Hotel Roma, Manifestations Meetings Music Sport Theater Exhibitions

Hotel 3 stelle Roma, tariffe economiche
Check -in Nights Rooms Type Rooms Numbers Promotional Code

 

faceBook hotel Rome

Rome hôtel offre spéciale
Room is comfortable, double bed is big enough and very clean. Sound isolation is good. Very friend and helpful staff, both the reception and bar tender. Breakfast is very good. ..by Booking"




 

Ars Trio

2017-02-26

Palazzo del Quirinale


Omaggio a Duke Ellington

2017-02-19

Palazzo del Quirinale


Miriam Prandi e Alexander Romanovsky

2017-02-12

Palazzo del Quirinale


Ryoko Tajika Drei, pianoforte

2017-02-05

Palazzo del Quirinale


One Sound Duo

2017-01-27

CCP - Centro di Cultura Popolare del Tufello


Great Opera

from 2017-03-22 to 2017-12-27

Sant'Agnese in Agone

Programme:
G. Verdi      from La Traviata, Libiamo nei lieti calici
G. Verdi      from La Traviata,  E’ strano
G. Verdi      from Rigoletto, La donna è mobile
G. Puccini   from Bohème, O soave fanciulla
G. Rossini   from Il barbiere di Siviglia, Una voce poco fa...
G. Verdi      from La Traviata, Addio del passato
G. Verdi      from Rigoletto,  Questa o quella
G. Puccini   from Tosca,  E lucevan le stelle
G. Puccini   from Tosca, Vissi d'arte
G. Puccini   from Bohème, Quando m'en vò


The Four Seasons - Vivaldi

from 2017-03-18 to 2017-12-30

Sant'Agnese in Agone

Enjoy the extremely lively, contagious and highly virtuosic music of Vivaldi with his very famous Four Seasons, for soloist violin, violins, viola, cello, and piano quintet in the suggestive and prestigious setting of Piazza Navona, in the baroque jewel the enchanting Borromini's Sacristy of the St. Agnes in Agone Church.

You will have unforgettable emotions listening to the most famous Vivaldi Concert, admiring the fabulous frescoes, the graceful Borromini's architecture and have a multisensorial experience

Programme:
Vivaldi - Four Season


Nadia Natali

2017-02-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Nadia Natali voce
Antonello Vannucchi pianoforte e arrangiamenti
Dario Rosciglione contrabbasso
Gianni Oddi sax,clarinetto
Riccardo Corso chitarra
Puccio Panettieri batteria
Denis Negroponte fisarmonica

ospite della serata
Maurizio Mattioli
La canzone romana incontra vari stili in un affascinante e inconsueto viaggio che attraversa un secolo di melodie e parole e fonde la tradizione musicale italiana con stilemi armonici nati oltreoceano: un connubio mai realizzato finora. È comune sentir definire Roma "città eterna", "città all'ombra del Cupolone", "città del Tevere", "città dei sette colli”... Tutto vero ma c’è anche altro nascosto: Roma non è una città ma "la città"', non solo un luogo ma un posto dell’anima che è impossibile dimenticare. L'itinerario scenico di "’Na Passione Romana" sarà concepito a esprimere un vero proprio viaggio emozionale, all'insegna del melting pot, in cui gli spettatori s'incanteranno a seguire il filo rosso della contaminazione tra generi, che cuce insieme canzoni romane classiche come: Serenata a ponte, Arrivederci Roma, Serenata sincera, Pè lungotevere, Serenata de Paradiso interpretate dalla splendida voce di Nadia Natali. Lo spettacolo sarà arricchito da poesie e racconti di grandi autori capitolini letti e recitati da Alessio D'Amico.

Jazz music so hard, so cool

2017-02-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Bottalico/Ciancaglini/Creni/Fumagalli
Roberto Bottalico sax tenore
Pietro Ciancaglini contrabbasso
Augusto Creni chitarra
Pietro Fumagalli batteria

Na.Sa. Unity Band
Alessio Busanca piano
Federico Milone alto sax, soprano sax, wood flute
Francesco Galatro upright bass
Luca Mignano drums

Salvo Lazzara / Luca Pietropaoli
Salvo Lazzara 9 string touch guitar, electric guitar, chiviola, oud, soundscapes, percussions
Luca Pietropali trumpet, piano, flugelhorn, double bass, percussions, live electronics

Una serata che attraversa il jazz e la sperimentazione, le atmosfere che uniscono anni e geografie diverse, la tradizione e l’innovazione, il Mediterraneo, l’Atlantico, NY, hardbop, cultura afroamericana, il sud, new bop, bam music, black music, electronics, rumore, metropoli, fertili acque e affascinanti paesaggi urbani.

Bottalico/Ciancaglini/Creni/Fumagalli
Il quartetto suona brani inediti scritti dal sassofonista Roberto Bottalico e alcuni standard jazz il cui riarrangiamento dimostra ancora una volta che il jazz, per sua natura, è una musica mutante, in continua evoluzione, sempre pronta ad accogliere nuovi stimoli e contaminazioni. In questo caso, il suono prende ispirazione dall’hardbop, pur mantenendo una forma tradizionale di jazz.

Na.Sa. Unity Band
Formazione composta (giocando anche con il nome) da musicisti provenienti da Napoli e Salerno, che cercano di fondere il grande bagaglio delle due scuole jazzistiche campane con la composizione di brani inediti e il riarrangiamento di brani/song della cultura afroamericana e non solo. L’obiettivo del quartetto è la ricerca di un suono che faccia da tramite tra hardbop, new bop e bam music, senza però tralasciare il lirismo e la melodia tipica dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Un punto di incontro nella sperimentazione in favore dell’improvvisazione e dell’interplay.

Salvo Lazzara / Luca Pietropaoli
Guided by noise è un progetto di Salvo Lazzara e Luca Pietropaoli, una sfida, descritta già nel titolo: trovare la strada creativa per costruire melodie che possano essere comprese e riconosciute da tutti a partire però dal rumore, inteso come suono involontario, improvvisato, creato con strumenti più propriamente musicali ma anche rubato ai landscapes urbani e non.
Salvo e Luca giocano con il suono manipolato e lo lasciano evolvere, alla maniera di John Hassell, Nils Petter Molvaer, Christian Fennesz, Robert Fripp, Fred Frith.

Lydian Sound Orchestra

2017-02-17

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
Con il fresco titolo di "Miglior Formazione dell'anno" al Top Jazz 2016, la Lydian Sound Orchestra propone un concerto inedito, registrazione live del nuovo album che si intitolerà ‘’We Resist!’’. Il titolo vuole essere un omaggio allo storico disco di Max Roach ‘’We Insist: Freedom Now’’ che comprendeva ''Freedom Day'', brano che chiude l’ultimo album della Lydian e che farà da ponte con il nuovo progetto: il brano, infatti, verrà registrato e interpretato con un vasto organico, comprendente anche un ensemble vocale. Per ricondurre a un’idea quanto mai aggiornata di libertà, oltre a ''Freedom Day’’, Brazzale e la Lydian proporranno brani dal repertorio di Max Roach e di Abbey Lincoln, come l'evocativa ‘’When Malindy Sings’’ o ‘’Lonesome Lover’’ oltre a composizioni di Brazzale e brani tratti dalla tradizione jazz e riproposti secondo le tipicità del lydian sound. Con il concerto di Roma entra nella formazione anche il cornista Giovanni Hoffer, l’unico specialista sul suo strumento nell'ambito del jazz nazionale: con due sassofoni (Bonisolo ed Emili), quattro ottoni (Gianluca Carollo, Roberto Rossi, Hoffer e Glauco Benedetti) e la ritmica (Paolo Birro, Marc Abrams e Mauro Beggio) il suono della Lydian si riavvicinerà alla storica Tuba Band che Miles Davis guidò fra il ’48 e il ’50: con la Lydian, il dialogo fra passato e futuro non può smettere di stupire.

Rodrigo Leão&Scott Matthew

2017-03-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Un compositore portoghese con gli occhi sul mondo, un cantautore australiano che vive a New York, ognuno con la propria carriera di successo. Un incontro improbabile, si potrebbe dire, ma in realtà un incontro che sembrava destinato a succedere prima o poi. Prima ancora di conoscersi, Rodrigo Leão e Scott Matthew sembravano essere circondati dagli stessi groove. Rodrigo, un veterano della scena musicale portoghese degli ultimi 30 anni, ha iniziato come musicista rock e cantautore, ha formato l'internazionale ensemble acustico Madredeus, naviga tra classica, contemporanea, new music, colonne sonore e adult pop. Da New York City, Scott, si è reso noto al resto del mondo grazie alla sua partecipazione alla acclamato film di John Cameron Mitchell Shortbus . Ha pubblicato una serie di album solisti ed EP, collaborando con artisti importanti come Sia o Yoko Kanno, sviluppando negli anni un suo stile personale pieno di emotività e verità vulnerabili. Sembrava che questo incontro fosse destinato a succedere. Più strumentista che cantante, la musica di Rodrigo è infatti sempre stata trasportata più dalle voci che dagli strumenti, che sia quella di Beth Gibbons dei Portishead, di Nail Hannon de La Divina Commedia o quella di Stuart Staples dei Tindersticks. Matthew Scott si inserisce perfettamente all'interno di questo club. Rodrigo lo ha invitato per la prima volta a cantare nel suo album del 2011 intitolato The Magic Mountain. Una seconda collaborazione arriva per Songs, una compilation del 2012. Entrambe le occasioni sono state la prova per creare un rapporto di amicizia e complicità che sarebbe cresciuto negli anni.
Mentre Rodrigo sperimentava con elettronica e paesaggi sonori, scriveva colonne sonore e registrava anche un album orchestrale per la Deutsche Grammophon, Scott pubblicava altri due album inedit. Nonostante gli impegni, i due continuavano a scambiarsi idee, emozioni e canzoni per tutto il tempo. Ora, il risultato di quegli anni di scambi può finalmente essere ascoltato in un album registrato insieme che racconta la storia di un incontro improbabile tra un compositore con il dono della melodia e un cantautore con l'abilità di lavorare su quel dono: Life is Long.

La Tarantella del Carnevale

2017-02-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica
un progetto originale di
Ambrogio Sparagna
per
l'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium Parco della Musica
con la partecipazione di gruppi di maschere, musicisti, cantori e danzatori popolari fra cui:
La Tarantella di Montemarano
La Zeza di Mercogliano
Il Ballo 'ndreccio di Forino
La Mascherata di Serino
La Zeza di Capriglia
Il Carnevale di Castelvetere
e Pasquale Zuccarino
l'Orchestra Popolare Italiana e il Coro popolare
diretto da
Anna Rita Colaianni

Una grande festa con la partecipazione di centinaia di maschere e danzatori tradizionali che dalla mattina animeranno a ritmo di travolgenti e vertiginose tarantelle gli spazi all'aperto e al chiuso dell'Auditorium per culminare in un grande concerto spettacolo alle ore 17 in Sala Sinopoli che vedrà la partecipazione di oltre trecento artisti tra musicisti, cantori e danzatori provenienti da vari paesi della provincia di Avellino e dell'Orchestra Popolare Italiana e del Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni. Un progetto originale che, grazie al contributo della provincia di Avellino e dei Comuni di Montemarano, Mercogliano, Forino, Serino, Capriglia e Castelvetere, viene proposto per la prima volta al di fuori dell'Irpinia e che costituisce un'occasione unica per conoscere la ricchezza straordinaria del Carnevale Irpino. Un insieme complesso e variegato di antichi rituali che ancora caratterizza in maniera originale la vita delle comunità di questo territorio. Un luogo di grandi tradizioni, dove un popolo orgoglioso da sempre custodisce e preserva le antiche tradizioni legate al ciclo delle festività del ciclo del Carnevale. In queste terre, caratterizzate dalla persistenza di testimonianze legate alla cultura antica dei Bizantini e dei Longobardi, durante il "Tempo di Carnevale"ogni comunità vive l'esperienza dei rituali carnascialeschi con grande partecipazione dando vita a manifestazioni varie e complesse, tutte sostenute dal ritmo vertiginoso della tarantella. Una musica straordinaria, ipnotica e travolgente, con il suo tipico ritmo sincopato, che a Montemarano in particolare dura per giorni e giorni ininterrottamente, dando vita a processioni lungo le vie del paese con maschere guidate dal “caporabballo“, riconoscibile dal suo tipico vestito bianco con mantellino rosso. In ogni paese il popolo mascherato con segni che ricordano gli antichi simboli di feste arcaiche mediterranee dà vita a cerimonie e
rituali di grande spettacolarità fra cui le tipiche rappresentazioni della Zeza di Mercogliano e Capriglia e il Ballo 'ntreccia di Forino, la Mascherata di Serno e il Carnevale di Castevetere, in cui si ripepetuano gesti arcaici rituali dalle proprietà espiatorie e magiche. Una festa che richiama i rituali agricoli che nelle antiche civiltà classiche ripercorrevano il passaggio dall’Inverno alla Primavera, tempo di risveglio e di fioritura, auspicio e speranza per un raccolto abbondante. Questa forza rigenerativa, originale e coinvolgente, sarà la linfa che animerà questo grande spettacolo che offrirà a tutti i partecipanti un'occasione unica per vivere un'esperienza di festa originale, ipnotica e travolgente e autenticamente popolare.

Programma

dalle ore 11.30
Parata di Carnevale
Ingresso Libero

ore 17 Sala Sinopoli
Concerto
Ingresso: 15 euro

The great italian opera - Opera e Lirica

from 2017-01-05 to 2017-08-31

Chiesa San Paolo entro le mura

The most beautiful Italian opera arias are performed by soprano Roberta Polverini, baritone Maurizio Zanchetti and tenor Emil Alekperov with strings quartet and grand piano.
Experience this unique concert. Live the great Italian opera with Opera e Lirica.


The Three Tenors - Opera e Lirica

from 2017-01-06 to 2017-12-15

Chiesa San Paolo entro le mura

Inspired by the popular Three Tenors concert of L. Pavarotti, P. Domingo e J. Carreras, Opera e Lirica offers to its visitors the most famous Italian opera arias from Tosca, La Traviata and L’Elisir d’amore alternated with the popular songs like O’sole mio, Torna a Surriento and Nel blu dipinto di blu performed by the wonderful voices of Opera e Lirica three tenors accompanied by our strings quartet and piano.


La Traviata - Opera e Lirica

from 2017-01-10 to 2017-12-19

Chiesa San Paolo entro le mura

Opera e Lirica presents “La Traviata: the original opera by Giuseppe Verdi with ballet”
Special Guest the baritone Giorgio Gatti as Marchese D’Obigny.
Choreography: Matteo D’Alessio 
Conductor: Mauro Giordani 
Scenes and costumes: Eliodora Zanrosso
Artistic direction: Maurizio Zanchetti
Direction: Giuseppina Cuccaro


Notturni

2017-04-08

Musei di Villa Torlonia: Casina delle Civette

Concerto di musica da camera a cura del chitarrista Claudio Giuliani nell'ambito della mostra    Tre Civette Sul Comò. CivettArte

Programma:
Johann Kaspar MERTZ “Trois nocturnes” Op.4 (1806-1856) per chitarra;

Wenzeslaus MATIEGKA “Notturno” Op. 21 (1773-1830)
con
Vittoria Maresca, flauto;
Federico Monti, viola;
Claudio Giuliani, chitarra


Concerto per la Giornata della Memoria. Musica dall’abisso: Terezin

2017-01-29

Palazzo del Quirinale


Get up Tour - Bryan Adams in concerto

2017-11-14

Palalottomatica

Last year, the Deep Purple, experimented a new kind of music, even reaching younger audiences who, at the time of the first hit records, was not yet born. The entire discography of DEEP PURPLE is one of the highest representations of rock music. On Thursday 22nd  June fans will have a good opportunity to see the last carrier tour of  the Rock n Roll Hall Of Fame winners. The Deep Purple perform at Palalottomatica in Rome with “Infinite” The Long Goodbye Tour, namely the farewell tour.


Rodrigo Leão, Scott Matthew

2017-03-25

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Un compositore portoghese con gli occhi sul mondo, un cantautore australiano che vive a New York, ognuno con la propria carriera di successo. Un incontro improbabile, si potrebbe dire, ma in realtà un incontro che sembrava destinato a succedere prima o poi. Prima ancora di conoscersi, Rodrigo Leão e Scott Matthew sembravano essere circondati dagli stessi groove. Rodrigo, un veterano della scena musicale portoghese degli ultimi 30 anni, ha iniziato come musicista rock e cantautore, ha formato l'internazionale ensemble acustico Madredeus, naviga tra classica, contemporanea, new music, colonne sonore e adult pop. Da New York City, Scott, si è reso noto al resto del mondo grazie alla sua partecipazione al film di John Cameron Mitchell Shortbus . Ha pubblicato una serie di album solisti ed EP, collaborando con artisti importanti come Sia o Yoko Kanno, sviluppando negli anni un suo stile personale pieno di emotività e verità vulnerabili. Sembrava che questo incontro fosse destinato a succedere. Più strumentista che cantante, la musica di Rodrigo è infatti sempre stata trasportata più dalle voci che dagli strumenti, che sia quella di Beth Gibbons dei Portishead, di Nail Hannon de La Divina Commedia o quella di Stuart Staples dei Tindersticks. Matthew Scott si inserisce perfettamente all'interno di questo club. Rodrigo lo ha invitato per la prima volta a cantare nel suo album del 2011 intitolato The Magic Mountain. Una seconda collaborazione arriva per Songs, una compilation del 2012. Entrambe le occasioni sono state la prova per creare un rapporto di amicizia e complicità che sarebbe cresciuto negli anni.
Nonostante gli impegni reciproci, i due hanno continuato a scambiarsi idee, emozioni e canzoni. Il risultato di quegli anni di scambi può finalmente essere ascoltato in un intero album registrato insieme Life is Long. D odici brani che raccontano la storia di un incontro improbabile tra un compositore con il dono della melodia e un cantautore con l'abilità di lavorare su quel dono.

Levante

2017-05-04

Atlantico Live


Fritz Kalkbrenner

2017-04-08

Spazio Novecento


Brunori Sas

2017-04-01

Atlantico Live


Benji & Fede

2017-05-21

Atlantico Live


Paolo Fresu Devil Quartet

2017-03-24

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Paolo Fresu tromba, flicorno, effetti
Bebo Ferra chitarra
Paolino Dalla Porta contrabbasso
Stefano Bagnoli batteria
Insieme da oltre un decennio, il Devil Quartet è sinonimo di un viaggio musicale (concretizzato nell’ultimo disco pubblicato, “Desertico”) tra l’Africa e il mondo occidentale attraverso il jazz, il rock e il meticcio. Nonostante la poetica di Fresu sia sempre in evidenza, è l’energia ritmica e la coesione tra i componenti del gruppo la caratterista fondamentale di questa ormai storica formazione italiana. Anche in “Desertico”, come nel precedente “Stanley Music”, i brani sono scritti per la maggior parte dai membri del gruppo ma vi traspare un amore per il canto delle ballate e una dedica al rock degli Stones. I quattro, infatti, non si risparmiano e creano insieme un album destinato a durare nel tempo. Un’opera densa di emozioni, sudore e anima.

Einstürzende Neubauten + Special guest Spiritual Front

2017-07-17

Ippodromo delle Capannelle

Kasabian arriving at Postepay Rock In Rome. After the great rock music success reached all over the world, this group from Leicester is preparing his 2017 tour that will thrill fans all over Europe. The famous British indie-rock band will perform at Capannelle Hippodrome in Rome, on 21st July.


Jacopo Ferrazza Trio "Rebirth"

2017-02-03

Casa del Jazz


Chansons!

2017-02-10

Casa del Jazz


Dave King Trio

2017-01-30

Casa del Jazz


Rosario Bonaccorso "A beautiful story"

2017-01-29

Casa del Jazz


Ada Montellanico Quintet feat. Giovanni Falzone

2017-01-28

Casa del Jazz


Umberto Tozzi

2017-05-12

Auditorium Conciliazione


Simple Minds + very special guest: KT Tunstall

2017-04-23

Auditorium Conciliazione


Steve Hackett

2017-04-01

Auditorium Conciliazione


Pink Floyd Legend - Animals

2017-03-10

Auditorium Conciliazione


Serata colorata - Musiche dal Campo di internamento di Ferramonti

2017-01-26

Auditorium Parco della Musica


Musica di Bach

2017-04-06

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Musica di Vivaldi

2017-03-30

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Musica di Schubert

2017-03-16

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Musica di Bach

2017-03-02

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Musica di Purcell

2017-02-23

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Santa Cecilia al volo 2017 - II edizione

from 2017-01-12 to 2017-06-22

Aeroporto di Fiumicino Leonardo da Vinci - Services and connections


Notte New Trolls

2017-02-13

Teatro Brancaccio

Di V. Raffaele, G. Solari, regia di G. Solari, con V. Raffaele.

Esplorando Beethoven

2017-03-18

Università La Sapienza - Aula Magna


U2: The Joshua Tree Tour 2017

from 2017-07-15 to 2017-07-16

Stadio Olimpico

Tiziano Ferro back on stage with 9 live concerts: from the first days of October new concert dates have been announced. A tangible sign that Tiziano is back after his big tour throughout Italian stadiums and European sports buildings.

A nine stop trip which of course could not miss a stop in Rome always ready to welcome him. The concert is scheduled on 28th June 2017 at the Olympic Stadium. The tour is starting a few months after  the publication of his new album “Il Mestiere della Vita”.


Trase

2017-01-28

Teatro del Lido di Ostia


L’organo di Sant’Antonio dei Portoghesi (Gennaio 2017)

from 2017-01-08 to 2017-01-29

Chiesa Sant' Antonio dei Portoghesi


Musica di Cardi, Šostakovič, Čajkovskij

2017-02-16

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Il teatro che suona - L'Accademia Filarmonica Romana all'Argentina

from 2017-01-26 to 2017-04-06

Teatro Argentina - Teatro di Roma


Kasabian

2017-07-21

Ippodromo delle Capannelle

Kasabian arriving at Postepay Rock In Rome. After the great rock music success reached all over the world, this group from Leicester is preparing his 2017 tour that will thrill fans all over Europe. The famous British indie-rock band will perform at Capannelle Hippodrome in Rome, on 21st July.


Fiorella Mannoia

2017-05-16

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Tutti combattiamo. Per un'idea, un amore, un'ingiustizia, un traguardo... in generale per il diritto di essere felici.
Dopo i due concerti sold out di dicembre, Fiorella Mannoia torna all’Auditorium Parco della Musica con il suo “Combattente”. Molti gli amici e i colleghi che hanno collaborato alla realizzazione dell’album, autori della nuova generazione ma anche storici nomi del cantautorato italiano: Ivano Fossati, Giuliano Sangiorgi, Federica Abbate, Cheope, Fabrizio Moro, Amara, Bungaro e Cesare Chiodo. Fiorella Mannoia è una delle voci più amate della canzone d’autore italiana; camaleontica e appassionata, tra le pochissime artiste a essere riuscite a combinare il fascino della discrezione e della misura con un’intensità interpretativa coraggiosa e policroma. Del progetto fa parte anche “Perfetti Sconosciuti”, il brano scritto da Fiorella Mannoia con Cesare Chiodo e Bungaro, che le è valso (al suo debutto come autrice e interprete di una colonna sonora) il Nastro D’Argento 2016 per la “Migliore Canzone Originale” nell’omonimo film diretto da Paolo Genovese. Una ritrovata passione, quella per il cinema, per Fiorella, che torna sul grande schermo nel film di Michele Placido “7 Minuti”, in cui ha recitato il ruolo di una delle protagoniste.

Roberto Vecchioni

2017-03-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Roberto Vecchioni torna all'Auditorium Parco della Musica con una tappa del suo tour “La vita che si ama”, ispirato all’ultimo libro dell’artista, nel quale esplora la felicità, partendo dall’universo degli affetti. Il filo conduttore dello spettacolo è costituito dai frammenti della memoria personale racchiusi in 45 anni di canzoni, da quelle meno consuete come “Stelle” e “Figlio figlio figlio” a “Sogna ragazzo sogna”. La scelta è quella di prediligere i brani personali per raccontare, attraverso la musica e le parole, la felicità che ci si porta sempre addosso, le gioie vissute, i dolori dimenticati e superati. Vecchioni in questo spettacolo gioca con l’ironia, si immerge nel ricordo, rincorre la sua passione per costruire un bilancio in cui i giorni che sembravano più neri hanno lasciato il posto a quelli più luminosi. Vecchioni lascia volutamente da parte il repertorio costituito da personaggi mitici e storici che frequenta solitamente per creare un clima intimista ed attingere dalle cose belle della propria vita.

Giusy Ferreri

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
A 3 anni dalla sua ultima partecipazione, Giusy Ferreri torna in gara al Festival di Sanremo, nella sezione Campioni, con il brano “Fa talmente male”, che sarà contenuto nel nuovo album d’inediti in uscita il 3 marzo 2017.
Ad aprile, poi, Giusy riporterà sul palco la sua energia e la sua voce unica con “Anteprima Live 2017”, in un concerto dove presenterà live i brani contenuti nel nuovo album, oltre ai suoi più grandi successi.
Dal 2008 ad oggi Giusy Ferreri ha collezionato risultati unici e straordinari: nel 2008, all’uscita da X Factor, ha pubblicato l’EP “Non ti scordar mai di me” (3 volte disco di platino) e, successivamente, il cd di inediti “Gaetana” (5 dischi di platino in Italia e 2 in Grecia). Il 2009 è l’anno dell’album di cover “Fotografie” (disco di platino in Italia e in Grecia) mentre “Il Mio Universo”, disco che contiene il brano presentato alla 61^ edizione del Festival di Sanremo “Il mare immenso” (certificato disco d’oro), è del 2011. Nel 2014 Giusy Ferreri partecipa al Festival di Sanremo con i brani “L’amore possiede il bene” e “Ti porto a cena".

Max Gazzè - Alchemaya

2017-04-03

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Max Gazzè, sul palcoscenico del Teatro dell'Opera di Roma è impegnato con quello che appare il suo progetto artistico più innovativo: Alchemaya. Suonato con la Bohemian Symphony Orchestra di Praga, il concerto è articolato in due parti: la prima è un'opera originale in cui Max e il fratello Francesco fondono insieme, attraverso composizioni nuove, gli approfondimenti esoterici condotti da Max negli ultimi 20 anni; la seconda parte propone brani tratti dal repertorio storico di Max riarrangiati in chiave ''sintonica'', un neologismo creato appositamente per definire il concetto di integrazione tra strumenti sinfonici e sintetizzatori..

Brahms, Sostakovic, Ives Concerto

2017-02-17

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Con N. Hakhnazaryan (violoncello), Orchestra del Teatro dell¿Opera di Roma. Musiche di Charles Ives The Unanswered Question
Dmitrij Sostakovic Concerto per violoncello e orchestra n. 1
Johannes Brahms Sinfonia n. 3, dirige I. Metzmacher.
L'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma diretta da Ingo Metzmacher esegue musiche di Brahms, Sostakovic, Ives. Al violoncello Narek Hakhnazaryan..

Cajkovskij, Haydn, Bowie, Sollima

2017-03-12

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Con Orchestra del Teatro dell¿Opera di Roma e G. Sollima
, dirige G.Sollima (violoncello solista).
L'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma diretta dal violoncello solista e compositore Giovanni Sollima esegue un concerto con musiche dello stesso Sollima ( Breve improvvisazione al cello solo - Terra con variazioni), di Joseph Haydn (Concerto n. 2 in re maggiore, op. 101), David Bowie (The Man Who Sold the World), Petr Il'ic cajkovskij Variazioni su un tema rococò, op. 33..

Beethoven, Prokof'ev

2017-05-04

Big Mama

Con V. Bolognese (violino), T. Servillo (Voce recitante), Orchestra del Teatro dell¿Opera di Roma - Introduzione di S. Catucci
, dirige D. Smith.

Jazz Factory rassegna di giovani compositori e arrangiatori

2017-06-25

Teatro Eliseo


INK concerto per orchestra d’archi e immagini, composizioni originali e sonorizzazioni

2017-06-04

Teatro Eliseo


Mimì la musica di Mia Martini con Antonella De Grossi e la Saint Louis Pop Orchestra

2017-05-28

Teatro Eliseo


Coro Canta Autore, SAT&B diretto da Maria Grazia Fontana, ospiti a sorpresa

2017-04-23

Teatro Eliseo


Rumours Live Electronics e danza - Le grandi colonne sonore

2017-03-26

Teatro Eliseo


Saint Louis Big Band diretta da Paolo Damiani e Maurizio Giammarco

2017-02-19

Teatro Eliseo


Vince Mendoza dirige la Saint Louis Big Band

2017-06-16

Teatro Eliseo


Guitar Nightmare Rock’n Blues con Lello Panico, William Stravato, Giacomo Anselmi con la partecipazione straordinaria di Marco Sfogli

2017-05-15

Teatro Eliseo


Antonello Venditti "Viva le donne"

2017-03-08

Palalottomatica


Idan Raichel

2017-03-15

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Il musicista Idan Raichel, apprezzato a livello internazionale negli ultimi 12 anni come leader del collettivo Idan Raichel Project, fa ora una scelta audace e netta presentandosi al pubblico in solo. Traendo ispirazione da artisti del calibro di Caetano Veloso, Dave Matthews e anche Prince, Idan è davvero entusiasta di condividere quest’esperienza con il pubblico di tutto il mondo. Idan, solo sul palco, suonerà il pianoforte acustico, il piano elettrico, le percussioni, il drum pad&looper e anche qualche strumento giocattolo delle sue due figlie piccole, che usa per creare sonorità in onore e celebrazione della sua recente paternità. Idan presenterà le canzoni del suo vasto repertorio, tra cui anche alcuni brani tratti dall’ultimo album “At The Edge Of The Beginning” in cui riflette sui cicli della vita, sulle relazioni umane e sui nuovi inizi. “Qualche volta si ha bisogno di tornare alle cose semplici della vita”. Così medita Idan Raichel quando gli si chiedono le ragioni che stanno dietro la pubblicazione di questo album essenziale che rappresenta un momento di riflessione per la star della musica globale, un’opportunità per fare il punto sul passato, per meditare sull’amore, sulla vita e sulla famiglia e pensare soltanto a ciò che è davvero importante per il suo futuro.
Il suo concerto in solo sarà un’esperienza sonora e canora esaltante e allettante. Idan Raichel è stato recentemente onorato dal Martin Luther King Institute per aver portato la voce delle minoranze e dei nuovi migranti all’attenzione della società e per il suo lavoro incessante nel mettere insieme persone di diverso contesto, credo e cultura attraverso la musica. Nel corso degli ultimi 13 anni, Idan ha collaborato con pop star americane come India. Arie, Dave Matthews e Alicia Keys, senza parlare dei tanti artisti che sono molto conosciuti nei loro paesi: la portoghese Ana Moura, il francese Patrick Bruel, Ornella Vanoni in Italia, Andreas Scholl in Germania, e il maliano Vieux Farka Touré, giusto per nominarne alcuni. Il musicista di Tel Aviv vanta anche una collaborazione importante con altri due grandi artisti del nostro Paese: dietro ad “Amami Amami”, nuovo singolo di Mina e Celentano, c’è la sua firma in qualità di compositore.

Schubertiade

2017-02-02

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Con P. De Maria (pianoforte), Quartetto d¿archi Bennewitz
, presentato da Filarmonica Romana.
Un incontro fra grandi solisti, i musicisti del Quartetto Bennewitz uno degli ensemble da camera più rinomati a livello internazionale, il pianista Pietro De Maria e il contrabbassista Alberto Bocini, per rivivere la magia e l¿intimità delle Schubertiadi, i salotti musicali frequentati da giovani intellettuali e borghesi, amici di Franz Schubert, dove na-scevano capolavori del compositore austriaco..

Angelika Kirchschlager - Schumann

2017-02-09

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Con A. Kirchschlager (mezzosoprano), J. Drake (pianoforte)
.
A poco più di quattro anni dal suo ultimo memorabile recital al Teatro Argentina, torna alla Filarmonica Romana il mezzosoprano austriaco Angelika Kirchschlager, ''cherubino nato a Salisburgo'' fra le artiste più acclamate di oggi. Accompagnata al pianoforte da Julius Drake, questa volta dedicherà il suo concerto romano ai Lieder di Schumann..

Pianoforte nel Jazz - Da Scott Joplin a Keith Jarrett ''Harlem e i suoi pianisti''

2017-02-05

Con C. Gizzi e S. Manco pianoforte.
Dopo il primo appuntamento con Il pianoforte nel jazz, a cura di Adriano Mazzoletti, in cui il pianista Alberico De Meo ha ripercorso la musica dei maggiori compositori e pianisti ''ragtime'', ci si sposta agli anni Venti, quando il jazz lascia New Orleans e si trasferisce al Nord. Chicago e New York diventano le nuove patrie del jazz. A far rivivere quel periodo, due eccellenti pianiste, Silvia Manco e Cinzia Gizzi..

Kurt Elling, Rosario Giuliani e la Saint Louis Big Band

2017-04-10

Teatro Eliseo


Antonella Ruggiero e la Saint Louis Pop Orchestra diretta da Vincenzo Presta

2017-03-13

Teatro Eliseo


L’amico di Cordóba con Peppe Servillo, Javier Girotto e la Saint Louis Band

2017-02-06

Teatro Eliseo


Special guest - Festival di produzioni originali

from 2016-12-19 to 2017-06-25

Teatro Eliseo


Red Hot Chili Peppers

2017-07-20

Ippodromo delle Capannelle

On 20th July the Californian band performed at the PostePay Sound RockIn Rome (at the Ippodromo delle Capannelle) presenting his latest album The Getaway.
The band needs no introduction. The Red Hot Chili Peppers, during 30 years of history, have sold more than 60 million records during an outstanding career.


Nek

2017-07-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Cavea
Mentre il suo nuovo singolo "Differente" è tra i brani più trasmessi dalle radio italiane, Filippo Nek Neviani annuncia l’atteso tour estivo che prende il nome dal suo ultimo album di inediti “Unici” e che lo vedrà fare tappa in alcune delle location più prestigiose e suggestive d’Italia.
Sul palco Nek, con la sua straordinaria energia, regalerà al pubblico le note degli indimenticabili successi della sua carriera e i brani del suo nuovo album.
Prodotto dallo stesso Nek e da Luca Chiaravalli, “Unici” è il tredicesimo album di inediti dell'artista, uscito a quasi due anni di distanza dal precedente “Prima di Parlare”. Questo nuovo lavoro contiene 11 brani: Unici; Differente; Questo so di me; Freud (featuring J-Ax); Uno di questi giorni; Mia; Il giardino dell’Eden; La mia terra; Quando era ora; In braccio; Futuro 2.0.

Uto Ughi

2017-01-26

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Con U. Ughi (violino), M. Grisanti (pianoforte), presentato da Filarmonica Romana.
Accompagnato al pianoforte da Marco Grisanti, un viaggio dal romanticismo intenso di Brahms con la Sonata n. 3 in re minore op 108 al neoclassicismo di Prokof'ev e la sua Sonata n. 2 op. 94bis. Ad aprire il concerto la brillante scrittura virtuosistica della Ciaccona in sol minore di Vitali, virtuoso del violino e poi direttore della corte estense fra Sei e Settecento, e per chiudere un¿altra celebre pagina di grande impatto, la Fantasia su temi del ''Faust'' di Gounod di Henryk Wieniawski, probabilmente il più celebre violinista polacco di tutti i tempi..

The Three Tenors: opera arias, Naples and Songs - Opera e Lirica

from 2017-03-04 to 2017-10-28

Oratorio del Caravita (San Francesco Saverio)

Inspired by the “Three Tenors” concerts by Luciano Pavarotti, Placido Domingo and José Carreras, Opera e Lirica presents famous Italian opera arias from Tosca, La Traviata and L’Elisir d’amore and the most beautiful Neapolitan songs, like “O’sole mio” and “Torna a Surriento”.

Emil Alekperov, Maffeo Putelli, Massimiliano Drapello: tenors
Bak Edina: piano
Elvin Dhimitri, Fiammetta Borgognoni: violin
Ilia Kanani: viola
Valentino Ferraro: cello

 

Programma:
Pietro Mascagni - Cavalleria Rusticana: Intermezzo
Gaetano Donizetti - L'Elisir d'Amore: Una furtiva lagrima
Giacomo Puccini -  'E lucevan le stelle', from Tosca
Giuseppe Verdi - 'De' miei bollenti spiriti', from  La Traviata
Jules Massenet -Thais: Intermezzo
Giuseppe Verdi - Rigoletto: La donne è mobile
Ruggero Leoncavallo - Pagliacci: Recitar…vesti la giubba!
Giacomo Puccini - 'Nessun dorma', from Turandot
 
-----
 
Medley di Canzoni Napoletane
Salvatore Cardillo - Core 'ngrato
Eduardo Di Capua - Maria Marì
Rodolfo Falvo - Dicinincello vuie
Ernesto de Curtis - Torna a Surriento
Domenico Modugno - Nel blu dipinto di blu
Andrea Bocelli - Con te partiro’
Eduardo Di Capua - O sole mio
Giuseppe Verdi, 'Libiamo ne' lieti calici', from  La Traviata


I Concerti al Quirinale nella Cappella Paolina 2017

from 2017-01-15 to 2017-12-10

Palazzo del Quirinale


Patti Smith

2017-05-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Grateful è il titolo del concerto che Patti Smith terrà in Sala Santa Cecilia.
Grateful ci ricorda l'omonima canzone presente nel suo album "Gung Ho" del 2000, ed è il sentimento scelto dalla poetessa del rock, che compirà 70 anni a dicembre, per esprimere gratitudine verso chi da sempre la ama e la sostiene, con uno speciale ringraziamento a Sua Santità Papa Francesco, il "Papa della gente".

Thegiornalisti

2017-05-09

Palalottomatica


Deep Purple

2017-06-22

Palalottomatica

Last year, the Deep Purple, experimented a new kind of music, even reaching younger audiences who, at the time of the first hit records, was not yet born. The entire discography of DEEP PURPLE is one of the highest representations of rock music. On Thursday 22nd  June fans will have a good opportunity to see the last carrier tour of  the Rock n Roll Hall Of Fame winners. The Deep Purple perform at Palalottomatica in Rome with “Infinite” The Long Goodbye Tour, namely the farewell tour.


Mario Biondi

2017-04-24

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Mario Biondi torna in concerto all’Auditorium Parco della Musica con il Best Of Soul - Tour , la tournée che segue l’uscita della raccolta “Best Of Soul” con cui l’artista festeggia i dieci anni dal celebre disco d’esordio “Handful of Soul”.
Dopo il successo dell'ultimo album “Beyond” certificato Oro e i sei dischi di platino conquistati negli ultimi quattro anni, con “Best of soul” Mario Biondi si conferma artista unico nel panorama musicale italiano, godendo da anni di grande stima anche da parte di pubblico e critica internazionali. Una voce calda, profonda, sensuale, eppure limpida e sicura: Mario Biondi, all'anagrafe Mario Ranno, ha coltivato con cura e pazienza la sua passione musicale, a partire dagli ascolti fatti già in tenerissima età accanto al padre cantante, Stefano Biondi, in ricordo del quale Mario ha assunto l'attuale nome d'arte.
Tante diversissime esperienze sono valse a formare il grande artista d'oggi: dai cori in chiesa ai turni nelle sale di registrazione per etichette di nicchia, senza trascurare lo studio e il perfezionamento della lingua inglese, lui, catanese per nascita e per indole. Appassionato di musica soul, dal 1988 apre alcuni concerti di interpreti ed autori del panorama internazionale, primo tra tutti Ray Charles. Ma l'opportunità più grande gli si prospetta con la pubblicazione in Giappone del singolo “This is what you are”, che rimbalza sulla consolle di Norman Jay, celebre dj della BBC1, che - innamorato del pezzo – lo rilancia per tutta Europa.

J-Ax & Fedez - Il Tour

2017-03-18

Palalottomatica


Dillon

2017-03-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Dillon, la songwriter brasiliana di casa a Berlino, si esibirà per la prima volta in un concerto unico di elettronica, strumenti acustici e coro nella meravigliosa cornice dell'Auditorium Parco della Musica di Roma. Dopo aver debuttato per l’etichetta tutta elettronica di Ellen Allien con This Silence Kills e dopo aver proseguito la ricerca di suono e scrittura nel secondo album The Unknown , Dillon ha introdotto un altro elemento: il coro. “ Sentivo l’esigenza di creare un livello aggiuntivo che soffiasse in questo spazio tra la musica elettronica e me ”. Con l’aggiunta di questo nuovo elemento, i suoi due album si mostrano come due capitoli dello stesso racconto il cui titolo è la somma dei due: This Silence Kills The Unknown . Nel film del concerto alla Hause der Berliner Festspiele la songwriter brasiliana di casa a Berlino, fonde i suoi due album, accompagnata dal coro, il nuovo elemento che sposta Dillon verso un mondo musicale ancora più particolare ed emozionante. L’Auditorium sarà la cornice ideale per il ascoltare Dillon in un tour unico con musica elettronica e coro, strumenti acustici e voce.

Andrea Rivera

2017-04-21

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Andrea Rivera, noto al grande pubblico per i suoi interventi comici nelle trasmissioni di Serena Dandini Parla con me, nei panni del “citofonista” e The Show must go off, è uno dei principali interpreti del teatro-canzone dei giorni nostri. All’Auditorium Parco della Musica presenta il suo nuovo spettacolo “Ho risorto!”. Sull’onda del successo nazionale sul web del monologo “Le medicine”, in cui l'attore romano inanella battute e doppi sensi utilizzando i nomi dei medicinali e non solo (più di dieci milioni di visualizzazioni), ecco il suo nuovo spettacolo nuovo spettacolo tra giochi di parole, continue improvvisazioni con il pubblico e video. Uno spettacolo in stile Gaber - Jannacci che vuole riproporre un “teatro – canzone” ormai in via di estinzione. Andrea Rivera è uno dei principali interpreti del teatro-canzone dei giorni nostri. A Roma è molto noto anche come animatore delle notti trasteverine in numerosi locali e per le strade, dove si è esibito come chitarrista, cercando un nuovo modo di comunicare basato sulle tecniche degli artisti di strada e del teatro canzone. Proprio questo filone teatrale, votato alla denuncia con toni fortemente critici delle mode e i costumi della società di oggi, gli è valso nel 2004 la menzione della giuria al Premio Gaber, per "talento e coraggio”.

Concerto del Primo Maggio 2017

2017-05-01


An Evening with Pat Metheny

2017-05-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Pat Metheny chitarre
Antonio Sanchez batteria
Linda Oh basso
Gwilym Simcock pianoforte

Vincitore di 20 Grammy e recentemente entrato nella Downbeat Hall of Fame come musicista più giovane e quarto chitarrista (dopo Django Reinhardt, Charlie Christian e Wes Montgomery), Pat Metheny ritorna nella Sala Santa Cecilia per presentare i grandi classici tratti dal repertorio di tutta la sua carriera.
Sul palco con lui il batterista Antonio Sanchez, la bassista malesiana Linda Oh e il pianista britannico Gwilym Simcock. Metheny espande la sua ricerca compositiva anche alle sue esibizioni concertistiche: “ Mi piace l'idea di mantenere aperta una composizione e lasciare che assorbi tutto ciò che fluisce nel corso di un tour. A questo punto della mia carriera, ho un repertorio vasto, diventato come un’unica grande cosa che per me non ha ormai confini o distinzioni tra questo o un altro periodo. Con Antonio, Linda e Gwilym, penso che potremmo e faremo tante cose - e magari scopriremo ciò che il prossimo periodo ha in serbo per noi ".

Concerto - Cajkovskij, Stravinskij, Rostomyan

2017-01-31

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Con N. Radulovic (violino) - Orchestra del Teatro dell¿Opera di Roma, dirige G. Pehlivanian.
L'Orchestra del Teatro dell'Opera di Roma diretta da George Pehlivanian esegue musiche di Stepan Rostomyan (Sinfonia n.3), Petr Il'iC Cajkovskij (Concerto per violino e orchestra, op. 35), Igor Stravinskij ''L'oiseau de feu'' (seconda suite). Violino Nemanja Radulovic.
.

Baustelle

2017-03-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Francesco Bianconi voce, chitarre, tastiere
Claudio Brasini chitarre
Rachele Bastreghi voce, tastiere, percussioni
Ettore Bianconi elettronica e tastiere
Sebastiano de Gennaro percussioni
Alessandro Maiorino basso
Diego Palazzo tastiere e chitarre
Andrea Faccioli chitarre
"L'amore e la violenza" è il titolo del nuovo album dei Baustelle. Composto da 12 tracce, l’album è prodotto artisticamente da Francesco Bianconi e mixato da Pino "Pinaxa” Pischetola. All’uscita del nuovo disco (gennaio 2017), il settimo di inediti dei Baustelle, seguirà un tour che porterà la band ad esibirsi in alcuni dei teatri più prestigiosi d’Italia.
Sul palco, oltre a Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni), ci saranno Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano de Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere e chitarre) e Andrea Faccioli (chitarre).

Carmen Consoli

from 2017-03-02 to 2017-03-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Carmen Consoli torna ad esibirsi in tour nei teatri con “Eco di sirene”. Sul palco insieme alla Cantantessa ci saranno Emilia Belfiore al violino e Claudia della Gatta al violoncello.
Eco di sirene è l'evoluzione di uno dei progetti più amati ed originali di Carmen: L'anello mancante (2008), un tour teatrale con il quale ha registrato il tutto esaurito in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, dominando la scena sola sul palco con le sue sei chitarre.
Come in quel concerto, la musica sarà la tela sulla quale tracciare riflessioni e impressioni personali; qui però i tre strumenti acustici si rimandano suggestioni diverse sugli stessi temi musicali e argomenti, dando così corpo all'ambivalenza connaturata al titolo stesso, Eco di sirene. Una sirena è infatti al tempo stesso un suono d'allarme ed una creatura magica che canta per avvisare del pericolo. Una sirena ama e custodisce, assorda e allerta. Una sirena incanta e seduce. Ma può anche urlare e proteggere. È una mostruosa chimera ed una dolce fanciulla in cerca di un'anima. Eco di sirene è quindi uno spazio nel quale accogliere e dar voce e corpo alle domande sul presente, ai piccoli momenti di gioia quotidiana, alla pluralità di risposte individuali.

Lambchop

2017-03-05

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
“ For Love Often Turns Us Still ”, titolo ufficiale “ Flotus ”, è l’album che segna il ritorno dei Lambchop. Ispirato come sempre nel tentativo di fare arte, dalle sonorità e dalle scene musicali non celebrate del suo quartiere di origine, il South Nashville, Kurt Wagner mette da parte ciò che ha imparato negli ultimi 30 anni e si imbarca in un'avventura musicale che sfocia in un album che suona come nessun altro, o piuttosto, completamente e inequivocabilmente come lui. Wagner è sempre un maestro quando si tratta di riprendere minuzie e paesaggi drammatici della vita che riflettono i tempi più difficili. Le sue canzoni fragili, ma allo stesso tempo potenti raccontano tanto di piccoli dettagli della vita in un quartiere difficile di Nashville quanto del più grande schema delle cose. Tuttavia, qualcosa è molto diverso in Flotus. Mentre resiste la principale tavolozza di colori tipica dello stile dei Lambchop, ad essa si aggiunge ora, una nuova serie di sfumature e tonalità mai pensate prima. Il nuovo suono combina il suono analogico di un uomo che registra in un ambiente intimo con potenti echi originati dai reali suoni della città. Questi brani sono stati concepiti come un omaggio che Wagner ha voluto fare alla quotidiana colonna sonora urbana dell’R&B, del soul e dell’hip hop che si ascolta in maniera confusa attraverso gli altoparlanti dei negozi di alimentari e piccoli cellulari.
“ In generale, artisti come me hanno sempre usato le stesse tecniche di produzione, lasciando che la tecnologia migliorasse il suono, ma senza che lo portasse davvero in un nuovo posto - dice Wagner. La tecnologia che s’inchina al volere del creatore e il suono che origina è diventato scherzoso, complesso e anche eccitante da ascoltare a ripetizione con una struttura ancora aperta all’interpretazione ". Non c’è nessun ritorno al passato per Lambchop perché non c’è un movimento in avanti dentro la nostalgia. Dall'inizio alla fine, Flotus è impregnato di quella energia magica che deriva da questa conoscenza.

Sinkane

2017-04-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Sinkane
Ish Montgomery basso
Jason Trammell batteria
Jonny Lam chitarra
Dietro il nome d’arte di Sinkane si cela Ahmed Gallab, musicista americano di origine sudanese che, dopo aver militato per anni in band del calibro di Yeasayer, Caribou, Eleanor Friedberger, Born Ruffians and Of Montreal, intraprende il progetto solista, frutto del desiderio della ricerca di un’identità tra spazio e spirito, agli avamposti della contemporary music. Il nuovo album, “Life&Livin’It” uscirà a febbraio 2017. Prodotto dal collaboratore di lunga data Greg Lofaro, il nuovo lavoro esprime l’intenzione di Ahmed di creare musica gioiosa, ma con una coscienza sociale al di sotto dell’allegra superficie. Scritto dallo stesso Ahmed, “Life&Livin’It” è stato testato con una serie di concerti e le reazioni del pubblico sono diventate parte del processo creativo: tornata in studio con il supporto di Lofaro, la band ha infatti creato un sinuoso groove tra il funk ed il soul, melodie frizzanti e soprattutto una forte presenza di sonorità sub-africane, un ritorno alle origini per questo straordinario artista, figlio di esuli politici sudanesi scampati al regime militare del NIF. In “Life&Livin’It” si trovano mille esperienze, dal meltin pot americano all’afro-pop, fino alle vibrazioni soul e jazz-funk, con alcuni brani cantati in arabo, la lingua nativa di Sinkane. L’ultimo acclamato album di Ahmed, “Mean Love” (2015) ha portato la band a diffondere il verbo del gospel funky jazz con oltre 166 concerti in 20 paesi. Contemporanemente Ahmed ha girato il mondo per 14 mesi come musicista e music director della super band The Atomic Bomb Band: 15 musicisti tra cui David Byrne, Damon Albarn, LCD Soundsystem, The Rapture, Jamie Lidell, membri di Hot Chip ed i leggendari jazzisti Pharoah Sanders e Charles Lloyd, che ripropongono le musiche dell’artista funk nigeriano William Onyeabor.

"Revolution The Beatles Musical"

2017-01-28

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
The Beatbox

regia
Giorgio Verdelli



Ritorna nei più prestigiosi Teatri Italiani, anche nel 2017, lo Show che ha già ottenuto un successo strepitoso di pubblico e critica: "Revolution The Musical", la storia dei Beatles descritta e impersonata da una delle Tribute Band più famose in Europa, The Beatbox, in uno spettacolo emozionante, pieno di ricordi e canzoni intramontabili. Negli anni '60 il mondo, e soprattutto l'universo giovanile, erano attraversati da un cambiamento senza precedenti: una vera e propria rivoluzione. Mai come in quel periodo la musica fu protagonista e, in certo qual senso, elemento fondamentale e trasversale di questo cambiamento. I Beatles e la loro musica furono centrali in questo contesto, lasciando un solco indelebile nella storia musicale e culturale di quest'ultimo cinquantennio. Non solo canzoni, non solo chitarre e capelli lunghi; il messaggio che ci hanno lasciato va ben oltre ciò che loro stessi potevano supporre, divenendo un vero e proprio simbolo trans-generazionale. Anche l'Italia fu attraversata da questa ondata che, con un attimo di ritardo rispetto al resto dell'Europa e del mondo, riempì anche il nostro paese di musica e colore, ma anche di quell'esigenza di cambiamento, di cui proprio i giovani erano il vettore principale; nel 1965 i Beatles furono in Italia per un breve ed unico tour, otto concerti in 5 giorni, dal 24 al 28 giugno, di cui due al Velodromo Vigorelli di Milano, due al Palasport di Genova e quattro, in due giorni, al Teatro Adriano di Roma. Lo spettacolo "Revolution The Musical " rappresenta per il pubblico la possibilità di rivivere la straordinaria epopea dei Beatles, con un'immersione totale nei favolosi Sixties, in un emozionante susseguirsi di grandi canzoni e brani indimenticabili, fedelmente proposti ed eseguiti da The Beatbox. Un viaggio che vi condurrà dagli inizi al Cavern Club di Liverpool, passando per la Beatlemania, continuando con le tournée di enorme successo in tutto il
mondo, lo stop ai live, seguito dal concept album della svolta, "Sgt. Pepper", dagli anni della loro maturità artistica e via, fino agli ultimi due album, Abbey Road e Let It Be, ed al mitico concerto finale sul tetto della Apple a Londra. Sul palco The Beatbox, attualmente riconosciuto da stampa e fan club britannici come il miglior live act beatlesiano europeo. Sei cambi di scena, costumi fedelmente riprodotti, strumenti originali e su tutto canzoni eseguite con una ricercatezza e un'accuratezza sonora quasi maniacale. L'abile mano del regista Giorgio Verdelli (Fantastico, Canzonissima, Quelli Della Notte, Mr. Fantasy), firma uno spettacolo di alto livello. Un'esperienza veramente irripetibile per beatlesiani D.O.C. ed anche per tutti coloro i quali hanno nel cuore brani come Yesterday, Let It Be, Get Back, Ticket To Ride e tanti altri.

Marylin Manson + Special Guest

2017-07-25

Ippodromo delle Capannelle


Postepay Rock in Roma 2017

from 2017-06-01 to 2017-08-31

Ippodromo delle Capannelle


Dream Theater

2017-01-30

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Ritornano in Italia i Dream Theater per un tour speciale che farà tappa nella sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica. Lo show durerà tre ore in cui la celebre prog metal band americana suonerà per intero “Images and Words”, assoluta pietra miliare del genere che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo. Saranno inoltre eseguiti estratti da “The Astonishing” ed altri grandi classici. I Dream Theater sono un gruppo musicale progressive metal statunitense fondato a Boston nel 1985 da John Petrucci, John Myung e Mike Portnoy che rimane fino al 2010. La band raggiunge l’apice del successo commerciale negli anni novanta ma la loro attività continua negli anni grazie anche alla qualità dei suoi componenti e ai progetti esterni a cui hanno preso parte. Il loro disco più venduto è Images and Words del 1992 che ottenne numerosi premi e riconoscimenti vendendo due milioni di copie in tutto il mondo.

Vinicio Capossela

2017-04-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia

Se la scorsa estate, nella prima parte del tour, denominata “Polvere”, Capossela aveva dato vita ad uno spettacolo dalle “evocazioni ancestrali, agresti e di frontiera”, portando sul palco la prima parte del suo album “Canzoni della Cupa”, al centro di questo nuovo spettacolo teatrale troveranno invece spazio le Canzoni della Cupa del lato Ombra, oltre ai brani del repertorio di Vinicio Capossela che a questo immaginario sono legati a doppio filo.
« L’Ombra è come una grande scatola in cui abbiamo buttato fin da bambini le cose che abbiamo temuto di mostrare – racconta Vinicio Capossela – L’inconscio personale e quello collettivo stanno in questa grande scatola. Un’Ombra che non nasconde ma rivela: sentimenti, assenze, malebestie, animali totemici, radici, proiezioni, ritrovamenti, defunti, archetipi, draghi, duplicità, governi, personalità. Ogni volta che una passione ci proietta oltre noi stessi essa genera un’Ombra… l’Ombra, questo confine labile tra luce e tenebra, tra coscienza e incoscienza. Tra sogno e consapevolezza. In questa ipnosi si propone di trasportarci questo spettacolo. A mezzo di strumenti ad arco e a corde, a mezzo di ombrografi, generatori d’ombre a valvole e manuali. Un concerto per umbrafili, alla corte di Ipnos, il sonno che incanta. Uno stato ipnotico in cui è consentito addormentarsi, o uscire da sé, ma non usare lo smartphone ».

Angelo Branduardi

2017-03-10

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli

Angelo Branduardi, già da tempo, asseconda la sua versatilità in campo musicale, presentandosi al pubblico con concerti basati su diverse formazioni.
Può così passare dalla classica formazione “rock”, con basso e batteria, all’esecuzione del repertorio di musica del passato, che fa parte della collana “Futuro Antico”, accompagnato dagli strumenti d’epoca del gruppo “Scintille di Musica”, diretto da Francesca Torelli. Ultimamente Branduardi è molto attratto dall’idea del “meno c’è, più c’è”, dal gusto della sottrazione, dalla volontà di spogliare i suoi brani, togliendo là dove normalmente si aggiunge.
La sua musica, ritornando ad essere totalmente acustica, acquista un respiro diverso, quasi esoterico, alla ricerca dell’emozione profonda e il suo partner naturale in questa esperienza non poteva che essere Maurizio Fabrizio, compositore, arrangiatore polistrumentista, autore di grandi successi, scritti per gli interpreti storici della musica italiana, oltreché collaboratore ed amico di Angelo fin dagli anni '70. Il “Concerto in due” sarà basato sull’abilità dei due musicisti, sulla loro capacità di passare con grande facilità da uno strumento all’altro, dalle chitarre al violino, ai flauti, al pianoforte e chissà a quanto altro! Il pubblico potrà così apprezzare da vicino ogni particolare, ogni respiro dell’intesa che lega Angelo e Maurizio: quel magico “accrocchio” (così lo chiama da sempre Angelo) che permette loro di suonare ad occhi chiusi, sempre sapendo quello che sta facendo, o sta per fare, l’altro. Questo concetto di concerto richiede piccoli spazi e un’atmosfera raccolta, per favorire lo scambio d’emozione tra il musicista ed il pubblico, quasi a cancellare la distanza fisica che li divide. La scaletta sarà ricca e varia e rivisiterà anche brani poco eseguiti, ma non mancheranno i “classici” di Branduardi, i suoi grandi successi che verranno così reinterpretati privilegiando il sentire con l’anima, chiedendo allo spettatore di riempire lo spazio lasciato libero. Come dice Angelo: “Il bello di suonare in due sta nel cercare di suggerire più che imporre”.
Sarà come se i musicisti chiedessero allo spettatore: “Vuoi invitarci a casa tua? Vuoi lasciarci entrare?” Grazie e buon concerto!

Scott Bradlee's Postmoderm Jukebox

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Arriva all'Auditorium Parco della Musica la Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox la swing band americana più famosa con il suo tocco vintage al pop moderno.
Gli Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox, o semplicemente PMJ, sono stati definiti da Buffalo News letteralmente un successo postmoderno, capaci di estendere il proprio successo in rete nel mondo reale, viaggiando e esibendosi in tutto il mondo per una fan base in continua crescita. I PJM sono un collettivo di performer - circa 70 membri nel cast in rotazione – che ha trascorso gli ultimi anni raggiungendo un successo dopo l’altro: vantano quasi 500 milioni di visualizzazioni su Youtube e 2 milioni di iscritti al loro canale grazie alle loro performance su Good Morning America, sono in cima alle chart di iTunes e Billboard e si esibiscono in centinaia di show in tutto il mondo. Il segreto del loro successo sta nel loro stile molto particolare dato dal tocco vintage che aggiungono al pop moderno. I Postmodern Jukebox prendono le hit del momento e le re-immaginano e re-arrangiano come se provenissero da epoche precedenti. È così che per loro We can’t stop di Miley Cyrus diventa un brano doo-wop da 15,8 milioni di visualizzazioni e Creep dei Radiohead una ballad da 19,5 milioni di visualizzazioni e uno dei migliori video di cover del 2015 per People. Postmodern Jukebox è un vero colosso che continua a creare nuovi arrangiamenti e show ogni volta diversi con cast di eccezione ad ogni tour, in cui si affiancano nomi di rilievo a talentuosi emergenti. La swing band americana è una forza della natura che sforna ogni settimana un nuovo video incollando la loro fan base ai loro canali social. L’obiettivo delle performance dei Postmodern Jukebox è creare esperienze uniche per i fan, farli fuggire dalla realtà e trascinarli in un sensazionale party anni ’20 in stile Grande Gatsby o nelle esibizioni anni ’40 di Frank Sinatra.

Ligabue

from 2017-02-03 to 2017-05-17

Palalottomatica


Emis Killa

2017-03-27

Atlantico Live


Giorgia

2017-04-01

Palalottomatica


Mannarino

from 2017-03-25 to 2017-03-26

Palalottomatica


Tini

2017-03-30

Palalottomatica


PFM All the best

2017-04-04

Teatro Brancaccio


Filippo Gatti

2017-02-09

Teatro Brancaccino


Luigi Grechi De Gregori

2017-02-23

Teatro Brancaccino


SUM 41

2017-01-31

Atlantico Live


Luigi Grechi De Gregori, Edoardo De Angelis, Michele Ascolese

2017-04-06

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Una serata d’autore, un evento unico che raccoglie sulla stessa scena in due diversi concerti Luigi Grechi De Gregori ed Edoardo De Angelis con Michele Ascolese.
Furono proprio Luigi ed Edoardo, con altri, tra cui Francesco De Gregori e Antonello Venditti, a far approdare la canzone d’autore al mitico Folkstudio nei primi anni ’70. Luigi Grechi De Gregori proporrà alcuni brani estratti dalla raccolta “Tutto quello che ho 2003-2013”, che racchiude i suoi brani più rappresentativi, come “Il Bandito e Il Campione”, inciso su cassetta nel 1990 e reso celebre poi dal fratello Francesco. Il recital ripercorre i successi di Luigi ispirati al mondo musicale d’oltreoceano ma anche a tematiche “di casa nostra”, sempre in bilico tra il folk e l’alt-country. Edoardo De Angelis, con Michele Ascolese, presenteranno il loro ultimo progetto artistico “Il cantautore necessario” che raccoglie originali interpretazioni di brani di Modugno, De André, Tenco, Endrigo, Paoli, Jannacci, Gaber, Ciampi, Dalla, Fossati e dello stesso De Gregori, che firma anche la produzione artistica.
Alla serata interverranno i musicisti che hanno partecipato alla realizzazione dell’album: Primiano Di Biase al pianoforte, Simone “Federicuccio” Talone alle percussioni, Alessandro Tomei al sax ed Edoardo Petretti alla fisarmonica.

Sergio Caputo&Francesco Baccini

2017-03-31

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Sergio Caputo voce, chitarra
Francesco Baccini voce, piano, tastiere
Paolo Vianello piano, tastiere
Luca Pirozzi basso
Massimo Zagonari sax, flauto
Alessandro Marzi batteria

scenografie
Sergio Caputo, Massimiliano Papaleo
Ritornano all’Auditorium Parco della Musica di Roma, Sergio Caputo e Francesco Baccini, uniti nel progetto “The Swing Brothers”. Caputo e Baccini sono due onde anomale nel mare della musica e della cultura italiana. Anticonformisti, antidivi, disallineati, imprevedibili, e difficili da inquadrare. Le canzoni di entrambi hanno fatto storia, sono evolute con loro e ciò è particolarmente evidente nei loro concerti. Per strano che possa sembrare, le strade di Caputo e Baccini - che hanno entrambi iniziato le loro carriere negli anni ’80 - non si erano mai incrociate fino a pochi mesi fa, nonostante le loro molte similitudini. Poi, è nato un sodalizio umano e artistico che oggi li porta, sotto la sigla di “The Swing Brothers”, a iniziare un tour insieme in cui proporranno i loro successi classici - ma anche alcuni dei loro successi più contemporanei - sommando così due audience diverse che hanno però molto in comune: la passione per la musica vera, per il filone jazz-swing associato a testi ironici e brillanti, e per le canzoni che ti fanno stare bene; perchè la prima missione della musica, secondo Caputo e Baccini, è regalare al pubblico emozioni positive.Lo spettacolo preparato dai due cantautori e composto, dai migliori classici del repertorio dei due artisti: da “Un sabato italiano” a “Il Garibaldi innamorato” di Caputo fino a “Le donne di Modena” o “Sotto questo sole” di Baccini e “Non fidarti di me” il primo singolo inedito composto a quattro mani dai due cantautori. Sergio Caputo e Francesco Baccini stanno attivamente lavorando insieme su un album che conterrà brani inediti di ambedue, realizzati e interpretati insieme. L'album dovrebbe uscire a marzo 2017, e il concerto potrebbe contenere un'anteprima di alcuni brani.

Banda Musicale della Polizia di Stato, Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, direttore Maurizio Billi, maestro del coro Ciro Visco

2017-05-07

Auditorium Parco della Musica


Orchestra e Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Juraj Valčuha direttore, Ciro Visco maestro del Coro

2017-04-23

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Manfred Honeck direttore

2017-04-09

Auditorium Parco della Musica


Percussioni di Santa Cecilia

2017-04-02

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Carlo Rizzari direttore

2017-03-19

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Carlo Rizzari direttore

2017-03-12

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Carlo Rizzari direttore

2017-03-05

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Pablo Heras-Casado direttore

2017-02-26

Auditorium Parco della Musica


Ensemble del Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Ciro Visco direttore

2017-02-19

Auditorium Parco della Musica


Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Carlo Rizzari direttore

2017-02-05

Auditorium Parco della Musica


DUPLICATO DI [Banda Musicale della Guardia di Finanza, Leonardo Laserra Ingrosso direttore]

2017-01-29

Auditorium Parco della Musica


Ariana Grande

2017-06-15

Palalottomatica

The American pop star teens’ idol Ariana Grande, will perform in a concert with her Dangerous Woman tour in Rome as well. The concert will take place at Palalottomatica on 15th of June


Art Garfunkel

2017-02-18

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Art Garfunkel
Tab Laven chitarra
Cliff Carter tastiere
Il celebre artista americano Art Garfunkel arriva all'Auditorium Parco della Musica con un recital intimo dove interpreterà il suo repertorio da solista, i grandi successi di Simon&Garfunkel, le incisioni di alcuni dei suoi compositori preferiti – Jimmy Webb, Randy Newman e George Gershwin – e parti della sua prossima autobiografia. Il 2015 e il 2016 sono stati anni eccezionali per Garfunkel, ha girato moltissimo in tour e ha continuato a lavorare sul proprio libro. Ha tenuto moltissimi concerti in oltre 13 nazioni, incluso il suo primo show in Corea, due passaggi attraverso l’Europa compresa la famosa Royal Albert Hall di Londra, uno storico affollatissimo concerto al Bloomfield Stadium di Tel Aviv in Israele e uno spettacolo sold out alla Carnegie Hall di New York. Ha avuto anche il tempo di presenziare al “Jimmy Fallon Show” dove ha interpretato "Can't Feel My Face/Sound of Silence" con i "Black Simon&Garfunkel”. Caratterizzato come quel che il New York Times ha descritto “un bel controtenore”, il cantante Art Garfunkel ha lasciato un segno indelebile sulla musica mondiale sia come artista solista che come parte degli impareggiabili Simon&Garfunkel. Ha anche goduto di una carriera di successo come attore, pubblicato un libro di poemi in prosa e pubblicato dodici album solisti originali, il più recente dei quali è “Some Enchanted Evening”. Poi, nel 2012, ha orgogliosamente pubblicato il corpo di lavoro della sua vita, un doppio CD intitolato “The Singer”.

Arisa

2017-02-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Arisa voce
Giuseppe Barbera pianoforte, coro
Placido Salamone chitarre
Alessio Graziani tastiere, coro
Naif polistrumentista, coro
Sandro Rosati basso
Giulio Proietti batteria



Parte a gennaio il nuovo tour teatrale di Arisa “Voce 2017”. Il repertorio del live include il suo ultimo lavoro “Guardando il cielo” - 10 intensi brani cui è particolarmente legata per il lavoro fatto sui testi e sulla composizione musicale – e i suoi brani più celebri e amati a cui ha dato nuova vita riarrangiandoli con stili musicali diversi. Il percorso artistico di Arisa è molteplice: cantante, autrice, attrice, scrittrice, personaggio televisivo ma sempre illuminato dal talento e dalla voglia di mettersi costantemente in discussione. Arisa ha all’attivo cinque album e ha vinto due edizioni del Festival di Sanremo, nel 2009 con “Sincerità” e nel 2014 con “Controvento”. Con uno straordinario talento vocale ed espressivo, la capacità di condividere emozioni comuni a molti, Arisa sarà sul palco e tra il pubblico in platea a sottolineare il legame con la gente per ridere, scherzare, recitare, commuovere e cantare di amori felici e infelici, dolore, sincerità, bizzarri tradimenti, democrazia, pace, condominii, terra e cielo.

Alvaro Soler

2017-02-24

Spazio Novecento


Afterhours

2017-03-22

Atlantico Live


Semplicemente Cristina tour - Cristina D'avena in concerto

2017-01-28

Atlantico Live


Tokyo Hotel

2017-03-29

Atlantico Live


MARRA/GUE'

2017-02-18

Atlantico Live


Biffy Clyro

2017-02-06

Atlantico Live


La Traviata - I Virtuosi dell'opera di Roma

from 2017-01-02 to 2017-03-25

Chiesa San Paolo entro le mura

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


Abbadream

2017-04-13

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Abbadream è un doveroso omaggio ad una grande band, le cui canzoni sono ormai considerate un vero e proprio ‘cult’.
Le canzoni sono eseguite interamente dal vivo da una band che supporta le due voci femminili e un coro. Ma non è solo la musica a fare grande uno spettacolo: numerosi cambi di abito, coreografie Abba-style fanno da contorno ai grandi successi di una band che ha segnato la storia della musica pop.
Abbadream è un vero e proprio fenomeno: 10.000 amici su Facebook e i fans della band svedese che accorrono in teatro per rivivere le emozioni attraverso canzoni indimenticabili. Il primo tour teatrale di Abbadream ha registrato sold-out a Milano, Bologna, Firenze, Padova e le serate sono occasione di grande divertimento … tutti in piedi … a teatro si può anche ballare!

Sergio Cortés

2017-03-09

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Quello di Sergio Cortés è molto più di un tributo a Michael Jackson. E' un vero show con tanto di coreografie ed effetti speciali. Somiglianza scenica, voce e danza: questi gli ingredienti che rendono lo spettacolo qualcosa di veramente unico, attirando vecchi fan nostalgici del grande re della musica pop, ma anche nuove generazioni, uniti dall’amore per Michael Jackson, la sua musica e le sue canzoni. Sergio Cortés, il miglior impersonator e sosia riconosciuto a livello mondiale, su palco non si risparmia; le coreografie, eseguite insieme ai ballerini sono precise e scrupolose, ricreate nei minimi dettagli. Non mancano i grandi classici come “Man in the Mirror” “Thriller” “Smooth Criminal” “Heal the World” e tanti altri. Completano lo show i musicisti, potenti ma nel contempo raffinati e rigorosamente live.

Domeniche in Musica – Matinée a Santa Cecilia

from 2016-10-16 to 2017-05-07

Auditorium Parco della Musica


Prove d’Ascolto

from 2016-11-24 to 2017-05-19

Auditorium Parco della Musica


Mettiamoci alla prova

from 2016-11-23 to 2017-04-26

Auditorium Parco della Musica


I quattro elementi - Insieme alla scoperta del quinto elemento: la Musica

2017-05-10

Auditorium Parco della Musica


Cenerentola

2017-05-07

Auditorium Parco della Musica


Percussioni Lab - Se volete vincere… dovete batterle

2017-04-11

Auditorium Parco della Musica


Ad.Agio concerti interculturali a corpo libero

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica


Musica in‐attesa. Concerto per donne in gravidanza

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica


Ottoni Lab - Il metallo che suona e diverte

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica


Biancaneve e i sette suoni

from 2017-04-02 to 2017-04-07

Auditorium Parco della Musica


Le Voci Lab

2017-03-28

Auditorium Parco della Musica


La JuniOrchestra per le Scuole - I ragazzi per i ragazzi

2017-03-20

Auditorium Parco della Musica


La JuniOrchestra per il Policlinico - I ragazzi per i ragazzi

2017-03-19

Auditorium Parco della Musica


Anna e Zef

from 2017-03-12 to 2017-03-14

Auditorium Parco della Musica


Santa Cecilia Gordon Festival

from 2017-03-11 to 2017-03-13

Auditorium Parco della Musica


Macy Gray

2017-03-11

Auditorium Conciliazione


Piano Lab Sette note in bianco e nero

2017-03-07

Auditorium Parco della Musica


Archi Lab Tutto nacque da un archetto…

2017-02-28

Auditorium Parco della Musica


Arpissima Arpa, musica, passione e molto di più

from 2017-02-25 to 2017-02-26

Auditorium Parco della Musica


Legni Lab Un soffio di Musica che nasce nel bosco

2017-02-14

Auditorium Parco della Musica


Concerto da Camera

2017-05-28

Sala Baldini


Concerto a Due

2017-04-23

Sala Baldini


Dal Romantico al Jazz

2017-03-19

Sala Baldini


Un viaggio nel Barocco Europeo

2017-02-19

Sala Baldini


Cenerentola

from 2017-02-12 to 2017-05-07

Auditorium Parco della Musica


Voci Bianche Lab Come da piccoli si può cantare “alla grande”

2017-02-07

Auditorium Parco della Musica


Santa Cecilia Gordon Festival

from 2017-01-28 to 2017-01-30

Auditorium Parco della Musica


Ciak, Music in the Stars

from 2017-01-22 to 2017-01-24

Auditorium Parco della Musica


Marianne Mirage

2017-03-25

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Teatro Studio Borgna
A causa di impegni promozionali legati alla partecipazione al prossimo Festival di Sanremo, il concerto è spostato al 25 marzo.
I biglietti del 20 gennaio resteranno validi per la nuova data. Sarà possibile chiedere il rimborso dei biglietti fino al 31 gennaio 2017 presso il punto vendita di acquisto.


La giovane cantautrice italiana dalla forte presenza scenica Marianne Mirage presenta l’album di esordio “Quelli come me”, uscito a marzo 2016. Nel live Marianne Mirage si esibisce accompagnandosi con la chitarra e con Francesco Meles alle zucche africane
Marianne Mirage è una voce moderna e antica allo stesso tempo, in grado di valorizzare al meglio le nuove sonorità. Inizialmente ispirata al jazz, l’artista, grazie alle sue numerose influenze ed alla sua voglia di sperimentare, arriva ora ad un concetto di urban – soul diretto e naturale. “Quelli Come Me” è il disco di debutto anticipato da “Lo So Cosa Fai” - street single dall’animo urbano che vede la collaborazione del rapper Elijah Hook – e dal singolo “Game Over”; “Quelli Come Me” è una finestra aperta sul mondo cosmopolita di Marianne Mirage, un inno alle battaglie quotidiane ed alle storie di vita.

I Dinosauri

2017-03-08

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Petrassi
Giovanni Rubbiani chitarra acustica, voce
Alberto Cottica fisarmonica, voce
Stefano Cisco voce, chitarra
Ebbene sì, ci rimettiamo assieme. Nell’anno del signore 2016, quando i CD sono un reperto del Mesozoico, i locali live sono in crisi nera e tutti e tre abbiamo un bel po’ di altri progetti a cui pensare. Ma certe cose vengono fuori naturalmente, come le ortiche lungo i fossi. Così è successo che una sera, a cena, ci siamo detti “Sarebbe bello rifare un altro tour come quello di 40 anni. Però ci servirebbe un pezzo nuovo, per evitare l’effetto nostalgia”. Abbiamo scritto un pezzo, poi un altro, un altro ancora, poi dieci, poi quindici e alla fine ci siamo trovati con un album. Abbiamo deciso di chiamarlo I dinosauri perché è così che ci sentiamo. Antichi, ingrigiti, lontani anni luce dall’era dei talent show. Ma con pelle dura, artigli affilati, e una storia potente alle spalle. Quindi succede questo. Tra giugno e luglio ce ne andiamo in studio a registrare una decina di pezzi nuovi di zecca in compagnia degli amici (un po’ dinosauri anche loro) Kaba Cavazzuti e Massimo Giuntini. A Febbraio 2017 partirà un mini tour italiano fra teatri e locali. Poi, si vedrà.
I dinosauri sarà un disco piccolo, fatto di ingredienti semplici: chitarra, fisarmonica, voce e poco altro. I soliti quattro accordi del folk. Abbiamo scoperto che il folk invecchia bene, meglio del rock, o perlomeno a noi sembra così. È la musica che accompagnava i nostri viaggi in Irlanda negli anni 90, ed è quella che ancora oggi riesce a raccontare le nostre storie da cinquantenni. Quindi, si parte. È la nostra prima avventura discografica insieme dal 1999, anno di Fuori campo dei Modena City Ramblers. Siamo felici, curiosi, un po’ arrugginiti e un bel po’ emozionati. Se ci date una spinta sarà più facile rimettersi in moto. A tutti, un gigantesco grazie in dinosaurese. Roar!

Omaggio a Dario Marianelli

2017-06-28

Teatro Palladium


Italian Discoveries

2017-06-12

Teatro Palladium


Amore e morte al Corso

2017-05-25

Casa di Goethe


Capolavori a domicilio: nuove forme di virtuosismo

2017-04-27

Accademia di Danimarca


Impressions

2017-03-31

Teatro Palladium


La perfezione della forma ai tempi della guerra

2017-03-16

Accademia di Danimarca


Four Walls

2017-02-28

Teatro Palladium


Diamo il La

from 2017-02-07 to 2017-02-08

Teatro Palladium


Depeche Mode

2017-06-25

Stadio Olimpico

The Depeche Mode performing again with an album and a world tour, the Global Spirit Tour 2017.

The tour, that will follow the new album, will be structured in 32 concerts in 32 Countries, also in Italian cities: on the 25th June at the Olympic Stadium in Rome, on the 27th June at San Siro in Milan and on the 29th  June at Renato Dall’Ara in Bologna.


Gustav Mahler: Il titano

2017-04-12

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Andante italiano alla belga di Lucio Gregoretti

2017-04-05

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Bruno Taddia e Andrea Corazziari

2017-03-29

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Caterina Demetz e Federica Bortoluzzi

2017-03-15

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


La sonata Appassionata di Beethoven: certezze e ipotesi su un’opera che cambiò la storia

2017-03-08

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Musiche dalle regioni d’Italia: Sardegna

2017-03-01

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Fantasia

2017-02-22

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Ars Duo: Marco Fiorentini e Laura Pietrocini

2017-02-15

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Il piccolo spazzacamino di Benjamin Britten

2017-02-08

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Marco Betta incontra Roberto Andò e Ruggero Cappuccio

2017-02-01

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Roma Sinfonietta Stagione 2016 - 2017

from 2016-10-12 to 2017-04-12

Auditorium Ennio Morricone - Università Tor Vergata


Galà Tango: Tango Tradicional (historia)

from 2017-01-03 to 2017-03-28

Teatro Salone Margherita


Tiziano Ferro in concert at the Olympic Stadium

from 2017-06-28 to 2017-06-30

Stadio Olimpico

Tiziano Ferro back on stage with 9 live concerts: from the first days of October new concert dates have been announced. A tangible sign that Tiziano is back after his big tour throughout Italian stadiums and European sports buildings.

A nine stop trip which of course could not miss a stop in Rome always ready to welcome him. The concert is scheduled on 28th June 2017 at the Olympic Stadium. The tour is starting a few months after  the publication of his new album “Il Mestiere della Vita”.


Scott Bradlee's Postmoderm Jukebox

2017-04-04

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
Arriva all'Auditorium Parco della Musica la Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox la swing band americana più famosa con il suo tocco vintage al pop moderno.
Gli Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox, o semplicemente PMJ, sono stati definiti da Buffalo News letteralmente un successo postmoderno, capaci di estendere il proprio successo in rete nel mondo reale, viaggiando e esibendosi in tutto il mondo per una fan base in continua crescita. I PJM sono un collettivo di performer - circa 70 membri nel cast in rotazione – che ha trascorso gli ultimi anni raggiungendo un successo dopo l’altro: vantano quasi 500 milioni di visualizzazioni su Youtube e 2 milioni di iscritti al loro canale grazie alle loro performance su Good Morning America, sono in cima alle chart di iTunes e Billboard e si esibiscono in centinaia di show in tutto il mondo. Il segreto del loro successo sta nel loro stile molto particolare dato dal tocco vintage che aggiungono al pop moderno. I Postmodern Jukebox prendono le hit del momento e le re-immaginano e re-arrangiano come se provenissero da epoche precedenti. È così che per loro We can’t stop di Miley Cyrus diventa un brano doo-wop da 15,8 milioni di visualizzazioni e Creep dei Radiohead una ballad da 19,5 milioni di visualizzazioni e uno dei migliori video di cover del 2015 per People. Postmodern Jukebox è un vero colosso che continua a creare nuovi arrangiamenti e show ogni volta diversi con cast di eccezione ad ogni tour, in cui si affiancano nomi di rilievo a talentuosi emergenti. La swing band americana è una forza della natura che sforna ogni settimana un nuovo video incollando la loro fan base ai loro canali social. L’obiettivo delle performance dei Postmodern Jukebox è creare esperienze uniche per i fan, farli fuggire dalla realtà e trascinarli in un sensazionale party anni ’20 in stile Grande Gatsby o nelle esibizioni anni ’40 di Frank Sinatra.

Classici ... Incontri. I Stagione Concertistica Internazionale

from 2016-10-23 to 2017-05-28


Concerto di Pasquetta

2017-04-17

Sala Baldini


Concerto di Pasqua

2017-04-16

Sala Baldini


Loreena McKennit a Trio Performance

2017-03-26

Auditorium Parco della Musica

Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia
Loreena McKennit
Brian Hughes chitarra
Caroline Lavelle violoncello
Torna all’Auditorium Parco della Musica, a distanza di 5 anni, Loorena McKennitt, regina indiscussa della musica celtica. Insieme all’artista, sul palco, ci saranno due dei suoi collaboratori di più lungo corso, il chitarrista Brian Hughes e la violoncellista Caroline Lavelle.
Le performance della polistrumentista canadese, acclamate in tutto il mondo, narrano musica e storie che hanno ispirato l’artista durante i suoi viaggi esotici alla ricerca delle tradizioni celtiche, dalla Cina alla Mongolia, fino alla Turchia e all’Irlanda. Il tour che toccherà l’Auditorium è impreziosito dal connubio con la poesia mistica di Yeats, dall’opera di autori classici quali Shakespeare e Tennyson e che comprende il materiale tratto dal suo Troubadours on the Rhine, che nel 2012 è valso all’artista la candidatura al Grammy. La musica di Loreena McKennitt che spazia tra il sound celtico eclettico, il pop, il folk e la world music ha conquistato critica e pubblico. L’artista ha macinato cifre importanti - 14 milioni di album venduti in tutto il mondo - dischi d’oro, di platino e multi-platino.
La performance in trio ha un carattere molto più intimo rispetto alle precedenti esibizioni con la sua band e si intreccia con le storie personali che vanno a toccare direttamente gli animi del pubblico.

“ È difficile credere che siano passati 5 anni dall’ultima volta che siamo venuti in Europa, e per noi è un periodo davvero lungo – dice Loreena McKennitt – Abbiamo sempre amato le performance all’estero, soprattutto in primavera. Sono personalmente impaziente di condividere con il pubblico questa performance in trio e in particolare la sua intrinseca intimità. E, naturalmente, è sempre un piacere incontrare nuove persone e riconnettersi con quelle che abbiamo incontrato durante i precedenti tour .”

Litfiba

2017-04-05

Palalottomatica


Roma Tre Orchestra Stagione 2016 - 2017

from 2016-10-06 to 2017-06-28

Università Roma Tre - Aula Magna di Lettere


Quartetti rari

2017-06-18

Sala dell'Immacolata


Quell’amor ch’è palpito...

2017-06-11

Sala dell'Immacolata


“Mo - Ma” viaggio nel Tempo e nello Spazio

2017-05-21

Sala dell'Immacolata


Gemütlichkeit

2017-05-14

Sala dell'Immacolata


Mysticism

2017-04-23

Sala dell'Immacolata


O Salutaris Hostia

2017-04-09

Sala dell'Immacolata


Domenico Zipoli, il Gesuita dei due mondi

2017-03-26

Sala dell'Immacolata


The Salley Gardens

2017-03-19

Sala dell'Immacolata


Fate, folletti ed altre creature fantastiche

2017-03-12

Sala dell'Immacolata


Operisti… al pianoforte

2017-02-26

Sala dell'Immacolata


Il dolce tempo

2017-02-12

Sala dell'Immacolata


Reynaldo Hahn "La Paix, melodie di pace"

2017-01-29

Sala dell'Immacolata


Musica ai Ss. Apostoli 2016-2017

from 2016-09-25 to 2017-06-18

Sala dell'Immacolata


Mozart, Piazzolla, Rodriguez, Chaplin, Galliano

2017-05-16

Università La Sapienza - Aula Magna


Musiche di W. Walton su testi di E. Sitwell

2017-04-22

Università La Sapienza - Aula Magna


Sonate di Vivaldi e Leclair

2017-04-11

Università La Sapienza - Aula Magna


Notre amitié est invariabile: Schubert, Liszt, Wagner, Dvořák, Brahms

2017-04-08

Università La Sapienza - Aula Magna


Ginastera, D. Scarlatti, Ravel, Sciarrino, Ravel

2017-04-01

Università La Sapienza - Aula Magna


Bach: Variazioni Goldberg BWV 988

2017-03-28

Università La Sapienza - Aula Magna


100° Anniversario della Rivoluzione d'Ottobre

2017-03-14

Università La Sapienza - Aula Magna


Mozart, Schubert, Schumann, Mendelssohn

2017-03-11

Università La Sapienza - Aula Magna


La Défense de la Basse de Viole, contre les prétentions du Violoncelle

2017-03-04

Università La Sapienza - Aula Magna


Mahler Remixed

2017-02-28

Università La Sapienza - Aula Magna


Serata Gershwin

2017-02-18

Università La Sapienza - Aula Magna


Flamenco, Fandango e Fantasie spagnole

2017-02-07

Università La Sapienza - Aula Magna


Maratona Bartók

2017-02-04

Università La Sapienza - Aula Magna


Tallis Scholars

2017-01-31

Università La Sapienza - Aula Magna


Musica PourParler: The Symphonic Musical

2017-02-08

Università La Sapienza - Aula Magna


I concerti dell'Aula Magna 2016-2017 - Istituzione Universitaria dei Concerti (IUC)

from 2016-10-11 to 2017-05-16

Università La Sapienza - Aula Magna


Variazioni Goldberg

2017-03-15

Auditorium Parco della Musica


Murray Perahia in recital

2017-03-06

Auditorium Parco della Musica


Haydn 2032

2017-03-01

Auditorium Parco della Musica


Mahler / Fauré / Brahms

2017-02-13

Auditorium Parco della Musica


Jan Lisiecki in recital

2017-02-13

Auditorium Parco della Musica


Alexander Melnikov in recital

2017-02-08

Auditorium Parco della Musica


Il Volo

2017-05-12

Palalottomatica


Čajkovskij, Il lago dei cigni

from 2017-06-15 to 2017-06-17

Auditorium Parco della Musica


Brahms, Concerto per violino

from 2017-06-08 to 2017-06-10

Auditorium Parco della Musica


Mozart, Concerto per due pianoforti

from 2017-05-25 to 2017-05-29

Auditorium Parco della Musica


DUPLICATO DI [Mischa Maisky interpreta Dvořák]

from 2017-05-19 to 2017-05-21

Auditorium Parco della Musica


Mischa Maisky interpreta Dvořák

2017-05-14

Auditorium Parco della Musica


Čajkovskij, Concerto per Pianoforte n. 1

from 2017-04-27 to 2017-04-29

Auditorium Parco della Musica


Bartók, Concerto per orchestra

from 2017-04-20 to 2017-04-22

Auditorium Parco della Musica


Bach, Passione secondo Giovanni

from 2017-04-13 to 2017-04-15

Auditorium Parco della Musica


Ritmo

from 2017-04-06 to 2017-04-08

Auditorium Parco della Musica


Vienna 1884-1934

from 2017-03-30 to 2017-04-01

Auditorium Parco della Musica


Händel, Messiah

from 2017-03-23 to 2017-03-25

Auditorium Parco della Musica


Brahms, Sinfonia n. 2

from 2017-03-16 to 2017-03-18

Auditorium Parco della Musica


Beethoven, Sinfonia "Eroica"

from 2017-03-09 to 2017-03-11

Auditorium Parco della Musica


Also Sprach Zarathustra

from 2017-03-02 to 2017-03-04

Auditorium Parco della Musica


Mozart, Sinfonia "Jupiter"

from 2017-02-23 to 2017-02-25

Auditorium Parco della Musica


The Black Gondola

from 2017-02-16 to 2017-02-18

Auditorium Parco della Musica


Daniele Gatti - Das Paradies und die Peri

from 2017-02-09 to 2017-02-11

Auditorium Parco della Musica


Valery Gergiev dirige La Sagra della Primavera

from 2017-02-02 to 2017-02-04

Auditorium Parco della Musica


Buon compleanno Amadeus!

2017-01-27

Auditorium Parco della Musica


Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Stagione da Camera 2016-2017

from 2016-10-26 to 2017-05-15

Auditorium Parco della Musica


Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Stagione Sinfonica 2016-2017

from 2016-09-07 to 2017-06-17

Auditorium Parco della Musica


Madame Pink

from 2017-03-14 to 2017-03-19

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Di libretto: A. Arias, R. De Ceccaty, regia di A. Arias, musiche di M. Plati, M. Gioia, scene di A. Iacurci, con G. Aprea, F. Cangiano, M. Gioia, G. Musiu, P. Serra.

Dik Dik

2017-05-09

Teatro Vittoria


La Traviata - i Virtuosi dell'Opera di Roma

from 2017-04-01 to 2017-10-31

Teatro Salone Margherita

Opera in three acts by F.M. Piave with orchestra, singers, choir and scenography


hotel san lorenzo roma

Rome Hotel | Home

Hoteles en Roma San Lorenzo wifi gratuito del hotel
Hotel di Charme Roma
hotel roma nomentano trieste
. Hotel Carlo Magno ™ Hotel Address: Via Sacco Pastore ,  13, Roma, Italia.
Tel: +39 06/8603982. Fax: +39 06/068604355. City Zone of Roma Montesacro - Nomentana Salaria - Porta di Roma - Tiburtina
GeoCoordinates +41° 55' 54.85", +12° 31' 37.62"