co-progettazione e co-produzione CRM – Centro Ricerche Musicali e Compagnia Excursus

PLUS MINUS
Performance elettroacustica
in convenzione con il Conservatorio Luigi Canepa di Sassari.
Coordinamento artistico Walter Cianciusi

Paolo Pastorino, Impressions per contrabbasso e live electronics
Amedeo Inglese, Esotica per supporto

Contrabbasso Paolo Pastorino

FLUSSI
Concerto in convenzione con il Conservatorio Alfredo Casella di L’Aquila.
Coordinamento artistico di Maria Cristina De Amicis

Cristian Paolucci, Il canto delle stelle per supporto digitale
Simone Scarazza, Flussi per supporto digitale
Paolo Di Rocco, Petali di grano per violoncello, supporto digitale e live electronics
Fabrizio Carradori, Meta-Morphonema 1 per supporto digitale

Violoncello Flavia Massimo
Live electronics e regia del suono a cura dei Compositori

CONTRASTI ELETTROACUSTICI
Concerto in convenzione con il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno.
Coordinamento artistico di Silvia Lanzalone

Ryo Noda, Maï (1975) per sassofono solo
Jones Margarucci, 3 Degrees of Inner Motion per supporto digitale
Mario Buoninfante, vdof solo live electronic performance
Michele Barbato, Dialoghi d’Insiemi per sassofono ed elettronica

Sassofono Michele D’Auria
Live electronics Mario Buoninfante
Regia del suono Jones Margarucci, Michele Barbato

TRITTICO DELL’ARIA
Performance per Flauto Traverso & S.T.ONE - Elettronica Sferica Omnidirezionale
in convenzione con il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.
Coordinamento artistico di Michelangelo Lupone

Bruno Maderna, Dialodia
Paula Matthusen, Forgiveness Anthem
Pasquale Citera, PS:Song#01 (*)

Flauto Elena D’Alò
Sistema S.T.ONE e regia del suono Giuseppe Silvi

* prima esecuzione assoluta ** prima esecuzione italiana


Riverman - Welcome Back ... Noel!

2015-07-09

Stazione Birra

Noel is Back! Sul palco il rock degli Oasis e Noel Gallagher aspettando il live del 9 luglio! Festeggiamo il ritorno a Roma dei Nghfb!.

Gregory's Jazz Session

2015-07-07

Gregory's Jazz Club

Con L. Borghi (piano), S. Nunzi (contrabbasso), C. Bellotti (batteria).
Primo set della stagione è aperto dal concerto del Trio di Leonardo Borghi. Verranno eseguite composizioni originali di L.Borghi e M.Valeri e arrangiamenti delle più belle jazz song americane, gli standards..

Serenate romane con aperitivo

from 2015-07-11 to 2015-07-12

Teatro Petrolini

Con P. Gatti e la sua compagnia.
Canzoni, serenate, usi e costumi del popolo romano ber un San Valentino Speciale..

Bossa Negra - Hamilton De Holanda & Diogo Nogueira

2015-07-08

Casa del Jazz

Con H. de Holanda (mandolino a 10 corde), D. Nogueira (voce), A. Vasconcellos (contrabbasso), T. da Serrinha (percussioni), presentato da Casa del Jazz Summer Festival 2015.
La Città di Rio de Janeiro presenta:''Bossa Negra'', un mix di samba, choro e jazz...

Mike Stern / Didier Lockwood Band - Featuring Steve Smith & Tom Kennedy

2015-07-09

Casa del Jazz

Con M. Stern (chitarra), D. Lockwood (violino), T. Kennedy (basso elettrico), S. Smith (batteria), presentato da Casa del Jazz Summer Festival 2015.
Questa sera è la volta di Mike Stern uno tra i chitarristi contemporanei più importanti per tecnica, creatività e prestigio, qui insieme a Didier Lockwood, uno dei nuovi virtuosi del violino, propongono un progetto fra jazz e blues..

Marc Ribot's Ceramic Dog

2015-07-11

Casa del Jazz

Con M. Ribot (chitarra), S. Ismaily (chitarra, basso, elettronica), C. Smith (batteria, percussioni), presentato da Casa del Jazz Summer Festival 2015.
Ultimo appuntamento del Festival è con Marc Ribot, uno dei più apprezzati chitarristi di sempre. Alla guida del suo Ceramic Dog, propone una performance fra jazz, punk, musica cubana, klezmer e blues..

"CARACALLA FOR UNICEF": concerto offerto da Ytl e Francis Yeoh

2015-07-19

Terme di Caracalla


Camera Ensemble

2015-07-11

TramJazz

Con G. Palombo (chitarre acustiche), G. Coen (clarinetto, sax), A. Piccioni( frame drums, percussioni), B. Penazzi (violoncello).
Un quartetto che coniuga il jazz alla musica etnica, evocando scenari Mediterranei. Il viaggio, diventa viaggio interiore, un affascinante equilibrio tra sognato e consapevole..

Wonderful Word

2015-07-14

TramJazz

Con M. Supnick (tromba e voce), S. Piccarozzi (chitarra).
Questa sera omaggio a Louis Armstrong, trombettista jazz e uno dei massimi esponenti di questo genere di musica, con brani degli anni '20 fino agli anni '60..

Sweetwater Jazz Band

2015-07-17

TramJazz

Con M. Supnick (trombone, voce), P. Petrozziello (cornetta, voce), s. Piccarozzi (banjo), P. ''Bruto'' D'Amore (basso tuba).
Jazz a swing degli anni '20 e '30....

Tango meets Jazz

from 2015-07-18 to 2015-07-19

TramJazz

Con G. Coen (Sax soprano, clarinetto), N. Marchetti (fisarmonica)
M. Loddo (contrabbasso).
La tradizione del tango rivisitata seconda una moderna sensibilità jazzistica: composizioni originali, il nuevo tango di astor piazzolla e un tocco di tradizione portena..

Enzo Pietropaoli Quartet ''Yatra Vol.3''

2015-07-07

Casa del Jazz

Con E. Pietropaoli (contrabbasso), F. Sigurtà (tromba), J. Mazzariello (pianoforte), A. Paternesi (batteria), presentato da Casa del Jazz Summer Festival 2015.
Luglio 2015, vede la luce ''Yatra vol. 3'', il nuovo lavoro discografico per Jando Music e Via Veneto Jazz di ''Enzo Pietropaoli Yatra Quartet'' che, in attesa di sviluppare nuove idee per il futuro, chiude una ''trilogia'' iniziata con ¿Yatra¿ nel 2011 e seguito da ''Yatra vol. 2'' nel 2013. Il gruppo è nato nel 2011 in occasione di alcuni concerti in India che hanno suggellato la coesione musicale e umana tra i componenti del gruppo, da qui il nome Yatra che in urdu hindustani significa appunto ''viaggio''..

Il ponte della musica...suona!

from 2015-07-02 to 2015-07-23

Ponte della Musica - Armando Trovajoli


Modena City Ramblers

2015-07-12

Città dell'altra economia


Latte e i Suoi Derivati

2015-07-11

Città dell'altra economia


Incanto sotto il Mare - Twist & Shout / Back to the future

2015-07-10

Città dell'altra economia


Claudio Simonetti’s Goblin - Suspiria

2015-07-09

Città dell'altra economia


Urock + The Bastard Sons of Dioniso

2015-07-07

Città dell'altra economia


Petra Magoni e Ferruccio Spinetti

2015-07-08

Città dell'altra economia


Bussoletti

2015-10-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Approda nella sua città natale Bussoletti, cantautore romano che con l’album Pop Therapy e con i quattro singoli estratti si è affacciato nella Top10 delle vendite. Reduce dagli opening act dei concerti di Tricarico e di Jack Savoretti, Luca Bussoletti porterà sul palco quei suoni degli anni ottanta che ne caratterizzano l’anima musicale ma anche quei testi taglienti che lo hanno portato ad aggiudicarsi importanti premi come il Lunezia e il Donida e a collaborare con Dario Fo nella canzone “A solo un metro”.
Luca Bussoletti inizia ufficialmente il suo percorso nel 2004 quando pubblica l’album “E’ soltanto un salto nel vuoto” prodotto dal tastierista di Ligabue Josè Fiorilli. Seguono la partecipazione al Tim Tour e le aperture dei concerti di Irene Grandi e Silvia Mezzanotte. Nel 2011 arriva la collaborazione con Dario Fo, che duetta nella sua canzone “A solo un metro”, e l’interessamento de Il Fatto Quotidiano. L’album successivo, “Il Cantacronache”, è il primo in assoluto ad essere distribuito dal quotidiano. Il 2014 è l'anno del reboot. L'artista si fa chiamare semplicemente "Bussoletti" e registra l'album Pop Therapy sotto la produzione artistica di Luca Mattioni. Firma un contratto discografico con la 8 Beat di Tommaso Tessarolo (CEO di Current tv Italia) ed inizia una nuova vita artistica come autore. Durante il suo percorso artistico, Luca Bussoletti ha ottenuto moltissimi riconoscimenti dalla Targa Speciale MEI al Premio Lunezia passando per il Premio Donida e La Miglior Canzone Originale al Rome International Film Fest.

Segnali Project

2015-07-25

Elegance Cafè

Con S. Lattanzi (chitarra), C. Bevilacqua (chitarra e synth), S. Carofei (batteria), P. Zanzonico (basso), P. Campili (piano e tastiere).
Il live dei Segnali Project prevede due set dove, oltre ai brani dell'ultima opera ''Ogivale'' verranno eseguiti brani del precedente lavoro ''Aliante'' nonché composizioni di Lee Ritenour, Mike Stern, Spyro Gyra e Uzeb, tutte rielaborate dalla band con il suo personalissimo stile..

Yo La Tengo

2015-10-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Il trio Yo La Tengo, arriva per la prima volta all’Auditorium Parco della Musica per celebrare il trentesimo anniversario come una delle band più amate e influenti dell’indie rock. Il trio composto da sempre da Ira Kaplan, Georgia Hubley e James McNew torna adesso come un quartetto dopo il ricongiungimento con il membro originale Dave Schramm alla chitarra elettrica in occasione delle date per celebrare i 25 anni dell’album Fakebook. Questa formazione che vede Ira alla chitarra acustica, Georgia in prima fila con una batteria ridotta all’essenziale, James al basso e Dave alla chitarra elettrica non si riuniva da 30 anni e non è escluso che ce ne vorranno altrettanti per rivederli insieme!
Il nuovo lavoro, Stuff like that there, in uscita ad agosto, contiene versioni ri-registrate di brani del passato di YLT così come cover dei Cure, Hank Williams, the Parliaments, Sun Ra, the Lovin' Spoonful, Darlene McCrea, e altri. Stuff Like That There è una sorta di sequel di Fakebook, il loro bellissimo lavoro del 1990 che conteneva cover e ri-registrazioni di brani contenuti in album precedenti. Scovare tesori nascosti nella cantina dell’indie è il passatempo preferito di Yo La Tengo. Dal rock al pop degli anni 60 passando per il country, il folk, il grunge, il punk per finire al soul. Sono gli Yo La Tengo, alfieri e innovatori del rock che da oltre 30 anni esplorano tutte le possibili direzioni musicali riuscendo sempre a rimanere se stessi, incarnando perfettamente l’emblema dell’alternative rock americano.

Ciao Nicola… We Sing Ammore! concerto tributo al maestro Nicola Arigliano

2015-08-12

Parco S. Gregorio al Celio


Doctor 3 (Rea - Pietropaoli - Sferra)

2015-07-29

Parco S. Gregorio al Celio


Rosario Giuliani e Luciano Biondini

2015-07-22

Parco S. Gregorio al Celio


Sergio Caputo

2015-07-15

Parco S. Gregorio al Celio


Roberto Gatto

2015-07-08

Parco S. Gregorio al Celio


Carl Cox

2015-07-25

Stadio Olimpico

Presentato da Stadio Olimpico.
Torna il grande dj Carl Cox, colui che ha contribuito in modo fondamentale alla storia della club culture inglese.

Bolero! - Uto Ughi

2015-07-23

Auditorium Parco della Musica


Igudesman & Joo

2015-07-09

Auditorium Parco della Musica


Estate a Santa Cecilia

from 2015-07-02 to 2015-07-23

Auditorium Parco della Musica


Daddy Yankee

2015-07-18

Parco Rosati

Presentato da Fiesta.
In concerto stasera, il fondatore del genere Reggaeton, vincitore per 5 anni consecutivi del prestigioso premio Street Jam Reggae Awards, presenterà live la hit dell'estate 2015 ''Sigueme Y Te Sigo'' ed i grandi successi dei classici latini..

Gente de Zona

2015-07-23

Parco Rosati

Presentato da Fiesta.
Grande creatività musicale per il gruppo cubano, che stasera si esibisce con un repertorio originale di musica latino americana..

The Kolors

2015-07-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Parte dall’Auditorium Parco della Musica il tour dei The Kolors, vincitori dell’edizione 2015 di Amici. Il loro album “Out” è primo nella classifica degli album più venduti già nelle prime due settimane, raggiungendo subito la certificazione come “Disco d’oro” (FIMI/Gfk). Il disco, masterizzato da Mike Marsh (Depeche Mode, Oasis, Bjork, Massive Attack) agli Exchange Studios di Londra, contiene 12 tracce interamente cantate in inglese e composte dalla band, incluso il brano Realize in duetto con Elisa che ha curato anche la supervisione artistica dell’album. I The Kolors si formano nel 2010 e sono: Stash Fiordispino (voce, chitarra, basso e synth), Daniele Mona (synth e percussioni) e Alex Fiordispino (batteria e percussioni). Presto cominciano a farsi conoscere suonando sia in Italia sia all’estero fino ad aprire i concerti di artisti internazionali come Paolo Nutini, Gossip, Hurts e Atoms for Peace.

BeatleStory. The Fabulous Tribute Show Tour

2015-07-08


Porta di Roma LIVE - Chiara

2015-07-23

Centro Commerciale Porta di Roma


Porta di Roma LIVE - Nesli

2015-07-17

Centro Commerciale Porta di Roma


Porta di Roma LIVE - Moreno

2015-07-10

Centro Commerciale Porta di Roma


New Year’s Concert - I Virtuosi dell'opera di Roma

from 2015-12-31 to 2016-01-01

San Paolo entro le mura


La Traviata - I Virtuosi dell'opera di Roma

from 2015-12-30 to 2016-01-02

San Paolo entro le mura

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


Musica e Teatro ad Habicura

from 2015-06-14 to 2015-07-19

Villa Mercede


Apparat

2015-10-02

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Apparrat
Transforma

opening act
Prairie
Sascha Ring, vero nome dell’artista berlinese, è un protagonista inarrestabile dell’ultimo decennio della musica elettronica. Dopo aver pubblicato tre acclamati album con il nome di Apparat ed essersi esibito in intensi live in migliaia di club e festival di tutto il mondo, Sacha sarà all’Auditorium Parco della Musica per una attesissima tappa del Soundtrack Live che prenderà il via dal Katovice Festival ad agosto e si concluderà a novembre. Apparat, sull’onda di una (meritatissima) popolarità, ha attraversato ambiti diversi (per Mario Martone ha realizzato la colonna sonora de “Il giovane favoloso”, il film sulla vita di Giacomo Leopardi, candidato a ben 14 David di Donatello, tra i quali anche quello per il miglior musicista). Sascha è una esile e spettinata figura dandy, un programmatore esperto, capace di creare brani ricchi di sfaccettature, elettronica emozionale e sci-fi soul. E’ il link mancante tra Steve Reich e i Radiohead, animato dalla volontà di “smuovere le persone, fargli provare qualcosa”. Il set di Apparat includerà nuova musica scritta per il teatro e per il cinema e sarà accompagnato dai memorabili visuals dei collaboratori di lunga data Transforma. Gli artisti tedeschi hanno già collaborato con Apparat nel tour del 2013 Krieg and Frieden , in cui Sacha aveva musicato lo spettacolo teatrale tratto da Guerra e Pace di Tolstoj.

Carmina Burana nella Tradizione Popolare

2015-08-01

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Renzo Renzi direttore
Coro Lirico Italiano
pianoforti
Monaldo Braconi, Silvia Cappellini Sinopoli
percussioni
Maurizio Trippitelli Percussion Ensemble
Cymbalus Ensemble
voci naturali
Gabriella Aiello, Nando Citarella, Barbara Eramo
musici
Pietro Cernuto friscaletto, ciaramella, zampogna, voce
Gabriele Coen clarinetto, flauto
Carlo Cossu violino
Giovanni Lo Cascio percussioni
Mauro Palmas liuto cantabile, mandola, voce
Stefano Saletti oud, lauta, chitarra, bouzouki, voce
Pejman Tadayon bamtar, ney, saz, voce
direzione artistica
Nando Citarella, Stefano Saletti, Maurizio Trippitelli
L’incontro tra la tradizione popolare e la musica colta. La partitura di Carl Orff integrata con le musiche e i canti medievali originali; l’unione di coro, pianoforte e percussioni sinfoniche con gli strumenti antichi e popolari. Un ensemble di 100 elementi che vuole tracciare un ponte tra storia e tradizione, cercando di riportare i canti religiosi o profani, scherzosi, amatori, satirici, blasfemi e mistici che compongono i Carmina Burana alla dimensione originaria alla quale si ispirò Carl Orff per la sua omonima composizione nel 1937. Il progetto vuole riportare all’origine lo spirito di mosaico multilingue e multiculturale che animava i racconti e le storie narrate nel Codex buranus che prese successivamente il nome di Carmina Burana. Per far emergere il contenuto assai vario dei temi trattati si è deciso di attingere, oltre al latino e al tedesco, alle “lingue” delle varie tradizioni popolari, dal siciliano al napoletano al sabir, la lingua del Mediterraneo. Un grande viaggio per fare dei Carmina un unicum tra mondi musicali ed espressivi apparentemente differenti che, presentati in questa nuova veste, fanno comprendere e apprezzare il modo in cui la musica Occidentale colta ha sempre saputo accogliere suggestioni della più varia provenienza e utilizzarle come un mezzo per rinnovarsi e reinventarsi.

Mario Biondi

2015-07-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Fa tappa all’Auditorium Parco della Musica il tour estivo di Mario Biondi che presenterà i brani inediti dell’album uscito a maggio “Beyond” anticipato dal singolo Love is a Temple. Una voce calda, profonda, sensuale, eppure limpida e sicura: Mario Biondi ha coltivato con cura e pazienza la sua passione musicale, a partire dagli ascolti fatti già in tenerissima età accanto al padre cantante, Stefano Biondi, in ricordo del quale Mario ha assunto l'attuale nome d'arte. Tante diversissime esperienze sono valse a formare il grande artista d'oggi: dai cori in chiesa ai turni nelle sale di registrazione per etichette di nicchia, senza trascurare lo studio e il perfezionamento della lingua inglese, lui, catanese per nascita e per indole. Appassionato di musica soul, dal 1988 apre alcuni concerti di interpreti e autori del panorama internazionale, primo tra tutti Ray Charles. Ma l'opportunità più grande gli si prospetta con la pubblicazione in Giappone del singolo “This is what you are”, che rimbalza sulla consolle di Norman Jay, celebre dj della BBC1, che lo rilancia per tutta Europa. Da quel momento la carriera di Biondi è una serie inarrestabile di successi discografici e di concerti sold out.

Utrecht University Choir and Orchestra

2015-07-08

San Paolo entro le mura

Conductor: Gilles Michels
Messa in Si Minore by Johann Sebastian Bach

Soprano: Andrea Tjäder
Alto: Eline Welle
Tenor: Jasper Dijkstra
Bass: Berend Eijkhout
Horn: Rianne de Heide

 


Cesare Cremonini

2015-10-27

Palalottomatica


Serate di Grande Musica al Cortile di S. Ivo 2015 - XXXIV Stagione Concertistica dell’International Chamber Ensemble

from 2015-07-11 to 2015-08-11

Chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza


La Traviata

from 2015-06-02 to 2015-09-30

San Paolo entro le mura

The Great Opera Arias.

CELEBRI ARIE D’OPERA: Mozart, Verdi, Rossini

PROGRAM

I tempo 

W. A. MOZART
Eine Kleine Nachtmusik KV525
I. Allegro
Strumenti

Don Giovanni
Madamina, il catalogo è questo
Baritono

FRIEDRICH HAENDEL
Serse
Ombra mai fu
Tenore

W. A. MOZART
Don Giovanni
La’ ci darem la mano
Baritono e Soprano

J. S. BACH
Aria sulla quarta corda
Strumenti

FRIEDRICH HAENDEL
Lascia ch’io pianga
Soprano

W. A. MOZART
Don Giovanni
Dalla sua pace 
Tenore

W. A. MOZART
Il flauto magico
Der Hölle Rache
Soprano 

W.A. MOZART
Il flauto magico
Papagena! Weibchen, Täubchen
Baritono e Soprano 

 


II tempo 

GIOACCHINO ROSSINI
Il Barbiere di Siviglia
Ouverture
Strumenti
Largo al factotum della città
Baritono

GAETANO DONIZETTI
L’elisir d’amore
Una furtiva lagrima
Tenore

Gianni Schicchi
O mio babbino caro
Soprano
Era uguale la voce?
Baritono

AMILCARE PONCHIELLI
La danza delle ore
Strumenti

GIUSEPPE VERDI
Rigoletto
La donna è mobile
Tenore

VINCENZO BELLINI
Norma
Casta Diva
Soprano

GIUSEPPE VERDI
Nabucco
Va Pensiero
Soprano-Tenore-Baritono

GIUSEPPE VERDI
La Traviata
Libiam nei lieti calici
Soprano Tenore e Baritono


Porta di Roma LIVE - Cristina D'Avena & Gem Boy Show

2015-07-24

Centro Commerciale Porta di Roma


Porta di Roma LIVE - Loredana Bertè in "BandaBertè Tour 2015"

2015-07-11

Centro Commerciale Porta di Roma


Il trio: chitarra, flauto e viola

2015-09-15

Sant'Agnese in Agone


L'ensemble del Capriccio Italiano

2015-10-27

Sant'Agnese in Agone


L'operista in salotto

2015-10-13

Sant'Agnese in Agone


I capolavori del Barocco per violino

2015-10-20

Sant'Agnese in Agone


Sonata a tre

2015-09-22

Sant'Agnese in Agone


Capriccio Italiano

from 2015-04-22 to 2015-10-27

Sant'Agnese in Agone


Fabrizio Moro

2015-07-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Il cantautore romano Fabrizio Moro si esibirà per la prima volta nella cavea dell’Auditorium Parco della Musica a pochi mesi di distanza dall’uscita del suo ultimo disco Via delle girandole 10, con nove nuovi inediti da lui composti, oltre al singolo di lancio Acqua. Moro nasce nel quartiere romano di San Basilio, studia all’Istituto per la cinematografia e la televisione “Roberto Rossellini” di Roma mentre impara a suonare la chitarra, il pianoforte e il basso da autodidatta e inizia a scrivere e ad arrangiare le sue prime canzoni. La musica gli permette di vivere in pieno la dimensione della borgata che, per lui, rappresenta una forza piuttosto che un impedimento, tanto che proprio l’esperienza della periferia urbana gli fornisce l’ispirazione ai testi delle sue canzoni, dense di personaggi di quella realtà. Le sue canzoni sono una serie di fotografie, di immagini in sequenza, di disagi quotidiani, di vicende soprattutto autobiografiche, per raccontare a suo modo la vita. Il consenso del grande pubblico arriva nel 2007 alla 57^ edizione del Festival di Sanremo con il brano “Pensa”, dedicato alle vittime della mafia, con cui riesce a vincere la competizione nella categoria Giovani ed aggiudicandosi anche il Premio della critica Mia Martini.

New Year's Baroque concert - Tour and Baroque music concert inside the prestigious Doria Pamphilj Palace

2015-12-31

Galleria Doria Pamphilj

Celebrate the New Year among the wonders of art and Baroque music.

The scintillating music of Roman Baroque is the star of this extraordinary event. The sound of the Baroque music comes alive in the original instruments from the period in one of the most famous Palaces in Rome from the 1600: Doria Pamphilj Palace. The art Gallery hosts more than 400 paintings, from which are masterpieces of Caravaggio, Raphael, Tiziano, Bernini, Velàzquez.

The event consists of a beautiful Guided tour of the Gallery in English language accompany with live Baroque music on original instruments. The multisensory experience concludes with fabulous concert in the specially reserved Hall..


Christmas Baroque concert - Sistine Chapel music with art and music presentation

2015-12-23

Sant'Agnese in Agone

Relive the Glory of an extraordinary artistic and cultural moment.

The wonderful liturgies performed inside the Sistine Chapel from the Baroque time were replicated in the most important Churches of Rome, attracting a lot of visitors from all over the world during the 1600. In our event of Art and Music, which is unique in Rome, you can relive the glory of an extraordinary artistic and cultural moment.

It consists in a wonderful performance in which the music of the masters of the Sistine Chapel such as Palestrina, Victoria, Arcadelt, Lasso, Morales, Anerio, resonate inside the marvelous Church of Sant’Agnese in Agone that contains large marble, sculptures, frescoes and other wonders.
This special Baroque Christmas Concert will be performed by the prestigious Schola Romana Ensemble, the most regarded local group that is specialized in Roman music of the Baroque period.

Music, Art and Food bring about an unforgettable evening.

After your Art and Music exploration we offer you the opportunity to continue your experience with the tastes of Rome. La Scaletta degli Artisti a very special Roman restaurant near the church (10 mt.) has joined with us to allow you to have a full sensory experience by sampling the finest food and wine that Rome has to offer. You will enjoy the local pasta dish followed by a famous main course and homemade dessert. Reservation on the company's website.


Caravaggio e il fantasma del suonatore di liuto - Tour della Galleria Doria Pamphilj e concerto di musica barocca

from 2015-04-24 to 2015-07-25

Galleria Doria Pamphilj

A mysterious presence moves around the masterpieces of Caravaggio in the Doria Pamphilj Palace.
The young Lute player, repeatedly painted by Caravaggio, appears in the Halls of the Palace during our guided tour and with his Lute plays the scores presented by the Genius in his works.
After these apperances, at the end of the visit, the lute player will receive you in a specially reserved Hall of the Palace for a final concert in which the sound of Lute, Theorbo and Baroque guitar will resonate for an unforgettable experience during your stay in Rome.


From darkness in to light - In the heart of Sacred Rome

from 2015-04-24 to 2015-07-25

Museo e Cripta dei Cappuccini

The event begins with a tour in the Capuchins Museum that hosts the shocking Crypt with 4.000 bones of Capuchins friars and paintings of Caravaggio, Domenichino, Reni and ends in the marvelously restored Church of Capuchins with an enthralling vocal concert.

It consists of a wonderful performance of a complex, highly specialized and internationally recognized group: Schola Romana Ensemble in which the music of the Masters of the Sistine Chapel resonate inside the Church and in the Capuchins Choir, a Chapel where the friars met together to pray, both reserved for our guests.
A succession of wonders will immerse us in the heart of sacred Rome, for an unforgettable experience.


Sounds and visions of Caravaggio - Caravaggio and the music of his time

from 2015-04-18 to 2015-07-18

Palazzo Doria Pamphilj

Art and music for an unforgettable experience.
The Itinerary Sounds and Visions of Caravaggio includes a guided tour in English language in the Doria Pamphilj Palace, the most prestigious private Gallery of Rome, and an enthralling live musical performance in some Halls of the Palace and a final concert in the superb Jupiter Hall reserved for our guests. The musicians will perform all music on Baroque instruments.


Music in Bernini’s Rome - Music and art in the heart of Baroque Rome

from 2015-04-23 to 2015-07-23

Sant'Agnese in Agone

In the heart of Roman Baroque.
This rich musical program explores the diverse musical heritage of the 17th century. It combines voice and original instruments of the period with a presentation of the marble, sculptures, frescoes and artistic wonders that begins in the Borromini Sacristy and ends with a moving final concert in Sant’Agnese in Agone, the jewel of Roman Baroque.

Music, Art and Food bring about an unforgettable evening.
After your Art and Music exploration we offer you the opportunity to continue your experience with the tastes of Rome. La Scaletta degli Artisti a Roman restaurant near the church (10 mt.) has joined with us to allow you to have a full sensory experience by sampling the finest food and wine that Rome has to offer. You will enjoy the local pasta dish followed by a famous main course and homemade dessert. Reservation on company's website.


The Legend of Zelda: Symphony of the Goddesses

2015-11-15

Auditorium Conciliazione


DUPLICATO DI [The Great Italian Opera]

from 2015-06-16 to 2015-08-04

San Paolo entro le mura

The Great Italian Opera: The most beautiful opera arias of the famous Verdi, Rossini, Puccini and Donizetti melodrama are the protagonists of this incredible concert.
The arias, performed by Soprano, Tenor and Baritone accompanied by string quartet and grand piano, belong to the great  masterpieces of the Italian Opera tradition: La Traviata (G. Verdi), Il Barbiere di Siviglia (G. Rossini), Nabucco (G. Verdi), Madama Butterfly (G. Puccini), Norma (V. Bellini), L’elisir d’amore (G. Donizetti).
All the most incredible opera arias of the Italian Bel Canto presented in an attractive pot-puorri so to offer to the spectator a voyage in the Italian Opera history.


Spandau Ballet

2015-07-14

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Steve Norman
Martin Kemp
Tony Hadley
Gary Kemp
John Keeble



Dopo il successo senza precedenti del tour italiano gli Spandau Ballet tornano nel nostro paese per tre imperdibili live estivi. La band inglese capitanata da Tony Hadley sarà in concerto il 14 luglio all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Con le prime tappe italiane del loro ‘Soul Boys of the Western World Tour’ gli Spandau Ballet hanno già registrato il tutto esaurito a Milano, Torino, Padova, Firenze e Roma. Una tournée che ha dimostrato il grande coraggio della band britannica simbolo del pop più raffinato degli anni ottanta, il loro inalterato stile e l’alta qualità della loro musica. I cinque ragazzi del mitico Blitz di Londra, con enorme entusiasmo e calore, hanno portato l’emozionatissimo pubblico italiano in un viaggio indietro nel tempo, senza nessun effetto revival o nostalgia ma soltanto con la voglia di divertire e di stare insieme.

Claudio Baglioni Gianni Morandi - Capitani Coraggiosi

from 2015-09-10 to 2015-09-22

Centrale del Tennis


Mika

2015-09-29

Palalottomatica


Tono su tono

2015-07-12

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Si chiude con l’appuntamento di domenica 12 luglio il ciclo di tre concerti di musica barocca, ospitati in Palazzo Braschi, in occasione della mostra    Feste barocche "per inciso".

Una selezione di brani a firma di musicisti che trascorsero gran parte della vita a Roma e che dalla Città Eterna trassero grande ispirazione, proprio negli anni e nelle atmosfere magnificamente descritte dalle stampe esposte al primo piano.

L’appuntamento è alle ore 12.00, nel Salone d’Onore di Palazzo Braschi, per salutare l’estate sulle note preziose di queste fantastiche melodie:

 Pietro Antonio Locatelli (1695-1764)

12 Sonatas op. 2

Sonata N. 1 

Giacomo Carissimi (1605-1674)

"Il mio cuore è un mare di pianti"

"Sotto un verde alloro"

Girolamo Frescobaldi (1583-1643)

Libro di Canzoni

Canzone 1ma per canto solo

Canzone 2da per canto solo

Arcangelo Corelli (1653-1713)

12 Sonate op.5  N. 4

Giuseppe Valentini (1681-1753)

7 idee per camera

Idea terza

Associazione culturale ‘Nuove Tendenze’:

Maximiliano Cicuttini  - Flauto

Gabriele Fioritti  - Violoncello


Fiorella Mannoia

2015-07-23

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Fiorella Mannoia torna a grande richiesta all’Auditorium Parco della Musica per un’altra tappa estiva del suo lungo tour di presentazione del disco “Fiorella”, un’antologia musicale cui hanno preso parte numerosi amici e colleghi, che hanno voluto dare il loro contributo a un progetto che celebra in modo speciale i 60 anni dell’artista e i 46 anni di carriera. Ancora una volta l’artista incanterà gli spettatori con le mille sfumature della sua voce e con canzoni senza tempo, scritte per lei dai più grandi autori italiani. Fiorella Mannoia è una delle voci più amate della canzone d’autore italiana, camaleontica e appassionata. Romana di nascita ma milanese d’adozione, Fiorella Mannoia ha saputo costruire dalla metà degli anni ottanta la necessaria credibilità per diventare la voce e il controcanto femminile di una canzone d'autore storicamente declinata al maschile. Erede della grande tradizione delle interpreti, ha realizzato la sua carriera cambiando pelle a ogni nuovo disco, traendo sempre nuovi stimoli dalle collaborazioni più disparate, da quella storica con Ivano Fossati a quella più recente con Frankie Hi-NRG.

Nek

2015-11-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
A pochi mesi dalla pubblicazione del nuovo album “Prima di parlare”, Filippo Neviani in arte Nek ritorna a esibirsi dal vivo all’Auditorium Parco della Musica per presentare i nuovi brani del suo ultimo lavoro discografico, oltre alle grandi canzoni che hanno segnato la sua brillante carriera, dal debutto ad oggi. Nek si è piazzato al secondo posto nella categoria Big nell’ultimo Festival di Sanremo, dove ha vinto anche il premio “Miglior Esibizione Cover” con la sua incredibile interpretazione di “Se Telefonando” di Mina, e ha ottenuto il Premio per il Miglior Arrangiamento e il Premio Sala Stampa Lucio Dalla. Il suo singolo “Fatti Avanti Amore” ha raggiunto la certificazione oro per le vendite e lo streaming ed è il singolo più trasmesso dalle radio e che ha superato 7 milioni di visualizzazioni.

Alessandro Mannarino

2015-07-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Alessandro Mannarino voce, chitarra
Tony Canto chitarra
Alessandro Chimienti chitarra
Nicolò Pagani contrabbasso
Francesco Arcuri violoncello, sega sonora, percussioni, elettronica
Lavinia Mancusi voce, violino, tamburo battente
Daniele Leucci percussioni
Alessandro Mannarino, uno dei cantautori più amati di oggi, presenta a Luglio suona bene uno spettacolo totalmente rinnovato. A dare un nuovo vestito musicale ai brani più amati del suo repertorio saranno le corde, protagoniste assolute di questo show.
«Quello che cercherò di fare sarà soprattutto far risuonare le CORDE profonde degli spettatori, attraverso quei suoni organici e vivi che escono fuori dalle vibrazioni dei legni e di chi li suona. Uno strumento biologico, come una chitarra, un tamburo o un violino, somiglia molto a un corpo umano, teme il freddo e il caldo, parla piano e urla forte, sa cantare a piena voce e sa anche sussurrare. Questi pezzi di legno, pelle, corde si incastrano bene con gli esseri umani e sono STRUMENTI in grado di tradurre meglio di altri l’anima in suono».
Le chitarre sono suonate da Tony Canto, Alessandro Chimienti e Alessandro Mannarino. Nicolò Pagani al contrabbasso. Francesco Arcuri, polistrumentista, suonerà il violoncello, la sega sonora, alcune percussioni e si occuperà della parte elettronica. Al violino, tamburo battente e voce femminile, Lavinia Mancusi. Gli strumenti a corde si appoggeranno sulle ritmiche del percussionista polistrumentista
Daniele Leucci.

Paul Weller

2015-07-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Paul Weller, uno dei protagonisti assoluti del rock inglese, songwriter intelligente e interprete autentico della sua generazione, torna a Luglio Suona Bene per presentare il nuovo album Saturns Pattern. Come leader dei Jam si trova a capo di una delle più importanti band del punk inglese. I Jam pubblicano 6 album tra il 1977 e il 1982, “All Mod Cons” è riconosciuto come il punto più alto della loro produzione artistica. Il gruppo si scioglie nel 1974, anno in cui Weller decide di lasciare i compagni e quasi dieci anni dopo si dedica a un nuovo progetto: gli Style Council. Il gruppo pubblica 7 album debuttando nel 1983 con “Introducing the Style Council”. Nel 1991 nasce il Paul Weller Movement, una live band dedita ai classici del rhythm and blues. Inizia così la carriera solista di Paul Weller. Nel 1992 debutta con l’eponimo “Paul Weller” cui fanno seguito “Wild Wood” del 1993 e “Stanley Road” del 1995, il suo più grande successo dai tempi dei Jam. Seguono numerosi album di grande successo da “Heavy Soul”(1997) a “Catch Flame” (2006), da “22 Dreams” (2008) a “Sonik Kicks” (2012).

Francesco De Gregori

2015-07-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Francesco De Gregori

Guido Guglielminetti basso, contrabbasso
Paolo Giovenchi chitarre
Lucio Bardi chitarre
Alessandro Valle pedal steel guitar, mandolino
Alessandro Arianti hammond, piano
Stefano Parenti batteria
Elena Cirillo violino, cori
Giorgio Tebaldi trombone
Giancarlo Romani tromba
Stefano Ribeca sax



Fa tappa a Luglio Suona Bene il “VIVAVOCE Tour” che Francesco De Gregori sta portando nei teatri di tutta Italia. “VIVAVOCE” è il doppio album certificato disco di platino in cui De Gregori rivisita con arrangiamenti inediti ventotto tra i più importanti e significativi brani del suo repertorio. “VIVAVOCE” contiene “Il futuro”, cover del brano “The future” di Leonard Cohen che De Gregori ha riadattato in italiano e una versione de “La ragazza e la miniera”, arrangiata e realizzata da Ambrogio Sparagna con l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica. Il quarto singolo estratto dall’album (dopo “Alice”, in una nuova versione cantata in duetto con Ligabue, “La donna cannone”, in una nuova versione che vede la collaborazione di Nicola Piovani e “Generale”) è “La leva calcistica della classe '68”, nella nuova versione contenuta in “VIVAVOCE”. De Gregori sarà accompagnato dalla sua band formata da Guido Guglielminetti (basso e contrabbasso), Paolo Giovenchi (chitarre), Lucio Bardi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino), Alessandro Arianti (hammond e piano), Stefano Parenti (batteria), Elena Cirillo (violino e cori), Giorgio Tebaldi (trombone), Giancarlo Romani (tromba) e Stefano Ribeca (sax).

Giovanni Allevi

2015-07-24

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Giovanni Allevi pianoforte



Giovanni Allevi presenta a Luglio Suona Bene i brani del suo nuovo album “Love”, un diario musicale autentico, sincero e fortemente emotivo, che racconta l’amore nelle sue molteplici forme. A quattro anni dal disco di platino “Alien” e dopo l’esperienza sinfonica dell’album “Sunrise”, contenente il Concerto per Violino e Orchestra in Fa minore, Giovanni Allevi torna al pianoforte solo con un nuovo progetto e un titolo che è una vera e propria affermazione d’amore nei confronti dell’esistenza: “Love”, un viaggio nell’anima per tornare ad amare il mondo. Ad anticipare il nuovo album di inediti per piano solo sono stati i singoli My family e Loving You. Il nono album in studio dell’artista è l’ultima tappa di un percorso di crescita artistica e umana del compositore, pianista e direttore d’orchestra, che ha già ottenuto numerosi riconoscimenti nella sua ventennale carriera. Registrato al SAE Institute di Milano, polo universitario all’avanguardia per la produzione audio-video in Europa, l’album rappresenta uno stato dell’arte per la registrazione del pianoforte, grazie a un bilanciamento di massimo equilibrio tra la componente dell’acustica della stanza, la preparazione del pianoforte e la studiata dislocazione dello stesso ai fini di una ripresa microfonica naturale.

Scorpions

2015-11-09

Palalottomatica


Ms Lauryn Hill

2015-07-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea

La cantautrice (pianista, chitarrista, attrice) che ha reinventato la musica nera integrando rap, reggae, soul, hip hop, blues e R&B, porterà nella cavea tutta la sua rinnovata energia, 17 anni dopo il suo debutto da solista, a seguito dello scioglimento dei Fugees, con i quali ha ottenuto nel 1997 un clamoroso successo internazionale (“Killing me softly”). Artista unica e fuori dagli schemi, dotata di straordinarie capacità vocali e di uno stile inconfondibile, Lauryb Hill è considerata la madre del genere neo-soul. Vincitrice per la prima volta nella storia della musica di cinque Grammy Awards in una sola serata nell’edizione del 1999, ritiratasi più volte dalla scena musicale (dichiarando di non amare l'ambiente dello show-business) Ma Lauryn Hill torna ora più in forma che mai.

Damien Rice

2015-07-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Damien Rice torna a Luglio suona bene per presentare il suo nuovo e attesissimo album My Favourite Faded Fantasy, il terzo dopo “O” e “9”, i suoi primi due album con cui ha conquistato pubblico e critica. Damien Rice debutta infatti a livello internazionale nel 2002 con il disco “O”, una perla di straordinaria bellezza che rimane per ben 80 settimane nella UK Top Album Chart,10 settimane nei Billboard 200, vendendo oltre 2 milioni e mezzo di copie in tutto il mondo. Nell’album è contenuta anche la splendida The Blower’s Daughter, scelta come colonna sonora del film Closer, nominato agli Oscar nel 2004. Nello stesso anno conquista una nomination ai Brit Award e agli NME Award ma, soprattutto, diventa il primo artista irlandese a vincere il prestigioso Shortlist Music Prize. Il suo secondo disco, “9”, esce nel 2006 accompagnato da un altro successo di critica e pubblico. Dopo la pubblicazione del disco Damien ottiene una nomination ai Brit Awards come miglior artista internazionale e si esibisce in un lungo e importante tour che culmina con una data alla Wembley Arena a Londra. Il tour porta alla pubblicazione di un album dal vivo, “Live From the Union Chapel”. Rice ha contribuito spesso a campagne sui diritti civili, compresa la pubblicazione del singolo Unplayed Piano a supporto della campagna Free Aung San Suu Kyi 60th Birthday Campaign, iniziativa globale per la liberazione del Premio Nobel per la Pace birmano.

Eros Ramazzotti in concerto

from 2015-10-14 to 2015-10-16

Palalottomatica


A very special evening with Dave Matthews Band

2015-10-20

Palalottomatica


Joe Satriani

2015-10-07

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Joe Satriani chitarra
Mike Keneally tastiere, chitarra
Marco Minnemann batteria
Bryan Beller basso

Joe Satriani torna in Italia con il suo “The Shockwave Tour” per la prima volta nei teatri. A maggio 2013, Joe Satriani ha pubblicato il suo ultimo album solista, “Unstoppable Momentum”. Registrato allo studio Skywalker Sound, vicino a San Francisco, il disco è stato prodotto da Satriani e Mike Fraser e contiene undici brani che vedono la partecipazione di musicisti di prim’ordine come Vinnie Colaiuta (Sting, Jeff Beck, Frank Zappa, Megadeth) alla batteria, Chris Chaney (Janes Addiction) al basso e Mike Keneally (Dethklok) alle tastiere. Dopo aver iniziato la sua carriera come insegnante di alcuni tra i principali chitarristi degli anni ’80 e ’90, come Kirk Hammet dei Metallica e Steve Vai, Joe Satriani è stato riconosciuto a livello mondiale come uno dei chitarristi rock più influenti fin dall’uscita nel 1987 del suo album di debutto “Surfing With The Alien”. Da allora Satriani, che cita Jimi Hendrix come sua principale influenza, ha consolidato la sua reputazione come fenomeno della sei corde: Mick Jagger lo ha scelto nel 1988 per accompagnarlo in tutto il mondo nel suo primo tour da solista, e i Deep Purple lo hanno chiamato a suonare con loro in Europa e Giappone nel ‘95. Dopo aver pubblicato numerosi e acclamati album solisti, nel 1996 Satriani dà vita al progetto G3, e intraprende una serie di tour sold out ai quattro angoli del globo al fianco di Steve Vai ed Eric Johnson. Nel 2009 si unisce a Sammy Hagar e Michael Anthony dei Van Halen e a Chad Smith dei Red Hot Chili Peppers per formare i Chickenfoot, con i quali pubblica l’omonimo album di debutto, a cui fa seguito “III” del 2011. Con il supergruppo Satriani ha intrapreso un tour europeo nel 2012; nello stesso anno ha pubblicato il DVD/Blu-Ray del film in 3D “Satchurated: Live In Montreal”.

Crosby, Stills, Nash

2015-10-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
David Crosby
Stephen Stills
Graham Nash
Ritorna all’Auditorium Parco della Musica il più leggendario trio della storia del rock. David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash faranno tappa a Roma nel corso del tour che è partito dagli Stati Uniti in primavera e toccherà in estate i luoghi più prestigiosi di diverse città d’Europa.
Dopo più di 4 decadi dalla prima volta in cui i CSN hanno armonizzato le loro voci a Laurel Canyon e hanno eseguito il loro primo concerto al leggendario Woodstock Festival, i suoi membri proseguono una delle più lunghe ed influenti partnership creative della scena musicale. Ha scritto David Crosby: “ Tutti e tre eravamo dei ragazzi di talento, ma solo noi sapevamo che quella combinazione era in qualche modo benedetta. Noi tre avevamo voci differenti. Avevamo accenti differenti. Avevamo attitudini differenti. La cosa, però, che successe quando mettemmo insieme le nostre voci fu sorprendente. Come cominciammo a cantare, sapevamo di essere in qualcosa di nuovo, in una splendida terra incognita. C’era qualcosa di magico lì ”.
David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash sono stati tutti inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame 2 volte, una con i CSN e una rispettivamente con The Byrds, Buffalo Springfield e The Hollies. Sono anche stati inseriti nella Songwriter's Hall of Fame sia come membri del gruppo che come artisti individuali. La musica dei CSN è divenuta una pietra angolare del Rock 'n roll a partire dall' omonimo album d'esordio del 1969, inserito da Rolling Stone nei 500 migliori album di tutti i tempi. Da allora attraversando cambi di epoca, diverse configurazioni e acclamate carriere soliste Crosby, Still&Nash hanno continuato ad andare in tour e in studio di registrazione come un trio. Nel 1970 uscì Deja-Vù, anch'esso nominato tra i top 500, che fu il primo album che prevedeva la presenza di Neil Young nel gruppo (CSN&Y). Da allora attraverso periodi diversi e diverse configurazioni Crosby, Stills e Nash continuano a registrare e ad andare in tour come "threetogether". Nell' ottobre del 2009 CSN hanno suonato ad un memorabile concerto al Madison Square Garden di New York in occasione del 25° anniversario della Rock and Roll Hall of Fame, di cui CSN sono entrati a far parte nel 1997.

Porta di Roma LIVE - Jarabe De Palo

2015-07-25

Centro Commerciale Porta di Roma


Enchanting Opera Arias - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2015-05-12 to 2015-11-15

Teatro Salone Margherita


La Traviata - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2015-05-13 to 2015-12-30

Teatro Salone Margherita

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


Björk

2015-07-29

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Björk


In esclusiva per Luglio Suona Bene 2015 un evento speciale che vede il ritorno dopo sette anni a Roma della cantante islandese Björk Gudmundsdottir, in arte Björk per presentare il nuovo album Vulnicura , " un album più tradizionale rispetto al precedente Biophilia per quanto riguarda il songwriting. Parla di ciò che potrebbe accadere a una persona alla fine di una relazione. Si parla di dialoghi che possiamo avere nelle nostre teste e nei nostri cuori e dei processi di guarigione ". Il titolo dell'album, infatti, amalgamando le parole latine “vulnus” (“ferita") e “cura”, significa “guarigionedelle ferite” (rappresentata principalmente dalla fine della decennale relazione con l'artista Matthew Barney). Bjork prosegue nella sua personale ricerca artistica, “incurante della mode e delle classifiche”. Dopo 40 milioni di dischi venduti, in Vulnicultura la star dell’avanguardia torna a parlare di sé in un disco psicologico, dotato di un sound più immediato e accessibile.

Burt Bacharach

2015-07-11

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Burt Bacharach pianoforte, voce


Burt Bacharach è una leggenda della musica americana. Pianista e autore eccelso dallo straordinario talento compositivo, Bacharach inizia fin da giovane ad accompagnare al pianoforte celebri cantanti. Dal 1958 al 1961 è stato il pianista di Marlene Dietrich. Nel 1957 inizia la collaborazione con Hal David: la loro canzone The Story of My Life diventa subito prima in classifica, come subito dopo Magic Moments registrata da Perry Como. Nei primi anni sessanta scrive con David oltre cento canzoni e contemporaneamente inizia la collaborazione con Dionne Warwick, una delle più feconde della storia della musica. Molti cantanti famosi hanno interpretato le sue canzoni, tra questi i Beatles (Baby, It's You), i Carpenters (They Long to Be), Aretha Franklin, Tom Jones (What's New, Pussycat) e molti altri. Sono celebri le interpretazioni delle sue canzoni da parte di musicisti e cantanti jazz, da Stan Getz e Wes Montgomery a Mc Coy Tyner e Diana Krall. Le melodie immortali di Bacharach, uno dei più grandi compositori viventi, spaziano dal jazz al soul, dalla bossanova al pop, sempre soffuse di uno stile sofisticato e inconfondibile.

Porta di Roma LIVE - Natalie Imbruglia

2015-07-18

Centro Commerciale Porta di Roma


Orquesta Buena Vista Social Club®

2015-07-12

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Orquesta Buena Vista Social Club®
Omara Portuondo
Eliades Ochoa
Guajiro Mirabal
Barbarito Torres
Jesus "Aguaje" Ramos
Come ogni anno torna l’attesissimo appuntamento con una delle compagini musicali più amate di sempre: l’Orquesta Buena Vista Social Club. La formazione realizzò il suo unico album in studio nel 1997, prodotto da Ry Cooder; il disco riscosse immediatamente un enorme e meritato successo di pubblico e critica. All’album, che vide la partecipazione di un suggestivo ensemble di veterani musicisti cubani, fece seguito il celebre e fortunatissimo film di Wim Wenders, oltre a una serie di tour internazionali e ulteriori album solisti dei componenti del gruppo, dando vita a un vero e proprio “fenomeno Buena Vista”. Ora, dopo migliaia di performance di successo in tutto il mondo, i musicisti dell’Orquesta Buena Vista Social Club si esibiscono con due ospiti d'eccezione: Omara Portuondo ed Eliades Ochoa.

Ben Harper&The Innocent Criminals

2015-07-20

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Ben Harper voce, chitarra
Leon Mobley percussioni
Juan Nelson basso
Oliver Charles batteria
Jason Yates tastiere
Michael Ward chitarra

Ben Harper ha venduto milioni di album ma è sul palco che lui e The Innocent Criminals hanno dimostrato di essere una delle band più versatili al mondo. Portando in tour album straordinari come ‘Fight For Your Mind’, ‘The Will To Live’, ‘Burn To Shine’, ‘Diamonds on the Inside’ e ‘Lifeline’ (nominato ai GRAMMY®), Ben Harper&TICs hanno collezionato schiere di fan in tutto il mondo grazie ad esibizioni dal vivo a dir poco esplosive. The Innocent Criminals hanno anche supportato Harper e The Blind Boys of Alabama per l’album due volte vincitore di GRAMMY® ‘There Will Be A Light’. Lo scorso anno Ben ha inoltre vinto un GRAMMY® per la categoria Miglior Album Blues, per il lavoro in collaborazione con Charlie Musselshite, Get Up! Eccoli di nuovo insieme dopo 7 anni: “La nuova musica che stiamo scrivendo fa onore al vecchio sound degli Innocent Criminals, ma è avanti anni luce rispetto a dove eravamo allora”, ha spiegato Harper. “Non vedo l’ora che i fan la ascoltino e ci diano quel timbro di approvazione che solo i fan degli Innocent Criminals sanno dare.”

Stefano Bollani

2015-07-19

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Stefano Bollani piano
Jason Adasiewicz vibrafono
Paul Santner contrabbasso
Jim Black batteria
Il progetto mutua il nome da un grande disco del 1979, Sheik Yerbuti, nel quale - come suo solito - Zappa se la prendeva con buona parte del mercato pop di quegli anni. Zappa l'onnivoro, Zappa il dissacratore, Zappa il musicofilo-musicologo-musicante. Zappa che nel suo tritacarne ha fatto passare tutta la musica del secolo in cui è vissuto, dalla cosiddetta "classica" al jazz (di cui diceva "non è morto ma ha un odore ben strano") fino al rock dei suoi coetanei, con i loro divismi e le loro ambizioni messianiche. Bollani si rispecchia appieno nell’inventiva, nella curiosità, nell’ironia, nella creatività di quel modo (apparentemente) inimitabile di fare musica tipico del grande musicista, scomparso troppo presto e fino a oggi assai poco “frequentato” dai colleghi. Non c’è problema a fare confronti, semmai si tratta di gustare un progetto che non è imitazione, ma prosecuzione. Sorretto, oltre che dalla verve del pianista, da un piccolo, strepitoso manipolo di complici musicisti.

Of Monsters And Men

2015-07-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Nanna Bryndís Hilmarsdóttir voce, chitarra
Ragnar “Raggi” Þórhallsson voce, chitarra
Brynjar Leifsson chitarra
Arnar Rósenkranz Hilmarsson batteria
Árni Guðjónsson tastiere, fisarmonica
Kristján Páll Kristjánsson basso


Dopo il loro trionfale disco d’esordio “My Head is an Animal” e la hit “Little Talks”, che ha scalato le più importanti single chart europee e americane, Of Monsters and Man tornano in Italia per presentare un nuovo progetto. Of Monsters and Men è il nome di un gruppo islandese di amabili sognatori, abili compositori di canzoni folk pop, formatosi nel 2010. Proprio nel 2010 hanno distrutto la concorrenza vincendo Músiktilraunir, una competizione musicale tra band che si svolge ogni anno in Islanda. Grazie ad un mix coinvolgente di indie, folk e alternative, la band è arrivata in cima alla classifica Top 200 di Billboard vendendo oltre 2 milioni di album in tutto il mondo. Il singolo “Dirty Paws” è stato utilizzato come trailer del film I Sogni Segreti di Walter Mitty e nel video di presentazione dell’iPhone 5, mentre “Silhouettes“ è apparso nella colonna sonora di Hunger Games: La ragazza di fuoco.

Paolo Conte

2015-07-27

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Paolo Conte voce, pianoforte
Nunzio Barbieri chitarra, chitarra elettrica
Lucio Caliendo oboe, fagotto, percussioni, tastiere
Claudio Chiara sassofoni, flauto, fisarmonica, basso, tastiere
Daniele Dall’Omo chitarre
Daniele Di Gregorio batteria, percussioni, marimba, piano
Luca Enipeo chitarra
Massimo Pitzianti fisarmonica, bandoneon, clarinetto, sax baritono, piano, tastiere
Piergiorgio Rosso violino
Jino Touche contrabbasso, basso elettrico, chitarra elettrica
Luca Velotti sassofoni, clarinetto

Paolo Conte sarà per la prima volta ospite della rassegna Luglio Suona Bene. Un evento speciale che vedrà uno dei cantautori italiani più amati di sempre dal pubblico presentare sotto le stelle del cielo di Roma, nella magnifica cornice della cavea di Renzo Piano, i nuovi brani tratti dall’ultimo disco Snob, un ritorno alle origini musicali e testuali che hanno reso Paolo Conte un artista apprezzato in tutto il mondo. Un ritorno che è anche, inevitabilmente, evoluzione e ricerca continua; esplorazione di panorami musicali e parole che, come antiche trouvailles, oltre a dischiudere significati inusuali, si trasformano in suoni e in immagini pittoriche. L’avvocato astigiano fonde, in uno swing di rara eleganza, jazz, canzone d’autore, richiami latinoamericani.

2Cellos

2015-07-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica
Luka Sulic&Stjepan Hauser



I 2 Cellos, le rockstar del violoncello che stanno collezionando concerti sold out in tutto il mondo dagli Stati Uniti all’Australia, ritornano dal vivo in Italia e per la prima volta si esibiranno nella Cavea dell’Auditorium Parco. dove presentaranno il loro terzo album, dopo “2Cellos” del 2011 e In2ition” del 2013, dal titolo “Celloverse”.
Completamente autoprodotto, “Celloverse” è definito dal duo come l’album più sperimentale e innovativo in termini di produzione. In effetti il talento di Luka Sulic e Stjepan Hauser nel superare con naturalezza e disinvoltura le barriere tra i vari generi musicali (rock, pop, classica, dance, folk, etc.), si conferma in questo progetto nella sua massima espressione: non solo riletture ma vere e proprie fusioni – come il mash up tra Iron Maiden e l’Ouverture del Gugliemo Tell di Rossini in “The Trooper Overture” e il passaggio dalle Quattro Stagioni di Vivaldi all’hard rock degli AC/DC in “Thunderstruck” – in cui la sperimentazione raggiunge una straniante credibilità su entrambi i fronti in gioco, quello classico prima e quello rock in perfetta sequenza. E le incursioni in ogni campo musicale proseguono per tutto l’album, dal folk dei Mumford&Sons in “I Will Wait” alla dance di “Wake Me Up” di Avicii, passando per Michael Jackson (They Don’t Care About Us), i Muse (Hysteria), i Radiohead (Street Spirit), per arrivare alla composizione originale che dà il titolo all’album “Celloverse” e inaugura una nuova carriera di compositori, solo abbozzata nei precedenti lavori. Non poteva mancare, infine, un duetto con un ospite d’eccezione: l’amico di sempre Lang Lang. Assieme alla superstar cinese del pianismo internazionale, i 2Cellos nel loro inconfondibile stile che mixa rock e classica rivisitano la celebre hit “Live and Let Die” del grande Paul McCartney.
Il progetto dei due geniali violoncellisti, partito nel 2011, ha immediatamente conquistato il web, dove le cifre hanno un significato inequivocabile, 132 milioni di visualizzazioni solo per il canale Youtube ufficiale dei 2Cellos danno un’idea precisa di un percorso che dal web si è rapidamente diffuso nel mondo reale non appena i 2Cellos hanno portato la loro dirompente vitalità sul palco, dove la perfetta fusione di materiale classico, rock, pop, dance diventa semplicemente Musica. Ma il web continua ad essere la loro cassa di risonanza, come una radio: la hit dance “Wake Me Up” di Avicii in 3 settimane già vola verso i 2 milioni di visualizzazioni, sebbene ancora lontana dai 6 milioni in 3 mesi di “The Trooper Overture” o dai 32 milioni totalizzati fino a oggi dall’inarrivabile Thunderstruck.
Tanti grandissimi artisti a più riprese hanno speso parole ammirate per i 2Cellos. Elton John li ha definiti “la cosa più emozionante vista dal vivo dai tempi del concerto londinese di Jimi Hendrix al Marquee Club negli anni Sessanta”, Dello stesso avviso anche Zucchero Fornaciari, che colpito dal talento ha realizzato con loro “Il Libro dell’amore – The Book of Love” dei Magnetic Fields, diventata famosa grazie a Peter Gabriel e inserita nel secondo album “In2ition” che raccoglieva altre collaborazioni eccellenti: l’eroe delle sei corde Steve Vai nella rivisitazione di “Highway to Hell” degli AC/DC e la star cinese del pianoforte Lang Lang in una versione innovativa di “Clocks” dei Coldplay.
I due musicisti che, forti di studi classici nell’irreprensibile Conservatorio slavo, hanno affinato la loro tecnica diplomandosi alla Royal Academy of Music londinese, decidendo subito dopo di utilizzare quanto magistralmente appreso per sparigliare le carte e abbattere le barriere fra i linguaggi musicali, continuano la scalata al successo fra decine di concerti sold out.

Anastacia

2015-07-22

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea

Dopo il grande successo di questo inverno, Anastacia torna per un concerto sotto le stelle della Cavea dell’Auditorium Parco della Musica. Il mondo è pieno di cantanti che sanno farsi ascoltare, scrivere una canzone godibile e proporre un sound accattivante. Ma sono davvero pochissimi gli artisti che possiedono un timbro assolutamente inconfondibile, una voce che ti cattura, che ti fa venire i brividi: piena di anima, vibrante, la voce che solo le vere star possiedono. Questa è Anastacia: una superstar che non si è mai arresa alla malattia e che ha saputo reagire con forza e determinazione. Resurrection è un titolo perfetto per questo album semplicemente spettacolare. Un viaggio pieno di melodia e cuore, emozionante ma anche denso di energia positiva. E’ la dichiarazione di una vera guerriera, che lotta per mandare un messaggio di coraggio a tutto il mondo. Questo nuovo disco sa muoversi su territori molto diversi fra loro. Da brani più allegri, contagiosi, divertenti e pop che fanno saltare in piedi per ballare a quelli che ti stringono il cuore e creano un nodo in gola fino alle lacrime. A partire da “Lifeline”, una storia di sopravvivenza che parla dell’uccidere un “amico” (ovvero il cancro) fino all’incantevole “Evolution” che testimonia come ognuno di noi cresca e si trasformi, “Resurrection” è un album che ci insegna quanto preziosa sia la capacità di prendere la negatività e trasformarla in qualcosa di buono.

I maestri dell'organo - Serie concertistica internazionale 2015

from 2015-01-18 to 2015-12-07

S. Antonio dei Portoghesi


Integrale dell’opera organistica di Johann Sebastian Bach

from 2015-01-10 to 2015-12-13

S. Antonio dei Portoghesi


I Concerti al Quirinale nella Cappella Paolina 2015

from 2015-01-11 to 2015-12-06

Palazzo del Quirinale


The Three Tenors: Opera arias, Naples and songs

from 2015-01-09 to 2015-12-18

San Paolo entro le mura

The Three Tenors: Opera arias, Naples and songs

Inspired by the popular Three Tenors concert of L. Pavarotti, P. Domingo e J. Carreras, in this event the most famous Italian opera arias from Tosca, La Traviata and L’Elisir d’amore and the most popular Neapolitan songs like “O’sole mio” and “Torna a Surriento” will be performed by the wonderful voices of three tenors accompanied by strings quartet and grand piano.

Opera, Naples and Italian songs give rise to an incredible musical experience if they are mixed together.


The Great Italian Opera

from 2015-01-08 to 2015-12-17

San Paolo entro le mura

The Great Italian Opera: The most beautiful opera arias of the famous Verdi, Rossini, Puccini and Donizetti melodrama are the protagonists of this incredible concert.
The arias, performed by Soprano, Tenor and Baritone accompanied by string quartet and grand piano, belong to the great  masterpieces of the Italian Opera tradition: La Traviata (G. Verdi), Il Barbiere di Siviglia (G. Rossini), Nabucco (G. Verdi), Madama Butterfly (G. Puccini), Norma (V. Bellini), L’elisir d’amore (G. Donizetti).
All the most incredible opera arias of the Italian Bel Canto presented in an attractive pot-puorri so to offer to the spectator a voyage in the Italian Opera history.


Antonello Venditti

2015-09-05

Stadio Olimpico


Mark Knopfler and Band

2015-07-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Mark Knopfler chitarra
Guy Fletcher tastiere
Richard Bennett chitarra
Jim Cox piano
Mick McGoldrick fiati, flauto
John McCusker violino, mandolino
Glenn Worf basso
Ian Thomas batteria


Plurivincitore di Grammy Awards, il 65enne Knopfler, che ha dato vita a grandi hits come Money For Nothing, Sultans of Swing, Romeo and Juliet, Walk of Life, What It Is e Sailing To Philadelphia continua a combinare i suoi testi ironici con la sua abilità chitarristica. Tra rock, blues e pop, fin dagli esordi con i Dire Straits, i testi, la voce e il messaggio sono un patrimonio personalissimo dell’artista scozzese. E “la sua scintillante Stratocaster è in grado di illuminare anche la notte più buia”. Ha collaborato con molti altri artisti tra cui Bob Dylan, Eric Clapton, Randy Newman, Van Morrison e Emmylou Harris e ha composto diverse colonne sonore, tra le quali Cal, Local Hero e Princess Bride. Il suo nono album solista è “Tracker”, prodotto in collaborazione con Guy Fletcher, un gioiello di folk e atmosfere celtiche. Il disco, che contiene anche interventi di special guest come Ruth Moody, Bruce Molski, Nigel Hitchcock e Phil Cunningham è uscito il 9 Marzo, anticipato in radio dal nuovo singolo Beryl.

Lorenzo negli stadi 2015 - Jovanotti in concerto

2015-07-12

Stadio Olimpico


Deep Purple

2015-11-06

Palalottomatica


XXIV Concorso Pianistico Internazionale - Concerto dei Vincitori

2015-10-25

Auditorium Conciliazione


Hotel di Charme Roma
hotel roma nomentano trieste
. Hotel Carlo Magno ™ Hotel Address: Via Sacco Pastore ,  13, Roma, Italia.
Tel: +39 06/8603982. Fax: +39 06/068604355. City Zone of Roma Montesacro - Nomentana Salaria - Porta di Roma - Tiburtina
GeoCoordinates +41° 55' 54.85", +12° 31' 37.62"